Vai al contenuto
  • Gli investimenti di tangentopoli


    assuntina antonacci

    In breve molto breve.

    Un gruppo politico nel periodo che precede tangentopoli, con i soldi sottratti all'Eni decide di pianificare la realizzazione di un complesso termale in una situazione strategica e fortunata ovvero la vicinanza con una grossa città e un porto importante e acquista, per mezzo di un "colletto bianco" un grosso appezzamento di terreno in un parco naturale. Il terreno viene intestato ad una società offshore coperta da due altre società svizzere.

    Succede che scoppia tangentopoli, il "colletto bianco" è arrestato,  la proprietà abbandonata.

    Dopo anni, due giovani vedono un casale e un terreno abbandonato ma ci vedono il lavoro per una famiglia e un sogno. Acquistano e con enorme sacrificio recuperano il tutto e iniziano a lavorare e con successo.

    Il gruppo politico però non aveva abbandonato il vecchio progetto e torna all'attacco, prima con problemi legali, poi e nel corso degli anni riescono ad infiltrarsi nella famiglia, gli accordi partono, il "colletto bianco" ricompare, le prime tranche vengono pagate, attraverso compravendite e prestanomi e atti simulati.... ma ancora non ci riescono.

     

    In ultimo arriva una prestanome che compra in un lampo.

    Menti finissime si muovono agevolmente nella procura

    Una donna, l'unica rimasta ancorata a quel sogno e rimasta sola, abbandonata da tutti e dai figli, tiene duro, sa che la verità è dietro quei soldi con cui hanno pagato.

     

    Il finale non lo so ancora. Ma  la donna continua sognare

    Tutto dipende.


    Libro Collegato: Capitolo Precedente: Capitolo Successivo:


    Feedback utente

    Commenti raccomandati

    Non ci sono commenti da visualizzare.



    Per favore accedi per lasciare un commento

    Potrai inserire un commento dopo aver effettuato l'accesso.



    Accedi Ora

×