Vai al contenuto

Cerca nel Forum

Risultati per i tag 'storico'.

  • Cerca per Tag

    Tag separati da virgole.
  • Cerca per Autore

Tipo di contenuto


Il mondo dell'editoria, senza filtri.

  • Inizia qui la tua avventura nella community
    • Regolamento del Forum
    • Ingresso
    • Bacheca
  • Il mondo dell'editoria
    • Case Editrici
    • Piattaforme Print on Demand
    • Agenzie Letterarie
    • Freelance
    • Questioni legali
    • Concorsi ed Eventi esterni
    • Varie ed eventuali
  • Officina
    • Narrativa
    • Poesia
    • Contest del Writer's Dream
    • I migliori racconti del WD
    • I nostri libri
  • Documentazione
    • Scrivere
    • Leggere
  • Area Relax
    • Agorà
    • WD Club
    • Il blog del Writer's Dream

Categorie

  • Arte, cinema e fotografia
  • Azione e avventura
  • Biografie, diari, memorie
  • Fantascienza, Horror, Fantasy
  • Gialli e Thriller
  • Letteratura non di genere
  • Letteratura erotica
  • Letteratura Rosa
  • Bambini e ragazzi
  • Società e Scienze sociali
  • Storia
  • Poesia

Categorie

  • Arte, cinema e fotografia
  • Azione, avventura
  • Biografia, diari e memorie
  • Fantascienza, Horror e Fantasy
  • Gialli e Thriller
  • Letteratura Erotica
  • Letteratura Rosa
  • Letteratura non di genere
  • Bambini e Ragazzi
  • Società e Scienze sociali
  • Storia
  • Poesia

Calendari

  • Presentazione in Libreria
  • Concorso Letterario
  • Corso di scrittura
  • Altro
  • Evento del Writer's Dream

Cerca risultati in...

Cerca risultati che...


Data di creazione

  • Inizio

    Fine


Ultimo Aggiornamento

  • Inizio

    Fine


Filtra per...

Iscritto

  • Inizio

    Fine


Gruppo


Sito personale


Skype


Facebook


Twitter


Provenienza


Interessi

Trovato 162 risultati

  1. Writer's Dream Staff

    Newton Compton Editori

    Nome: Newton Compton editori Genere: narrativa, saggistica, rosa, gialli & thriller, storia, cucina, classici, young adult, kids, manualistica, arte, cinema, teatro, avventura Invio manoscritti: http://www.newtoncompton.com/chi-siamo/contatti Distribuzione: Messaggerie libri. Sito: http://www.newtoncompton.com/ Facebook: https://www.facebook.com/NewtonComptonEditori Pubblicazione: senza contributo.
  2. Fraudolente

    Torre di Valteva, ottobre 1728

    Spero di non turbare con qualche necessario "dettaglio" un po' spinto. Se così fosse, non esitate a censurare... Torre di Valteva, ottobre 1728 Faustina dormiva della grossa. Teveruccio si stirò e, scansate le coperte, scese dal letto. Era caldo, ma non abbastanza: meglio ravvivare! E aggiunse due ciocchi di faggio nel camino. Il crepitio la svegliò: «Mio signore, avete freddo?» «Certo che ho freddo, e tu sei qui per scaldarmi.» «Come posso servirvi?» si illuminò Faustina scoprendo le flosce vergogne al bagliore della fiamma. Teveruccio le si stese accanto: voleva che lei lo montasse, e lo assecondò. Eccolo! Oddio, quanto era grosso! Iniziò lentamente, su e giù, ansimando e gemendo mentre lui la fissava con un sorrisetto ironico e noncurante. Eppur gli piaceva, ne era più che sicura: altrimenti… Altro che quell’omuncolo vecchio e rinsecchito di suo marito! Il padrone era un amante coi fiocchi, instancabile e vigoroso: una vera gioia peccare con lui! Faustina finì grufando più volte come una cinghiala nel sottobosco. «Mio signore, perché mi avete scelta? Sono vecchia e grassa e, con tutte le servette giovani e di primo pelo…» Si pentì subito di averlo chiesto, ma da troppo tempo voleva sapere. Teveruccio si imbronciò. Poi, ripensandoci, indicò l’iscrizione sulla cappa del camino: «Se tu sapessi leggere, in quelle parole troveresti la risposta.» Faustina si alzò e, nuda e in punta di piedi, si avvicinò al focolare. Passò un dito nelle lettere incise nel travertino: «Perché non mi dite voi ciò che c’è scritto?» Teveruccio, alto, moro e muscoloso, raggiunse Faustina, bassa, pingue e flaccida. La fissò declamando i versi in latino. «Mio signore, questa è roba da preti, e io non capisco.» «Peccato…» rise il padrone. Al tepore accogliente del camino, mentre fuori imperversavano la pioggia e il vento dell’autunno, fu una lunga notte di piacere, fin quando, poco prima dell’alba, non si addormentarono. Il letto andò al centro della stanza, e il cupo rimbombo la destò. «Teveruccio,» sussurrò abbracciandolo, «la casa trema!» Con un fragore assordante il fabbricato si inclinò. Caddero i calcinacci dal soffitto e si aprirono i cassetti del comò. «Moriremo,» strillò Faustina, «e sconteremo i nostri peccati all’inferno!» La porta si spalancò, i ceppi accesi ruzzolarono sul pavimento e lo scuro della finestra si sfilò dai cardini. Dabbasso, il garzone di cucina stridulo gridò: «È la fine del mondo!» «La fine del mondo…» gli fecero eco le serve. Ma il mondo, invece di finire, si mosse, anche se solo per pochi e interminabili minuti. «Miracolo!» corse Faustina alla finestra. Le grandi chiappe pallide continuarono a tremare mentre si sporgeva: al posto dell’aia, laggiù, vide un mare di melma… «Mio signore, la torre è scesa a valle, e con lei la casa! Siamo finiti sulla sponda della Teva!» Teveruccio recuperò gli alari e sistemò i tizzoni con la pinza: «Dopo la frana, ci mancherebbe anche l’incendio…» La lastra di travertino giaceva in due pezzi sulle tavelle del solaio. Teveruccio li raccolse e provò a ricomporli: combaciavano perfettamente. Sbuffò brontolando: «Che importa?» Andò alla finestra e gettò i frammenti della lapide nel fango, che li risucchiò.
  3. Ospite

    Castelvecchi

    Nome editore: Castelvecchi Sito: http://www.castelvecchieditore.com/ Generi valutati: romanzi storici, classici del Novecento, narrativa contemporanea, saggistica, saggi brevi con una forte impronta divulgativa sui grandi temi della contemporaneità, intervento politico, economico e di denuncia Invio manoscritti: http://www.castelvecchieditore.com/manoscritti/ Distribuzione: non viene specificata Facebook: https://www.facebook.com/Castelvecchi-editore-327367067162/
  4. Fino a
    L’Associazione culturale e teatrale “Luce dell’Arte” di Roma indice il Premio di Poesia, Narrativa e Teatro “Memorial Giovanni Leone” – I valori della famiglia 1^ Edizione, in onore del rag. Giovanni Leone, un“uomo di grande spessore culturale”, ricco di una rara nobiltà d’animo, distintosi per l’impegno e l’ardore messi nel suo lavoro di impiegato postale, ma soprattutto per la forte sete di conoscenza che l’ha portato a studiare sempre libri di svariate discipline, costruendosi in casa un’enorme biblioteca, ed il senso di sacrificio, amore per la famiglia che l’ha accompagnato fin da giovanissimo, dandogli la forza di vincere ogni battaglia esistenziale. Ecco perché abbiamo voluto sottolineare il tema “I valori della famiglia”, ritenendolo il motore principale di questo uomo che ha lasciato tanto interiormente a chi ha avuto la fortuna di conoscerlo o averlo vicino. Il premio è suddiviso in Tre sezioni ed è aperto ad autori italiani e stranieri. Età minima autori per partecipare 18 anni; età massima nessun limite. Sezione A) Poesia a tema Libero: si può partecipare con poesie edite o inedite in lingua italiana o vernacolo con traduzione che trattino qualsiasi tematica. Il numero massimo di opere da inviare è di tre. Sono ammessi anche libri editi di poesia o e-book e raccolte poetiche inedite. Nessun limite di lunghezza per gli elaborati. N.B. E’ possibile inviare illustrazione o dipinto di propria creazione con annessa breve poesia o piccola raccolta poetica, in questo caso allegare copia opera artistica in formato jpeg 13 x18. Sezione B) Narrativa e Teatro a tema “I valori della famiglia”: si può partecipare con racconti, romanzi e testi teatrali editi o inediti con tema “I valori della famiglia”, in larga misura opere che trattino qualsiasi situazione e sentimento legato alla famiglia. Nel genere testi teatrali precisiamo che oltre a commedie e tragedie, sono ammessi per la partecipazione monologhi, corti teatrali e brevi sceneggiature. Il numero massimo di opere da inviare è di tre. Si possono inviare anche e-book. Nessun limite di lunghezza per gli elaborati. N.B. E’ possibile inviare illustrazione o dipinto di propria creazione con annesso racconto breve o monologo, in questo caso allegare copia opera artistica in formato jpeg 13 x18. Sez. C) Narrativa e Teatro a tema Libero: si può partecipare con racconti, romanzi e testi teatrali editi o inediti che trattino qualsiasi tematica. Nel genere testi teatrali precisiamo che oltre a commedie e tragedie, sono ammessi per la partecipazione monologhi, corti teatrali e brevi sceneggiature. Il numero massimo di opere da inviare è di tre. Si possono inviare anche e-book. Nessun limite di lunghezza per gli elaborati. N.B. E’ possibile inviare illustrazione o dipinto di propria creazione con annesso racconto breve o monologo, in questo caso allegare copia opera artistica in formato jpeg 13 x18. Premi per i Primi Quattro classificati, Premio Assoluto della Critica, Premio Miglior Giovane Autore, Menzioni Speciali, Segnalazioni di Merito e Diplomi d’Onore. Prevista quota di partecipazione base di 10 euro. Scadenza bando il 10/07/2017. Per richiesta di bando completo, contattare il Presidente dell'associazione, la dr.ssa Carmela Gabriele, al seguente indirizzo e-mail: associazionelucedellarte@live.it. Recapito telefonico Ass. Luce dell'Arte: 3481184968. Il sito da visitare è: www.lucedellarte.altervista.org Pagina Facebook Ass: Associazione culturale e teatrale Luce dell’Arte Pagina Facebook Premio: Premio di Poesia, Narrativa e Teatro “Memorial Giovanni Leone” Pagina Google Premio: Premio di Poesia, Narrativa e Teatro “Memorial Giovanni Leone”- I valori della famiglia
  5. Alexmusic

    Sibrium

    Titolo: Sibrium Autore: Alessandro Cuccuru Editore: Aporema Edizioni ISBN 978-88-942182- 1-3 Prezzo € 15,90 Romanzo di ambientazione storica Pagine 496 Link all'acquisto Disponibile anche nella versione E-book, in formato Epub e in formato Kindle. Siamo nell'ottobre del 476: Romolo Augusto, ultimo imperatore romano d'Occidente, è stato deposto dal generale barbaro Odoacre e Marco Terenzio Ambusto, ufficiale romano comandante della guarnigione di stanza nell'avamposto dell'odierna Castelseprio, è rimasto senza ordini. Sui suoi soldati e sugli abitanti del circondario incombono due angoscianti attese: l'arrivo dei guerrieri di Odoacre, guidati da Edecon, suo nipote, a reclamare un terzo delle terre coltivabili e la probabile calata dei Burgundi nella pianura padana. Il romanzo si dipana attraverso le vicende e le avventure dei vari protagonisti, tra cui spiccano le figure di due donne: la coraggiosa Clelia, la vedova che da sola manda avanti la sua villa e gestisce i suoi abitanti, e Lavinia, la deliziosa giovanetta, figlia del fabbro Vulcano. E poi molti personaggi, romani e germanici: Unter, Panezio, Ariete, i gemelli Silvio e Claudio, il presbitero Marcello, il diacono Giovanni, il possidente Paolo Massenzio, Odric e Gudal, tutti rappresentati nella loro umanità, con i loro pregi e i loro difetti e per questo così vicini a noi, nonostante i secoli che ci separano. In "Sibrium" c'è tutto: intrighi, spedizioni diplomatiche, strategie militari, combattimenti, amore, invidia ed odio. È scritto in modo scorrevole, con espressioni gergali decisamente "moderne" che possono suscitare perplessità, ma che l'autore ha deciso di utilizzare per avvicinare alla lettura anche i più giovani. Si legge con piacere ed è collocato in una realtà locale precisa dal punto di vista geografico, ma in un periodo per il quale mancano documenti e fonti univoche, rendendo così legittime licenze e libertà di narrazione.
  6. cignonero edizioni

    Cignonero Edizioni

    Nome: cignonero edizioni Generi trattati: Romance, Young Adult, New Adult, Narrativa romantica, erotico, romance storico, forbidden romance. Modalità di invio dei manoscritti: manoscritti@cignonero.it Distribuzione: tramite DirectBOOK Sito: http://www.cignonero.it/ Facebook: https://www.facebook.com/cignoneroediz/ Tempi di valutazione: 3-4 mesi circa.
  7. sybilvane

    Arpanet

    Nome: Arpanet società editoriale Generi valutati: matrimoni, astrologia, eros, storia, arte, musica, fumetti, diari di viaggio, narrativa, progetti no-profit, saggistica Invio Manoscritti: http://www.edizioniarpanet.it/autore.asp Distribuzione: http://www.edizioniarpanet.it/distribuzione.asp Sito: http://www.edizioniarpanet.it/ Facebook: https://www.facebook.com/ARPANetEdizioni
  8. Fraudolente

    Maiolo, 29 maggio 1700

    Si tratta di un incipit che non mi convince: spero in qualche commento cattivo... Maiolo, 29 maggio 1700 «Piove! Piove ancora… E che il buon Dio ci aiuti!» Dopo il rosario e la benedizione, don Pietro si attardò sulla porta della chiesa di San Biagio. I pochi e arditi parrocchiani che avevano sfidato il tempaccio per le orazioni serali svanirono nella bufera. «È il maggio più freddo e piovoso di cui si abbia memoria: diluvia da due giorni, e non accenna a diminuire. Le mie povere ossa non ne possono più...» L’anziano presbitero, pallido ed emaciato, non vedeva l’ora di congedare il giovane cappellano dell’hospitale, ma don Rocco, grasso e in salute, tentennava, nella speranza che la tempesta concedesse una tregua. Niente da fare! Così decise: «Laudetur Jesus Christus! Buonanotte, don Pietro!» La tonaca svolazzante e una mano a tenere la berretta, spari scalpicciando nel fosco del sagrato. «Nunc et semper, figlio mio!» gridò all’ombra fugace don Pietro. Richiuse e, alla tremula luce dei ceri, attraversò la chiesa. Il pavimento di cotto sconnesso era ricoperto di pozze e, dalla crepa dell’abside, un fiotto ininterrotto finiva con l’inabissarsi sotto l’altare. Eh, sì, dopo il nubifragio sarebbe tornato alla carica per ottenere dal Consiglio i fondi per ristrutturare... Reggendo la bugia, salì la scala della canonica e, finalmente, guadagnò il letto. La pioggia scrosciava sui coppi, e un rivoletto scuro gorgogliava sulla parete dietro il comodino. Rabbrividì soffiando per spegnere la fiamma. Rintanato nella coperta umidiccia, affidò il suo gregge di peccatori alla Beata Vergine Maria, affinché li proteggesse in quella notte di tempesta: «Ora pro nobis, sancta Dei génetrix...» Lo sconquasso lo destò. «Che succede?» Il terremoto! Il trave di colmo si sfilò dal muro, e rovinò trascinando il tetto.
  9. Porkito

    La mia croce è Hammamet

    COPERTINA: TITOLO: La mia croce è ad Hammamet AUTORE: Simone Colangelo CASA EDITRICE: Argento Vivo Edizioni ISBN: 978-88-32106-17-6 DATA DI PUBBLICAZIONE: 30 aprile 2019 PREZZO: 15 € GENERE: Storico-filosofico; psicologico PAGINE: 314 QUARTA DI COPERTINA: Forse un uomo, forse un ragazzo, forse un bambino. In una cella, in compagnia solo di alcuni libri. Forse sogna, forse ricorda, forse immagina completamente la vita di un ragazzino, figlio di una donna francese e di un arabo che non ha mai conosciuto, ripercorrendo con lui i cammini della sua esistenza, tra Hammamet, e la Francia tra gli anni '20 e gli anni '40. Insieme scopriranno la vita, la morte, il Dio del Libro, il Dio del Verbo. Insieme scopriranno di non essere solamente ciò che è visibile. LINK PER L'ACQUISTO: http://www.argentovivoedizioni.it/scheda.aspx?k=la-mia-croce-e-ad-hammamet
  10. finario

    L'inviato di Cesare di Andrea Oliverio

    Titolo: L’inviato di Cesare Autore: Andrea Oliverio Casa editrice: Aporema Edizioni ISBN: cartaceo 978-88-32144-22-2; e-book: 978-88-32144-32-1 Data di pubblicazione: 17/5/2019 Prezzo: cartaceo € 13,90; e-book € 4,49 Genere: Romanzo di ambientazione storica Pagine: 254 Quarta di copertina: Roma contro Roma, Cesare contro Pompeo: mezzo secolo prima della nascita di Cristo, nella guerra civile che lacera la Repubblica, a nessuno è consentito di rimanere neutrale. Lucio Servilio Verre ha deciso da che parte stare e seguirà il proprio generale, uscito vittorioso dalla campagna di Gallia, nella sua lotta contro lo strapotere del Senato e dell’aristocrazia capitolina. Non tutti però hanno compiuto la stessa scelta: dall'altra parte della barricata il valoroso centurione troverà, oltre a individui senza scrupoli, vecchi compagni d’armi, decisi a sbarrargli il passo. Prima che sui campi di battaglia, la contesa si consuma all'ombra dei sette colli, ma anche in Africa, tra i vicoli angusti e pericolosi di Leptis Magna. Un messaggio da consegnare, un piccolo tesoro da custodire: per portare a termine la sua missione, Verre dovrà districarsi tra funzionari corrotti, miserabili spie, sicari sanguinari e donne misteriose. Clicca qui per acquistarlo
  11. Ngannafoddi

    Aipsa Edizioni

    Nome: Aipsa Edizioni Sito: http://www.aipsa.com/ Catalogo: http://www.aipsa.com/catalogo-aipsa-edizioni Modalità di invio dei manoscritti: http://www.aipsa.com/spazio-autori Distribuzione: http://www.aipsa.com/distributori Facebook: https://www.facebook.com/aipsaedizionicagliari/ Con sede a Cagliari, membro dell’AES, pubblica prevalentemente sulla Sardegna, mostrando le diverse sfaccettature del patrimonio culturale dell’Isola (storia, memorialistica, poesia, narrativa, letteratura per ragazzi, cinema, giallistica, musica e lingua sarda), nonché aspetti e fenomeni della società dell’oggi. Particolarmente curati nella veste grafica, i volumi presentano un prezzo di copertina contenuto e sono rivolti ad un vasto pubblico.
  12. Hastalis

    La Corte Editore

    Nome: La corte editore Generi valutati: thriller, fantasy, sentimentale, narrativa e storico Invio Manoscritti: http://www.lacorteditore.it/invia-il-tuo-manoscritto/ Distribuzione: http://www.lacorteditore.it/distribuzione/ Sito: http://www.lacorteditore.it/ Facebook: https://www.facebook.com/lacorteeditore Pubblicazione senza contributo Qualcuno conosce questa Casa Editrice? So che è free ma il loro sito e in ri(costruzione). Comunque ho chiamato sul numero del sito e mi hanno detto che accettano manoscritti sia di narrativa generale che Fantasy. C'è qualcuno che me ne sa dire di più?
  13. Fraudolente

    Il titolo "porno"

    Mi manca giusto (solo…) un centinaio di pagine per ultimare il nuovo romanzo. Si tratta di un giallo che si svolge in epoche diverse, con una trama abbastanza intricata e che lascia il lettore nel dubbio tra due ipotetiche soluzioni. Onde non farmi editare dallo staff, non posso citare il titolo: mi piace moltissimo, è una minisinossi, incuriosisce e “spiccherebbe” in libreria, ma… Ecco, si potrebbe equivocare con il titolo di un porno, e anche la copertina che avrei in mente, tutt’altro che pudica, sarebbe più o meno sulla stessa lunghezza d’onda. E il mio romanzo non è un porno. L’alternativa è il solito titolo da giallo normalissimo, appropriato ma non altrettanto “particolare”. Come fareste? Potrei lasciare la decisione all’editore, ma la tentazione a favore del “titolaccio” è forte…
  14. Elisabeta Gavrilina

    Ebbe nome Lionardo

    Immagine di copertina: Titolo: Ebbe nome Lionardo Autore: Elisabeta Gavrilina Casa editrice: Angelo Pontecorboli Editore ISBN: (della versione cartacea e/o digitale) 788899695866ISBN 978-88-99695-86-6 Data di pubblicazione (o di uscita): aprile 2018 Prezzo: (della versione cartacea e/o digitale) 19.80 Genere: romanzo storico Caratteri: 334 pagine Quarta di copertina o estratto del libro: Leonardo Da Vinci, un genio inarrivabile, il più grande di tutti i tempi. Come lo è diventato? Il romanzo svela le origini del suo ingegno poliedrico a cominciare dalla storia della nascita, tutt’altro che semplice. Un bambino prodigio concepito, come dice lui stesso, dal grande amore e gran desiderio delle parti: l’amore impossibile tra un notaio ambizioso e una donna straordinaria con l’unico difetto di essere povera. Figlio illegittimo: una condizione che influenzerà tutta la sua vita. Con leggerezza, rigore storico e un tocco d’ironia propria dei toscani, Elisabeta Gavrilina racconta il Leonardo più intimo: il suo mondo e l’insaziabile curiosità che ne plasmò il pensiero, i sogni e le paure, i capolavori che osservò con occhi sgranati e i mestieri in cui si mise alla prova. Con una prosa passionale e un realismo che non fa loro sconti, l’autrice dipinge i personaggi importanti nella vita del Genio. La forza del libro sta infatti nel disegno a tutto tondo dei protagonisti che, unito alla documentazione puntuale e alla cura del dettaglio storico, permette ai lettori di calarsi nelle atmosfere della quieta Vinci e della Firenze agli albori del Rinascimento. Un viaggio emozionante che riserva delle sorprese, quasi un pellegrinaggio in un passato molto più attuale di quanto si possa credere. Link all'acquisto: https://www.ibs.it/ebbe-nome-lionardo-genio-nato-libro-elisabeta-gavrilina/e/9788899695866 https://www.ibs.it/ebbe-nome-lionardo-genio-nato-libro-elisabeta-gavrilina/e/9788899695866 https://books.google.it/books/about/Ebbe_nome_Lionardo_Il_genio_nato_a_Vinci.html?id=QFBJtgEACAAJ&redir_esc=y https://www.amazon.it/Ebbe-nome-Lionardo-genio-Vinci/dp/8899695865/ref=sr_1_11?ie=UTF8&qid=1526426514&sr=8-11&keywords=ebbes
  15. Kikki

    Francesco Brioschi editore

    Nome: Francesco Brioschi editore Generi trattati: hanno quattro collane: energia, economia, management, storia Modalità di invio dei manoscritti: http://www.brioschieditore.it/contatti.asp Distribuzione: http://www.brioschieditore.it/contatti.asp Sito: http://www.brioschieditore.it/index.asp Facebook:
  16. Somniator

    [MI 124] Il pellegrino

    Traccia di mezzanotte: la strada e le sue forme «Va bene… dovrei essere pronto» Duarte chiuse la sua ultima saccoccia, guardandosi intorno per controllare che le avesse prese tutte. Intorno a lui c’erano solamente alcuni servitori; gli posero il bordone da pellegrino che reggevano fra le mani, esortandolo ancora una volta a farsi forza «Mio signore… dovete capire che vostro padre vi sta mandando ad intraprendere questo viaggio per il vostro bene. Siete il suo erede, non ve lo lascerebbe fare se non pensasse che ne foste in grado» «Lo so, lo so» mormorò il ragazzo con un sorriso premuroso «Francamente, m’infastidisce solo la sua proibizione di andare a cavallo. Altrimenti andare in pellegrinaggio a Roma non mi pare una cosa così tremenda, anzi…» Il giovane nobile ricontrollò ancora una volta che tutto fosse al suo posto: la borsa con l’oro, i viveri, la sua spada… Sì, c’era tutto. «Be’, è tempo che mi avvii. Ci rivedremo fra qualche mese, non bruciate la tenuta mentre sono via!» Li salutò ridendo. Alzò quindi lo sguardo verso il palazzo poco distante da loro, dove una figura scura li stava fissando da una finestra. Duarte le puntò il dito, una sorta di “ti ho visto” che non poté fare a meno di rivolgere al conte suo padre. Prese il lungo bastone appuntito che gli avevano portato e s’incamminò sull’antica strada romana davanti a loro. Non sapeva dove andare, ma la gente diceva che tutte le strade portavano a Roma. Be’, quale strada poteva aiutare a tal proposito meglio di una costruita dai Romani stessi? Era passato forse un mese da quel giorno. Duarte stava cercando di capire il contenuto della borraccia che aveva trovato. Decise che c’era solo un modo per capirlo e si sedette intorno al falò già acceso. Si gustò il vino rosso contenuto nella sacca di pelle e si distese sotto il cielo stellato, chiedendosi se questa volta fosse realmente sulla strada per Roma. Finire per la quarta volta a Lisbona sarebbe stato divertente, ma stava cominciando a diventare anche abbastanza irritante. Aveva detto che sarebbe rientrato a casa in una manciata di mesi, non anni. «Dio mi salvi, chi ha ucciso questi uomini?» esclamò qualcuno in francese. Duarte si voltò. Un anziano signore fissava sbalordito i cinque corpi sgozzati sparsi per il campo di banditi. Uno era infatti a pochi passi dal ragazzo, che si limitò a scrollare le spalle «Erano solo dei briganti di quart’ordine. Hanno cercato di derubarmi, ma sono abituato ad affrontare ben altro» Il vecchio annuì lentamente e si segnò, mormorando una preghiera in latino. «Vedo che hai un bordone con te… sei un pellegrino?» «Sì, in un certo senso. E non hai idea di quanto sia sollevato di aver finalmente incontrato qualcuno che non parla la mia lingua natia. Finalmente sono riuscito ad oltrepassare i confini della mia patria, alla faccia delle strade che portano tutte a Roma!» L’altro uomo rise sommessamente «Certo, ma quello solo se le si percorre nel senso giusto. Altrimenti si finisce solo ai confini del mondo noto, forse oltre» Il ragazzo si unì a lui «Già, avrei dovuto pensarci un mese fa» Estese quindi la mano destra verso l’altro viaggiatore «Il mio nome è Duarte» L’uomo anziano sorrise e gliela strinse «Hector. Vi dispiace se mi siedo con voi per un po’?» Duarte mosse l’altra mano in un gesto ampio, invitandolo ad accomodarsi. Mentre Hector si avvicinava al falò, gli chiese «Da dove venite, amico mio? E come mai parlate la lingua dei Franchi?» «Vengo dal Regno di Portogallo. Mio padre è un conte che ha combattuto per re Sancho contro i mori e i leonesi. Un vero veterano, mi ha insegnato a combattere con spada e lancia prima ancora che sapessi camminare. Mia madre era la figlia di un signore della Guascogna, per cui mi ha insegnato un po’ anche lei. Ho imparato la lingua soprattutto dai servi che ha portato con sé, visto che molti non hanno ancora imparato il portoghese» «Figlio di un conte, eh» Hector si rimise a ridere «Non mi sorprende che ti sia perso. A voi nobili non insegnano ad orientarvi con le stelle» Duarte buttò via la borraccia vuota e si coricò, dando la schiena alle fiamme scoppiettanti del fuoco «No. Troppo occupati a guidare eserciti in battaglia e impedire che i nostri sudditi siano costretti a parlare arabo e vestirsi con una gonna» Il francese sorrise «Mi sembra giusto. Per ringraziarti della tua ospitalità, Duarte il portoghese, domani ti porterò verso la strada che ti permetterà di raggiungere Roma» Il ragazzo alzò un braccio mollemente, mostrando il pollice sollevato. Poi se lo lasciò cadere addosso, sbattendo la mano sul terriccio. L’alba svegliò entrambi con i suoi raggi rossastri. Fecero una colazione frugale con le vettovaglie del giovane nobile, per poi avviarsi verso questa eccezionale strada che Hector garantiva lo avrebbe portato quantomeno nei paraggi della Città Eterna. «Tuo padre ha combattuto gli infedeli, se non ricordo male» chiese l’anziano viaggiatore «È per questo che ti ha mandato in pellegrinaggio? Per avvicinarti alla fede?» «Ufficialmente sì, ma credo che lo abbia fatto anche perché ho da poco raggiunto l’età per sposarmi. Credo che a breve mi darà il controllo della contea, per cui vuole assicurarsi che a succederlo non sia uno sprovveduto» Duarte si guardò intorno. Avevano camminato per ore e oramai non erano più su nessuna strada battuta: stavano camminando attraverso un campo pieno di arbusti e terra, mentre il sole estivo li tormentava dall’alto. «Vorrei soltanto capire perché per dimostrare di essere un degno erede, dovrei fare questo viaggio. Cosa può insegnarmi la strada che non potevo apprendere a casa mia?» «La strada non saprei, ma le persone che la percorrono molto. In molti viaggiano verso Roma allo scopo di avere una rivelazione sulla loro esistenza, Duarte, e guidare altre anime è il modo di vivere più difficile che esista» Hector si voltò verso il giovane, mostrando tre dita alzate «Sai dirmi almeno tre qualità di un capo?» Duarte sollevò un sopracciglio «Bah, che ne so… Saggio, religioso, giusto… robe così» «Quelle sono le conseguenze dell’essere un grande capo, non qualità che lo rendono tale. Te ne dico una io, perché tu ne possiedi già tanta. Sicurezza in sé stessi» Duarte sorrise «Be’, ovvio. Chi vorrebbe seguire qualcuno che dubita di se stesso? Se neanche tu pensi di potercela fare, perché dovrei io?» «Vero, ma non conta solo quello. Troppa sicurezza va’ stemperata da un’altra qualità, o rischia di trasformarsi in superbia. Quale pensi che sia?» Duarte notò che il paesaggio intorno a loro era composto oramai solo da sassi, sempre più fini man mano che procedevano «Il dar retta agli altri?» «Umiltà, sì. È una mia personalissima opinione, ma credo che i grandi comandanti della storia siano quelli che danno meno ordini. Ritengo che coloro che hanno la saggezza di capire che non possono sapere tutto, che hanno bisogno delle persone intorno a loro, siano quelli che ispirano di più gli altri a seguirli» Giunsero infine ad una spiaggia. La brezza di mare investì Duarte, avvolgendolo con la sua aria salmastra e pungente. «Ho capito… vuoi farmi seguire la costa per arrivare fino alla foce del Tevere…» Hector indicò un punto alla sua sinistra «Di là. Sempre dritto» Il ragazzo gli strinse entrambi le mani «Allora qui è dove ci diciamo addio» Il vecchio uomo gli sorrise «Ti auguro buona fortuna, Duarte. Hai lo spirito per vivere grandi avventure, ma non lasciare che la tua spensieratezza prenda il sopravvento. Che questo viaggio ti riporti a tuo padre non più come ragazzo, ma come uomo» I due uomini si lasciarono andare. Duarte guardò l’anziano francese incamminarsi verso il punto in cui erano venuti. Senza neanche accorgersene, la sua mano andò a controllare se avesse preso tutto, come ogni volta che ripartiva per un viaggio. Subito si rese conto che mancava qualcosa; si mise a tastarsi dappertutto, ma il suo oro non c’era più. Si rivoltò verso il punto in cui si era avviato Hector. Svanito. Una sonora risata gli scappò, tanto forte da piegarlo in due. Si ricompose e si avviò verso est, sghignazzando.
  17. Miss Ribston

    College Green

    Titolo: College Green Autore: Amina Black Casa editrice: Aporema Edizioni ISBN: 978-88-943429-3-2 Data di pubblicazione: luglio 2018 Prezzo: €13,90 cartaceo, € 3,37 digitale Genere: True Crime, Storico Pagine: 268 Disponibilità del formato: cartaceo e digitale Quarta di copertina o estratto del libro: Bristol, anno 1754. La scaltra domestica di un ricco mercante cerca di sfruttare le ambizioni politiche del padrone per migliorare a sua volta la propria condizione sociale. Si tratta di un gioco pericoloso, che la porterà a misurarsi, a rischio della vita, con intrighi, tradimenti, ricatti, amanti segreti e lettere nascoste. Ispirandosi a un fatto di cronaca realmente accaduto, l’autrice tesse con abilità i fili della trama, trasportandoci tra grandezze e miserie della provincia inglese del XVIII secolo. Link all'acquisto: Sito dell'editore Amazon IBS.it Mondadori Store laFeltrinelli Libreria Universitaria Unilibro Per gli acquisti Kindle, il link ad Amazon. Per gli acquisti e-pub, il link a IBS.
  18. Estelwen

    Hope Edizioni

    Nome: Hope Edizioni Generi trattati: La Hope Edizioni è aperta a ogni genere di romanzo, dal rosa con tutte le sue sfumature (erotico, dark romance, bdsm, storico) alla fantascienza, passando per New Adult, Young Adult e thriller e finendo con il fantasy (epico, contemporaneo, ma anche paranormal e urban) e gli M/M. Al momento NON si accettano saggi o poesie né altri tipologie di testi non presenti nella precedente lista. Modalità di invio dei manoscritti: tramite questo form: http://www.hopeedizioni.it/invia-manoscritto/ o via mail all'indirizzo pubblicazioni@hopeedizioni.it Distribuzione: Non specificato Sito: http://www.hopeedizioni.it/ Facebook: https://www.facebook.com/HopeEdizioni/
  19. Ospite

    Accademia Vis Vitalis

    Nome: Accademia Vis Vitalis Generi valutati: salute e benessere, storia, romanzi e poesia Invio Manoscritti: (contattando la redazione) http://www.a3v.it/Accademia_Vis_Vitalis_editore/Chi_siamo.html oppure http://www.a3v.it/Accademia_Vis_Vitalis_editore/Nuovi_autori.html Distribuzione: Direttamente dal loro e-commerce Sito: http://www.a3v.it/Accademia_Vis_Vitalis_editore/Libri.html Facebook: https://www.facebook.com/accademia.vis.vitalis Da una risposta della casa editrice (2009): Non richiedono contributi né acquisto di copie. Promozione tramite serate di presentazione, video, book trailer e progetti integrativi.
  20. Silvia759

    Marlin Editore

    Nome: Marlin Editore Generi trattati: narrativa, storico, saggi Modalità di invio dei manoscritti: http://www.marlineditore.it/collabora.xhtml Distribuzione: http://www.marlineditore.it/distributori.xhtml Sito: http://www.marlineditore.it Facebook: https://www.facebook.com/MarlinEditoreCava
  21. Vainamoinen

    Edizioni Chillemi

    Nome: Edizioni Chillemi Generi trattati: saggistica storica, ma stanno cercando romanzi e poesie Modalità di invio dei manoscritti: http://www.edizionichillemi.com/node/18 Distribuzione: http://www.edizionichillemi.com/node/62 Sito: http://www.edizionichillemi.com/ Facebook: https://www.facebook.com/edizionichillemi/ Sono una buona casa editrice di saggistica storica e militare, ma stanno cercando di allargare il proprio catalogo inserendovi romanzi e testi di poesie. Per ora pubblicano solo in cartaceo. Mettono sotto contratto editoriale solo al raggiungimento di tot copie vendute, e chiedono come contributo iniziale di acquistare alcune copie a prezzo scontato. Da punto di vista della saggistica militare hanno buona fama fra gli appassionati.
  22. dfense

    Edizioni Eventualmente

    Nome: Edizioni Eventualmente Generi trattati: dal sito: "Edizioni EventualMente® seleziona opere letterarie inedite di poesia, noir, gialli, racconti, cucina, romanzi, narrativa, storia, arte e storia locale, etc". Modalità di invio dei manoscritti: http://www.edizionieventualmente.it/NuoviTalenti.html Distribuzione: http://www.edizionieventualmente.it/Distribuzione.html Sito: http://www.edizionieventualmente.it Facebook: https://www.facebook.com/edizioni.eventualmente
  23. Riccardo Bertoldi

    New-Book Edizioni

    Nome: New Book Edizioni Generi valutati: thriller, giallo, rosa, storico, per ragazzi. Invio manoscritti: http://www.new-bookedizioni.it/contatti.php Distribuzione: librerie fiduciarie, Amazon, IBS e altri store on-line Sito: http://www.new-bookedizioni.it/ Facebook: https://www.facebook.com/New-Book-Edizioni-389523121122968/
  24. Jair Ohmsford

    Diamond Editrice

    Nome: Diamond Editrice Generi valutati: narrativa, racconti, erotico, storia, gialli Invio Manoscritti: http://www.diamondeditrice.com/?page_id=1137 Distribuzione: circuiti Feltrinelli e Centri Euronics Andreoli Spa Sito: http://www.diamondeditrice.com Facebook: https://www.facebook.com/pages/Diamond-Editrice/257433537753539?fref=ts La pubblicazione è gratuita, ma è richiesto l'acquisto di un romanzo dal loro catalogo.
  25. Qui spesso si discute sulla differenza tra scrittori professionisti e scribacchini dilettanti (come me…). Ecco, se desiderate farvi un’idea di chi sia stata la prima "vera" scrittrice della storia, vi consiglio questa lezione di Alessandro Barbero (tutta interessante, ma parla di Christine de Pisan solo alla fine!): Altre notizie sulla nostra Cristina qui: http://www.treccani.it/enciclopedia/cristina-da-pizzano_(Dizionario-Biografico)/ https://postimg.cc/8FtzyCNJ Ritratto di Cristina da Pizzano che insegna al figlio
×