Vai al contenuto

Piero Partiti

Editore
  • Numero contenuti

    12
  • Iscritto

  • Ultima visita

Reputazione Forum

0 Neutrale

Su Piero Partiti

  • Rank
    Sognatore

Informazioni Profilo

  • Genere
    Maschio

Visite recenti

929 visite nel profilo
  1. Piero Partiti

    Sillabe di Sale Editore

    Volevo soltanto precisare la politica editoriale della nostra Casa editrice: a ) Per quanto riguarda la narrativa e la saggistica, le nostre pubblicazioni sono senza alcun contributo da parte dell'Autore. b) Viene comunque richiesto l'impegno, da parte dell'Autore, di vendere almeno 100 libri in sei mesi, ovviamente con l'appoggio della Casa Editrice, obiettivo questo che viene tranquillamente raggiunto. E' una questione di serietà da parte dell'Autore, che deve credere, anche lui, nel suo lavoro. Se spera di diventare "famoso" o di arricchirsi con la scrittura, farà meglio a rivolgersi alla Mondadori o ad altre Case Editrici di quel livello che, sicuramente, lo pubblicheranno in milioni di esemplari. La piccola editoria vive solo se l'Autore collabora alla diffusione del suo lavoro. Ma di questo ho già ampliamente parlato in altri post. c) Per la poesia, il discorso è chiuso, nel senso che procediamo esclusivamente a pubblicare libri con contributo da parte dell'Autore. Non sto a spiegare il perchè di questa scelta, ma è evidente che la poesia non vende, se non nell'ambito di circoli ristretti e autocelebranti. Poi possiamo anche discutere di cosa è la Poesia, ma non è questo il luogo adatto. Abbiamo la distribuzione nazionale, Feltrinelli, Giunti, Mondadori, e le librerie attraverso Fastbook e Arianna. Il che da molte possibilità agli autori di vendere il loro lavoro e di raggiungere la quota prefissata di vendita minima.
  2. Piero Partiti

    Sillabe di Sale Editore

    La risposta del sito sta a significare che il manoscritto è arrivato regolarmente in redazione.
  3. Piero Partiti

    Sillabe di Sale Editore

    Portiamo gli autori a tutte le fiere a cui partecipiamo. L'anno scorso, di fiere Nazionali, abbiamo fatto solo il Salone del Libro di Torino. Quest'anno, oltre a quello, faremo Padova, Roma e Pisa
  4. Piero Partiti

    Sillabe di Sale Editore

    Infatti stiamo modificando il testo del contratto... perchè così come è scritto non è molto chiaro. Si, chiediamo un contributo se si verificano queste condizioni: La presentazione è organizzata dall'Autore il quale RICHIEDE ESPRESSAMENTE la presenza della Casa Editrice. Ora, se questa presentazione è, poniamo, a Lampedusa, in Sicilia (noi siamo in Piemonte), chiadiamo un rimborso spese. Il contratto dice che lo chiediamo se la presentazione è a oltre 150 Km dalla sede, ma non siamo così fiscali... e comunque si valuta di volta in volta. Sulle locandine abbiamo superato il problema. Inviamo il file, e l'Autore le stampa (costano 10 centesimi a copia in qualunque copisteria o cartoleria...), e mandiamo alle librerie della zona la scheda libro, ovviamente gratuitamente
  5. Piero Partiti

    Sillabe di Sale Editore

    Infatti stiamo modificando il testo del contratto... perchè così come è scritto non è molto chiaro. Si, chiediamo un contributo se si verificano queste condizioni: La presentazione è organizzata dall'Autore il quale RICHIEDE ESPRESSAMENTE la presenza della Casa Editrice. Ora, se questa presentazione è, poniamo, a Lampedusa, in Sicilia (noi siamo in Piemonte), chiadiamo un rimborso spese. Il contratto dice che lo chiediamo se la presentazione è a oltre 150 Km dalla sede, ma non siamo così fiscali... e comunque si valuta di volta in volta.
  6. Piero Partiti

    Sillabe di Sale Editore

    Si. Costa. Li dentro non regalano nulla, nemmeno il parcheggio per l'Espositore. Se lo fanno pagare. Ma bisogna esserci, non tanto per la Casa Editrice, che ha altri mezzi ed altri luoghi dove esporre, ma per rispetto nei confronti dei nostri Autori. Ecco perchè. Si perdono quattrini, ovvio, ma si acquista in visibilità per chi scrive con noi. E' quello che conta.
  7. Piero Partiti

    Sillabe di Sale Editore

    Stiamo migliorando anche quest'aspetto... e pazienza se hai firmato con altri. L'importante è che la tua scrittura vada comunque avanti. O con noi o con altri. Noi Editori siamo un mezzo, non il fine ultimo della scrittura, fortunatamente! Un salutone.
  8. Piero Partiti

    Sillabe di Sale Editore

    Ciao, sono il "boss" di Sillabe di Sale. Ti confermo che saremo al prossimo Salone del Libro di Torino (14-18 maggio 2015) con tutti i libri editi e con la presenza di parecchi nostri autori. Presenteremo inoltre 3 titoli nuovi. E stiamo pensando di fare qualcosa contro l'Editoria a pagamento, proprio al Salone del Libro. Un saluto.
  9. Piero Partiti

    Sillabe di Sale Editore

    Ciao a tutti! Sono il "boss" di Sillabe di Sale... grazie per quello che avete scritto sulla mia casa editrice. Una precisazione a quello che avete scritto, è doverosa. Chiediamo il rimborso delle spese per una presentazione, quando questa E' ORGANIZZATA IN PROPRIO DALL'AUTORE, magari a 700 chilometri dalla sede della Casa Editrice, e l'Autore CHIEDE ESPRESSAMENTE la presenza dell'editore. Tutte le presentazioni organizzate dalla Casa Editrice e dall'autore in un raggio chilometrico accettabile (il contratto dice 150 chilometri, ma il nostro concetto di chilometri è molto elastico, ve lo garantisco...) sono assolutamente senza richiesta di rimborso spese. Ecco. Si, ultimamente abbiamo avuto dei ritardi nella valutazione, ma il numero dei manoscritti che arrivano è aumentato notevolmente, e noi LI LEGGIAMO VERAMENTE!. Ma stiamo recuperando per non sforare troppo dai termini promessi. Un salutone a Tutti!
  10. Piero Partiti

    Sono contro l'Editoria a pagamento!

    Buongiorno a tutti. Mi chiamo Piero Partiti e sono il "boss" della Casa Editrice Sillabe di Sale. Casa Editrice assolutamente non a pagamento. Il sito è www.sillabedisale.it. Spero che si riesca a far nascere una discussione seria sull'Editoria, sulle truffe delle "sedicenti" Case Editrici a pagamento, che non sono altro che delle tipografie che speculano sulle speranze e sui sogni degli scrittori esordienti, procurandosi un lauto guadagno con il minimo sforzo (non fanno editing, non promuovono, non aiutano l'autore e tanto altro ancora). La mia è una piccolissima Casa Editrice che mai, assolutamente mai, ha fatto pagare un solo centesimo ad un Autore. Anche se, visto che in un anno e mezzo di attività abbiamo raggiunto i 25 titoli, qualche invidia l'abbiamo creata e tentano di farci passare per una EAP (Editrice a pagamento). Insomma, cosa si può fare, tutti insieme, per stroncare questo fenomeno, che, oltretutto, abbassa e svilisce il livello delle pubblicazioni? Un salutone a tutti, davvero! Piero
×