Vai al contenuto

Cerca nel Forum

Risultati per i tag 'poliziesco'.

  • Cerca per Tag

    Tag separati da virgole.
  • Cerca per Autore

Tipo di contenuto


Il mondo dell'editoria, senza filtri.

  • Inizia qui la tua avventura nella community
    • Regolamento del Forum
    • Ingresso
    • Bacheca
  • Il mondo dell'editoria
    • Case Editrici
    • Piattaforme Print on Demand
    • Agenzie Letterarie
    • Freelance
    • Questioni legali
    • Concorsi ed Eventi esterni
    • Varie ed eventuali
  • Officina
    • Narrativa
    • Poesia
    • Contest del Writer's Dream
    • I migliori racconti del WD
    • I nostri libri
  • Documentazione
    • Scrivere
    • Leggere
  • Area Relax
    • Agorà
    • WD Club
    • Il blog del Writer's Dream

Categorie

  • Arte, cinema e fotografia
  • Azione e avventura
  • Biografie, diari, memorie
  • Fantascienza, Horror, Fantasy
  • Gialli e Thriller
  • Letteratura non di genere
  • Letteratura erotica
  • Letteratura Rosa
  • Bambini e ragazzi
  • Società e Scienze sociali
  • Storia
  • Poesia

Categorie

  • Arte, cinema e fotografia
  • Azione, avventura
  • Biografia, diari e memorie
  • Fantascienza, Horror e Fantasy
  • Gialli e Thriller
  • Letteratura Erotica
  • Letteratura Rosa
  • Letteratura non di genere
  • Bambini e Ragazzi
  • Società e Scienze sociali
  • Storia
  • Poesia

Calendari

  • Presentazione in Libreria
  • Concorso Letterario
  • Corso di scrittura
  • Altro
  • Evento del Writer's Dream

Cerca risultati in...

Cerca risultati che...


Data di creazione

  • Inizio

    Fine


Ultimo Aggiornamento

  • Inizio

    Fine


Filtra per...

Iscritto

  • Inizio

    Fine


Gruppo


Sito personale


Skype


Facebook


Twitter


Provenienza


Interessi

Trovato 48 risultati

  1. Titolo: Il killer dei camerieri (Le inchieste di Gretije de Witt 1) Autore: Marcello Nucciarelli Collana: Gli occhi di tigre Casa editrice: Alcheringa Edizioni ISBN: 9788894897524 Data di pubblicazione (o di uscita): 26 giugno 2019 Prezzo: € 13,50 Genere: Poliziesco Pagine: 367 Quarta di copertina: Amsterdam, quartiere di Leidseplein. Qualcuno ha preso di mira i camerieri italiani. Prima che in città dilaghi la psicosi del serial killer, l’ispettore di polizia Gretije de Witt, coadiuvata dalla sua squadra, indaga per fermare l’omicida. Quasi quarantenne, in piena crisi di identità, Gretije si rende conto che dopo la fine del suo matrimonio con Richard si è dedicata solo ed esclusivamente al lavoro. Pur essendo ancora una donna piacente, lo specchio le rimanda infatti un’immagine impietosa e poco femminile di sé. Decide quindi che da quel momento in poi darà una sterzata alla sua vita, ma l'assassino non pare intenzionato a lasciargliene il tempo. Fra caffè ristretti e pizze napoletane, Gretije si immerge in un mondo di cui sa poco. Le indagini la porteranno anche in Italia, dove germoglierà la scintilla che la condurrà alla soluzione del caso e a una svolta imprevista nella sua vita sentimentale. Link all'acquisto: https://www.blomming.com/it/prodotto/19441981/il-killer-dei-camerieri-morte-a-leidseplein.html (bookshop della casa editrice). Nei prossimi giorni poi entrerà in tutti gli store. Detto fatto: IBS: https://www.ibs.it/killer-dei-camerieri-morte-a-libro-marcello-nucciarelli/e/9788894897524 Libreria Universitaria: https://www.libreriauniversitaria.it/killer-camerieri-morte-leidseplein-nucciarelli/libro/9788894897524 Mondadori: https://www.mondadoristore.it/killer-camerieri-Morte-Marcello-Nucciarelli/eai978889489752/ a seguire gli altri.
  2. Titolo: Siamo in ballo – storie di tormento e di speranza Autore: Marcello Nucciarelli Collana: Le Ossidiane Casa editrice: Alcheringa Edizioni ISBN: 9788894897265 Data di pubblicazione : 23 Giugno 2018 Prezzo: 12,90 (cartaceo) Genere: Antologia di racconti, generi vari Pagine: 275 Quarta di copertina: Un tormentato amore adolescenziale, il sapore acidulo di un liquore slovacco, un solitario dai risvolti filosofici, l'incredibile avventura capitata a una senzatetto: non sono che alcune delle storie raccontate nelle pagine di “Siamo in ballo”. Le popolano persone qualsiasi e personaggi di grande spessore, come Lech Wałęsa e Sandro Pertini, ma non mancano una gatta dal pelo fulvo e un cane che soffre di nostalgia. Li accomuna il trovarsi di fronte a scelte difficili, spesso dolorose, che decideranno del loro futuro. In questi racconti l'autore trova spazio per sviluppare temi e sentimenti soltanto accennati nei romanzi che compongono la serie poliziesca di Gretije de Witt, i cui protagonisti ritornano nei due più corposi dei trentotto che compongono l'antologia. Dai ringraziamenti: Buona parte dei racconti presenti in questa raccolta sono nati per partecipare ai contest che si tengono periodicamente sul forum e in particolare a quello più longevo: il Mezzogiorno d'inchiostro, una gara dove in dodici ore, da mezzogiorno a mezzanotte, si deve comporre un racconto di massimo ottomila caratteri, rispettando una traccia che si apprende soltanto all'inizio della gara. La caratteristica che distingue Writer's Dream da altri siti analoghi è l'accuratezza dei commenti che si ricevono, utili in un secondo tempo per rielaborare i racconti, seguendo suggerimenti e consigli degli altri utenti. Per questo motivo i ringraziamenti vanno estesi a tutti gli iscritti al forum, vecchi e nuovi: grazie ragazzi, se almeno qualcuno di questi racconti sarà piaciuto, il merito è soprattutto vostro. Un grazie speciale va a Chiara, per aver ideato l'isolotto di Ruca e per la mappa dettagliata che trovate a pag. 79 Link all'acquisto: Alcheringa IBS Libreria Universitaria Amazon Unilibro Feltrinelli negli altri store seguirà a breve
  3. Marcello

    Il killer dei camerieri a Morciano di Romagna

    Fino a
    Il commissario Gretije de Witt torna per raccontarvi di quando era ancora una semplice ispettrice e capitò in Romagna per la prima volta, in cerca di indizi per risolvere il caso del "killer dei camerieri". Iniziò tutto lì, tra Cattolica e Gabicce Mare e lei ve ne parlerà, assieme a me e a Stefano... Presentazione all'esterno sul palco alle 20,15 e poi dalle 21 firma-copie in libreria e chiacchiere con Gretije e l'autore.
  4. Marcello

    Il killer dei camerieri al Covo del Lovo

    Fino a
    Completamente riscritta, torna la prima avventura di Gretije de Witt, esaurita da anni. Presenterò il romanzo assieme all'amico Maurizio Gioiello, autore di "Adriatika"; possibilità per chi lo desidera di degustare l'aperitivo rustico dell'amico Spino. Vi aspetto.
  5. Salve, sono un autore che autopubblica i suoi libri in esclusiva su Amazon da circa tre anni, con alterne fortune: alcuni sono andati bene (una trilogia fantathriller; per bene, naturalmente, intendo entro i limiti dell’autopubblicazione) altri ( una paio di gialli pubblicati sotto pseudonimo) decisamente meno. Dopo tutto questo tempo mi sono fatto un’idea sul lettore medio di Amazon. Amazon, a mio avviso, ha avuto il merito di avvicinare ai libri una categoria di lettori che probabilmente ne sarebbe rimasta distante e di proporre all’attenzione del pubblico una serie di autori che altrimenti avrebbero avuto difficoltà ad emergere; tuttavia, credo che sia una categoria di lettori che difficilmente ha messo piede, o lo farà mai, in una libreria o in una biblioteca. Questo giudizio, forse ingeneroso, l’ho ricavato leggendo alcuni “bestseller” di Amazon, in particolare quelli pubblicati da Amazon stessa con l’etichetta Amazon Publishing e che quindi godono di un indubbio vantaggio promozionale, se non altro perché hanno un editore. Ebbene - tranne qualche eccezione che c’è, va riconosciuto – in genere sono di una pochezza imbarazzante, e si potrebbe affermare che più sono banali e più vendono. Io ho elaborato una mia personale equazione in proposito: Amazon sta alla (buona) letteratura, così come McDonald’s sta al (buon) cibo. E’ un po’ come quelle catene di negozi cinesi che offrono tutto a 99,€ (costo medio di un libro auto pubblicato su Amazon): in genere è paccottiglia. Allora perché ci pubblico? Per farmi le ossa cercando di capire il gusto del pubblico, senza cedere i diritti ad alcuno. Non mi piace pubblicare tanto per pubblicare e se devo cedere i diritti dei miei lavori a un editore deve essere un editore “vero”, se no aspetto e intanto genero qualche profitto pubblicando in proprio. Tornando ai bestseller di Amazon (ovviamente parlo dei libri di autori che pubblicano in proprio) ricevono centinaia di recensioni (molte ma molte di più di quelle di autori famosi) quasi tutte molto positive se non entusiastiche; allora dici: “Wow! Chissà che razza di capolavoro!” e ti viene voglia di leggerli; lo fai, cercando di restare il più possibile imparziale nel giudizio, e cominci a smadonnare di brutto fin dall’inizio, chiedendoti: ma come c…o si fa? E non una volta, spesso. Al contrario, ogni volta che provi a pubblicare qualcosa di un po’ meno banale e che richiede un maggior sforzo di comprensione sono critiche feroci. Io ad esempio ho pubblicato un giallo (tra l'altro con pseudonimo) chiaramente ispirato al Pasticciacccio di Gadda, in cui faccio largo uso dei dialetti ma solo nei dialoghi e non nell’esposizione (cosa che fa mirabilmente Camilleri, ad esempio) e subito una lettrice si è infuriata dicendo che un libro destinato a tutti (magari!) non può assolutamente avere dialoghi scritti in dialetto. Vai a sapere perché. In altre parole, a sentire la tizia, dovevo pubblicare il libro con i sottotitoli o abolire del tutto i dialetti, che tra l’altro, come potete immaginare, mi sono costati parecchia fatica, visto che ce ne sono almeno quattro. Alla tipa non andavano già i dialetti perché la distraevano dalla lettura, sosteneva; in poche parole, perché la sottoponevano a uno sforzo di comprensione probabilmente imprevisto e che non era disposta a sostenere. Questo per dirvi. È di oggi la conferma che noi italiani leggiamo sempre meno (sono in calo anche i libri per l’infanzia che negli ultimi anni erano gli unici con il segno più davanti) e siamo un popolo di analfabeti di ritorno, o analfabeti funzionali, con notevoli difficoltà a comprendere ciò che leggiamo. In un quadro simile, mi chiedo, ha senso proporre lavori per quanto possibile originali (e badate bene! sto parlando di romanzi di genere, non di saggi filosofici), o non è il caso di fare il compitino per il lettore zoppicante? (spesso zoppicano anche gli autori, va detto, me compreso). E mi domando ancora, quelli che vendono tanto è perché si sono adeguati al gusto e alle (scarse) capacità intellettive del pubblico di riferimento (insomma, detto in termini scorrettissimi, sanno di scrivere per degli ignoranti), o vendono perché sono come loro? E' sempre il solito dilemma: E' nato prima l'uovo o la gallina? Immagino che la risposta possa essere: dipende se vuoi andare sul sicuro e vendere, o vuoi proporre qualcosa di più originale e impegnativo, a tuo rischio e pericolo. Nel secondo caso, temo che Amazon non sia il luogo più adatto, occorre trovarsi un editore. Mi auguro che non sia un argomento già trattato altrove, nel qual caso mi scuso. Grazie.
  6. ilmandala***

    Il Mandala del Baku - Marco Melis

    Titolo: Il Mandala del Baku Autore: Marco Melis Autopubblicato: Youcanprint ISBN: versione cartacea 978-8827831373; versione ebook 9788827834930 Data di pubblicazione (o di uscita): 12 giugno 2018 Prezzo: versione cartacea 12,75 €; versione digitale 5,99 € Pagine: 192 Quarta di copertina o estratto del libro: Andrea Reju è un poliziotto della scientifica. Durante l'analisi di una scena del crimine comprende improvvisamente che qualcosa al di là della materia vuole comunicare con lui. Inizia un percorso di risveglio interiore che lo porterà a viaggiare in cerca di risposte. L'esoterica Torino, la misteriosa Milano, i boschi dell'Emilia Romagna e la magica Sardegna saranno gli scenari a sfondo di incredibili incontri con carismatici personaggi. Da un contattista a uno sciamano, da una sensitiva a un rabdomante, queste saranno solo alcune delle figure che condurranno Andrea verso il suo personale mandala del baku. Link all'acquisto: https://www.amazon.it/mandala-del-baku-Marco-Melis/dp/8827831371/ref=tmm_pap_swatch_0?_encoding=UTF8&qid=1558169717&sr=8-1-fkmrnull
  7. Marcello

    La pista portoghese – Marcello Nucciarelli

    Titolo: La pista portoghese Autore: Marcello Nucciarelli Collana: Gli occhi di tigre Casa editrice: Alcheringa Edizioni ISBN: 9788894897043 Data di pubblicazione (o di uscita): 20 giugno 2017 Prezzo: € 13,50 Genere: Poliziesco Pagine: 458 Quarta di copertina: Esiste un filo che collega l'assassinio di un politico lontano dalla scena pubblica da anni a quello di un deejay radiofonico molto discusso? E i presunti suicidi di due personaggi di spicco della comunità hanno qualcosa a che vedere con quegli omicidi? Al rientro in servizio dopo un anno di congedo a causa di una forte depressione, Gretije de Witt si trova di fronte questi dubbi angosciosi. Ma prima deve fare chiarezza con se stessa: è ancora in grado di condurre una squadra, dopo la malattia che l'ha messa a così dura prova? Il nuovo comandante, un arrogante presuntuoso più interessato all'immagine pubblica che a risolvere i casi, sembra volerle mettere i bastoni tra le ruote anziché agevolarla. Mai come questa volta Gretije avrà bisogno di tutte le persone che le sono accanto per venire a capo di un'inchiesta dai contorni inquietanti, che la farà inferocire ma le offrirà in cambio la possibilità quasi insperata di riallacciare i rapporti con il padre e la sua nuova famiglia. Link all'acquisto: sul sito dell'editore http://www.blomming.com/mm/alcheringaedizioni/items/la-pista-portoghese. IBS Amazon Libreria Universitaria Libro. Co e via via tutti gli altri distributori
  8. Fino a
    Giorno 30 marzo 2019, presso la Libreria Feltrinelli Point di Messina, alle ore 18.00, presentazione del romanzo di Gianandrea Parisi, "Cristallo Imperfetto", un giallo, con venature thriller, horror e fantascienza, edito dalla Argento Vivo Edizioni. Interverranno il presidente dell'Ordine degli avvocati di Messina, Vincenzo Ciraolo e la giornalista della Gazzetta del Sud, Marianna Barone.
  9. sandra777

    CRIMINI D'AMARE

    Fino a
    IL FESTIVAL LECCEINGIALLO organizza il Premio Letterario CRIMINI D'AMARE PRIMA EDIZIONE 2019-2020 REGOLAMENTO Art. 1 Il Comitato del FESTIVAL LECCEINGIALLO, allo scopo di promuovere e divulgare la scrittura creativa e favorire la condivisione di esperienze letterarie, organizza la prima edizione del Premio Letterario CRIMINI D'AMARE per romanzi e racconti a tema libero di genere giallo / thriller / noir. Art.2 L'iscrizione al Premio è aperta agli autori di qualsiasi nazionalità, che abbiano compiuto la maggiore età al momento dell’iscrizione del bando e che presentino opere scritte in lingua italiana. Non sono ammesse opere che inneggino alla violenza, al razzismo o a qualsiasi riferimento che possa turbare la sensibilità delle persone. Art. 3 Il concorso prevede due sezioni: SEZIONE A Romanzi editi pubblicati in edizione cartacea a partire dal gennaio 2018 (provvisti di codice ISBN). SEZIONE B Racconti inediti con una lunghezza massima di 40.000 battute (spazi inclusi). Art.4 Le opere in gara per entrambe le sezioni dovranno pervenire entro il 31/12/2019 (fa fede il timbro postale o la ricevuta del corriere), con le seguenti modalità: SEZIONE A Invio 3 copie del volume mezzo posta o corriere (le spese di spedizione sono a carico dei partecipanti) all'indirizzo: Festival Lecceingiallo, via dei Palumbo 12, 73100 Lecce. In alternativa è possibile invio di una copia digitale (PDF o e-pub) all'indirizzo e-mail lecceingiallo@gmail.com. All'opera dovrà essere allegata una breve scheda di presentazione dell'autore, contenente recapiti utili in caso di qualificazione e la fonte da cui si è appresa la notizia del Premio . SEZIONE B Invio copia digitale per e-mail all'indirizzo leggeingiallo@gmail.com con le seguenti specifiche: formato docx o .pdf, carattere Arial, corpo 12, interlinea 1,5. Nel corpo della mail dovranno essere inseriti: - breve presentazione dell'autore - indirizzo e numero di cellulare - fonte da cui si è appresa la pubblicazione del bando. Art.5 Ogni partecipante potrà presentare una sola opera per entrambe le sezioni. Le opere idoneamente pervenute saranno valutate a giudizio insindacabile e inappellabile dal Comitato del FESTIVAL LECCEINGIALLO comprendente personalità del mondo letterario. Le opere inviate non verranno restituite. Art.6 Nel mese di aprile 2020 il Comitato renderà noti i finalisti di ciascuna categoria. La premiazione dei vincitori avverrà nella serata conclusiva del FESTIVAL LECCEINGIALLO che si terrà a Lecce nel mese di maggio 2020. Art.7 Ai vincitori saranno conferiti i seguenti premi: SEZIONE A Primo classificato - Attestato di merito e riconoscimento creato da un artista del territorio salentino. Il vincitore è tenuto a prendere parte alla cerimonia di premiazione. Secondo classificato - Attestato di merito e omaggio legato al territorio salentino. Terzo classificato - Attestato di merito e omaggio legato al territorio salentino. SEZIONE B Primo classificato - Attestato di merito e omaggio legato al territorio salentino. Secondo e terzo classificato - Attestato di merito Inoltre i primi 10 racconti finalisti saranno pubblicati a titolo gratuito in una raccolta antologica edito dalla casa editrice I Quaderni del Bardo di Stefano Donno. Le modalità di pubblicazione saranno definite a discrezione esclusiva dell'editore. Art. 8 La partecipazione al concorso implica automaticamente: - l’accettazione integrale del presente regolamento, senza alcuna condizione o riserva. - l'assunzione in prima persona del partecipante di ogni responsabilità in ordine all'opera inviata, dichiarando di averla realizzata legittimamente, e di poterne disporre in assoluta libertà; - l’espressa autorizzazione al Comitato, nonché i suoi diretti delegati, a trattare i dati personali trasmessi ai sensi del Regolamento EU 679/2016 (GDPR) e successive modifiche, anche ai fini dell'inserimento in banche dati gestite dalle persone suddette; - autorizzazione in caso di premiazione a pubblicare il proprio nominativo su quotidiani, riviste culturali, siti web, etc. - la concessione del libero uso da parte del Premio per l’inserimento in antologia edita da I Quaderni del Bardo.. Partecipando al concorso lo scrittore manleva inoltre il Comitato da qualsivoglia responsabilità e conseguenza pregiudizievole derivante da domande e/o pretese azioni formulate e avanzate in qualsiasi forma, modo e tempo per quanto riguarda contenuto e titolo dell'opera. La mancanza di una sola delle condizioni che regolano la validità dell’iscrizione determina l’automatica esclusione dal concorso letterario senza obbligo di comunicazione alcuna da parte del Comitato del FESTIVAL LEGGEINGIALLO. Per qualsiasi controversia o contestazione vigono le leggi, i regolamenti e le consuetudini in materia ed è competente il foro di Lecce. Per ulteriori informazioni scrivere a lecceingiallo@gmail.com
  10. Marcello

    Il segreto di Groningen - Marcello Nucciarelli

    Marcello Nucciarelli Il segreto di Groningen (le inchieste di Gretije de Witt 2) Alcheringa Edizioni ISBN 978-88.98621-31-1 Pagine 546 Euro 13,50 Poliziesco Quarta di copertina: Quando un commissario di polizia viene ucciso, l'intero distretto si mobilita per scoprire il colpevole. Se poi quell'uomo è il tuo superiore e ha conquistato la stima e l'affetto di tutti i suoi uomini, ognuno metterà nell'impresa tutte le energie possibili. È ciò che farà Gretije de Witt, ispettrice di Amsterdam, insieme alla sua squadra quando la notizia del brutale assassinio a Groningen di Tobias Wilder e della moglie sconvolgerà la routine del commissariato. Fra le pagine del diario di Rikhart, antiquario morto ad Auschwitz e nonno di Tobias, emergeranno inquietanti l'immane tragedia del popolo ebreo e una rivelazione rimasta sopita per anni che, arrivata fino a loro, ha scoperchiato un formicaio pericolosissimo. Il romanzo è uscito ieri e per qualche giorno ancora sarà disponibile solo all'editore, qui: http://www.blomming.com/mm/alcheringaedizioni/items/il-segreto-di-groningen poi verrà distribuito in tutti i principali store e nelle librerie che ne faranno richiesta.
  11. libero_s

    Shakespeare

    Commento a I filtri Mylar Shakespeare C’è sempre qualche idiota che dice in giro che se lo sentiva che le cose non sarebbero andate lisce. È una stronzata: se se lo fosse sentito davvero sarebbe rimasto sul divano con una Bud in mano invece di ficcarsi nei casini. Io almeno avrei fatto così. Invece niente premonizioni. Ecco perché ero lì con una pistola in pugno e dei tizi mi stavano sparando addosso. I cortili degli sfasciacarrozze hanno un sacco di lati positivi, specialmente se qualcuno vuole spararti: mucchi di rifiuti metallici, perfetti per fermare anche i proiettili di grosso calibro. Il mio particolare mucchio di rifiuti però, aveva un problema, era troppo esposto. Finché me ne stavo buono lì dietro non ce l’avrebbero fatta a beccarmi, ma se solo mi fossi arrischiato a mettere fuori il naso avrei rischiato di vederlo volare via, fino a spiaccicarsi sul rottame di quella Camaro blu vicino al cancello d’ingresso. Nessuna possibilità di battersela senza beccarsi un proiettile nella schiena. Una scarica di colpi in rapida successione proveniente dal mucchio di rottami alla mia destra mi fece girare di scatto temendo di essere stato aggirato. Un tizio grosso, di colore, vestito con un elegante completo inglese era disteso a terra, con un fucile semiautomatico Beretta puntato contro quelli che stavano sparando a me. Mi sorrise e alzò il pollice. Gli sorrisi a mia volta. I nemici dei miei nemici sono miei amici. Almeno finché non si mettono a spararmi addosso e il tizio non sembrava intenzionato a farlo, almeno per il momento. Fece un cenno verso di me. «Ehi uomo bianco.» Lo fissai con aria interrogativa. «Non è un bel posto quello che ti sei scelto.» «Già, la prossima volta ti chiederò di riservarmi i posti migliori.» L’uomo si trovava in una posizione decisamente più fortunata della mia. Da lì avrebbe potuto indietreggiare fino al cancello restando sempre al coperto, o provare ad aggirare i nostri avversari per coglierli di sorpresa. «Direi che abbiamo un problema che riguarda entrambi. Che ne dici di raggiungermi così ne discutiamo amabilmente?» Annuii. Svuotai il caricatore della mia ‘38, giusto per impensierire un po’ i tizi che mi tenevano sotto tiro poi mi girai a guardarlo, aspettando che quelli si stufassero di riempire di proiettili i rottami che mi proteggevano. L’uomo alzò tre dita, poi due, infine una. Allo zero iniziò a sparare una serie di colpi verso quei bastardi e io ne approfittai per balzare dal mio rifugio, attraversare di corsa il tratto di terreno esposto e tuffarmi al sicuro accanto a lui. «Peccato per il vestito.» Indicai il suo completo che doveva costare almeno tremila dollari. Lui fece spallucce. «Ne ho un armadio pieno. Peccato per il tuo piuttosto, fra jeans e maglietta ti saranno costati almeno venti dollari.» «Avevo lo smoking a lavare. Non sapevo ci sarebbe stata una festa.» Il nero sorrise. «Non eri invitato infatti. A proposito, chi cazzo sei tu?» «Shakespeare.» «Bello che tu lo conosca. Hai letto il nome sul sussidiario delle elementari?» «È il mio nome. Per tua informazione ci sono attualmente milletrecentodue persone con questo cognome negli Stati Uniti. Non sono molte e nessun’altra è degna di nota, per cui se senti qualcuno parlare di Shakespeare e non si tratta del poeta stanno parlando dell’altro Shakespeare. L’altro sono io.» «Lo terrò presente.» L’uomo annuì senza scomporsi quando una nuova raffica di proiettili s’infranse sui rottami accanto a noi. «Milletrecentodue eh? Meglio che tu stia attento, a meno che non voglia far ritoccare le statistiche.» «Non ci tengo.» Rispondemmo al fuoco, più per tenerli impegnati che nella speranza di colpire qualcuno. Feci una pausa per ricaricare e fissai il tizio. «Tu sei?» «Buzzard.» Posai la pistola e mimai con le mani un uccello in volo. «Già. E come il rapace piombo sulla preda senza che nemmeno se ne accorga.» «Questa volta non t’è riuscito.» Accennai con il mento al cumulo di rottami dietro cui si nascondevano i nostri nemici. «Grazie a qualche idiota che li ha messi sull’avviso.» «Ehi non guardare me. Non so nemmeno chi siano. Io sono qui per portare un piccolo spacciatore davanti al giudice. Se l’è squagliata durante la custodia cautelare. Buzzard scoppiò a ridere. «Un piccolo spacciatore eh? E immagino tu non sappia in cosa è coinvolto Thomas Gammino.» Si girò per cercare conferma della mia ignoranza. «Così tu sei solo un povero fesso che hanno messo in mezzo. Meglio per te. Gammino è affiliato alla famiglia Negrelli, è un pesce piccolo, ma per sua sfortuna è venuto a sapere di un grosso affare fra la famiglia e i cinesi. I suoi lo stanno proteggendo, anche se non conta nulla, perché è un lontano parente del vecchio Negrelli, i cinesi invece non si fidano e lo vogliono morto.» «Tu lavori per i cinesi?» «Sai com’è, la Cina è un mercato in espansione.» Buzzard fece spallucce e riprese a sparare. «Io devo riportarlo vivo o addio ai miei duecento dollari.» «Te li do io e ti compro anche un paio di jeans.» «Niente da fare, mi serve vivo.» Tolse l’occhio dal mirino e si girò a guardarmi. «Non sei senza ambizione, ma ti manca la crudeltà che deve accompagnarla.» «Macbeth, Atto I, scena V.» «Guarda guarda. Allora sai anche leggere.» «E la maggior parte delle volte riesco a scrivere il mio nome senza sbagliare.» D’improvviso la montagna di rifiuti di fronte a noi si trasformò in un vulcano. «Ma che diavolo...» Buzzard si coprì la testa con le mani e mi affrettai a imitarlo, fortunatamente i rottami più grossi precipitarono senza colpirci. «Ehi capo, guarda chi abbiamo qui.» Ci girammo di scatto, tre uomini armati erano apparsi alle nostre spalle, uno di loro imbracciava un lanciarazzi. Il più anziano dei tre si avvicinò di qualche passo, sempre tenendoci sotto tiro con la sua automatica. «Il mio amico poeta. Allora poeta, vedo che hai trovato mio nipote.» Si girò verso la montagna di rifiuti esplosa che si stava ancora assestando. Mi alzai in piedi con le mani alzate, lasciando la pistola a terra. «Chissà perché, ma ho l’impressione che non fosse realmente tuo nipote.» «Un parente sì, ma non così stretto. Purtroppo era anche un cretino e un cretino che rischiava di mandare all’aria un affare da venti milioni di dollari.» «Credevo che la famiglia volesse proteggerlo.» L’uomo fece un gesto vago con la mano. «Mio fratello è un sentimentale, pensava di poterlo tenere fuori dai guai fino alla fine del gioco, ma alcuni di noi preferiscono non rischiare.» «E lui?» Accennai a Buzzard che si stava rialzando con le mani bene in vista, controllato con attenzione dagli altri due uomini. «Lui è una specie di regalo. Non immaginavamo che fosse invitato anche lui alla festa, ma abbiamo dei vecchi conti in sospeso. Sarà il capro espiatorio perfetto: la colpa di questo casino ricadrà su di lui e i suoi amici russi.» Girai la testa dall’uno all’altro senza capire. «Che c’entrano i russi?» Buzzard fece un passo verso di noi, ma si arrestò appena i due uomini mossero le armi. «D’accordo, d’accordo, non mi muovo. I russi avrebbero tutto da guadagnare mandando a monte l’affare, l’idea era di far fuori Gammino e dare la colpa ai cinesi. La cosa avrebbe fatto infuriare il vecchio Negrelli che avrebbe bloccato tutto.» «Quindi tu lavoravi per i russi.» Buzzard sorrise. «Anche quello è un mercato in espansione.» Gli lanciai un’occhiata, i due uomini si erano avvicinati a lui e lo tenevano sotto tiro, ma il suo sguardo non era per nulla rassegnato; non era una poiana (buzzard), ma una tigre pronta a balzare. Se fossi riuscito a distrarre i due uomini che lo tenevano d’occhio aveva buone probabilità di sbarazzarsi di loro. Mi girai verso Negrelli. «Mi avete usato. Mi avete incaricato di trovare Gammino con una scusa.» Alzai la voce e mi avvicinai a lui, ero troppo furioso, non sopportavo di essere stato preso in giro e volevo anche attirare l’attenzione dei due tipacci. «Tuo fratello non ti aveva detto dove lo teneva nascosto e mi avete incaricato di trovarlo per voi.» Negrelli agitò la pistola verso di me. «Già, ma tu ora hai solo una domanda a cui devi rispondere e devi farlo in fretta. Essere o non essere?» Fece una risatina, soddisfatto della sua squallida battuta. «Tu sei un ex poliziotto e la tua morte solleverebbe qualche domanda, ma niente a cui non si possa porre rimedio. Puoi andartene da qui sulle tue gambe o fare compagnia al tuo nuovo amico, per me è uguale.» «E i miei duecento?» «Così mi piaci, ragionevole e dritto al sodo.» Negrelli infilò una mano nella giacca e tirò fuori il portafoglio, lo aprì e con la mano che reggeva la pistola sfilò alcune banconote. Mi avvicinai e allungai una mano per prenderle, ma sferrai un colpo di taglio alla carotide di Negrelli che lasciò andare pistola e denaro portandosi le mani alla gola. Lo sorressi perché non crollasse a terra e per usarlo come scudo se fosse stato necessario. Precauzione inutile. Quando guardai verso Buzzard aveva già spezzato il collo del primo uomo e stava riservando lo stesso trattamento al secondo. Non era nemmeno sudato. Mimai una delle sue mosse. «Che diavolo è quella roba?» «Krav maga. Lo insegnano nell’esercito israeliano.» «Chissà perché, ma non mi ero fatto l’idea che tu fossi ebreo.» «Ti farei controllare il mio uccello, ma poi mi sentirei in colpa e dovrei pagarti la psicoterapia per farti passare l’invidia del pene. Dovrai fidarti sulla parola.» «Hai ragione, un cazzone di un metro e novanta non è facile da trovare.» Buzzard rise. Mi chinai a raccogliere i soldi che Gammino aveva lasciato cadere. Presi anche la sua pistola, sempre tenendo d’occhio Buzzard. Il nero aveva raccolto il fucile e la mia pistola, ma non li puntava verso di me. «Mi hai salvato la pelle. Avresti potuto andartene con i tuoi duecento dollari, ma sei rimasto. Se tu non avessi fatto fuori Negrelli e distratto gli altri due non sarei riuscito a cavarmela.» Si avvicinò e mi tese la mia pistola. «Sono in debito con te. Se avrai bisogno di aiuto chiamami e io ci sarò.» «Magari una volta mi accompagnerai a fare shopping, mi farebbe comodo un consulente per l’abbigliamento.» Buzzard sorrise. «Contaci.» Infilai la pistola nella fondina e mi avviai verso la mia macchina, parcheggiata fuori dal cancello. Con la coda dell’occhio vidi Buzzard che si allontanava fra i cumuli di rottami.
  12. William L. Chioccini

    Presentazione del romanzo "Il vicino di casa"

    Ciao a tutti! Domenica 18 novembre 2018, alle ore 18:00, ci sarà la presentazione del mio romanzo, "Il vicino di casa". La presentazione avverrà presso il Mondadori Bookstore di Valle Aurelia, Roma (Centro Commerciale Aura). Sono felicissimo, e anche molto emozionato: questa sarà la prima volta che presento uno dei miei romanzi davanti a un pubblico! Naturalmente siete tutti invitati! Più siamo e meglio è! ;-) Non mancherò di postare qui e sulla mia pagina Facebook (https://www.facebook.com/williamluciochioccini.scrittore/) aggiornamenti o modifiche. Grazie!
  13. Marcello

    Tour umbro – Assisi – Appuntamento n. 2

    Fino a
    Tre libri – Tre autori venerdì, 28 settembre ore 17,30 presso Mondadori S.Maria degli Angeli – Assisi incontro con Gabriele Giuliani, autore di Il giorno delle nozze, Montag edizioni, 2018 Giovanni Staibano, autore di La madre, LFA publisher, 2018 Marcello Nucciarelli, autore di La pista portoghese, Alcheringa Edizioni, 2017 Nasce dall’iniziativa di tre autori, che pubblicano con tre diverse case editrici, l’idea di un incontro letterario a più voci in cui sono gli autori stessi a presentare il libro del collega. Giuliani, nato a Roma, ha scritto un romanzo introspettivo, familiare, a sfondo sociale; Staibano, di Foligno, presenta un thriller ambientato in America; Marcello Nucciarelli, di Forlì, ha dato vita alla serie di inchieste della poliziotta olandese Gretije de Witt. @Jhonjey @nemesis74
  14. Marcello

    Tour umbro 2018 – Terni – appuntamento n.1

    Fino a
    Presso la Biblioteca comunale di Terni (http://www.bct.comune.terni.it/) dal programma di settembre (http://www.bct.comune.terni.it/uploads/programma_settembre_2018.pdf) giovedì 27 settembre caffè letterario ore 17.00 incontro con Gabriele Giuliani, autore di Il giorno delle nozze, Montag edizioni, 2018 Giovanni Staibano, autore di La madre, LFA publisher, 2018 Marcello Nucciarelli, autore di La pista portoghese, Alcheringa Edizioni, 2017 Nasce dall’iniziativa di tre autori, che pubblicano con tre diverse case editrici, l’idea di un incontro letterario a più voci in cui sono gli autori stessi a presentare il libro del collega. Giuliani, nato a Roma, ha scritto un romanzo introspettivo, familiare, a sfondo sociale; Staibano, di Foligno, presenta un thriller ambientato in America; Marcello Nucciarelli, di Forlì, ha dato vita alla serie di inchieste della poliziotta olandese Gretije de Witt. @Jhonjey @nemesis74
  15. Icangage

    Sterling Editore

    Nome: Sterling Editore Generi trattati: thriller psicologico, poliziesco, mistery, noir, romanzi storici, romanzi d'amore,graphic novel, fumetti. Modalità di invio dei manoscritti: email a: info@sterlingeditore.it Distribuzione: Non è possibile risalire a questa informazione dalla loro pagina fb. Sito: Non ancora allestito Facebook: https://www.facebook.com/sterlingeditore/ La casa editrice è appena nata, non hanno ancora un sito disponibile. Asseriscono di essere totalmente free ma, ad un primo contatto con loro, mi è stato detto che "attualmente i nostri editor risultano impegnati" per cui consigliavano o l'editing ad una persona di fiducia o affidarmi ad un loro collaboratore esterno. Sperando di non aver sbagliato, rimetto allo staff ogni decisione su questo thread!
  16. Fino a
    Gretije torna in Romagna per raccontarvi gli accadimenti della sua terza inchiesta. Ma non pensiate che si limiti a quella: vi parlerà anche delle altre, comprese le due che fanno parte dell'antologia di racconti "Siamo in ballo", appena uscita. Non fate tardi, lo sapete che non le piace aspettare...
  17. Dale

    Il Corpo del Gatto - Davide Longo

    Titolo: Il Corpo del Gatto Autore: Davide Longo Collana: Project Casa editrice: Leucotea ISBN: 978-8899067823 Data di uscita: 21/11/2017 Prezzo: 14,90 Genere: Giallo, Noir Pagine: 166 Quarta di copertina o estratto del libro: Quando viene trasferito in un paesino piovoso del nord Italia dalla natia Toscana, il commissario Loriano Vassalli si aspetta di passare i restanti anni di servizio tra le tranquille Prealpi al confine con la Svizzera. Invece, dopo soli due mesi, si trova a far fronte a una serie di omicidi. Che non coinvolgono essere umani, almeno all'inizio. Intanto, anche un ragazzo di origine francese scompare senza lasciare traccia. Il commissario dovrà dipanare una matassa intricata, con l'aiuto di pochi compagni fidati, mentre le sue certezze di poliziotto vacillano e l'aiuto giunge da una direzione inaspettata. Tra i fantasmi di un passato che ritorna, fascisti vecchi e nuovi e prostitute in pensione, un affresco in chiaroscuro delle province post industriali del profondo nord. Link all'acquisto: Il libro è ordinabile da oggi in tutte le librerie. In più lo potrete trovare a questi link: Sul sito dell'editore Amazon IBS Libreria Universitaria
  18. Fino a
    Giallo a Mezzogiorno: Il commissario Vassalli - protagonista del romanzo Il Corpo del Gatto - vi aspetta domenica prossima al Festival InChiostro di Crema. Dialogheranno con lui (o almeno ci proveranno, visto quanto è scontroso) Davide Longo, alias l‘autore del romanzo, e il giallista forlivese Marcello Nucciarelli. Ci vediamo Domenica 24 Giugno esattamente a Mezzogiorno!
  19. Marcello

    La pista portoghese a Crema

    Fino a
    Gretije torna per conoscere gli amici della Lombardia e tutti i frequentatori del Festival letterario Inchiostro. Si parlerà della sua ultima inchiesta, ma vedrete che non rinuncerà a dirvi qualcosa anche dei due racconti che la vedono protagonista nell'antologia "Siamo in ballo", in uscita da Alcheringa Edizioni proprio nelle giornate del festival. Dialogherà con noi Lina Anielli, la "nostra" editrice. Vi aspettiamo, perché abbiamo tanto da raccontarvi.
  20. Gianlucarampini

    lessico e procedure polizia

    Buongiorno a tutti, chi potrebbe aiutarmi su dove informarmi circa i nomi dei moduli, delle procedure e in genere del lessico usato nelle questure e in particolare nella divisione anticrimine? grazie.
  21. Il corpo del gatto Davide Longo Leucotea Pagine 166 9788899067823 Poliziesco Brossura € 14,90 Se mi sono offerto di recensire il libro di Davide non è stato soltanto per amore nei confronti del poliziesco, ma anche per la curiosità di scoprire come un giovane esordiente fosse in grado di rapportarsi a un genere così impegnativo, la cui difficoltà maggiore consiste nel mettere a punto una trama che regga dall'inizio alla fine: una pratica che richiede un'accurata documentazione e una pazienza certosina, caratteristiche d'abitudine più consone all'esperienza e tipiche della maturità. Sotto il profilo della documentazione non si nota alcuna sbavatura: coniugata alle sue passioni, che emergono prepotenti nel corso della narrazione, la preparazione storica dell'autore rende il romanzo inattaccabile sotto questo punto di vista e suscita anzi piacevoli spunti, che si è invogliati ad approfondire. Qualche piccola incongruenza nella trama invece affiora, ma si tratta perlopiù di dettagli secondari, ai quali una rilettura nemmeno troppo attenta dell'editore avrebbe potuto ovviare con estrema facilità. Ambientata in un immaginario paesino lombardo vicino al confine con la Svizzera, la vicenda si avvia con il ritrovamento di un gatto ucciso e orribilmente seviziato. Non sembra certo essere materia per un'indagine di polizia, ma il commissario Vassalli – lì trasferito da poco tempo dalla Toscana – non la pensa in quel modo e rischia di esporsi al ridicolo. I successivi ritrovamenti di altri animali seviziati nello stesso modo fanno presto intuire che il commissario aveva ragione e che dietro a quei fatti si nasconde una vicenda torbida e intricata. Protagonista indiscusso del romanzo è lo stesso Vassalli, anomala figura di poliziotto – il cui “padre letterario” i lettori più smaliziati del genere non tarderanno a riconoscere – che ama divagare (“aprire parentesi” per l'esattezza, come lui stesso confessa candidamente) e mal sopporta i regolamenti e le imposizioni. Personaggio forte e a tutto tondo, il commissario non fa nulla per nascondere le proprie simpatie (e, a maggior ragione, le antipatie) al lettore, prima ancora che agli altri protagonisti della vicenda. Anche gli altri componenti della squadra investigativa hanno una precisa connotazione, nonostante fatichino alcune volte a evadere da un certo stereotipo. Tutti i personaggi secondari, a iniziare dall'eccentrico ristoratore di cui Vassalli finisce per diventare cliente fisso, sono ben delineati e hanno una loro dignità letteraria. Due infine sono le caratteristiche che mi hanno più favorevolmente impressionato: la padronanza della lingua e la gestione del ritmo narrativo. Ricco, ma privo di qualsiasi ostentazione, il lessico è sempre misurato e congruo ai personaggi, mentre l'accurata costruzione sintattica fornisce la necessaria impalcatura al discorso. Ne consegue una narrazione “facile” e mai banale, che conferisce grande scorrevolezza al romanzo. A tutto ciò si aggiunge un'ottima gestione del ritmo, inconsueta in un giovane esordiente. Con tecnica degna di un professionista navigato, l'autore sa dosare le necessarie pause descrittive e d'introspezione alle accelerazioni imposte dallo sviluppo della trama; ne consegue che la suspense cresce in maniera del tutto naturale, fino al raggiungimento del climax. Il prodotto finale è dunque un romanzo che, pur con qualche comprensibile ingenuità, si consuma tutto d'un fiato e offre una chiave di lettura che va ben oltre quella del semplice romanzo di genere. In definitiva, un esordio più che incoraggiante.
  22. Dale

    Nuova Editrice Magenta

    Nome: Nuova Editrice Magenta Generi trattati: Poesia, Narrativa non di genere, Noir, Poliziesco, Giallo (qui le collane: http://www.nuovaeditricemagenta.it/index2.php?zID=coll) Modalità di invio dei manoscritti: http://www.nuovaeditricemagenta.it/index2.php?zID=mned Distribuzione: Unicopli Soc. Cooperativa http://www.nuovaeditricemagenta.it/index2.php?zID=acq Sito: http://www.nuovaeditricemagenta.it Facebook: https://www.facebook.com/NEMnuovaeditricemagenta/?rc=p Ciao a tutti, credo si tratti di una piccola casa editrice. Fa qualche presentazione nella mia zona (Varese e Provincia) ma non riesco a capire se sia a pagamento o no.
  23. Ametista

    De Ferrari Editore

    Nome: De Ferrari Editore Generi trattati: saggistica, cataloghi, manualistica, narrativa, poesia, fumetto, ragazzi, periodici Modalità di invio dei manoscritti: http://www.deferrarieditore.it/pubblica-con-noi/ Distribuzione: http://www.deferrarieditore.it/i-nostri-distributori/ Sito web: http://www.deferrarieditore.it/ Facebook: https://www.facebook.com/edizionideferrari/?fref=ts
  24. Frederick

    La via del silenzio

    Titolo: La via del silenzio Autore: Salvatore Lecce e Cataldo Cazzato Collana: Pesci Rossi Casa editrice: goWare ISBN: ISBN-10: 8867979663 - ISBN-13: 978-8867979660 Data di pubblicazione (o di uscita): 25 marzo 2018 Prezzo: ebook 6,99 euro - cartaceo 13,99 euro Genere: Thriller/Giallo/Poliziesco Pagine: 292 (versione cartacea) Quarta di copertina o estratto del libro: A Walnut Creek, tranquilla cittadina della California, una studentessa viene ritrovata sgozzata, la lingua tagliata e le labbra cucite con del filo da sutura. Il capitano Jeffrey Coleman del dipartimento di San Francisco, poliziotto tenace e ostinato, credente in Dio e nel suo intervento salvifico, sarà chiamato a fare i conti con altre morti atroci, che lo getteranno in uno stato di profonda prostrazione fino a fargli smarrire la via della fede. Una via che si intreccerà fatalmente con un’altra: la via del silenzio. Una lunga scia di sangue ad opera di uno spietato serial killer che pratica mutilazioni post mortem sui corpi delle vittime, attraverso un rituale dal significato criptico che affonda le radici in un passato lontano. Chi è il mostro che riduce al silenzio delle giovani donne senza lasciare tracce? E qual è la pulsione che lo spinge a uccidere? Domande senza risposta, perché è impossibile catturare uno spettro. Link all'acquisto: https://www.amazon.it/via-del-silenzio-Salvatore-Lecce/dp/8867979663/ref=tmm_pap_swatch_0?_encoding=UTF8&qid=&sr= Book trailer
  25. Fino a
    Un Workshop intensivo di 21 ore spalmati in tre giorni lavorativi, nel corso dei quali, attraverso la visione di alcuni film che hanno fatto la storia del cinema, vedremo come si sviluppa una sceneggiatura in ordine struttura, trama, personaggi, finale. Docente: Mario Falcone http://www.imdb.com/name/nm0265982/ Per info e costi: +39 3398993685 - falconemario854@gmail.com
×