Vai al contenuto

Simoanila

Scrittore
  • Numero contenuti

    202
  • Iscritto

  • Ultima visita

Tutti i contenuti di Simoanila

  1. Simoanila

    Chi la vuole per sempre?

    http://www.writersdream.org/forum/topic/23976-il-mio-giorno-migliore/?p=419418 Se non avessi cibo, penserei solo a mangiare Se non fossi in salute, vorrei star bene Se non riuscissi a vedere, sognerei i colori Se la mia voce fosse fioca e stridula, mi piacerebbe cantare Se non avessi l'amore cercherei te Se non riuscissi a camminare pianificherei memorabili fughe Potrei non pensare all'acqua se fossi assetato? O alla brezza se fossi perduto nel deserto? "l'uomo non ha dove posare il capo ma il suo paradiso è nel poco che ha" Cos' ho se non mangio? Se non mangio ho fame! Cos' ho se sto male? Solo dolore Cos' ho se non parlo, se non vedo, se non corro, se non rido? Cos' ho se non amo? Il bimbo piange, il giovane infuoca, l'adulto fatica e il vecchio soffre! Non è bella la vita? Il bimbo ride, il giovane ama, l'adulto conquista, il vecchio insegna. Non è bella la vita? Non è desiderabile sopra ogni altra cosa? Chi la vuole per sempre?
  2. Simoanila

    il mio giorno migliore

    Ciao Matt. Direi che sei al limite tra la poesia e la prosa. Dovresti lavorare un po di più sul ritmo se vuoi che il tuo componimento sfoci nella poesia pura, oppure aggiungere qualche riga se preferisci incorniciarlo nella prosa. bello il tema; l'attesa del meglio (che non viene mai. .guai) lo trovo davvero originale. L'esposizione è semplice, poco pathos ma il messaggio arriva subito. Forse non ne sai niente di poesia, ma ne hai scritta una davvero bella. Le carenze metriche sono ben compensate dell'originalità del tema e dalla semplicità dell'esposizione. Complimenti :-)
  3. Simoanila

    Il nostro viaggio

    Ciao Siria:-) Che bel trionfo d'amore. Una vera e propria avventura vissuta fra le antiche paure e i nuovi entusiasmi. Molto musicale. Avevo una cririca da fare ma poi quelle due lettere le hai aggiunte tu :-) La chiusa merita una nota, è come l'ultimo capitolo di un romanzo drammatico con finale a sorpresa, un colpo di scena che rinforza la storia alle spalle giustificandone la drammaticità. Voglio fare una critica, forse la carica di patos poteva essere maggiore. La poesia è comunque molto bella ed esprime bene l'intenzione dell'autore. Complimenti Siria :-)
  4. Simoanila

    L'eterna domanda

    Ciao Arcano "Quando si sveglia" Va bene come risposta? divertente, provocante, leggera, tanto musicale. Ieccepibie la metrica ma sopratutto realistica e consolatoria: quanti problemi ci affliggono, quante responsabilità scorrette da gravi pensieri. ... ma fatte na chiavata! Complimenti a rileggerci :-)
  5. Simoanila

    La Fenice

    Ciao Millika :-) E fuoco sia :-) To dico subito che questi sono i temi che preferisco. Riuscire a scorgere la gloria degli ultimi e viverla (anche se solo in poesia) è segno di grande maturità emotiva. Quando approdi in queste verità non puoi fare a meno di desiderare la "lotta" e la la lotta è. ..tante cose: pregiera, perdono, carità, indignazione, consapevolezza e.. poesia tantissima poesia. Complimenti :-) a rileggerci
  6. Simoanila

    Il favore della debolezza

    Ciao oira :-) scusa se ti rispondo solo ora, non mi è arrivata la notifica:-) grazie per aver letto e interpretato così bene lo scritto. Sì l'ho scritta a me e ho tentato di varcare quel muro di orgoglio e stupidità che troppo spesso mi impedisce di fare la sola cosa giusta: chiedere aiuto. A rileggerci :-)
  7. Simoanila

    Il favore della debolezza

    http://www.writersdream.org/forum/topic/23708-delirio-numero-dodici/?p=414097 Perché non hai pianto? A cosa ti è servita la forza? Oggi ti riconosci come conviene. Sei costretto ad essere, Oggi non ricordi chi eri, o chi dovresti o vorresti essere. Oggi ti riconosci? Bastavano poche lacrime per lavare via la maschera. Perché non hai pianto? A cosa ti è servita la forza?
  8. Simoanila

    Fra Strada e Tv

    Ciao Cristiano :-) mi Piace sempre quello che scrivi, sia per la forma che per "come" affronti i temi che tratti. In questa tua (prosa o poesia che sia) il tema è trattato con un po di superficialità secondo me; hai generalizzato. Probabilmente hai scritto spinto dal disgusto (pienamente condiviso) per i fattacci di cronaca, ma se generalizzi non fai altro che dar da mangiare al mostro, rendendo più forte. È solo il mio pensiero Ciao Cristiano, a rileggerci :-)
  9. Simoanila

    Pensieri senza tempo

    Ciao Mario:-) Vedo questo: Anime senza felicità che attratte dall altezza di prpositi aultrustici si illuminano per agire nel bene della rinascita come nuove anime. Più in generale leggendo la tua poesia provo la speranza del recupero della felicità. Mi piace come sto riuscito a far cambiare la sostanza del pathos , da malinconico a gioioso, dell'oscurità alla luce. Complimenti ;-)
  10. Simoanila

    Una bestemmia d'amore

    Ciao Sara :-) Le poesie che pongono domande hanno un particolare potere, è facile immedesimarsi, soprattutto se la domanda inizia con "ricordi". L'incipit del tuo componimento trasporta subito nella sua passione un po malinconica. Mi piace molto. Anche le immagini scelte mi piacciono, sono eteree e musicali, disposte con un buon ritmo e uso della punteggiatura, tranne forse per un paio di versi: io avrei dedicato un verso tutto suo a "persi" Per poi continuare cosi: in mezzo ai fanali delle auto in coda ferme, in centro tra una canzone e una forte bestemmia. Credo che questi piccoli ritocchi aumentino la musicalità del tuo componimento. Concettualmente trovo ci sia un eccesso provocatorio nell'accostamento dei concetti di amore e bestemmia; credo che una provocazione concettuale così possa andar bene per far rumore tra i bigotti (che si incazzerebbero come bestie) e i trasgressivi per religione (che la troverebbero geniale solo perché blasfema). Questo però non toglie il valore della poesia e non ha a che vedere con la chiusa, dove invece la bestemmia esprime uno stato d'animo preciso e coerente con il contesto. Complimenti, a rileggerci :-)
  11. Simoanila

    Ninna nanna

    Non c'è niente da fare, oggi sono sotto tono ironico. :-)
  12. Simoanila

    Ninna nanna

    http://www.writersdream.org/forum/topic/23253-reality/?p=406542 Si rilassa, il mio tesoro mente mi curo di lei. Sogni perfetti vuole fare, chiude gli occhietti deve dormire. Batte forte, il mio cuore Per questa sorte Per ringraziare Si rilassa il mio tesoro Mentre mi curo di lei.
  13. Simoanila

    Ninna nanna

    Ma che avete oggi con queste galline? Anche Cristiano le ha menzionate in uno strano detto che non ho capito. ;-) mi sa che ti sei confuso con lui.
  14. Simoanila

    Voglio dipingere un Quadro

    Ciao Cristiano; -) è un argomento che ho a cuore quest sai? Io non ho avuto la tua impressione, anzi; spesso ricevo commenti molto discordanti tra loro ai miei post. Comunque io per non sbagliare non leggo mai gli altri commenti prima di fare il mio, ho il terrore puro di essere condizionato.
  15. Simoanila

    Ninna nanna

    Cagliostro tipo tosto!! ;-) Rispetto il parere, ma è una ninna nanna, certo che tende alla melassa. I bambini non vogliono mai dormire, i neonati poi hanno bisogni di essere cullati, aiutati. Il "devi dormire" rivolto ad un bambino non è mai un ordine, ma un atto educativo di amorevoke responsabilità. I piccoli non sanno rispettare le proprie esigenze. Anche per mangiare è spesso così. Grazie per esserti fermato :-) ps: non ti sei offeso per la battuta iniziale vero? A presto.
  16. Simoanila

    Voglio dipingere un Quadro

    Non l'ho mica capita ;-)
  17. Simoanila

    Ninna nanna

    Ciao Irene ;-) Grazie per esserti fermata. Mi fa molto piacere che sia piaciuta. A persto :-)
  18. Simoanila

    Ninna nanna

    Ciao Camilla :-) Grazie per l'attenta lettura, è un onore. La punteggiatura è sempre stata la mia bestia nera,lo ammetto, ma al contrario di te trovo che se usata come si deve sia una marcia in più in poesia. Quel refuso (la r mancante) non lo avevo ancora visto. Sono felicissimo che ti sia piaciuta. A rileggerci :-)
  19. Simoanila

    Mai più

    Ciao Fraudolente :-) Uno schiaffo di consapevolezza. Il dolore si trasforma in versi quando pretende di essere ascoltato, invita al duello e propone di essere superato. I versi però per essere efficaci (sia per il lettore che per il lettore) devono esprimersi prepotentemente, attraverso musicalità e patos. Il tuo componimento ha le caratteristiche giuste. Complimenti quindi e un solo appunto, che è un invito e una piccola critica: Quelle due parole troncate in favore della musica non servono molto, avresti ottenuto lo stesso effetto se fossero state complete. È un errore (a mio avviso) abbastanza comune; pensiamo che troncare le parole faccia scivolare la lettura, ma non è vero. Però è una tecnica reale, che si usa con grande successo, ma in un contesto tecnico diverso; una poesia con assonanze, tecnicismi geometrici, doppi significati fra parentesi e quant'altro di contemporaneo. Il tuo componimento si presta a questi giochi. Per esempio utilizzando "rincorrermi" invece di corrermi e dividendo il secondo verso (ottenendo un ulteriore verso) aumenti il ritmo ed esalti il gioco di assonanze tra prefissi. Naturalmente poi cambia il tempo del (nuovo) quarto verso (non t'incontrerò) per tenere invariato il contesto. Questo è solo un esempio per giustificare la presenza dei due tronchetti e dare uno stile omogeneo al componimento. Ma a parte questo insignificante errore, La tua poesia rende tantissimo. Me la sono goduta più e più volte. Aderisce facilmente alle pareti dell'animo evocando nel lettore emozioni e ricordi personali. Metrica o non metrica, secondo me hai fatto centro. Complimenti e a rileggerci :-)
  20. Simoanila

    Attraversami ora

    Passione erotica, sentimenti temporali, saggezza, malinconia, debolezze famigliari e ancora e ancora. Tante sono le emozioni che il tuo componimento evoca in me ad ogni lettura... quanto patos. Ciao Sira :-) Mi sono chiesto a chi sono rivolti i tuoi versi? No, nemmeno una volta, perché limitare un messaggio universale ad una sola interpretazione? È così facile sentire propria "la tua" poesia. Attraversa l'amina del lettore, la saluta con garbo e gli dona ciò di cui ha bisogno, qualunque cosa sia. Universale, hai scritto qualcosa di universale. :-)
  21. Simoanila

    Voglio dipingere un Quadro

    Ciao Cristiano :-) Hai sempre molto coraggio a trattare temi così importanti, perché come sappiamo sono tanto abusati. Tu li affronti in maniera semplice e rischiosa, proprio perché la semplicità associata ad un tema logoro, vaporizza l'originalità. il tuo componimento è al limite di questo rischio e forse l'avrebbe sorpassato se non fosse stato per la chiusa, che nonostante sia anche'essa un po' scontata come idea, si rivela una bella sorpresa, come un simpatico, inaspettato ospite ravviva una serata poco divertente. C'è chi si impegna molto per ottenere questi effetti con la chiusa ed è davvero difficile. Quindi complimenti. A rileggerci :-)
  22. Simoanila

    La soluzione

    Sono un amante del tecnicismo pro-musicaltà, quindi sì, consiglio accolto con piacere. La punteggiatura è la mia bestia nera, la uso in modo elementare e poi la studio e la ristudio perché reputo che (come il tecnicismo) rappresenti una marcia in più per la poesia (più comunemente affrontata senza punteggiatura). Grazie ancora Cristiano, a rileggerci :-)
  23. Simoanila

    La soluzione

    http://www.writersdream.org/forum/topic/23505-basta-dire-no/?p=409839 Esiste davvero! Non è soltanto il sogno di bambini che giocano a volare, che spostano montagne e conquistano pianeti. Esiste davvero, ed è un abito. Non mi aspettavo un abito, un armatura magari, o un esercito o delle ali, ma non un abito. L'ho indossato una volta, solo pochi minuti purtroppo, ma l'ho indossato e ora lo so; esiste davvero. Tutto ciò che desideravo era in un abito. Così facile, così impossibile. In quell'abito nessun uomo era più grande. I bambini di ogni tempo ricevevano giustizia e l'amore necessario a una perfetta educazione. Con quell'abito ogni peso era leggero ogni lacrima di gioia. La fatica aveva senso e dava frutti delicati che nessuno calpestava. Da quell'abito esalavano profumi infantili di terra, erba e super eroi. Esiste davvero ma non lo trovo più. Non era mio non l'ho indossato, è stato lui a provare me. E ora? Starà provando qualcun'altro? Mi piacerebbe vederlo ancora, vederlo sempre, ammirarlo e ammirarlo ovunque. Se qualcuno lo tenesse, non solo i nostri cuori, non solo le nostre anime avrebbero di che mangiare, ma anche i nostri occhi finalmente potrebbero vedere, e le nostre orecchie potrebbero sentire la voce di chi lo sa indossare che gentilmente invita il mondo allo stupore dicendo; "Guardate! Esiste davvero
  24. Simoanila

    La soluzione

    Ciao Cristiano :-) Grazie per il tuo tempo, per i complimenti e soprattutto per l'interpretazione, così vicina all'idea ispiratrice. Sebbene io consideri le interpretazioni diverse dall'originale, una grande ricchezza e un aiuto a comprendere meglio ciò che scrivo e me stesso, in questo caso è un po diverso poiché reputo davvero importante il tema del componimento, ci tenevo molto che venisse percepito propriamente, ti lo hai fatto :-) assonanze? Spingi un tasto sensibile del mio poetare
  25. Simoanila

    La soluzione

    Grazie Mad :-)
×