Vai al contenuto
  • Antonio da Madrid al lago di Garda.


    Edoardo Angeloni

    Antonio non vaga più per Madrid, nè attraversa l'Andalusia, ma si acconta di un tour italiano. E' incantato dalle bellezze romane: rapito dalla maestà del Cupolone, passggia per il Colonnato del Bernini, con la sua mente che si perde nei labirinti del pensiero. Invece che perdere altro tempo a Trastevere, si dirige verso piazza del Popolo , da dove prende via del Corso. Come dice Siti in Un dolore normale :"anche se compivo atti che sommati insieme erano di lavoro, ero in un'enorme vacanza". (pag. 48) Più complesso Piperno che dichara in Pubblici infortuni : "Nel 1933 Beckett accusava Proust negando che il Narratore ritrovasse il tempo perduto. Esso tutt' al più può essere cancellato, per qualche istante" Invece Veneziani in Amor fati : "la libertà come prius incondizionato sconfina nel contrario"(pag. 38)

    La memoria è un problema che ho anch'io, bibliotecario teramano. Patty Pravo si esibì a Teramo con "Tutt'al più" a Piazza Dante, dove ho fatto il Liceo Classico. A Roseto cantò "La cambio io la vita che non ce la fa a cambiare te". Ai tempi liceali ero abbastanza studioso, ma tradurre Platone e Aristotele rimaneva gravoso. Un 4 su Platone mixato ad 5 1/2 in una lirica cinese ti fa capire opere come Il nome della rosa in seguito. Se nel 1983 Eco si era innamorato del post-modern, Verdiglione alla fine degli anni 80 pubblicò Il martello delle streghe . Una gentile signorina in treno , vedendomi preso da cotanta lettura, mi disse "a che ti serve?", frase nota di Evangelista, che però stavolta era più indirizzata ad un Gianni Letta.

    Antonio si sposta tra Brescia, Verona e Parma invece che in Spagna. E' interessato all'arte e alla buona cucina. Si gode la tranquillità delle terme di Salsomaggiore, luogo dove si svolge Miss italia, altrimenti preferisce le memorie dannunziane presenti lungo il lago di Garda. Che cosa insegna la Storia ad Antonio 10 anni dopo Trilogia lombarda? Nel 2009 la Lega era federalista, si doveva fare come in Spagna. Nel 2020 le posizioni sono più pragmatiche e meno teoriche, valgono al nord, non è tanto chiaro come funzionino altrove. Scrive Sgarbi in Il partito della bellezza : "Ai giovani diamo la triste consapevolezza che il presente si eleva solo quando sia legato alla Storia passata. La bellezza dell'Italia è il passato, il presente solo orrore"(pag. 35)

    Vorrei concludere con un paragone tra Monti e Gianni Brera: due modi diversi di esprimere un'epoca. Il primo prende un testo quasi esclusivamente orale e gli dà un taglio formalmente perfetto. Il secondo è un cantore fenomenale di un calcio ancora epico. "ti ho scritto t'amo sulla sabbia " recita una vecchia canzone.


    Libro Collegato: Capitolo Precedente: Capitolo Successivo:


    Feedback utente

    Commenti raccomandati

    Non ci sono commenti da visualizzare.



    Crea un account o accedi per lasciare un commento

    Devi essere un utente per inserire un commento.

    Crea un account

    Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

    Registra un nuovo account

    Accedi

    Sei già registrato? Accedi qui.

    Accedi Ora

×