Vai al contenuto

Cerca nel Forum

Risultati per i tag 'storico'.

  • Cerca per Tag

    Tag separati da virgole.
  • Cerca per Autore

Tipo di contenuto


Il mondo dell'editoria, senza filtri.

  • Inizia qui la tua avventura nella community
    • Regolamento del Forum
    • Ingresso
    • Bacheca
  • Il mondo dell'editoria
    • Case Editrici
    • Piattaforme Print on Demand
    • Agenzie Letterarie
    • Freelance
    • Questioni legali
    • Concorsi ed Eventi esterni
    • Varie ed eventuali
  • Officina
    • Narrativa
    • Poesia
    • Contest del Writer's Dream
    • I migliori racconti del WD
    • I nostri libri
  • Documentazione
    • Scrivere
    • Leggere
  • Area Relax
    • Agorà
    • WD Club
    • Il blog del Writer's Dream

Categorie

  • Arte, cinema e fotografia
  • Azione e avventura
  • Biografie, diari, memorie
  • Fantascienza, Horror, Fantasy
  • Gialli e Thriller
  • Letteratura non di genere
  • Letteratura erotica
  • Letteratura Rosa
  • Bambini e ragazzi
  • Società e Scienze sociali
  • Storia
  • Poesia

Categorie

  • Arte, cinema e fotografia
  • Azione, avventura
  • Biografia, diari e memorie
  • Fantascienza, Horror e Fantasy
  • Gialli e Thriller
  • Letteratura Erotica
  • Letteratura Rosa
  • Letteratura non di genere
  • Bambini e Ragazzi
  • Società e Scienze sociali
  • Storia
  • Poesia

Calendari

  • Presentazione in Libreria
  • Concorso Letterario
  • Corso di scrittura
  • Altro
  • Evento del Writer's Dream

Cerca risultati in...

Cerca risultati che...


Data di creazione

  • Inizio

    Fine


Ultimo Aggiornamento

  • Inizio

    Fine


Filtra per...

Iscritto

  • Inizio

    Fine


Gruppo


Sito personale


Skype


Facebook


Twitter


Provenienza


Interessi

Trovato 157 risultati

  1. Kikki

    Francesco Brioschi editore

    Nome: Francesco Brioschi editore Generi trattati: hanno quattro collane: energia, economia, management, storia Modalità di invio dei manoscritti: http://www.brioschieditore.it/contatti.asp Distribuzione: http://www.brioschieditore.it/contatti.asp Sito: http://www.brioschieditore.it/index.asp Facebook:
  2. Elisabeta Gavrilina

    Ebbe nome Lionardo

    Immagine di copertina: Titolo: Ebbe nome Lionardo Autore: Elisabeta Gavrilina Casa editrice: Angelo Pontecorboli Editore ISBN: (della versione cartacea e/o digitale) 788899695866ISBN 978-88-99695-86-6 Data di pubblicazione (o di uscita): aprile 2018 Prezzo: (della versione cartacea e/o digitale) 19.80 Genere: romanzo storico Caratteri: 334 pagine Quarta di copertina o estratto del libro: Leonardo Da Vinci, un genio inarrivabile, il più grande di tutti i tempi. Come lo è diventato? Il romanzo svela le origini del suo ingegno poliedrico a cominciare dalla storia della nascita, tutt’altro che semplice. Un bambino prodigio concepito, come dice lui stesso, dal grande amore e gran desiderio delle parti: l’amore impossibile tra un notaio ambizioso e una donna straordinaria con l’unico difetto di essere povera. Figlio illegittimo: una condizione che influenzerà tutta la sua vita. Con leggerezza, rigore storico e un tocco d’ironia propria dei toscani, Elisabeta Gavrilina racconta il Leonardo più intimo: il suo mondo e l’insaziabile curiosità che ne plasmò il pensiero, i sogni e le paure, i capolavori che osservò con occhi sgranati e i mestieri in cui si mise alla prova. Con una prosa passionale e un realismo che non fa loro sconti, l’autrice dipinge i personaggi importanti nella vita del Genio. La forza del libro sta infatti nel disegno a tutto tondo dei protagonisti che, unito alla documentazione puntuale e alla cura del dettaglio storico, permette ai lettori di calarsi nelle atmosfere della quieta Vinci e della Firenze agli albori del Rinascimento. Un viaggio emozionante che riserva delle sorprese, quasi un pellegrinaggio in un passato molto più attuale di quanto si possa credere. Link all'acquisto: https://www.ibs.it/ebbe-nome-lionardo-genio-nato-libro-elisabeta-gavrilina/e/9788899695866 https://www.ibs.it/ebbe-nome-lionardo-genio-nato-libro-elisabeta-gavrilina/e/9788899695866 https://books.google.it/books/about/Ebbe_nome_Lionardo_Il_genio_nato_a_Vinci.html?id=QFBJtgEACAAJ&redir_esc=y https://www.amazon.it/Ebbe-nome-Lionardo-genio-Vinci/dp/8899695865/ref=sr_1_11?ie=UTF8&qid=1526426514&sr=8-11&keywords=ebbes
  3. Fraudolente

    Il titolo "porno"

    Mi manca giusto (solo…) un centinaio di pagine per ultimare il nuovo romanzo. Si tratta di un giallo che si svolge in epoche diverse, con una trama abbastanza intricata e che lascia il lettore nel dubbio tra due ipotetiche soluzioni. Onde non farmi editare dallo staff, non posso citare il titolo: mi piace moltissimo, è una minisinossi, incuriosisce e “spiccherebbe” in libreria, ma… Ecco, si potrebbe equivocare con il titolo di un porno, e anche la copertina che avrei in mente, tutt’altro che pudica, sarebbe più o meno sulla stessa lunghezza d’onda. E il mio romanzo non è un porno. L’alternativa è il solito titolo da giallo normalissimo, appropriato ma non altrettanto “particolare”. Come fareste? Potrei lasciare la decisione all’editore, ma la tentazione a favore del “titolaccio” è forte…
  4. Somniator

    [MI 124] Il pellegrino

    Traccia di mezzanotte: la strada e le sue forme «Va bene… dovrei essere pronto» Duarte chiuse la sua ultima saccoccia, guardandosi intorno per controllare che le avesse prese tutte. Intorno a lui c’erano solamente alcuni servitori; gli posero il bordone da pellegrino che reggevano fra le mani, esortandolo ancora una volta a farsi forza «Mio signore… dovete capire che vostro padre vi sta mandando ad intraprendere questo viaggio per il vostro bene. Siete il suo erede, non ve lo lascerebbe fare se non pensasse che ne foste in grado» «Lo so, lo so» mormorò il ragazzo con un sorriso premuroso «Francamente, m’infastidisce solo la sua proibizione di andare a cavallo. Altrimenti andare in pellegrinaggio a Roma non mi pare una cosa così tremenda, anzi…» Il giovane nobile ricontrollò ancora una volta che tutto fosse al suo posto: la borsa con l’oro, i viveri, la sua spada… Sì, c’era tutto. «Be’, è tempo che mi avvii. Ci rivedremo fra qualche mese, non bruciate la tenuta mentre sono via!» Li salutò ridendo. Alzò quindi lo sguardo verso il palazzo poco distante da loro, dove una figura scura li stava fissando da una finestra. Duarte le puntò il dito, una sorta di “ti ho visto” che non poté fare a meno di rivolgere al conte suo padre. Prese il lungo bastone appuntito che gli avevano portato e s’incamminò sull’antica strada romana davanti a loro. Non sapeva dove andare, ma la gente diceva che tutte le strade portavano a Roma. Be’, quale strada poteva aiutare a tal proposito meglio di una costruita dai Romani stessi? Era passato forse un mese da quel giorno. Duarte stava cercando di capire il contenuto della borraccia che aveva trovato. Decise che c’era solo un modo per capirlo e si sedette intorno al falò già acceso. Si gustò il vino rosso contenuto nella sacca di pelle e si distese sotto il cielo stellato, chiedendosi se questa volta fosse realmente sulla strada per Roma. Finire per la quarta volta a Lisbona sarebbe stato divertente, ma stava cominciando a diventare anche abbastanza irritante. Aveva detto che sarebbe rientrato a casa in una manciata di mesi, non anni. «Dio mi salvi, chi ha ucciso questi uomini?» esclamò qualcuno in francese. Duarte si voltò. Un anziano signore fissava sbalordito i cinque corpi sgozzati sparsi per il campo di banditi. Uno era infatti a pochi passi dal ragazzo, che si limitò a scrollare le spalle «Erano solo dei briganti di quart’ordine. Hanno cercato di derubarmi, ma sono abituato ad affrontare ben altro» Il vecchio annuì lentamente e si segnò, mormorando una preghiera in latino. «Vedo che hai un bordone con te… sei un pellegrino?» «Sì, in un certo senso. E non hai idea di quanto sia sollevato di aver finalmente incontrato qualcuno che non parla la mia lingua natia. Finalmente sono riuscito ad oltrepassare i confini della mia patria, alla faccia delle strade che portano tutte a Roma!» L’altro uomo rise sommessamente «Certo, ma quello solo se le si percorre nel senso giusto. Altrimenti si finisce solo ai confini del mondo noto, forse oltre» Il ragazzo si unì a lui «Già, avrei dovuto pensarci un mese fa» Estese quindi la mano destra verso l’altro viaggiatore «Il mio nome è Duarte» L’uomo anziano sorrise e gliela strinse «Hector. Vi dispiace se mi siedo con voi per un po’?» Duarte mosse l’altra mano in un gesto ampio, invitandolo ad accomodarsi. Mentre Hector si avvicinava al falò, gli chiese «Da dove venite, amico mio? E come mai parlate la lingua dei Franchi?» «Vengo dal Regno di Portogallo. Mio padre è un conte che ha combattuto per re Sancho contro i mori e i leonesi. Un vero veterano, mi ha insegnato a combattere con spada e lancia prima ancora che sapessi camminare. Mia madre era la figlia di un signore della Guascogna, per cui mi ha insegnato un po’ anche lei. Ho imparato la lingua soprattutto dai servi che ha portato con sé, visto che molti non hanno ancora imparato il portoghese» «Figlio di un conte, eh» Hector si rimise a ridere «Non mi sorprende che ti sia perso. A voi nobili non insegnano ad orientarvi con le stelle» Duarte buttò via la borraccia vuota e si coricò, dando la schiena alle fiamme scoppiettanti del fuoco «No. Troppo occupati a guidare eserciti in battaglia e impedire che i nostri sudditi siano costretti a parlare arabo e vestirsi con una gonna» Il francese sorrise «Mi sembra giusto. Per ringraziarti della tua ospitalità, Duarte il portoghese, domani ti porterò verso la strada che ti permetterà di raggiungere Roma» Il ragazzo alzò un braccio mollemente, mostrando il pollice sollevato. Poi se lo lasciò cadere addosso, sbattendo la mano sul terriccio. L’alba svegliò entrambi con i suoi raggi rossastri. Fecero una colazione frugale con le vettovaglie del giovane nobile, per poi avviarsi verso questa eccezionale strada che Hector garantiva lo avrebbe portato quantomeno nei paraggi della Città Eterna. «Tuo padre ha combattuto gli infedeli, se non ricordo male» chiese l’anziano viaggiatore «È per questo che ti ha mandato in pellegrinaggio? Per avvicinarti alla fede?» «Ufficialmente sì, ma credo che lo abbia fatto anche perché ho da poco raggiunto l’età per sposarmi. Credo che a breve mi darà il controllo della contea, per cui vuole assicurarsi che a succederlo non sia uno sprovveduto» Duarte si guardò intorno. Avevano camminato per ore e oramai non erano più su nessuna strada battuta: stavano camminando attraverso un campo pieno di arbusti e terra, mentre il sole estivo li tormentava dall’alto. «Vorrei soltanto capire perché per dimostrare di essere un degno erede, dovrei fare questo viaggio. Cosa può insegnarmi la strada che non potevo apprendere a casa mia?» «La strada non saprei, ma le persone che la percorrono molto. In molti viaggiano verso Roma allo scopo di avere una rivelazione sulla loro esistenza, Duarte, e guidare altre anime è il modo di vivere più difficile che esista» Hector si voltò verso il giovane, mostrando tre dita alzate «Sai dirmi almeno tre qualità di un capo?» Duarte sollevò un sopracciglio «Bah, che ne so… Saggio, religioso, giusto… robe così» «Quelle sono le conseguenze dell’essere un grande capo, non qualità che lo rendono tale. Te ne dico una io, perché tu ne possiedi già tanta. Sicurezza in sé stessi» Duarte sorrise «Be’, ovvio. Chi vorrebbe seguire qualcuno che dubita di se stesso? Se neanche tu pensi di potercela fare, perché dovrei io?» «Vero, ma non conta solo quello. Troppa sicurezza va’ stemperata da un’altra qualità, o rischia di trasformarsi in superbia. Quale pensi che sia?» Duarte notò che il paesaggio intorno a loro era composto oramai solo da sassi, sempre più fini man mano che procedevano «Il dar retta agli altri?» «Umiltà, sì. È una mia personalissima opinione, ma credo che i grandi comandanti della storia siano quelli che danno meno ordini. Ritengo che coloro che hanno la saggezza di capire che non possono sapere tutto, che hanno bisogno delle persone intorno a loro, siano quelli che ispirano di più gli altri a seguirli» Giunsero infine ad una spiaggia. La brezza di mare investì Duarte, avvolgendolo con la sua aria salmastra e pungente. «Ho capito… vuoi farmi seguire la costa per arrivare fino alla foce del Tevere…» Hector indicò un punto alla sua sinistra «Di là. Sempre dritto» Il ragazzo gli strinse entrambi le mani «Allora qui è dove ci diciamo addio» Il vecchio uomo gli sorrise «Ti auguro buona fortuna, Duarte. Hai lo spirito per vivere grandi avventure, ma non lasciare che la tua spensieratezza prenda il sopravvento. Che questo viaggio ti riporti a tuo padre non più come ragazzo, ma come uomo» I due uomini si lasciarono andare. Duarte guardò l’anziano francese incamminarsi verso il punto in cui erano venuti. Senza neanche accorgersene, la sua mano andò a controllare se avesse preso tutto, come ogni volta che ripartiva per un viaggio. Subito si rese conto che mancava qualcosa; si mise a tastarsi dappertutto, ma il suo oro non c’era più. Si rivoltò verso il punto in cui si era avviato Hector. Svanito. Una sonora risata gli scappò, tanto forte da piegarlo in due. Si ricompose e si avviò verso est, sghignazzando.
  5. Miss Ribston

    College Green

    Titolo: College Green Autore: Amina Black Casa editrice: Aporema Edizioni ISBN: 978-88-943429-3-2 Data di pubblicazione: luglio 2018 Prezzo: €13,90 cartaceo, € 3,37 digitale Genere: True Crime, Storico Pagine: 268 Disponibilità del formato: cartaceo e digitale Quarta di copertina o estratto del libro: Bristol, anno 1754. La scaltra domestica di un ricco mercante cerca di sfruttare le ambizioni politiche del padrone per migliorare a sua volta la propria condizione sociale. Si tratta di un gioco pericoloso, che la porterà a misurarsi, a rischio della vita, con intrighi, tradimenti, ricatti, amanti segreti e lettere nascoste. Ispirandosi a un fatto di cronaca realmente accaduto, l’autrice tesse con abilità i fili della trama, trasportandoci tra grandezze e miserie della provincia inglese del XVIII secolo. Link all'acquisto: Sito dell'editore Amazon IBS.it Mondadori Store laFeltrinelli Libreria Universitaria Unilibro Per gli acquisti Kindle, il link ad Amazon. Per gli acquisti e-pub, il link a IBS.
  6. Estelwen

    Hope Edizioni

    Nome: Hope Edizioni Generi trattati: La Hope Edizioni è aperta a ogni genere di romanzo, dal rosa con tutte le sue sfumature (erotico, dark romance, bdsm, storico) alla fantascienza, passando per New Adult, Young Adult e thriller e finendo con il fantasy (epico, contemporaneo, ma anche paranormal e urban) e gli M/M. Al momento NON si accettano saggi o poesie né altri tipologie di testi non presenti nella precedente lista. Modalità di invio dei manoscritti: tramite questo form: http://www.hopeedizioni.it/invia-manoscritto/ o via mail all'indirizzo pubblicazioni@hopeedizioni.it Distribuzione: Non specificato Sito: http://www.hopeedizioni.it/ Facebook: https://www.facebook.com/HopeEdizioni/
  7. Ospite

    Castelvecchi

    Nome editore: Castelvecchi Sito: http://www.castelvecchieditore.com/ Generi valutati: romanzi storici, classici del Novecento, narrativa contemporanea, saggistica, saggi brevi con una forte impronta divulgativa sui grandi temi della contemporaneità, intervento politico, economico e di denuncia Invio manoscritti: http://www.castelvecchieditore.com/proposte/ e http://www.gruppolit.com/proposal-proposte/ Distribuzione: non viene specificata Facebook: https://www.facebook.com/Castelvecchi-editore-327367067162/
  8. Ospite

    Accademia Vis Vitalis

    Nome: Accademia Vis Vitalis Generi valutati: salute e benessere, storia, romanzi e poesia Invio Manoscritti: (contattando la redazione) http://www.a3v.it/Accademia_Vis_Vitalis_editore/Chi_siamo.html oppure http://www.a3v.it/Accademia_Vis_Vitalis_editore/Nuovi_autori.html Distribuzione: Direttamente dal loro e-commerce Sito: http://www.a3v.it/Accademia_Vis_Vitalis_editore/Libri.html Facebook: https://www.facebook.com/accademia.vis.vitalis Da una risposta della casa editrice (2009): Non richiedono contributi né acquisto di copie. Promozione tramite serate di presentazione, video, book trailer e progetti integrativi.
  9. cignonero edizioni

    Cignonero Edizioni

    Nome: cignonero edizioni Generi trattati: Romance, Young Adult, New Adult, Narrativa romantica, erotico, romance storico, forbidden romance. Modalità di invio dei manoscritti: manoscritti@cignonero.it Distribuzione: tramite DirectBOOK Sito: http://www.cignonero.it/ Facebook: https://www.facebook.com/cignoneroediz/ Tempi di valutazione: 3-4 mesi circa.
  10. Silvia759

    Marlin Editore

    Nome: Marlin Editore Generi trattati: narrativa, storico, saggi Modalità di invio dei manoscritti: http://www.marlineditore.it/collabora.xhtml Distribuzione: http://www.marlineditore.it/distributori.xhtml Sito: http://www.marlineditore.it Facebook: https://www.facebook.com/MarlinEditoreCava
  11. Vainamoinen

    Edizioni Chillemi

    Nome: Edizioni Chillemi Generi trattati: saggistica storica, ma stanno cercando romanzi e poesie Modalità di invio dei manoscritti: http://www.edizionichillemi.com/node/18 Distribuzione: http://www.edizionichillemi.com/node/62 Sito: http://www.edizionichillemi.com/ Facebook: https://www.facebook.com/edizionichillemi/ Sono una buona casa editrice di saggistica storica e militare, ma stanno cercando di allargare il proprio catalogo inserendovi romanzi e testi di poesie. Per ora pubblicano solo in cartaceo. Mettono sotto contratto editoriale solo al raggiungimento di tot copie vendute, e chiedono come contributo iniziale di acquistare alcune copie a prezzo scontato. Da punto di vista della saggistica militare hanno buona fama fra gli appassionati.
  12. dfense

    Edizioni Eventualmente

    Nome: Edizioni Eventualmente Generi trattati: dal sito: "Edizioni EventualMente® seleziona opere letterarie inedite di poesia, noir, gialli, racconti, cucina, romanzi, narrativa, storia, arte e storia locale, etc". Modalità di invio dei manoscritti: http://www.edizionieventualmente.it/NuoviTalenti.html Distribuzione: http://www.edizionieventualmente.it/Distribuzione.html Sito: http://www.edizionieventualmente.it Facebook: https://www.facebook.com/edizioni.eventualmente
  13. Riccardo Bertoldi

    New-Book Edizioni

    Nome: New Book Edizioni Generi valutati: thriller, giallo, rosa, storico, per ragazzi. Invio manoscritti: http://www.new-bookedizioni.it/contatti.php Distribuzione: librerie fiduciarie, Amazon, IBS e altri store on-line Sito: http://www.new-bookedizioni.it/ Facebook: https://www.facebook.com/New-Book-Edizioni-389523121122968/
  14. Jair Ohmsford

    Diamond Editrice

    Nome: Diamond Editrice Generi valutati: narrativa, racconti, erotico, storia, gialli Invio Manoscritti: http://www.diamondeditrice.com/?page_id=1137 Distribuzione: circuiti Feltrinelli e Centri Euronics Andreoli Spa Sito: http://www.diamondeditrice.com Facebook: https://www.facebook.com/pages/Diamond-Editrice/257433537753539?fref=ts La pubblicazione è gratuita, ma è richiesto l'acquisto di un romanzo dal loro catalogo.
  15. Qui spesso si discute sulla differenza tra scrittori professionisti e scribacchini dilettanti (come me…). Ecco, se desiderate farvi un’idea di chi sia stata la prima "vera" scrittrice della storia, vi consiglio questa lezione di Alessandro Barbero (tutta interessante, ma parla di Christine de Pisan solo alla fine!): Altre notizie sulla nostra Cristina qui: http://www.treccani.it/enciclopedia/cristina-da-pizzano_(Dizionario-Biografico)/ https://postimg.cc/8FtzyCNJ Ritratto di Cristina da Pizzano che insegna al figlio
  16. Marco Papacchini

    Frate Foco e Suora Notte

    "Frate Foco e Suora Notte. Un poetico incontro tra Gabriele D’Annunzio e la scrittrice Gérard D’Houville" di Marco Papacchini Rappresentazione teatrale liberamente tratta dal carteggio intercorso tra i due scrittori e dal loro corpus poetico. Il filo conduttore dello spettacolo si basa sull’ispirazione della poesia, in modo particolare quella amorosa, e sulla conseguente forza espressiva del verso poetico. Nella manifestazione si alternano varie forme d’arte: la recitazione, la poesia, la musica e la danza. La breve storia d'amore tra Gabriele d'Annunzio e Marie Louise Antoniette de Heredia, sposata con lo scrittore Henri de Régnier, si svolge tra l'estate 1913 e la primavera del 1915. D'Annunzio, che in quel periodo si trova in Francia dove è scappato per sottrarsi ai suoi creditori, conosce ad Arcachon la scrittrice Marie, una donna dalla presenza lieve, quasi eterea, sempre molto elegante. È bella e di carattere sensibile, ha uno sguardo malizioso che emana allo stesso tempo un senso di grazia, di tenerezza. Suo padre è il famoso poeta francese José-Maria de Heredia, di origine cubana, uno dei massimi esponenti del Parnassianesimo (movimento poetico francese della seconda metà del XIX secolo, il suo scopo era riportare la poesia al Parnaso, il monte sacro al dio Apollo, dal quale Lamartine l'aveva fatta cadere giù). Marie è una scrittrice di talento, con lo pseudonimo Gérard d'Houville (sceglie un nome maschile, tanto per confondere le acque dei suoi pensieri... e il cognome della madre) pubblica varie poesie e alcuni romanzi. Nel 1918 le viene conferito il Gran Premio di Letteratura dell'Accademia Francese come riconoscimento per la sua opera letteraria. Nel periodo in cui conosce d'Annunzio, entrambi hanno lo stesso editore Calmann-Lévy: ironia della sorte che li ha uniti simbolicamente anche nelle pubblicazioni. Tra i due inizia una delicata relazione fatta di incontri fugaci, belle fantasie e di lettere delicate. Quello che unisce Gabriele e Marie è un'ammirazione reciproca e un senso di profondo rispetto per la libertà della mente e del corpo; famose, e al tempo stesso scandalose per l'epoca, sono alcune fotografie di lei dove appare nuda. Inoltre, sono entrambi attratti dallo splendore della sensualità (tutti e due avevano avuto già molti amanti) che tuttavia nella loro relazione rimane nell'ombra. I "grandi occhi notturni" di lei ispirano d'Annunzio a soprannominarla Notte e ad imporle l'epiteto di Suora per un gioco di trasposizione che il Vate è solito fare con espressioni e concetti di origine francescana. Lui stesso si proclama Frate Foco, a significare il suo inestinguibile entusiasmo per condividere (più o meno fraternamente) la bellezza, il lusso e la voluttà. Quando d'Annunzio muore, il primo marzo 1938, Marie lo commemora su una rivista francese appellandolo come "inoubliable", indimenticabile. Marie si ritira dalle scene pubbliche nel 1943 a seguito della morte del figlio naturale (avuto con il poeta Pierre Louys). Muore a 88 anni nel 1963 conservando, nonostante l'età, quell'aura di bellezza e grazia che l'hanno contraddistinta per tutta la vita.
  17. TexWiller90

    La gladiatrice - Vladimiro Maccari

    Titolo: La gladiatrice. Una storia del regno di Domiziano Autore: Vladimiro Maccari ASIN: B07ND291ZW Data di pubblicazione: 4 febbraio 2019 Prezzo: 4.99 € Genere: Storico - Rosa Pagine: 169 Fine del secolo I secolo dopo Cristo. L'imperatore Domiziano annuncia la sua visita in una città del nord Italia. Per festeggiare l'evento, ordina che siano preparati in suo onore dei giochi tra gladiatori. Il nobile Gaio Valerio, organizzatore dei giochi, dovrà soddisfare la volontà dell'imperatore di veder combattere una gladiatrice. Ma le richieste imperiali non si fermano qui… Link all'acquisto: https://www.amazon.it/dp/B07ND291ZW
  18. Writer's Dream Staff

    Newton Compton Editori

    Nome: Newton Compton editori Genere: narrativa, saggistica, rosa, gialli & thriller, storia, cucina, classici, young adult, kids, manualistica, arte, cinema, teatro, avventura Invio manoscritti: http://www.newtoncompton.com/chi-siamo/contatti Distribuzione: Messaggerie libri. Sito: http://www.newtoncompton.com/ Facebook: https://www.facebook.com/NewtonComptonEditori Pubblicazione: senza contributo.
  19. MatRai

    Si spengono le stelle - Matteo Raimondi

    Titolo: Si spengono le stelle Autore: Matteo Raimondi Editore: Mondadori Collana: Omnibus ISBN cartaceo: 9788804687375 ISBN ebook: 9788852086595 Data di pubblicazione: 17 aprile 2018 Prezzo: Cartonato con sovraccoperta 19.50€ | EBook 9.99€ Genere: Thriller - Horror - Storico Pagine: 460 1691. York è un’inquieta città di frontiera da poco annessa alla Colonia della Massachusetts Bay, dove la legge è esercitata secondo una rigida morale puritana. Primogenita di Mary e Robert Walcott, capo della corporazione commerciale, Susannah è tormentata da un selvaggio bisogno d’indipendenza che la rende insofferente alle autorità e la porta a rifugiarsi negli antichi insegnamenti della sua vecchia nutrice indiana, Nagi, dalla quale ha imparato a scorgere in ogni cosa la profonda armonia del cosmo. Ma proprio il forte legame con la cultura dei nativi costa a Suze l’avversione dei suoi coetanei, che la accusano di essere strana, pericolosa, e per questo la schivano. Tutti tranne uno, il fragile e misterioso Angus Stone, che appare determinato a sfidare qualunque pregiudizio pur di averla. Le cose cambiano quando Robert viene inviato a Boston per presiedere il Congresso coloniale: mentre a York le stelle della ragione cominciano a spegnersi, Rob realizza di trovarsi nel mezzo di una spietata cospirazione tesa a inasprire odio e paura verso i “selvaggi”. Il conflitto tra coloni e nativi assume così il valore di uno scontro fra bene e male che coinvolgerà proprio Susannah, ignara custode di un grande segreto. Si spengono le stelle è un thriller stupefacente sulla Nuova Inghilterra di fine Seicento, che indaga uno dei periodi più cupi della storia americana a colpi di miracolose incursioni nei temi classici della letteratura fantastica. Ne emerge una grandiosa allegoria della civiltà contemporanea, che rivela una nuova, formidabile e poliedrica voce della narrativa italiana, capace di scolpire magistralmente luoghi e personaggi, di esplorare le terre di confine tra i generi e di intrecciare passato e presente, modernità e tradizione, racconto individuale e Storia collettiva in una miscela esplosiva. Amazon IBS Mondadori Store
  20. Hastalis

    La Corte Editore

    Nome: La corte editore Generi valutati: thriller, fantasy, sentimentale, narrativa e storico Invio Manoscritti: http://www.lacorteditore.it/invia-il-tuo-manoscritto/ Distribuzione: http://www.lacorteditore.it/distribuzione/ Sito: http://www.lacorteditore.it/ Facebook: https://www.facebook.com/lacorteeditore Pubblicazione senza contributo Qualcuno conosce questa Casa Editrice? So che è free ma il loro sito e in ri(costruzione). Comunque ho chiamato sul numero del sito e mi hanno detto che accettano manoscritti sia di narrativa generale che Fantasy. C'è qualcuno che me ne sa dire di più?
  21. http:// Titolo: La leggenda di Ninfa Autori: Monica Maratta e Dario Pozzi Editore: La strada per Babilonia Genere: Rosa Storico Prezzo: Cartaceo € 10,00 TRAMA Gli autori prendono alcune lettere di Lucrezia Borgia al fratello Cesare come spunto inconsueto per raccontare un’antica leggenda medievale. Il duca Pietro promette sua figlia Ninfa in moglie, con i relativi soldi e onori, al prode che riuscirà a bonificare la grande palude del ducato. I contendenti sono due feudatari: Martino, giovane, bello e buono, e Moro,“brutto”, cattivo, dedito alla magia nera, stupratore di servette, e tessitore di trame oscure e imbrogli per impadronirsi del “regno” del futuro suocero. Martino conosce casualmente la sedicente servetta Beatrice e, senza neppur sapere chi ella sia davvero, se ne innamora perdutamente. La fanciulla, vergine ma non… freddina, ricambia il sentimento, e teme che il suo amato soccomba nella singolar tenzone con il “repellente” Moro. Altro non dico per non tradire il finale “a sorpresa”… CONTENUTI “La leggenda di Ninfa” non vuole e non può essere un romanzo storico tout court, ma sconfina, talvolta spudoratamente, nel genere rosa. Questa invasione di campo rappresenta il vero fascino di una narrazione semplice, scorrevole come in un romanzo di Delly, e con “certezze” etiche ben definite, prevedibili e quasi rassicuranti. Ogni cosa è al posto suo, e non ci imbattiamo in denunce o condanne morali, ma solo in una esposizione accurata dei fatti che lascia al lettore la libertà di giudicare. Non si tratta di un libro “impegnato”… AMBIENTAZIONE E PERSONAGGI I protagonisti e gli antagonisti sono caratterizzati in modo netto e deciso, senza tentennamenti, e con virtù e vizi da personaggi delle fiabe dei Fratelli Grimm. Troviamo, per esempio, la “principessa” vergine e innamorata del bel “Principe Azzurro”, la servetta buona e fedele contrapposta a quella sfortunata e malvagia, il mago cattivo, il vecchio “re” intransigente e tontolone, tutti accuratamente descritti con il tratto deciso di una Cenerentola di Walt Disney. Qualche scena pruriginosa, anche se non troppo esplicita, sconsiglierebbe tuttavia la lettura da parte di fanciulli “innocenti”. L’ambientazione, per quanto curata, risente dell’atmosfera favolistica e “leggendaria”, e punta più sugli effetti speciali che sul realismo. Forse proprio per questo motivo, e perché il romanzo si rivolge a un lettore diverso da quello che di solito apprezza il genere Eco e Manfredi, molto più pesante e impegnativo, non stonano alcuni richiami alla Storia vera, quella con la esse maiuscola: lo scopo evidente è quello di consentire anche ai profani di orientarsi per collocare “storicamente” in modo corretto la vicenda. STILE E FORMA Il romanzo scorre veloce, anche se, dal punto di vista prettamente stilistico, si sente un po’ la mancanza di un editing approfondito, non solo per eliminare alcuni refusi e l’utilizzo, talvolta improprio e comunque riecheggiante, di troppi gerundi, ma soprattutto per correggere qualche incertezza di consecutio e di punteggiatura. La lettura risulta comunque godibile e leggera, e si arriva alla fine del libro in brevissimo tempo. Piacevole, infine, è la “trovata” di includere come coprotagonista parallelo George Gordon Byron, anche se ciò ha comportato diversi salti temporali che potrebbero disorientare un lettore distratto. RIASSUMENDO “La leggenda di Ninfa” è una lettura breve, gradevole, leggera, consigliata in particolare agli amanti del “romance”, ma che potrebbe sorprendere, e forse deludere, gli estimatori cronici del classico “mattone” storico.
  22. Mister Frank

    Della Porta Editori

    Nome: Della Porta Editori Generi trattati: storico; saggistica; biografico; Modalità di invio dei manoscritti: http://www.dellaportaeditori.it/pubblicare-con-noi/ Distribuzione: Messaggerie Libri Sito: http://www.dellaportaeditori.it/ Facebook: https://www.facebook.com/dellaportapublishing/
  23. Mister Frank

    Sandro Teti Editore

    Nome: Sandro Teti Editore Generi trattati: storico; saggistica; manualistica; fotografia; teatro (http://www.sandrotetieditore.it/STE_catalogo.pdf) Modalità di invio dei manoscritti: http://www.sandrotetieditore.it/contatti/ (form oppure indirizzo e-mail) Distribuzione: Messaggerie Libri Sito: http://www.sandrotetieditore.it/ Facebook: https://www.facebook.com/sandrotetieditorepaginafan
  24. Kikki

    Rina Edizioni

    Nome: Rina Edizioni Generi trattati: http://rinaedizioni.it/chi-siamo/ Modalità di invio dei manoscritti: http://rinaedizioni.it/contatti/ Distribuzione: http://rinaedizioni.it/contatti/ Sito: http://rinaedizioni.it/ Facebook: https://www.facebook.com/edizionirina/
  25. cia78

    Morphema edizioni

    Nome: Morphema edizioni Generi: vari Modalità di invio manoscritti: via mail a fabio@morphema.it Distribuzione: / Sito: http://www.morphema.it/edizioni/ Facebook:https://www.facebook.com/Morphema-Editrice-1576074885964050/ Buonasera, sto cercando informazioni su questa casa editrice. Vorrei soprattutto capire se è free o a pagamento. Qualcuno ha notizie da condividere? Grazie mille.
×