Vai al contenuto
  • Pensieri 1 - Pigorini


    GuglielmoMori

    I musei mi fanno venire voglia di scrivere. Oggi sono stato al Pigorini. Ho immaginato di scrivere. Tornato a casa, la voglia si è esaurita. Che sia l’ambiente? Lì ero stimolato. Costante ricerca di stimoli? Forse lì lo stimolo era uno soltanto: il significato degli oggetti. Costante fuga dagli stimoli. Guardando gli oggetti ho sentito un grande senso di malinconia. Le imperfezioni delle cose fatte a mano le rendono autentiche. Le decorazioni danno un’identità all’oggetto. Due piatti: stessa forma, stesso fondo, decorazioni diverse. Decorazioni con un tratto diverso, la stessa mano non riesce a creare due cose identiche. L’identità non è mai identica, ne esiste una e una soltanto. È un mondo senza identità il nostro? Odio Facebook e ne sono assuefatto. Sono un malinconico, non troverò mai qualcosa che mi soddisfi che non sia un passato al quale posso guardare con malinconia. Ultimamente mi trovo male a Roma, sento una rabbia pronta ad esplodere. Rabbia delle persone, non la mia. Che stiamo facendo?

    I miei piatti non hanno identità.


    Libro Collegato: Capitolo Precedente: Capitolo Successivo:


    Feedback utente

    Commenti raccomandati

    Non ci sono commenti da visualizzare.



    Per favore accedi per lasciare un commento

    Potrai inserire un commento dopo aver effettuato l'accesso.



    Accedi Ora

×