Vai al contenuto

Niko

Community Manager
  • Numero contenuti

    10.977
  • Iscritto

  • Ultima visita

  • Giorni vinti

    184

Niko ha vinto il 23 maggio

Niko ha inserito il contenuto più apprezzato di quel giorno!

Reputazione Forum

7.927 Divinità della community

Su Niko

Contatti & Social

Informazioni Profilo

  • Genere
    Uomo
  • Provenienza
    Napoli
  • Interessi
    Leggere, scrivere, viaggiare.

Visite recenti

9.074 visite nel profilo
  1. Niko

    La Mappa dell'editoria italiana al 2017

    Aggiorno con i nuovi dati del 2018, che si riferiscono al 2016 e al primo semestre 2017 (i link li trovate a inizio discussione, aggiornati). Cito: Vorrei far notare anche che il mercato degli ebook (che tuttora molti ancora snobbano) è salito al 13% del totale, in base ai loro dati.
  2. Niko

    Edizioni il viandante

    Ci hanno risposto molto gentilmente e riassumo: Accettano manoscritti di autori esordienti. Pubblicano senza alcun tipo di contributo. Offrono l'impaginazione, la grafica di copertina, la realizzazione del book trailer promozionale ai testi scelti (quindi non l'editing). Sono legati alla distribuzione di Libri&Co di Firenze, ma hanno anche un e-commerce sul loro sito. Partecipano a diverse fiere di settore, tra cui Torino, Milano e Roma. Inoltre hanno una forte presenza sul territorio di loro competenza (Abruzzo) e sui social. Organizzano almeno 3/4 "mega eventi" l'anno, sponsorizzando premi letterari e investendo in apposite campagne di comunicazione. Sposto in Free; come sempre invito chi abbia esperienze dirette a condividerle.
  3. Niko

    Fabbrica dei Segni

    Ci ha risposto il Direttore Editoriale di Fabbrica dei Segni Editore e riassumo: Accettano esordienti, non richiedono contributi ma un coinvolgimento dell'autore nella promozione e la disponibilità di esserci quando richiesto. Offrono servizi editoriali (gratuiti) come correzione di bozza, impaginazione o editing ai testi scelti. Il loro distributore è Messaggerie. Promuovono e seguono l'autore con locandine e volantini per gli eventi, assistenza alla vendita sui contatti personali, informazione e promozione sui media di Fabbrica dei Segni, ufficio stampa. Sposto in Free ed invito chiunque abbia esperienze dirette a condividerle.
  4. Niko

    Giambra Editori

    Hanno risposto e riassumo: Accettano manoscritti di autori esordienti, pubblicano senza alcun contributo e senza alcuna spesa per gli autori. Offrono servizi editoriali gratuiti (correzione bozza, impaginazione, etc.) In più provvedono alle spese pubblicitarie (locandine, inviti, comunicati stampa). Sono legati a directBOOK | Distribuzione e promozione libraria INTERSCIENZE Srl Seguono gli autori dopo la pubblicazione mediante pubblicità, presentazioni e festival del libro. Sposto in Free, se qualcuno dovesse avere esperienze dirette da racconta, è il benvenuto
  5. Niko

    Bollettino dei naviganti

    Aggiornamento Piattaforma concluso Eccoci tornani online, sognatori. L'aggiornamento è stato risolto in breve tempo; è stato possibile ristabilire la funzione di "Chi ha letto questa discussione" insieme alle altre novità. Qualora doveste notare malfunzionamenti, segnalatelo allo Staff a questo link. Buona permanenza
  6. Niko

    Aporema Edizioni

    Torniamo in topic, ragazzi, non esagerate con le amenità. Questa è la discussione ufficiale su una Casa Editrice Grazie.
  7. Niko

    Parolacce e bestemmie perche ci piacciono (?)

    Il mio discorso sulla necessità o meno delle bestemmie era più commerciale che altro; a chi dice che del lettore se ne frega poco o nulla è uno sciocco. Poi ognuno faccia come meglio crede. Quello che vi sfugge (alcuni si ergono al paladini della realtà, così com'è così dev'essere scritta...) è che i dialoghi - perché stiamo parlando di quello, alla fine - devono essere necessariamente verosimili, non reali. Cosa significa? Quello che accade in tutti i tipi di storie raccontate su schermo o su carta. I dialoghi nella realtà sono zeppi di errori di qualsiasi tipo, interiezioni, parole mangiucchiate o troncate, regionalismi, parole inutili e superflue, pause ininfluenti e tanto altro. In un film o in un libro, però, è del tutto naturale che i dialoghi anche mentre una coppia litiga - per esempio - siano ben comprensibili e scritti (o recitati) in italiano corretto. "Tu non capisci. Mi hai fatto male, Kuno, mi hai distrutto senza rendertene conto. E adesso dovrai prenderti la responsabilità delle tue azioni, stronzo!" In un film o in un libro questo dialogo è verosimile, anche se ho scritto due frasi a caso. È reale? Porco cane, probabilmente no! Nella realtà la forma non sarebbe stata così pulita. Ecco, per le bestemmie il discorso è simile. È necessario che si scriva la bestemmia o che si tirino giù i santi dal calendario scrivendolo nei dialoghi? Ve lo dico io: no! Per rendere verosimili i dialoghi dei ragazzini fuori scuola non c'è bisogno che bestemmino, cavolo. Un po' di fantasia ed elasticità, su. Volete metterci il bestemmione? Fatelo, chi vi ferma? Ci potrebbero essere casi in cui narrativamente ci stia bene. Io ancora non ho mai letto un solo caso in cui fosse indispensabile. Basta ricordarsi che su questi temi la sensibilità del lettore è di solito sempre molto alta, che piaccia o no.
  8. Niko

    Insicurezze dopo riletture

    Sicuramente, sì. Da evitare perché potresti, alla lunga, fare più danni che altro. E come dice Renato, se hai voglia di migliorare e la possibilità economica, di affidarti a un'agenzia o a un Editor, così da avere un parere professionale ed esterno (se credi su questo testo e vuoi pubblicarlo, s'intende). Qualora tu non voglia/possa farlo, c'è sempre la strada del far leggere il testo a un amico fidato; quest'ultima strada la sconsiglio sempre a meno che non sia davvero l'ultima spiaggia e l'unica cosa che puoi effettivamente fare, poiché gli amici potrebbero non essere in grado di aiutarti (potrebbero cioè non avere il senso critico di cui hai bisogno) o semplicemente potrebbero tacerti alcune cose per non offenderti.
  9. Niko

    Domande su contratto e correzione bozze

    @Kikki da regolamento non si possono postare email di terzi. Attenzione, per favore! Rinnovo l'invito di Renato: leggi bene il Contratto quando ne avrai uno. La sezione "Questioni legali" ti aiuterà al riguardo, abbiamo stilato un contratto standard per questo.
  10. Niko

    Parolacce e bestemmie perche ci piacciono (?)

    @cld il tema era questo, è il titolo che non è formulato molto bene Io ho risposto che le volgarità vanno bene, secondo me, fin quando giustificate da ambientazione e personaggi. Le bestemmie no, non vanno bene, perché c'è un'altra probabilità che infastidiscano il lettore. Io non ne ho mai lette in libri di qualsiasi genere, se non in forma indiretta, sotto forma di narrazione e quindi del verbo bestemmiare. Un altra cosa che mi è capitato di leggere è "tirò giù tutti i santi dal calendario", un modo di dire odierno.
  11. Niko

    Parolacce e bestemmie perche ci piacciono (?)

    Dipende dal contesto, dal romanzo, dai personaggi. Ma soprattutto dallo scrittore: scrivere una bestemmia o più bestemmie all'interno del libro potrebbe risultare indifferente ad alcuni, divertente ad altri e schifarne altri ancora. Perché rischiare? Non ci vedo nulla di essenziale nel mettere una bestemmia al posto di una qualsiasi altra imprecazione più o meno volgare. Nella scrittura creativa imprecazioni come "cazzo", "merda" e similari (e anche di più fantasiose e complesse) non scandalizzano nessuno. In inglese il "fuck" lo utilizzano praticamente ovunque, anche come rafforzativo "fucking - qualcosa". Noi usiamo "fottuto", e va bene così. Mi chiedo perché crearsi dei problemi da soli, in tutta onestà. In ultimo sì, penso anche io sia irrispettoso per persone che credono in qualcosa o qualcuno, qualsiasi sia la religione.
  12. Niko

    Storie - Officina informazioni

    Ciao, @Malice La sezione Storie è una "vetrina" (in teoria!) per racconti e storie già revisionate. Si possono inserire storie senza limitazioni. La sezione Officina è una "palestra" per storie appena scritte, racconti o frammenti su cui l'autore vorrebbe intavolare un dibattito per migliorare. Con dibattito si intende accettare tutte le osservazioni (positive o negative) senza polemizzare, ma con l'unico scopo di crescere. Vista la differenza sostanziale, se vuoi un parere ti conviene postare i racconti in Officina, seguendone però le regole. Per prima cosa cito il regolamento: Se hai altri dubbi, leggi il regolamento di ogni singola sezione dell'Officina, che spiega in modo chiaro tutto quello che devi fare per postare un brano. Cosa intendi per "arguto"? Se commenti un brano con scritto "bello, mi hai colpito" parliamo di un commento lampo e non di un commento approfondito secondo il punto 2.4 del regolamento. Per postare un proprio brano e avere pareri approfonditi sul racconto in Officina vige la regola del do ut des. Quindi dovrai dare qualcosa di utile con il tuo commento. Riporto il punto 2.4 del regolamento: Spero di aver fugato tutti i tuoi dubbi
  13. Niko

    Insicurezze dopo riletture

    Una delle cose più interessanti che ho letto in questi anni di studio sulla scrittura creativa è che spesso quello che prende forma nella nostra mente sembra favoloso, profondo, perfino epico e rivoluzionario. Poi però quando lo mettiamo nero su bianco ci rendiamo conto che le parole sminuiscono il pensiero, lo rimpiccioliscono, accartocciano e minimizzano. Non posso che confermare questa verità, anche se sono sicuro che qualcuno la possa pensare diversamente. Una delle grandi qualità di uno scrittore vero è ridurre al minimo questo accartocciamento, e di creare un passaggio pensiero > forma scritta quanto più indolore possibile. Lo sanno fare in pochi. Dopo questo preambolo filosofico, ti posso anche dire che è normale sentirsi come te, e parte della natura umana. Tornando su quanto si è scritto è molto probabile che non ci si riconosca più tra quelle righe, o peggio (la tua sensazione) di esserne delusi, schifati o solo contrariati. La revisione serve a quello; prova ad avere un risultato su cui sarai più o meno soddisfatto, ma allo stesso tempo non tornarci sopra troppe volte.
  14. Niko

    Crime Line (collana PubMe)

    Grazie per l'aggiornamento, @Righe Gemelle Archivio.
  15. Niko

    Dark Twin (collana PubMe)

    Grazie dell'aggiornamento, @Righe Gemelle Archivio.
×