Vai al contenuto

thom

Utente
  • Numero contenuti

    52
  • Iscritto

  • Ultima visita

2 Seguaci

Su thom

  • Rank
    Sognatore
  • Compleanno 30/03/1992

Informazioni Profilo

  • Genere
    Maschio
  1. thom

    aiuto per risolvere una situazione

    ahahahah sarebbe una bella trovata, ma purtroppo appartenendo ad un miliardario trovo difficile si sia accontentato di una cinesata
  2. thom

    TZLA - Trentin e Zantedeschi

    se ho ben capito questa agenzia richiede prima alcune pagine del manoscritto, poi se interessata lo richiede interamente e poi o arriva un mail di interesse o un rifiuto. nel caso di interesse abbiamo due "tipologie": interesse alla rappresentanza così come la si immagina (compresa magari di editing gratuito, se necessario) o interesse ad un editing a carico dell'autore per poi iniziare la fase di rappresentanza. volevo chiedervi se tra la fase di lettura dell'intero manoscritto e la fatidica proposta - qualunque essa sia - tutto si è svolto per mail o anche con contatti telefonici/di persona/di altri tipi? vi ringrazio
  3. thom

    Una galassia di fregature

    ottima discussione, che riassume molto bene una tematica che sta a cuore a molti dentro questo forum; concordo con tutto quello scritto da Nanni, ma vorrei una precisazione su questo punto. se una ce è piccola, come può sostenere i costi di una distribuzione? il fatto che non offra la distribuzione la mette allo stesso livello di un print on demand? io non credo, perché la ce anche se non offre la distribuzione (o magari limitata) non offre nemmeno il solo servizio di stampa
  4. thom

    Il blocco dello scrittore

    mi aggrappo alla questione studi universitari e studi di scuola superiore; secondo me, poco importa cosa se c'è una qualche concatenazione sul percorso. mi spiego meglio: io studio ingegneria, e se avessi fatto lo scientifico forse mi sarei trovato meglio (su questo non c'è dubbio); se però entra in campo la passione, tutto cambia. come dice giustamente @LiveALive "Però posso dire che io a Lettere, pur avendo fatto ragioneria, mi ci trovo di lusso?" questo è perché quando si fa qualcosa che piace, non si prova fatica, si superano le difficoltà con più facilità, e nel caso degli studi si apprende più facilmente e in modo più "concreto". Per quanto riguarda la scrittura, credo siano due cose scollegate. come dice @sefora : "Conservo il mio scetticismo sulla laurea in lettere quale viatico per una buona scrittura. Gioverà, se ben gestita, alla "soddisfazione" dei tuoi interessi letterari. Ma non mancano autori famosi che facevano il chimico, il contabile, il marinaio e la casalinga." . Non posso che condividere queste frasi. Secondo il mio modesto parere, ci sono due uniche vie per imparare a scrivere: leggere e scrivere
  5. thom

    prime proposte e attacchi d'ansia

    @Alexmusic grazie per i consigli! Buonasera, una risposta da un editore è quanto di meglio si possa chiedere! Permetto che i pochi editori che ho scelto li ho pensati per bene, e riuscire a pubblicare con uno di questi sarebbe per me un sogno.. I miei dubbi vengono su cosa verrà - se verrà - non conoscendo assolutamente questo mondo A cosa devo prestare attenzione? Quali sono le cose fondamentali da sapere prima di firmare un ipotetico contratto? Spero di essermi spiegato meglio! Parlare di panico è eccessivo, e ripeto, quello che mi consigliate è esattamente quello che ho fatto (tant'è che gli editori a cui ho scritto si contano sulle dita di...una mano!!!) A parte le ovvietà (niente contributi, niente copie da acquistare, royalties, niente parti ambigue) il contratto alla fine dipende dalle esigenze delle persona, in generale studia un po' l'attività dell'editore per capire che tipo di titoli pubblica, come li promuove, se è presente online etc. per farti un'idea più chiara. Poi, chiaramente, la scelta dell'editore è nel suo piccolo una scelta "di fede", quindi un po' di agitazione è lecita e normale attività studiata e anche ripassata; ovviamente si parla di no eap, e le parti ambigue spero non ci siano! grazie mille dei consigli! ps: la copertina di "la croce della vita" è una cosa bellissima
  6. thom

    prime proposte e attacchi d'ansia

    grazie dei consigli, stiamo a vedere!
  7. thom

    prime proposte e attacchi d'ansia

    grazie della risposta; come spiegavo a nativi digitali, ho scelto per bene gli editori a cui inviare, informandomi sul loro lavoro e su altre cose, come i loro interessi. Comunque devo ammettere che forse le mie preoccupazioni sono un po' esagerate; alla fine, per il momento, non ho una vera proposta in mano, e quindi ho tutto il tempo del mondo. devo ammettere, però, che conoscere pareri e avere consigli da qualcuno che si trova in questa situazione o meglio ancora che ci è già passato può essere solo d'aiuto. un saluto
  8. thom

    prime proposte e attacchi d'ansia

    Buonasera, una risposta da un editore è quanto di meglio si possa chiedere!Permetto che i pochi editori che ho scelto li ho pensati per bene, e riuscire a pubblicare con uno di questi sarebbe per me un sogno.. I miei dubbi vengono su cosa verrà - se verrà - non conoscendo assolutamente questo mondo A cosa devo prestare attenzione? Quali sono le cose fondamentali da sapere prima di firmare un ipotetico contratto? Spero di essermi spiegato meglio! Parlare di panico è eccessivo, e ripeto, quello che mi consigliate è esattamente quello che ho fatto (tant'è che gli editori a cui ho scritto si contano sulle dita di...una mano!!!)
  9. thom

    prime proposte e attacchi d'ansia

    restiamo in fiduciosa attesa!
  10. thom

    prime proposte e attacchi d'ansia

    Buongiorno a tutti, sono qui a scrivervi per parlarvi di un piccolo problema che sto riscontrando in questi giorni; dopo aver mandato il mio manoscritto ad alcune ce (ovviamente free), ho ricevuto due risposte di interessamento: la prima mi ha chiesto di inviare il manoscritto completo (dopo aver letto sinossi e prime pagine), la seconda vuole contattarmi telefonicamente perché interessata alla pubblicazione (questa richiedeva già il manoscritto completo). Ora voi direte: e quale sarebbe il problema? beato te! Ma per me, che sono al mio primo romanzo, e che non ho mai avuto alcun rapporto con il mondo dell'editoria questa cosa mette ansia. E se dopo di queste si presentassero offerte migliori? Certo, chi troppo vuole nulla stringe, ma il dubbio c'è e credo lo avrebbe ognuno di voi. Ora chiedo aiuto alle vostre esperienze, alle vostre conoscenze in materia. Quali sono le cose da chiedere tassativamente ad una ce? argomenti da trattare di primaria importanza? Intanto mi fermo qua, ma prometto solennemente di riempire questa discussione con altre mille domande, sperando di non rompere oltre il dovuto! grazie ancora, so che sarete di estremo aiuto thom
  11. thom

    Hackerare un maxischermo: è possibile?

    Grazie per il contributo! No, assolutamente non è un saggio! È un romanzo, thriller(almeno credo, identificare con certezza il genere non è mai stato il mio forte) con qualcosa di avventura in stile wilbur Smith..
  12. thom

    Hackerare un maxischermo: è possibile?

    Grazie a tutti! La spiegazione di Nerio mi ha lasciato di stucco: davvero eccezionale, fin troppo! Per maxischermo intendevo quelli che puoi vedere la domenica in piazza San Pietro (ad esempio), che trasmettono in diretta le immagini riprese dalle telecamere; mi interessava quindi sapere se fosse possibile per un malintenzionato sostituite le riprese con un video a suo piacimento Dici che il secondo modo (SW + hw) sia il più adatto? Buona serata!
  13. thom

    Hackerare un maxischermo: è possibile?

    Buonasera a tutti, mi ritrovo a chiedervi un parere: è possibile hackerare un maxischermo (come quelli che ci sono nelle piazze durante eventi importanti) e trasmettere delle altre immagini? grazie a chi dirà la sua! thom
  14. thom

    meglio una narrazione rapida o lenta?

    io aggiungerei, oltre al "dipende da cosa stai scrivendo", che dipende anche da chi legge; qualche tempo fa mi è stato detto da qualcuno come la mia narrazione sia troppo rapida, veloce, e non di suo gusto. Nello stesso giorno, un'altra persona mi ha fatto i complimenti per la narrazione veloce e rapida.
  15. thom

    IoScrittore

    Domanda forse stupida, ma alla quale non so dare risposta: nel caso abbia inviato il manoscritto ad alcune case editrici (e quindi sia nei mesi di valutazione) posso partecipare al concorso? O altrimenti, una volta partecipato al concorso e terminato, sarebbe possibile inviare il manoscritto alle case editrici?
×