Vai al contenuto

segugio delle parole

Utente
  • Numero contenuti

    44
  • Iscritto

  • Ultima visita

  • Giorni vinti

    1

segugio delle parole ha vinto il 20 dicembre 2013

segugio delle parole ha inserito il contenuto più apprezzato di quel giorno!

Reputazione Forum

48 Piacevole

Su segugio delle parole

  • Rank
    Sognatore

Informazioni Profilo

  • Genere
    Maschio

Visite recenti

1.099 visite nel profilo
  1. segugio delle parole

    Walkabout

    No, nessuna proposta di editing. La scheda conteneva alcune indicazioni su dove intervenire e perché (il come viene lasciato alla discrezionalità del sottoscritto). Da parte mia, a onor del vero, non gliene ho neanche fatto richiesta: mi baserò su quanto riportato nella scheda per migliorare il testo. Comunque, ribadisco: l'ho trovata molto soddisfacente. Quanto ai tempi, sono passate cinque settimane dall'invio del romanzo da parte mia. Se dovessi necessitare di qualche altra informazione, sono qui.
  2. segugio delle parole

    Walkabout

    Ricevuta ieri la scheda di valutazione. Molto completa e dettagliata, spazia dalla macrostruttura dell'opera ai singoli aspetti sviscerati in maniera pertinente e con dovizia di esempi. Equilibrata nell'evidenziare punti di forza e debolezza, rappresenta un ottimo punto di partenza per chi intenda capire come e dove migliorare la propria opera. Soldi ben spesi. Consigliata. Unica nota dolente (si fa per dire), mi sarebbe piaciuto ottenere la rappresentanza ma le motivazioni addotte per il diniego sono anch'esse solide e non contestabili.
  3. segugio delle parole

    Lista case editrici medie

    Che io sappia, hanno abbandonato la narrativa diversi anni fa. Figurati che avevo un testo in lettura presso di loro (in virtù del diritto di prelazione contenuto nel mio contratto di edizione) e che, pur trovandolo valido, la direttrice editoriale mi spiegò di non poterlo pubblicare a causa della contrazione del mercato che li costringeva a rinunciare a collane alternative a quelle meramente tecniche. In quanto alla saggistica, non ci ho fatto caso. Se davvero sono aperti al genere, consiglio caldamente di provarci: come detto nel post precedente, la casa editrice è seria e molto valida. In merito alla tua domanda, due romanzi fantasy.
  4. segugio delle parole

    Lista case editrici medie

    Fatti i dovuti complimenti a @TuSìCheVale , mi permetto di evidenziare ai fini del corretto indirizzamento di chi consulterà la tabella che la Dario Flaccovio Editoreda parecchi anni non pubblica più testi di narrativa ma soltanto testi tecnici. Parlo con cognizione di causa, essendo stato loro autore e a corollario dico che è un peccato perché era un editore serio che lavorava benissimo sia sotto il profilo del "prodotto libro" che della distribuzione e del marketing.
  5. segugio delle parole

    Alle presentazioni vi sentite a vostro agio?

    Uno dei momenti che amo di più come autore di libri. Vero è che la scrivere è un "mestiere" solitario ma trovo il confronto col pubblico riguardo alle mie opere uno dei corollari più stimolanti alla scrittura stessa. Non ho mai patito stare "sotto i riflettori" né avere davanti una platea (che fosse numerosa come quella di tanti anni fa al Romics o composta da una dozzina di persone o giù di lì in libreria). Anzi, il confronto su tutto quello che orbita attorno al mio romanzo e, più in generale, al processo creativo che la scrittura sottende mi stimola molto. Fosse per me, ne farei anche una a settimana (anche perché se sono venuto fuori vivo anni fa da una davanti a decine di ragazzini delle medie, posso sopravvivere a tutto ).
  6. segugio delle parole

    R. Vivian Literary Agency

    Di esperienze dirette in merito non mi pare di averne lette. Un autore che frequenta il forum, però, ha inviato un romanzo di fantascienza e ha ottenuto il contratto di rappresentanza (e la pubblicazione). Mia deduzione: dovrebbe non avere preclusioni per la letteratura fantastica. Poi, immagino, dipenda anche dalle richieste del mercato.
  7. segugio delle parole

    Piergiorgio Nicolazzini

    Confortanti le parole di @Busca. Attestano come, se l'opera è davvero valida, si possa sperare di avere uno sbocco presso un editore o un contratto di rappresentanza con un'agenzia letteraria (e che agenzia: reputo Nicolazzini uno dei migliori tre agenti italiani). In bocca al lupo a lui e una bella iniezione di fiducia per noi.
  8. segugio delle parole

    Aspettative di vendita

    Il mio ultimo romanzo è uscito all’inizio del 2020. Ho avuto modo di organizzare una presentazione prima che la pandemia mandasse tutto a gambe all’aria. Come correttamente sottolineato da qualcuno in un post precedente, se l’autore misconosciuto viene privato della possibilità di sfruttare le presentazioni, “fare numeri” diventa difficile. Dobbiamo poi capire cosa intendiamo per “fare numeri”. Va da sé che tiratura iniziale e capacità distributive della casa editrice influiscano tanto sul risultato finale, così come va tenuto conto del contesto attuale: il mercato editoriale negli anni è venuto notevolmente contraendosi. Se nel 2006, quando pubblicai il mio primo romanzo (con una casa editrice diversa dall’attuale) poco più di milletrecento copie (tutta la prima tiratura e parte della seconda) al mio editore di allora apparvero un buon risultato e niente più, al giorno d’oggi sono convinto che con vendite simili si brinderebbe, se non a champagne, quantomeno a spumante . My two cents
  9. segugio delle parole

    Il sepolcro di Encelado di Michele Giannone

    Da ieri disponibile pure in versione e-book, reperibile sia sul sito della casa editrice http://www.dark-zone.it/prodotto/il-sepolcro-di-encelado/ che su Amazon https://www.amazon.it/sepolcro-Encelado-Michele-Giannone-ebook/dp/B08B7S36RS/ref=sr_1_4?__mk_it_IT=ÅMÅŽÕÑ&crid=KC8625HR9YP7&dchild=1&keywords=il+sepolcro+di+encelado&qid=1592484412&sprefix=il+sepolcro+di%2Caps%2C1258&sr=8-4
  10. segugio delle parole

    Dark Zone

    Su Amazon i romanzi della casa editrice sono presenti comunque (sia in cartaceo che in versione e-book). Nelle librerie fisiche ci finisci (per parafrasarti), ma non in tutte; soltanto in alcune con le quali la casa editrice ha accordi. Per il resto - e anche sulla base delle mie precedenti esperienze - pensare che una casa editrice medio-piccola possa fornire ogni libreria d'Italia anche solo di una copia del romanzo di ogni suo autore va contro la realtà dell'editoria. Se poi tu, riferendoti ad Amazon, intendi il self-publishing, io dico che si tratta di una soluzione che rispetto ma alla quale per il momento non penso di ricorrere.
  11. segugio delle parole

    Vale la pena di inviare qualcosa in periodo di coronavirus?

    Dallo scambio avuto via mail con un agente letterario, la risposta sembrerebbe no. Agenzie ed editori possono anche prendere in carico nuove opere ai fini della valutazione ma - sosteneva - i tempi sono più lunghi del solito e l'abituale trafila sconvolta da quanto è acacduto. Fidandomi del suo giudizio, mi sono riservato di aspettare qualche mese prima di sondare il terreno col mio nuovo romanzo.
  12. segugio delle parole

    R. Vivian Literary Agency

    Io no. Ma, avendo ormai spedito il materiale richiesto alcuni mesi fa, ci ho messo la classica pietra sopra. Ho come l'impressione - leggendo le esperienze precedenti - che, benché con la Vivian non si siano tempi certi (o brevi), se non si ha risposta a stretto giro di posta, ci siano poche possibilità di aver suscitato il suo interesse (impressione, eh, anche perché sul sito si dice che una risposta a chi le ha proposto il proprio romanzo verrà comunque data).
  13. segugio delle parole

    Dark Zone

    Premessa, a scanso di equivoci: io sono un autore della Dark Zone. Concordo con quanto detto da ciesse sopra. La presenza fisica nelle librerie (o in gran parte di esse) per il piccolo/medio editore è un miraggio che si scontra con la dura realtà. Impossibile sperare di apparire a scaffale (se non - e parlo per esperienza personale - su quelli delle librerie della città dell'autore, dove si può contare sull'effetto traino legato alla "fama" dello stesso). D'altro canto, la Dark Zone lavora bene: il prodotto libro è ottimo, la distribuzione - su richiesta - funziona e la casa editrice si dà tanto da fare sui social e nelle fiere. Dal mio punto di vista, posso dirmi decisamente soddisfatto.
  14. segugio delle parole

    Perché avete scritto un libro?

    Io ebbi la fologorazione a undici anni. Già letti diversi romanzi per l'infanzia, m'imbattei ne "Lo Hobbit" e, dopo averlo terminato, maturò in me l'idea balzana che oltre che leggerle le storie, volevo anche provare a raccontarle. Romanzi, dissi subito a me stesso, con la presuntuosa, irragionevole, inscalfibile certezza che quello fosse il passo che più si addiceva a quello che intendevo nararre. Da allora (sono passati poco meno di quarant'anni) non ho mai smesso di scrivere. Ne avrò completato una decina di romanzi, a cui aggiungere un'altra manciata di opere iniziate ma mai concluse. Tre ho anche avuto la fortuna di vederli pubblicati. Non ci vivo di scrittura, va da sé, ma il piacere che provo quando - in fase di stesura - mi piazzo ogni mattina alle cinque davanti al PC e quando poi, ultimata l'opera, me la rileggo va oltre ogni ambizione editoriale. Il piacere puro di raccontare, quello stesso nato tanti anni fa e che mai ha smesso di pulsare dentro di me: sempre e solo di quello si tratta.
  15. segugio delle parole

    R. Vivian Literary Agency

    Più o meno situazione analoga alla mia. Inviato il romanzo alla fine dello scorso Settembre ma non ho mai ricevuto alcuna risposta. Non ho sollecitato l'agenzia, anche perché - da quanto traspare dalle esperienze lette qui - è evidente che con la Vivian non esiste una tempistica certa: c'è chi riceve risposta nall'arco di qualche giorno; chi - come me e te - forse dopo svariati mesi.
×