Vai al contenuto

Slytherin

Utente
  • Numero contenuti

    4
  • Iscritto

  • Ultima visita

Tutti i contenuti di Slytherin

  1. Slytherin

    Richieste cambio Nome Utente o Cancellazione Account

    Ciao ragazzi! Quando mi sono iscritta ho utilizzato il mio nome vero, solo che ho notato che quasi tutti usano il proprio nickname, perciò vi chiedo questo favore: potete cambiarlo in Slytherin? Grazie in anticipo!
  2. Slytherin

    Mi presento: Nata con la penna in mano

    Ciao a tutti, mi chiamo Vanessa ed ho 16 anni . Come per molti di voi, scrivere non è soltanto un passatempo, ma una vera e propria ambizione. In Filosofia il prof ci aveva detto che l'uomo da sempre era definibile "essere mancante", sempre in cerca di completarsi senza mai riuscirci, vivendo uno stato di infelicità. Il mio essere mancante ha cessato di esistere proprio quando sono venuta a contatto con la scrittura. Sin da piccola volevo descrivere tutto ciò che provavo o che mi circondava, e più andavo avanti più questa sensazione si faceva sempre più mia. Ho sempre odiato l'ordinario, la classica vita di tutti i giorni che ci impone questo schema. Ma sono sempre stata criticata per questo, mi hanno definita immatura e disattenta a ciò che invece necessitava più attenzione. Perché loro oltre il limite non possono andare. Solo ora capisco cosa mi rende diversa, cosa ci rende diversi. Il poter guardare all'infinito e saper creare di tutto facendo emozionare anche chi legge. Poter utilizzare qualcosa che fa parte di me per migliorare questo mondo, per abbattere lo schema e i limiti. La scrittura non è altro che un modo per esprimermi, e combattere contro chi continuamente vuole rinchiudermi nella gabbia dell'ipocrisia. Sarà un tema che utilizzerò spesso nei miei racconti e se tutto va bene, libri. Sto scrivendo un libro da giugno, adesso è ancora nella fase bozza, ma neanche mi lamento, l'ispirazione non viene a comando! Al momento credo che lo pubblicherò in versione digitale,almeno all'inizio, ma ci penserò solo quando sarà pronto Devo ammettere che ci sono momenti dove l'insicurezza mi mette alla prova, e non solo. Quando dico che voglio fare la scrittrice le persone quasi non mi ridono in faccia: "E' un lavoro precario" ; "Non ti garantisce niente" ; "A 'sto punto lavora in un centralino telefonico" Queste persone per me sono coloro che si fermano al limite. Voglio inseguire soltanto il mio sogno in questa vallata di lacrime, è così sbagliato? E vorrei che queste persone capissero che la scrittura non è altro che una fedele compagna di vita, che ci aiuta a capirci e a crescere. Mi piacerebbe tanto confrontarmi con tutti voi, magari anche con persone che stanno passando un'esperienza simile alla mia. Grazie per aver letto! Vanessa
  3. Slytherin

    Mi presento: Nata con la penna in mano

    Ho già provveduto a leggerlo grazie mille per la bella accoglienza!
  4. Slytherin

    Mi presento: Nata con la penna in mano

    Grazie mille a tutti!
×