Vai al contenuto

Kuno

Moderatore
  • Numero contenuti

    4.572
  • Iscritto

  • Ultima visita

  • Giorni vinti

    48

Kuno ha vinto il 16 luglio

Kuno ha inserito il contenuto più apprezzato di quel giorno!

Reputazione Forum

3.271 Più unico che raro

Su Kuno

  • Rank
    Ferro da stiro chiodato
  • Compleanno 07/07/1996

Informazioni Profilo

  • Genere
    Uomo
  • Provenienza
    Sacco nero

Visite recenti

15.889 visite nel profilo
  1. Intervento di moderazione Siete abbondantemente off topic da ore, torniamo a parlare del premio Calvino. Ad @alemag, in particolare, suggerisco di leggere attentamente il regolamento del forum e poi di presentarsi nella sezione Ingresso. Questa area non va utilizzata per pubblicizzare i propri testi o commentare quelli altrui, né per polemizzare con gli altri utenti. Vi prego di non rispondere pubblicamente a questo intervento. Per chiarimenti, scrivete un messaggio privato a me o a un altro staffer online. Grazie.
  2. Kuno

    Per stare con più niente

    Per stare con più niente Ogni tanto capita anche a me di stare troppo stretto, come a papà. Il peggio è sempre quando mi sveglio la mattina e sento una gobba di cammello sotto la schiena, come se durante la notte qualcosa fosse cresciuto dentro il materasso. Allo stesso tempo il soffitto si è abbassato e il poco spazio che ci separa mi pesa tutto sul petto. È una sensazione simile a quello che provo quando guardo la scrivania di papà, anche se in realtà adesso è mia. Non riesco a fare a meno di spaventarmi quando là sopra non trovo il suo portatile, la lampada, il portamatite a forma di istrice che gli ho fatto io con il DAS, gli occhiali da lettura, le riviste scientifiche e tutto il resto. Per un istante mi viene da pensare che un ladro sia entrato in casa e abbia rubato tutto. Ma più di ogni altra cosa, ovviamente, mi spaventa non trovare papà seduto sulla poltrona. È la cosa peggiore perché neanche per un secondo posso credere che sia stato rapito, imbavagliato e legato a una sedia. Che un giorno riuscirà a liberarsi e tornare a casa. Io so che papà è andato via perché lo voleva lui, anche se io e mamma avremmo preferito di no. E non c’è proprio nessuna possibilità che cambi idea: eravamo noi a tenerlo in ostaggio. Ho capito che qui dentro ci stava stretto. Il soffitto era troppo basso (anche se papà non è un gigante, per essere un adulto) e c’erano troppe cose in giro che gli impedivano di trovare quelle che voleva davvero. Troppe scarpe nello sgabuzzino, troppe posate a tavola, troppe risate davanti alla televisione. Allora è andato in una casa nuova, per avere più spazio. Anche io e mamma stiamo più larghi, adesso, ma questo a me non piace per niente. Sembra assurdo, ma io sto più stretto da quando ho tanto spazio. Sento che mi manca l’aria e faccio fatica a muovere i muscoli. Come quando mi sveglio la mattina o guardo la scrivania di papà, che adesso è mia. Anche la poltrona è mia, mi ha detto lui, perché ormai sono l’uomo di casa. Sorrideva e io infatti l’ho presa come uno scherzo: l’uomo di casa adesso è mamma, anche se è una donna. La scrivania e la poltrona dovrebbero essere sue, cosa che ho provato a spiegarle, ma lei non vuole ascoltarmi. Quello spazio resta vuoto, come tanti altri più piccoli sparsi per casa. In bagno manca un rasoio, uno spazzolino e qualche tubetto. In frigo niente birre. Nello sgabuzzino meno scarpe (e sono rimaste le più piccole, che di spazio ne prendono poco). Sulla tavola meno posate, meno bicchieri e niente birra. La libreria sembra una bocca che ha ingoiato qualche dente. Ha preso un pugno molto forte e vorrei dimenticare che a darglielo è stato papà. Non so proprio come riempire tutti questi buchi. Mi piace scrivere delle storie, ogni tanto, e forse potrei stampare dei libri per dare denti nuovi alla libreria. Potremmo diventare amici e io le prometterei che mai e poi mai mi sognerò di prenderla a pugni. Chissà se anche papà le raccontava le stesse cose. Di sicuro le raccontava a mamma e in fondo è vero che lei non ha mai ingoiato i denti, ma a vederla pare che abbia buttato giù qualcosa di molto più pesante. Qualcosa che le è rimasto incastrato in gola e la fa respirare male. Che le impedisce di stare sdraiata e dormire. Di mangiare. Di parlare ad alta voce e ridere davanti alla televisione. Forse i libri dovrei scriverli per lei, non per la libreria. Dovrei diventare suo amico e prometterle che mai e poi mai mi sognerò di farle così male. È banale, lo so, sono cose che dicono tutti. Le diceva pure papà, prima di cominciare a stare troppo stretto. Chissà se ha capito che resto incastrato in ogni buchetto che ha lasciato in giro per casa. Chissà se questo pensiero ingombra la sua, di casa, almeno un po’. Non dico uno scaffale della libreria, ma almeno un foro del portapenne a forma di istrice. E soprattutto chissà se capiterà anche a me, da grande, di dover abbandonare tutto per il bisogno di stare con più niente, di lasciare buchi che le persone a cui voglio bene non sapranno come riempire. Ora non so più che scrivere e nemmeno ho tempo di ricontrollare. Devo andare a letto ché domani c’è scuola. Forse se stampo con le lettere molto molto grosse possono venirmi cinque pagine. Cinque pagine per lo scaffale più alto della libreria. Cinque pagine possono anche passare sotto la porta della camera di mamma. Cinque pagine, se lette senza fretta, possono riempire un buchetto di tempo niente male.
  3. Kuno

    I racconti della Settima Luna - Quinto ciclo

    Settimana 28 Beginning Bene e male Riti di passaggio Nell'inchiostro Gli animali non ti guardano La scatola Rinascita di un'ombra Stanley Dopo e di nuovo ancora
  4. Grazie, prego, complimenti, evviva! Vi saluto perché non parteciperò alle prossime tappe, ci rivedremo direttamente al MI.
  5. Esatto, hai capito bene, non deve per forza essere letta ad alta voce.
  6. Kuno

    [FdI 2019-1] Tana per me

    @caipiroska accidenti. E in questi casi come si fa? Grazie per la lettura, in tutti i sensi.
  7. Kuno

    Cosa state leggendo?

    Ho letto La festa del caprone di Llosa, che mi è piaciuto.
  8. Kuno

    [FdI 2019-1] Tana per me

    @Joyopi grazie Joy e grazie @INTES MK-69
  9. Kuno

    [FdI 2019-1] Il corvo

    Buon racconto @Joyopi. Secondo me invece non inganni il lettore: lei cerca davvero di convincersi che il marito possa risponderle o chiamarla al telefono. Descrivi, naturalmente esagerando, la fase del “rifiuto”. Non sono un amante dei racconti con sorpresona finale, ma in questo caso non è una cosa appiccicata lì tanto per fare e quindi mi sta bene. ciao
  10. Kuno

    [FdI 2019 -1] Tranne il silenzio

    @Eudes ciao. Il racconto mi stava piacendo, poi è arrivato il finale che in un primo momento ho trovato (sbagliando) fuori posto. Mi sembrava un colpo di scena non necessario, incompatibile con il resto della storia. Poi ho capito il legame tra lo stupro e il duplice omicidio, quindi tra il dolore di Mattia e il senso di colpa della narratrice. La famiglia di lei distrugge la famiglia di lui. Il nonno muto tanto amato da Mattia in realtà è uno stupratore. Mi sembra un'idea buona, peccato che ho fatto fatica a unire i puntini. Forse potresti insistere di più sul legame tra i due eventi: lo stupro arriva proprio alla fine e il lettore non ha tempo di collegarlo a tutto il resto. Cioè, lo fa (se ha voglia) come l'ho fatto io, ma solo dopo aver finito di leggere. Forse ci vorrebbe qualche indizio in più buttato in mezzo al testo, per suggerire al lettore che gli stai nascondendo qualcosa, che deve restare sveglio e prepararsi a una rivelazione risolutiva. Poi magari sono tardo io. Il racconto mi stava piacendo anche senza la storia della vendetta, pensa un po', ma questa se gestita bene può sicuramente portare il testo su un altro livello. Quindi... bravo, ma se ti liberi del limiti degli 8000 caratteri può venire qualcosa di ancora più buono. Complimenti, ciao.
  11. Kuno

    [FdI 2019-1] Tana per me

    @Befana Profana @Mariner P @skifezza @Lauram @Ippolita2018 grazie a tutti
  12. Kuno

    Guanto di Sfida

    Sfida 22 @ITG vs @Edu Genere: Comico Tema: Tradimento Boa: Dovrete inserire una parola di almeno 27 lettere. Non valgono i numeri scritti in lettere. Potete inventarvi la parola. Limite caratteri: 8000 Avete tempo fino al 18 luglio.
  13. Kuno

    Compleanni nel WD

    A 23 anni pubblico fotomontaggi su instagram e su un forum per aspiranti scrittori. Punto mio. Faccio la triennale da tre anni e mi resta ancora una quindicina di esami prima di iniziare a pensare alla tesi. Punto mio. No, i soldi li chiedo a mammina santa mia. Quando non ho voglia di fare la spesa derubo il mio coinquilino e poi lo prendo in giro. Punto tuo. X Non ci provo con una ragazza da quando ho offerto il panino al tonno alla mia compagna di banco, a quattordici anni. Oggi mi limito a farle ridere, non sempre di proposito. Ok, quasi mai. Ah, è una gara a chi fa meglio? Ahi. Allora è tua. Grazie a tutti b(r)oviny
  14. Kuno

    Compleanni nel WD

    @AndC @Emy @queffe @Ippolita2018 @H3c70r @flambar @Miss Ribston @Adelaide J. Pellitteri @Thea @mercy @Sarettyh @Edu @mina99 @The_Butcher_of_Blaviken @bwv582 @Sira @Poeta Zaza @RedInferno @Rica @ElleryQ @Black Grazie vacchine belle Per lo Strega... bleah, io punto molto più in alto.
  15. Clicca sulla scritta "Cosa stai cercando" in alto a destra, vicino alla lente di ingrandimento. Invia senza inserire testo. Ti ritrovi una pagina di ricerca avanzata dove puoi cercare contenuti o utenti. Clicca su "Cerca Utente". Invia la ricerca senza toccare le opzioni. Ti ritrovi oltre mille pagine di elenco con tutti gli iscritti, puoi ordinarli per nome, numero post, data iscrizione, reputazione. Per quanto riguarda le altre domande... smetti subito, finché sei in tempo. A nessuno piaciono gli utenti... scomodi.
×