Vai al contenuto

Vinc33

Utente
  • Numero contenuti

    6
  • Iscritto

  • Ultima visita

Su Vinc33

  • Rank
    Sognatore

Informazioni Profilo

  • Genere
    Maschio
  1. Vinc33

    Arduino Sacco

    Proverò a farlo questo gire nelle librerie (anche se, purtroppo, vivo in una piccola città). Riguardo alla Valutando.it, la scheda di valutazione che m'inviarono mi parve approfondita ed accurata (non avrei inviato il manoscritto agli editori senza quella valutazione positiva). Assieme alla scheda, m'inviarono anche un e-book con una lista (parziale) di editori che non chiedono il contributo ed alcuni consigli per presentare al meglio l'opera e per distinguere un buon contratto d'edizione da uno cattivo. Sull'e-book v'era anche scritto che & My Book (Book on Demand) è un loro affiliato e che, inviandogli la scheda di valutazione della Valutando.it, avrei avuto uno sconto sulla pubblicazione.
  2. Vinc33

    Arduino Sacco

    Grazie di nuovo dell'aiuto e dell'attenzione che mi state dedicando. Siete gentilissimi! Oggi ho parlato al telefono col signor C: il contributo di 204 euro non è obbligatorio per esser pubblicati ma, da quel che ho capito, senza di esso la casa editrice investirebbe molto meno su di me rispetto a quel che ha promesso nel contratto e nelle mail (niente conto vendite presso le librerie e per le presentazioni, almeno così credo). Sinceramente io pubblicherei solo se fossi certo che il mio manoscritto vale qualcosa. Non ci tengo a pubblicare solo per vanità (di esordienti rigonfi che sborsano migliaia di euro per vedere il loro nome su una copertina ce ne sono anche troppi ed il risultato è solo un mucchio di carta straccia assieme a tanti alberi abbattuti inutilmente). Preferirei tenere il mio scritto per me se valesse poco o niente. Purtroppo, a confortarmi c'è solo una valutazione positiva di un'agenzia che si chiama Valutando.it (l'unica agenzia a cui ho sottoposto il mio scritto). A quest'agenzia feci valutare il mio manoscritto (a pagamento) e mi fu rilasciata una scheda valutativa che a me sembrò approfondita accurata e che, in sostanza, riteneva il manoscritto piuttosto buono e pubblicabile. Qualcuno conosce la Valutando.it? Mi sapete dire qualcosa in merito? Secondo voi le sue valutazioni sono attendibili? Grazie tante di nuovo.
  3. Vinc33

    Arduino Sacco

    E' all'articolo 1 del contratto: dice che devo versare 204 euro a destinazione della copertura del Fondo Associativo Volontario (compresa richiesta codice libri ISBN). Fa parte del contratto, quindi temo che il versamente sia necessario per esser pubblicati. Altrimenti dovrei usufruire del contatto standard che, a quanto ho capito, non contiene nessuna forma di promozione e distribuzione da parte della casa editrice. Leggo poi che i 204 euro comprendono 12 copie omaggio, uno sconto del 30% per ogni copia che ordinerò (da 1 a 100), un conto vendita per le presentazioni che vorrò realizzare ed un altro conto vendita per le librerie che indicherò alla casa editrice. Comunque sia non ho ancora firmato un bel niente.
  4. Vinc33

    Arduino Sacco

    Grazie infinite dell'aiuto che mi state dando. Vi dirò che, fin dall'inizio, per prendere contatti con la casa editrice, ho parlato con il signor C che è stato già citato in questa discussione. Oggi ho palesato a lui tutti i miei dubbi e mi ha risposto che comunque il mio testo è stato valutato, visto che la mia mail riportava ''a seguito nostra positiva valutazione tecnico-editoriale, e successivamente a relazione di mercato'. Mi ha anche detto che il mio manoscritto verrà inviato presso (cito testualmente) 'i più importanti siti on-line che si occupano di opere editoriali e presso le librerie che scelgono i titoli da inserire presso i propri punti vendita'. Mi ha anche detto che il contratto che mi ha inviato è assai differente da quello che si trova online sul sito della Arduino Sacco perché (cito): 'dopo selezione specifica abbiamo deciso di inserirLa nel quadro promozionale riservato ai soci e perché, come Le ho sopra descritto, riteniamo valido il lavoro e crediamo che possa vendere in libreria'. Il mio contratto, infatti, non contiene tutte le avvertenze finali che trovate su quello online e contiene, all'articolo 1, sempre a differenza di quello online: 'la casa editrice s'impegnerà a sostenere la produzione e a garantire la visibilità e la stampa di tutte le copie necessarie durante la fase di promozione'. Il signor C mi ha spiegato che questo significa che la casa editrice investirà denaro sulla mia opera perché ritenuta commercialmente valida e che se indicherò alcune librerie di mio gradimento verranno inserite tra quelle che collaborano con loro. Ed infine mi ha detto che il contributo di 204 euro non c'è nel contratto standart e serve per diventare un autore associato. La cosa sembra allettante, ma mi sembra anche piuttosto strana. Infine, ho chiesto al signor C se la sua casa editrice pubblica tutti senza preselezione. La sua risposta è stata: 'Assolutamente​ NO... Invitiamo tutti gli Autori a fornirci gentilmente il proprio lavoro, poi si esegue un'accurata selezione, e quelle opere che non ritengo valide ai fini commerciali vengono scartate immediatamente. Il riferimento al punto che accettiamo tutto, è solo per la fase di valutazione, anche perché non credo esista una casa editrice di produzione che rischi dei soldi sapendo che in partenza che quel libro non vende. E sul ​nostro sito, alla sezione 'Pubblicare con noi', testualmente: 'per una vera e propria editoria libera,​ non è chiaramente riferito alle Opere che valuta il mio staff e che reputa commercialmente valide e su cui investire denaro per andare in promozione speciale.' Sono terribilmente confuso!
  5. Vinc33

    Arduino Sacco

    Salve, vorrei chiedervi un parere a proposito di questa casa editrice. Premesso che sono un esordiente, ho inviato un manoscritto alla Arduino Sacco Editore (dopo aver ricevuto due proposte di pubblicare con contributo da altre due case editrici, che ho rifiutato sdegnosamente) e dopo soli sette giorni (sette!) mi è arrivata una proposta di pubblicare con loro. So bene che questa casa editrice non fa nessuna scrematura e pubblica tutti ed io non credo d'aver scritto un capolavoro di cui il mondo non possa assolutamente fare a meno (cioè non devo pubblicarlo per forza), però un punto della mail che m'hanno inviato mi ha un po' colpito: "a seguito nostra positiva valutazione tecnico-editoriale, e successivamente a relazione di mercato, con la presente Le comunico che il testo in oggetto è stato deciso, in caso di Vs. consenso, di inserirlo nel nostro canale di vendita, e fra le più importanti vetrine editoriali nazionali, indirizzandolo nella prima fase di promozione in concomitanza con alcune Opere Editoriali selezionate e da inserire nel mercato dei libri per il palinsesto di dicembre 2014, (Collana: narrativa), da noi già programmato e che ci consentirà di raggiungere una prima fascia di edicole, librerie, manifestazioni editoriali e punti vendita specifici in attesa delle prime valutazioni di vendita, le quali, dopo una prima statistica commerciale, ci consentiranno, successivamente, di perfezionare il particolare canale distributivo dedicato alle singole Opere presentate e distribuite nello specifico palinsesto dedicato." Mi ha colpito specialmente quando parla di positiva valutazione tecnico-editoriale e di inserirlo tra le più importanti vetrine editoriali nazionali in concomitanza con alcune Opere Editoriali Selezionate per raggiungere una prima fascia di edicole, librerie ecc. Questo mi fa pensare che forse il romanzo lo hanno letto davvero ed è loro piaciuto. Mi sto illudendo? Oppure mi conviene accettare? Perché io detesto l'editoria a pagamento e questi, perlomeno, soldi non ne chiedono. Ma voglio pubblicare solo se il mio manoscritto vale qualcosa; che senso ha pubblicare con chi non fa nessuna preselezione? Dunque che ne pensate? Ho inviato anche una mail ad un responsabile della casa editrice che mi ha detto, tra le altre cose: "la casa editrice ​ s'​impegna a promuovere il libro ​in tutti i canali di vendita nazionali e presso tutti i siti on-line che si occupano di libri. Chiaramente, sempre a carico economico da parte della casa editrice stessa, e come presente nel contratto in Vs. possesso." Volevo anche dirvi che ho fatto valutare (a pagamento) il mio manoscritto ad un'agenzia chiamata Valutando.it, ottenendone una scheda valutativa più che positiva? Ha un qualche valore per voi? E' un'agenzia attendibile? Se mi darete un consiglio mi farete un grosso favore, perché la proposta sembra allettante, ma sono inesperto e pieno di dubbi in materia. Grazie.
  6. Vinc33

    Salve a tutti gli iscritti.

    Salve a tutti. Sono un giovanissimo appassionato di letteratura; un giovane che ama passare ore ed ore durante la notte a leggere grandi classici e che ha anche un paio di manoscritti nel cassetto che, un giorno, spera di veder pubblicati. Voglio iscrivermi a questo Forum perché sono ferocemente contrario all'editoria a pagamento, perché spero di crescere assieme a voi e perché, come tanti aspiranti scrittori, ho bisogno di una guida per migliorare e per destreggiarmi tra le proposte ed i contratti delle varie case editrici.
×