Vai al contenuto

Cerca nel Forum

Risultati per i tag 'antropologia'.

  • Cerca per Tag

    Tag separati da virgole.
  • Cerca per Autore

Tipo di contenuto


Il mondo dell'editoria, senza filtri.

  • Inizia qui la tua avventura nella community
    • Regolamento del Forum
    • Ingresso
    • Bacheca
  • Il mondo dell'editoria
    • Case Editrici
    • Piattaforme Print on Demand
    • Agenzie Letterarie
    • Freelance
    • Questioni legali
    • Concorsi ed Eventi esterni
    • Varie ed eventuali
  • Officina
    • Narrativa
    • Poesia
    • Contest del Writer's Dream
    • I migliori racconti del WD
    • I nostri libri
  • Documentazione
    • Scrivere
    • Leggere
  • Area Relax
    • Agorà
    • WD Club
    • Il blog del Writer's Dream

Categorie

  • Arte, cinema e fotografia
  • Azione e avventura
  • Biografie, diari, memorie
  • Fantascienza, Horror, Fantasy
  • Gialli e Thriller
  • Letteratura non di genere
  • Letteratura erotica
  • Letteratura Rosa
  • Bambini e ragazzi
  • Società e Scienze sociali
  • Storia
  • Poesia

Categorie

  • Arte, cinema e fotografia
  • Azione, avventura
  • Biografia, diari e memorie
  • Fantascienza, Horror e Fantasy
  • Gialli e Thriller
  • Letteratura Erotica
  • Letteratura Rosa
  • Letteratura non di genere
  • Bambini e Ragazzi
  • Società e Scienze sociali
  • Storia
  • Poesia

Calendari

  • Presentazione in Libreria
  • Concorso Letterario
  • Corso di scrittura
  • Altro
  • Evento del Writer's Dream

Cerca risultati in...

Cerca risultati che...


Data di creazione

  • Inizio

    Fine


Ultimo Aggiornamento

  • Inizio

    Fine


Filtra per...

Iscritto

  • Inizio

    Fine


Gruppo


Sito personale


Skype


Facebook


Twitter


Provenienza


Interessi

Trovato 2 risultati

  1. Ospite

    Come l'uomo inventò la morte - T. Taylor

    Titolo: Come l'uomo inventò la morte Autore: Timothy Tyler Editore: Newton&Compton Anno di pubblicazione: 2006 In catalogo: NO Disponibile in ebook: NO Disponibile negli store dell'usato: SI numero ISBN: 8854105651 Prezzo: Si trova nei Remainders per un prezzo tra i cinque e i dieci euro. Numero di pagine: 350 Indice dei capitoli: Introduzione Uno scheletro illuminato dal fulmine I morti commestibili Il testimone straniero Benvenuti nel mondo dei misteri Spiriti tormentati Annichilimento Oltre le alture di Pavlov Un vampiro inatteso L'osso canterino Conclusioni. Distacco dalla corporeità Ringraziamenti SINOSSI: In questa indagine dell'anima umana, l'autore affronta argomenti molto differenti fra loro: dal vampirismo al cannibalismo, dalle esperienze di quasi-morte ai moderni sacrifici umani, fino alle pratiche più insolite, come la mummificazione di Lenin. La sua ricerca spazia lungo tutto il cammino dell'uomo, dalla preistoria fino ai giorni nostri, e si intreccia con le esperienze personali dell'autore. NOTE: Ho comprato questo libro pescandolo da un cestone di remainders, senza sapere di preciso di che parlasse. E invece... Affrontandola dal punto di vista archelogico e antropologico, Tyler tratta il tema della morte, così com'è stato vissuto in un'epoca diversa dalla nostra, quando la morte non era qualcosa di cui ci possiamo dimenticare (entro certi limiti) ma una coinquilina con cui era il caso di imparare a coesistere, se si voleva rimanere sani di mente. Per riuscirci, l'uomo ha creato le più grandi opere d'arte, civilizzandosi dal momento in cui ha cominciato a onorare i morti, e le peggiori efferatezze, che probabilmente erano disturbanti e imperdonabili anche per l'epoca. Tyler non risparmia giudizi di valore, non esita a definire barbarie il rito funerario di un capotribù vichingo, nel corso del quale una giovane schiava veniva stuprata, torturata e uccisa, o a sottolineare lo strazio delle madri azteche, che si sentivano costrette a consentire al sacrificio umani del figlio, nato sotto determinati auspici. Nè dimentica di rimarcare quanto la morte faccia male, sia che si appartenga a una tribà che pratica cannibalismo apotropaico, piuttosto che un antropologo dell'Ottocento, capace di mentire sulle proprie scoperte, per fermare il massacro dei popoli indigeni. Si tratta di uno studio appassionante, a tratti inquietante, che può davvero offrire nuove prospettive, sia dal punto di vista della narrativa che dal punto di vista umano. Insomma, se non si fosse capito, lo consiglio caldamente.
  2. Ospite

    I riti di passaggio - Arnold Van Gennep

    Titolo: I riti di passaggio Autore: Arnold van Gennep Editore: Bollati Boringhieri Anno di pubblicazione: 1909 In catalogo - SI Disponibile in ebook - NO Disponibile negli store dell'usato - SI numero ISBN: 8833923282 Prezzo di copertina: 12 euro Numero di pagine: 245 Sinossi (la quarta di copertina): Pubblicata nel 1909 l'opera sui riti di Arnold Van Gennep ha segnato una svolta decisiva negli studi delle culture primitive e del folclore ed è stata alla base di un radicale rinnovamento dello studio antropologico del rituale. Da allora è stata fonte cui hanno attinto storici delle religioni, sociologi ed etnologi. Come ebbe a dire Furio Jesi, "I riti di passaggio" è un libro dal peso paragonabile a quello del "Ramo d'oro" di Frazer... in un'opera come questa si torna a contatto con una ricerca scientifica assolutamente viva, priva di zone inerti e di sclerosi erudite: con un patrimonio di metodo e di genialità "indisciplinata" da cui oggi siamo molto lontani". Nella letteratura di etnologia e antropologia "I riti di passaggio" si impone tra i primi. Introduzione di Francesco Remotti. Indice dei capitoli: appena ho un secondo lo metto, che devo fare una prova con sto post. Note: Questo libro lo consiglio soprattutto a chi vuole scrivere romanzi di genere fantasy o storico. Il concetto di rito di passaggio è alla base di tutte le società preindustriali, ed è arrivato perfino a noi, mutuato e desacralizzato, ma ancora riconoscibilissimo. Fa parte del cammino dell'eroe, che supera infinite prove di iniziazione, tutte elencate e spiegate in quest'opera basilare.
×