Vai al contenuto

Cerca nel Forum

Risultati per i tag 'saggio'.

  • Cerca per Tag

    Tag separati da virgole.
  • Cerca per Autore

Tipo di contenuto


Il mondo dell'editoria, senza filtri.

  • Inizia qui la tua avventura nella community
    • Regolamento del Forum
    • Ingresso
    • Bacheca
  • Il mondo dell'editoria
    • Case Editrici
    • Piattaforme Print on Demand
    • Agenzie Letterarie
    • Freelance
    • Questioni legali
    • Concorsi ed Eventi esterni
    • Varie ed eventuali
  • Officina
    • Narrativa
    • Poesia
    • Contest del Writer's Dream
    • I migliori racconti del WD
    • I nostri libri
  • Documentazione
    • Scrivere
    • Leggere
  • Area Relax
    • Agorà
    • WD Club
    • Il blog del Writer's Dream

Categorie

  • Arte, cinema e fotografia
  • Azione e avventura
  • Biografie, diari, memorie
  • Fantascienza, Horror, Fantasy
  • Gialli e Thriller
  • Letteratura non di genere
  • Letteratura erotica
  • Letteratura Rosa
  • Bambini e ragazzi
  • Società e Scienze sociali
  • Storia
  • Poesia

Categorie

  • Arte, cinema e fotografia
  • Azione, avventura
  • Biografia, diari e memorie
  • Fantascienza, Horror e Fantasy
  • Gialli e Thriller
  • Letteratura Erotica
  • Letteratura Rosa
  • Letteratura non di genere
  • Bambini e Ragazzi
  • Società e Scienze sociali
  • Storia
  • Poesia

Cerca risultati in...

Cerca risultati che...


Data di creazione

  • Inizio

    Fine


Ultimo Aggiornamento

  • Inizio

    Fine


Filtra per...

Iscritto

  • Inizio

    Fine


Gruppo


Sito personale


Skype


Facebook


Twitter


Provenienza


Interessi

Trovato 97 risultati

  1. Dale

    Novecento Editore

    Nome: Novecento Editore Generi trattati: Giallo, Poliziesco, Thriller, Noir, Saggistica (ambito economico/giuridico) Modalità di invio dei manoscritti: https://www.novecentoeditore.it/contattaci.html Distribuzione: http://www.novecentoeditore.it/distribuzione.php Sito: http://www.novecentoeditore.it Facebook: https://www.facebook.com/novecentoeditore/ Non so, vi posto qui gli estremi di questa CE. Non ho esperienze dirette ma sembrerebbe free e medio-piccola. Mi é capitato di trovare alcuni suoi libri in Feltrinelli a Varese (quindi deve avere una buona distribuzione). Qualcuno la conosce?
  2. Francesca Maria Pagano

    WriteUp Site

    Nome: WriteUp Site Generi trattati: narrativa non di genere, romanzo di formazione, saggio, fantasy, manuale, letteratura per ragazzi, cucina, autoproduzione Modalità di invio dei manoscritti: https://www.writeupbooks.com/pubblica-con-noi/ Distribuzione: fornitura diretta alle librerie Sito: https://www.writeupbooks.com/ Facebook: https://www.facebook.com/writeupsite/
  3. Mister Frank

    Ponte alle Grazie

    Nome: Ponte alle grazie Generi trattati: saggistica e narrativa Modalità di invio dei manoscritti: http://www.ponteallegrazie.it/contatti.asp?editore=Ponte alle Grazie proposte@ponteallegrazie.it Oppure torseo Ioscrottore (per proposte di narrativa) Distribuzione: Messaggerie http://www.ponteallegrazie.it/ced.asp?editore=Ponte alle Grazie&lang=ita Sito: http://www.ponteallegrazie.it/ Facebook: https://www.facebook.com/PontealleGrazie Nel caso delle proposte di saggistica, si può inviare una sinossi (massimo 4000 battute). Se di nostro interesse, richiederemo poi l'intero manoscritto. Nel caso della narrativa, è bene inviare, assieme alla sinossi, l'incipit del romanzo (massimo 20000 battute). In tutti i casi, è benvenuta una breve notizia sull'autrice o l'autore, e in particolare sulle pubblicazioni precedenti. Se non fosse possibile inviare sinossi e incipit per posta elettronica, si può utilizzare l'indirizzo della casa editrice: via Gherardini, 10 - 20145 Milano. I manoscritti non verranno in nessun caso restituiti. Gruppo editoriale GeMS
  4. dfense

    Mario Vallone Editore

    Nome: Mario Vallone Editore Generi trattati: Narrativa, poesia, testi biografici, religiosi, e per bambini. Modalità di invio dei manoscritti: via mail (vallonemario@yahoo.it). http://www.mariovallone.it/invia-un-manoscritto/. Distribuzione: http://www.mariovallone.it/distribuzione/ Sito: http://www.mariovallone.it/ Facebook: https://www.facebook.com/ThothLibri/ Da leggere, la pagina in cui l'editore illustra in maniera chiara ed esaustiva il proprio sistema di lavoro: http://www.mariovallone.it/modus-operandi/
  5. dfense

    21 Editore

    Nome: 21 Editore Generi trattati: Quattro, le collane descritte nella prima pagina del sito. Modalità di invio dei manoscritti: via mail - autori@21editore.it Distribuzione: non specificata Sito: http://www.21editore.it/ Facebook: https://www.facebook.com/21editore/
  6. Giovanni Fara

    Catartica Edizioni

    Nome: Catartica Edizioni Generi trattati: Narrativa, saggi, biografia e memoriale, storico, romanzo di formazione Modalità di invio dei manoscritti: Inviando una e-mail all'indirizzo di posta catartica.manoscritti@gmail.com Distribuzione: Libro co. Sito: http://www.catarticaedizioni.com/ Facebook: https://www.facebook.com/catarticaedizioni/ Dal sito dell'editore: Catartica Edizioni [...] Vogliamo essere indipendenti e controcorrente, una casa editrice che non pone censure preventive e che punta a valorizzare tutte le forme di espressione che nella letteratura così detta “tradizionale” non trovano sufficientemente spazio. [...] Il Progetto [...] Un progetto indirizzato principalmente, ma non esclusivamente, alla Sardegna, della quale intendiamo raccogliere e valorizzare le principali tematiche che animano il dibattito socio-politico e culturale. Una piccola casa editrice indipendente indirizzata a valorizzare le realtà locali, le periferie, le culture e le espressioni d'arte alternative che vengono trascurate dalla grande editoria incline alla sola logica del profitto e delle grandi tirature. Un progetto svincolato dunque dalla crescente massificazione e dall'appiattimento culturale imposto dall'industria editoriale dominante. Alla base di tutto questo c’è il desiderio di prestare attenzione ad ogni percorso del libro, partendo dalla valutazione del testo sino a mettere l'autore al centro di un lavoro di redazione mirato non solo alla stampa della sua opera ma anche alla cura dei dettagli, alla promozione, che consideriamo essenziale, e alla sua distribuzione. [...] [...] Catartica Edizioni pubblica opere di vario genere (Raccolte di racconti, Romanzi, Saggi politico-sociali ecc.) di scrittori emergenti e non, con particolare attenzione alle tematiche sociali delle realtà urbane, delle periferie e alle espressioni d’arte alternative. [...] L’idoneità alla pubblicazione [...] comporta la sottoscrizione di un contratto di edizione che non prevede nessun costo a carico dell’autore. [...]
  7. Divergenze

    Divergenze Edizioni

    Nome: Divergenze Generi trattati: Narrativa, Saggistica Modalità di invio dei manoscritti: è prevista la ricezione di proposte durante le 24 ore del primo giorno di ogni mese. A ognuna di esse sarà data risposta in tempi ragionevoli, non oltre i 30 giorni. Anche in caso negativo. https://divergenze.eu/contatti/ Distribuzione: Fastbook Sito: https://divergenze.eu/ Facebook: https://www.facebook.com/divergenzeditore/ Instagram: https://www.instagram.com/divergenzeditore/ Twitter: https://twitter.com/divergenzeediz - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - Dal loro sito Il catalogo di letteratura è completo sino a dicembre 2024, pertanto ringraziamo chiunque abbia pensato a noi per proporre un’opera di narrativa, ma oltre ad essere orgogliosamente slow book, non abbiamo la forza finanziaria di produrre più titoli di quelli già inseriti in calendario. Sarà invece possibile inviare testi di teatro o di saggistica varia. Ogni lavoro sarà letto e valutato con la massima cura da trentasei consulenti, i cui tempi di lettura variano da quattro a sei settimane
  8. dfense

    Carbonio Editore

    Nome: Carbonio Editore Generi trattati: Filosofia, narrativa fiction/ non fiction Modalità di invio dei manoscritti: https://carbonioeditore.it/carbonio-editore-contatti-2/ Distribuzione: non specificato Sito: https://carbonioeditore.it Facebook: https://www.facebook.com/Carbonioeditore Giovane casa editrice milanese. Hanno un catalogo molto interessante, in cui, però, non c'è un solo autore italiano. Seppur presumibilmente free, non credo che al momento prendano in considerazione esordienti (sul sito non ci sono specifiche precise, a riguardo). Magari mi sbaglio. (Magari...)
  9. galloway

    Cani & Gatti Social

    "Dieci ragioni per cancellare subito i tuoi account social" Gli argomenti che l'autore di questo saggio provocatorio propone al lettore sono in parte validi, in parte estremizzati. In una società come quella attuale, nella quale siamo destinati ad essere sempre più connessi, non capisco come si possa fare in modo che non aumenti anche la socialità dei mezzi che usiamo. Li usiamo, infatti, per lavorare, ricercare, studiare, pagare, confidare, evadere, pensare, scoprire e via di questo passo. Ricordo che quando il medium televisivo si stava velocemente diffondendo ci furono molti che sollevarono obiezioni, problemi e proteste per la diffusione di un mezzo che era visto come un messaggio del diavolo. Precedentemente lo stesso tipo di discorso l'avevano fatto per l'arrivo dei fumetti. Potremmo dire, allora, niente di nuovo sotto il sole. Invece non lo dico e affermo che molte delle cose che Jaron Lanier scrive le condivido. Quello che lui combatte e teme è la dimensione colossale che gli operatori di questi strumenti tecnologici stanno assumendo a livello planetario, tanto da mettere a serio rischio quella che è la libertà di ognuno di noi. Quando oltre una ventina di anni fa, mi congedai dalla scuola ed ebbi modo di iscrivermi a mie spese ad un corso tenuto online dall'Università di Londra, Institute of Education, sull'apprendimento digitale, mi resi conto che l'uomo stava acquistando un ruolo tanto nuovo quanto diverso sulla scena esistenziale. Stava di fatto assumendo una centralità che non aveva mai avuto prima. Per mezzo dei nuovi media avrebbe potuto assumere il controllo non solo di se stesso ma anche del sistema che aveva a sua disposizione per comunicare. Mi resi conto che le parole chiave erano Connessione Accesso Controllo. Quest'ultima era quella determinante alla quale l'autore di questo libro non sembra dare molta importanza. Se l'uomo rinuncia alla sua individualità, se delega ad altri, o peggio ad un "medium", la sua azione, i suoi pensieri, la sua umanità, allora sarà destinato a finire nelle mani di qualcun altro che con gli stessi strumenti lo dominerà e sarà destinato a perdere non solo la sua libertà ma anche la sua umanità. Non sarà, allora, che un "prodotto" di mercato senza anima e senza futuro. L'invito che Janier gli rivolge è perciò quello di comportarsi come un "gatto" per non diventare un "cane" nel mondo sociale e digitale nel quale siamo destinati (o condannati) a vivere. Il gatto mantiene sempre la sua indipendenza. Il cane lo addomestichi e diventa facilmente tuo servitore. Janier ci invita ad essere "gatti" e non "cani" sociali. Il gatto non rinuncerà mai alla sua indipendenza. Noi non dovremo mai cedere ad altri il nostro controllo.
  10. Vincenzo Ferrara

    Due versioni di Giuda - un'indagine terrificante

    Devo la scoperta del complotto di Giuda alla congiunzione tra un errore di battitura nel mio manuale di diritto amministrativo e la mia naturale propensione al distrarmi. Sono sempre stato così. Fin da quando ero piccolo, era impossibile rivolgermi la parola senza che io perdessi la concentrazione. Più che un disturbo, io l’ho sempre considerata una semplice sfumatura caratteriale. L’unico modo, da sempre, per attirare la mia attenzione è fare battute, possibilmente di pessimo gusto, stupide, brutte, se involontarie meglio ancora. Per fare un esempio, ai tempi del liceo un mio compagno mi disse, al posto di “hai rotto il cazzo”, “hai cotto il razzo”. La frase la ricordo ancora oggi. Il nome, il volto o qualsivoglia caratteristica di quel compagno di classe, no. Nessuno riesce a spiegarsi perché abbia scelto di iscrivermi Giurisprudenza. Nemmeno io. Forse sto cercando di sfidare i miei stessi limiti. Forse, trovandomi difronte a questi testi lunghissimi, omogenei e tecnici, tento di lottare contro la mia natura. Ma è solo un’ipotesi. Per scoprirlo, dovrei riuscire a vedermi dall’esterno come un fantasma col suo cadavere. In sostanza, dovrei morire. Qualche tempo fa mi trovavo nella cupa biblioteca dell’Università Statale di Apulia Marina, chino sul possente Manuale di Diritto Amministrativo I (UTET, Giorgio Luigi Borghese, ed. 2017). Era un periodo in cui, stranamente, riuscivo a concentrarmi; gli ultimi due esami, infatti, li avevo superati senza troppa fatica. Ma quella mattina, vittima di una diabolica combinazione dell’alfabeto, ebbi la più brutta ricaduta della mia vita. Ero arrivato al capitolo II, dove si trattava delle differenze tra giudice ordinario e giudice amministrativo. Il paragrafo incriminato recitava così: L’ordinamento prevede un Giuda ordinario, che si occupa della tutela dei diritti soggettivi, e un Giuda amministrativo, che si occupa della tutela degli interessi legittimi. Risi ad alta voce. Una ragazza seduta accanto a me mi fissò: ero l’unico a fare chiasso nel silenzio tombale della biblioteca. Le mostrai la pagina e lei abbozzò un sorriso. La giornata era ormai persa: non riuscivo a pensare ad altro. Ridendo ancora, fantasticai sulla possibile coesistenza di un Giuda ordinario, quello descritto dal Vangelo, e di un Giuda amministrativo, quindi diverso, forse apocrifo. Fotografai il paragrafo e lo inviai ai miei amici. Lo trovarono simpatico, tutto qui, ma io ne ero completamente ossessionato. Non riesco neanche a descrivere quanto trovassi divertente e affascinante quell’errore di stampa. Due sere dopo, a casa venne a trovarmi Roberto Prezzo, amico di famiglia nonché professore di filosofia all’Università Federico II di Napoli. Era un uomo di un’erudizione spaventosa e, soprattutto, aveva un senso dell’umorismo molto simile al mio. Adoravo parlare con lui. I miei genitori prepararono una cena leggera, ideale per discutere senza affanni. Al dolce gli raccontai dell’errore di Giuda. I miei trovarono la storia buffa, ma Prezzo si incupì. Restò in silenzio per un lungo momento, gli occhi bassi, la fronte colma di sudore, e mi chiese di mostrargli il libro. Trovata la pagina, gli passai il manuale. Lesse quelle righe molte volte, e il suo sudore aumentava ad ogni rilettura. “Giuda… amministrativo – sussurrò tremando – che Dio ci salvi…”. Cadde improvvisamente dalla sedia. Era svenuto. Al risveglio c’eravamo solo io e lui. Mi guardò con gli occhi di chi, da anni, cova un segreto terribile pronto ad essere finalmente rivelato a qualcuno. Senza neanche parlarmi, prese il libro e rilesse il passaggio in questione. “Mai avrei immaginato che un errore di stampa l’avrebbe fatta svenire dal ridere” dissi. “Guarda, caro Vincenzo, avrei davvero voluto che il motivo del mio svenimento fosse stato il semplice humor di queste righe. Ahimè, non è andata così” disse il professore. “Che significa?”. “Giuda ordinario… Giuda amministrativo… non sono errori di stampa, ma messaggi terrificanti di qualcosa che sta per accadere o che, forse, è già accaduto”. Mi rivelò che non era la prima volta che si trovava davanti a quell’errore di stampa nel testo di Borghese. Aveva consultato negli anni passati l’edizione del 2015, quella del 2013, nonché la prima stampa presso Garzanti nel 2008. Tutte presentavano lo stesso errore. Gli sembrava assurdo che nessuno se ne fosse accorto, così aveva iniziato ad analizzare quel paragrafo e a confrontarlo con le sue ricerche degli ultimi anni. “Giuda ordinario – mi disse – è quello secondo il Vangelo, ma questo è ovvio. Giuda amministrativo, invece, necessita un approfondimento maggiore. L’etimologia della parola amministrare, dal latino administrare, derivante da minister, ci dovrebbe portare ad chiederci di chi sia minister questo secondo Giuda. Se il Giuda ordinario ha come riferimento l’ordine biblico, quindi Dio, il Giuda amministrativo non può che essere minister, quindi servo, del suo opposto: Satana!”. Lo guardai dubbioso e chiesi: “Come si spiega invece l’associazione ai diritti soggettivi e agli interessi legittimi?”. “Semplice. In primis, l’autore ha naturalmente bisogno di nascondere il suo messaggio nell’apparente piattume delle definizioni giuridiche. In secundis, domandati bene cosa siano i diritti soggettivi: analizzandoli alla luce della teologia, sono i diritti del soggetto, subiectum, fedele di Nostro Signore. Gli interessi legittimi sono invece pretese personali, fuori dal diritto divino, basate su una lex che non può che essere satanica.” La settimana successiva prendemmo un treno per Torino. Il professor Prezzo mi portò alla sede dell’UTET, dove incontrammo Adolfo Casari, addetto alla stampa nella sezione giuridica della casa editrice, l’unico che aveva accettato di parlarci del manuale. “Era il novembre del 2014 e stavamo per dare il via alla ristampa del testo di diritto amministrativo di Borghese. Mi trovavo, come sempre, a rivisitare il tutto prima di dare l’okay, quando notai l’errore. Andai da Silvia Ocampo, dirigente della mia sezione, e le dissi che c’era un errore: Giuda al posto di giudice ben due volte! Sapete come mi rispose, quella stronza? Sì, vabbè, ciao. Testuali parole! Ero sconvolto, ma volevo tentare ancora. Le spiegai che non potevamo lasciar passare, perché già l’edizione 2013 presentava lo stesso identico problema e questa volta qualcuno se ne sarebbe accorto. E cosa doveva dirmi, secondo voi? Sì, vabbè, ciao. Umiliato, tornai in sala stampa e diedi l’okay. Da quel giorno, ogni notte, sogno la terribile voce di Ocampo che mi sussurra sì, vabbè, ciao”. Il giorno dopo saremmo andati a Milano, alla Garzanti. Passammo la nottata a passeggiare per le vie intorno alla Mole, ragionando sui pericoli che correva il mondo in presenza di un Giuda amministrativo. Prezzo pensava che fosse l’incarnazione di Satana, come Gesù lo era stato per Dio. Su Dio, però, c’era una trinità ben definita: Padre, Figlio e Spirito Santo, mentre per Giuda mancava il terzo elemento. “È probabile che in realtà ne possano mancare quattro, di elementi – mi disse – poiché il sei è il numero demoniaco per antonomasia. Abbiamo: 1) Padre, Satana 2) Figlio, Giuda amministrativo e forse anche 3) lo spirito demoniaco dell’interesse legittimo. Gli altri elementi mi sono ancora sconosciuti. Ho raccolto centinaia di testi di ogni tipo, dalla mistica asiatica alla cabbala ebraica, ma non ho trovato nulla su questi elementi mancanti.” Arrivammo a Milano in tarda mattinata. Parlammo con Roberto Bolano, inserviente alla Garzanti. “Era l’autunno del 2007. Ai tempi ero vicedirigente della sezione Lex qui alla Garzanti. Per via dei fatti che sto per raccontarvi, sono stato degradato alla posizione di bidello. Ero amato da tutti, principalmente perché ero l’unico a portare la coca alle feste del venerdì. Mi chiamavano Roberto El Coca, Cocherto o Robertina. L’ultimo nome lo odiavo. Ogni volta che sentivo, anche solo in lontananza, l’appellativo Robertina, io tremavo tutto, sudavo e mi veniva da piangere. Ma resistevo, perché in fondo ero El Coca, Cocherto, e non Robertina. La notte prima di avviare le stampe di Manuale di Diritto Amministrativo I dovevo dare l’ultima rilettura al testo. Per la prima volta mi accorsi che, voltando pagina 23, si passava direttamente a pagina 26. Sfilai l’unghia dell’alluce lungo il dorso del foglio e lo separai. Non avevo mai letto né pagina 24 né 25. Sniffai l’ultima striscia di coca e lessi: Giuda ordinario […] Giuda amministrativo. Non era un’allucinazione, l’errore c’era per davvero. Chiamai immediatamente Paolo Austero, il direttore, per informarlo. Mi disse di non preoccuparmi, che avrebbero provveduto loro a risolverlo. Loro? ma se ero io il responsabile! Ignorai l’ordine, corressi la pagina e confermai la stampa. Il giorno dopo tornai alla Garzanti ed ebbi un’orribile, duplice sorpresa: il libro era stato stampato con l’errore ed io ero stato degradato da vicedirigente a bidello. Ero vittima di una cospirazione. Andai all’ufficio di Austero per protestare. Non ricordo esattamente cosa gridai, ma di certo non erano cose piacevoli. Ad un certo punto, dall’angolo dietro la scrivania emerse un uomo che non avevo notato prima, un uomo anziano, alto e in abiti eleganti. Si avvicinò a me e batté il bastone sulla mia coscia. Era cieco. Mi prese per il collo e, sfiorando con la bocca il mio orecchio destro, disse Robertina. Scoppiai a piangere e fuggii. Da quel giorno mi limito a pulire i cessi e a sniffare con moderazione, dato che non posso permettermelo.” Il giorno dopo il professor Prezzo ed io affittammo un'auto. La nostra destinazione era una villa ai margini di Como, quasi in campagna. Lì, ad attenderci, c’era Giorgio Luigi Borghese. Prezzo mi raccontò che l’ultima volta che era stato a Como aveva quasi rischiato di morire. Era il 1993 ed era appena tornato da una conferenza sulla metafisica fascista a Lione quando venne attaccato da un branco di uomini incappucciati e armati di manganelli di gomma. Erano Templari Fascisti. Si diceva che l’ordine lombardo fosse il più violento, eppure nel caso di Prezzo si limitarono solo a picchiarlo. Bastarono infatti pochi cerotti ed una borsa di ghiaccio per renderlo pronto alla master class che avrebbe tenuto di lì a poco, un incontro sul rapporto tra il post-modernismo e il sesso anale. Anni dopo, alla luce della scoperta del Giuda amministrativo, avrebbe capito come tutto fosse collegato. “Volevano avvertirmi. Per tanti anni ho pensato che mi avessero attaccato per la mia conferenza in Francia. I templari, in realtà, sapevano solo della mia conferenza sul sesso anale. Lo sfintere, come saprai già, è l’anticamera dell’Inferno. Mi stavo incamminando verso la perdizione, verso Iudas minister, e loro mi stavano avvertendo. Ma il mistero della fede gli impedì di farlo in vie più chiare”. Entrammo nella villa di Borghese. La porta era già aperta. I muri interni, come quasi tutta la mobilia, erano candidi e puliti, di un biancore accecante. L’autore era in fondo al salotto, seduto su una grande poltrona scarlatta. Indossava uno smoking elegante, portava un bastone lungo e bianco e – questo lo notammo con terrore – era cieco. “Siete voi?” chiese con tono rilassato. “Sì” dissi. “Ebbene, ho sentito che vi siete interessati al mio manuale di diritto amministrativo. Ditemi tutto”. “No – disse Prezzo – è Lei a doverci dire tutto, tutta la verità sul Giuda amministrativo. Sappiamo che c’è una cospirazione mefistofelica in atto e non siamo gli unici”. “Non si agiti, professore, io mi sono solo limitato a diffondere un messaggio. Ha ragione, sì, il Giuda amministrativo esiste ed è già tra di noi, Filius degenerato di quel Pater cacciato dal paradiso. L’errore dei teologi, poveri stolti, è ritenere che l’Inferno sia un luogo alieno rispetto alla terra. Ma l’Inferno, figli miei, è la terra. E Satana vive qui da millenni.” “Che cosa possiamo fare per salvare il mondo?” dissi, esasperato. “Uccidere Iudas minister” disse Borghese. “Ovvero… Lei!” disse Prezzo. Il cieco rise di gusto. “Padre, Satana; Figlio, Giuda; Spirito Santo, interesse legittimo; infine, tre volte Satana, totale sei”. “Finalmente!” dissi. “Adesso possiamo andarcene” disse Prezzo. “Cosa? Perché?” “Ma non capisci? Se la terra è l’Inferno e Borghese è Satana, uccidere Borghese significherebbe eliminare l’Inferno e quindi la terra!” “Sono un po’ confuso” confessai. “Un giorno capirai” disse e, lasciandoci Borghese alle spalle, abbandonammo per sempre quella casa. Quello che il professor Prezzo ignorava era che, poco prima di lasciare Apulia Marina, avevo preso con me un piccolo crocefisso di legno e, subito dopo aver salutato Borghese, lo avevo lasciato cadere proprio sotto i suoi piedi. Sono sicuro che l’uomo, anche se cieco, se ne fosse accorto: pochi giorni dopo sono venuto a conoscenza della sua misteriosa scomparsa. Oggi, a distanza di tempo da quell’accaduto, vedo la terra (o l’inferno che dir si voglia) deteriorarsi pian piano, preparandosi all'apocalisse, e ne documento ogni minuziosa modifica. Solo Dio sa cosa non farei pur di non studiare.
  11. Giampo

    Theoria Edizioni

    Nome: Edizioni Theoria Sito: https://edizionitheoria.it/ Catalogo: https://edizionitheoria.it/index.php?r=catalog%2Fbooks&BookSearch[sort]=publication_date&BookSearch[order]=3 Modalità di invio dei manoscritti: https://edizionitheoria.it/index.php?r=site%2Fcontact&scenario=proposal Distribuzione: la rete promozionale è affidata a Libromania, mentre Messaggerie Libri è il distributore. Facebook: https://www.facebook.com/Edizioni-Theoria-208109706714486/ Questi sono giovani e fortissimi. Come si legge su Wikipedìa: Theoria è una casa editrice indipendente che ha avuto sede a Roma. Fondata nel 1982 e chiusa nel 1995, è rinata grazie al gruppo Rusconi nel 2017, con la sede spostata a Rimini (in verità è Santarcangelo di Romagna, ma la provincia è quella). Tra gli altri autori italiani Theoria ha pubblicato gli esordi narrativi di Fulvio Abbate, Giampiero Comolli, Marco Lodoli, Giulio Mozzi, Sandro Onofri, Sandra Petrignani e Sandro Veronesi. Grande importanza avevano anche le pubblicazioni scientifiche, la saggistica letteraria e le traduzioni di autori stranieri come Su Tong. La redazione di Theoria ha anche svolto una funzione di palestra e laboratorio per un'intera generazione di editor, curatori editoriali e traduttori, destinata successivamente a svolgere un ruolo importante nell'editoria italiana, e di cui hanno fatto parte: Paolo Repetti, Claudio Ceciarelli, Severino Cesari, Giulio Mozzi, Ottavio Fatica, Giacomo Scarpelli, Maria Rita Masci.
  12. dfense

    Cartman Edizioni

    Nome: Cartman Edizioni Sito: https://cartmanedizioni.it/ Catalogo: https://cartmanedizioni.it/libri/ Modalità di invio dei manoscritti: https://cartmanedizioni.it/casa-editrice/pubblica-con-noi/ Distribuzione: https://cartmanedizioni.it/acquistare/librerie-consigliate/ Facebook: https://m.facebook.com/cartmanedizioni/
  13. sertorio

    Edizioni Paguro

    Nome: Edizioni Paguro Generi Trattati : narrativa, saggistica Modalità di invio manoscritti : http://www.edizionipaguro.it/?g=Pubblica-con-noi Distribuzione : non specificata Sito web : http://www.edizionipaguro.it/? Facebook : https://www.facebook.com/EdizioniPaguro/
  14. Pennywise

    Edizioni Le Lucerne

    Nome: Edizioni Le Lucerne Sito: https://www.lelucerne.com/ Catalogo: https://www.lelucerne.com/negozio/ Modalità di invio dei manoscritti: via mail a lelucerne@lelucerne.com Distribuzione: non specificato Facebook: https://www.facebook.com/lelucerneedizioni/ Neonata CE con già ben tre collane, per divulgare la cultura della storia e del diritto. Invitano aspiranti scrittori a inviare romanzi o raccolte di racconti a tema: "Se anche tu vuoi raccontare il diritto per un altro verso, se hai un romanzo nel cassetto o una raccolta di racconti dove il diritto è protagonista, e se hai voglia di condividere una tua idea con noi, scrivici a lelucerne@lelucerne.com." Sembra interessante per chi ha uno "storico" nel cassetto, magari ambientato nel mondo del diritto.
  15. Seyakure

    Edizioni Etiche Nuova Coscienza

    Nome: Edizioni Etiche Nuova Coscienza Sito: https://www.edizionietiche.com/ Catalogo: https://www.edizionietiche.com/catalogo Modalità di invio dei manoscritti: edizionietiche@gmail.com Distribuzione: prevalentemente online, non specificato per le librerie fisiche Facebook: assente Si occupano principalmente di saggistica a carattere umanistico (letteratura, storia, filosofia, sociologia, antropologia, religioni, archeologia) e tesi di laurea affini.
  16. Ospite

    Morgana Edizioni

    [CE non più attiva] Nome: Morgana Edizioni Generi trattati: Archeologia e Restauro, Arte Antica, Arte Contemporanea, Cinema e Teatro, Didattica, Fotografia, Narrativa e Poesia, Storia e Saggistica Modalità di invio dei manoscritti: presente solo modulo contatti, non specificato l'invio di manoscritti http://www.morganaedizioni.it/default.asp?sec=3 Distribuzione: Non presente Sito web: http://www.morganaedizioni.it/default.asp?sec=1 Facebook: https://www.facebook.com/Morgana-Edizioni-news-1490437314576437/?fref=ts
  17. José Quirce

    D'Ettoris Editori

    Nome: D'Ettoris Editori Sito: https://www.dettoriseditori.it/ Catalogo: https://www.dettoriseditori.it/bookstore/libri Modalità di invio dei manoscritti: non specificata Distribuzione: non specificata, ma è Messaggerie Libri (come indicato sul sito del distributore) Facebook: [non sono in grado di fornire dettagli poiché non sono iscritto]
  18. Kikki

    Corraini Edizioni

    Nome: Corraini Edizioni Generi trattati: design, architettura, grafica, illustrati, bambini, cucini, moda Modalità di invio dei manoscritti: https://www.corraini.com/it/contatti Distribuzione: https://www.corraini.com/it/distribuzione Sito: https://www.corraini.com/ Facebook: https://www.facebook.com/CorrainiEdizioni?fref=ts
  19. Kikki

    Claudiana editrice

    Nome: Claudiana editrice Generi trattati: https://www.claudiana.it/chi-siamo.html Modalità di invio dei manoscritti: https://www.claudiana.it/contattaci.html Distribuzione: http://www.edizionicrescere.it/docs/promozione_distribuzione.pdf Sito: https://www.claudiana.it/ Facebook: https://www.facebook.com/Claudiana.editrice/
  20. Giampo

    Bulzoni

    Nome: Bulzoni Sito: https://www.bulzoni.it/it/ Catalogo: www.bulzoni.it/it/shop Modalità di invio dei manoscritti: www.bulzoni.it/it/contatti. Modalità non specificata, ma è possibile accordarsi per la spedizione del manoscritto telefonando in sede. Distribuzione: www.bulzoni.it/it/distribuzione Facebook: www.facebook.com/BulzoniEditore
  21. Kikki

    Biblioteca dei leoni editrice

    Nome: Biblioteca dei leoni editrice Generi trattati: http://www.bibliotecadeileoni.com/chi-siamo/ Modalità di invio dei manoscritti: http://www.bibliotecadeileoni.com/nuovi-talenti/ Distribuzione: http://www.bibliotecadeileoni.com/contatti/ Sito: http://www.bibliotecadeileoni.com/ Facebook: https://www.facebook.com/bibliotecadeileoni/
  22. dfense

    Artetetra Edizioni

    Nome: Artetetra Edizioni Generi trattati: https://artetetra.it/collane Modalità di invio dei manoscritti: tramite form, vedi https://artetetra.it/contatti Distribuzione: non specificata Sito: https://artetetra.it Facebook: https://www.facebook.com/artetetraedizioni/
  23. dfense

    Aguaplano Libri

    Nome: Aguaplano Libri Sito: http://aguaplano.eu/ Catalogo: http://aguaplano.eu/catalogo Modalità di invio dei manoscritti: http://aguaplano.eu/contatti Distribuzione: http://aguaplano.eu/distribuzione Facebook: https://www.facebook.com/AguaplanoLibri/
  24. Kikki

    Altreconomia

    Nome: Altreconomia Generi trattati: guide, saggi, manuali, economia solidale, stili di vita più sostenibili, viaggi intelligenti, difesa dell'ambiente e dei diritti, storie fuori dai luoghi comuni Modalità di invio dei manoscritti: non specificato (Contatti: https://altreconomia.it/contattaci/ ) Distribuzione: Messaggerie Sito: https://altreconomia.it/ Facebook: https://www.facebook.com/altreconomia
  25. Giampo

    Adda editore

    Nome: Mario Adda editore Sito: https://lnx.addaeditore.it/ Catalogo: https://lnx.addaeditore.it/content/category/2-catalogo Modalità di invio dei manoscritti: https://lnx.addaeditore.it/content/36-invio-di-manoscritti Distribuzione: Non specificato Facebook: https://it-it.facebook.com/addaeditorebari/ Una casa editrice barese, attivissima sul proprio territorio, che pubblica praticamente qualsiasi genere e che si proclama non a pagamento.
×