Vai al contenuto

grafo965

Scrittore
  • Numero contenuti

    64
  • Iscritto

  • Ultima visita

Reputazione Forum

30 Piacevole

1 Seguace

Su grafo965

  • Rank
    Sognatore

Informazioni Profilo

  • Genere
    Maschio

Visite recenti

1.038 visite nel profilo
  1. Le tue risposte sempre piccate dimostrano che sei poco abituato a ricevere critiche, ma allora potevi evitare di esporti, oltretutto nella sezione sbagliata. Ti ho segnalato quel verbo doppio semplicemente perché mi è balzato subito all'orecchio, stona. E la digressione sulla vasca, perdonami, ma non ha proprio niente di accattivante, la si potrebbe trovare in un qualsiasi testo di storia.
  2. Visto che l'hai postato mi diverto anch'io a segnalarti qualcosa: 1. hai messo due volte il verbo gradire di seguito nella stessa frase 2. ci sono molte descrizioni tecniche e storiche che sembrano un po' fini a se stesse, nel senso che le hai utilizzate non strettamente ai fini della storia 3. descrivi molto le emozioni e non le metti in azione (tanto tell e poco show, tanto per essere chiari) 4. inizi con una frase forte ("non voglio morire") che crea subito aspettative e un'atmosfera drammatica, ma il seguito disperde questa potenziale energia. 5. in generale, l'incipit è piuttosto anonimo e non acchiappa il lettore, non ci sono elementi tali da invogliare a continuare la lettura. Ovviamente, è solo il mio punto di vista e si riferisce esclusivamente alle poche righe lette. Poi, magari, è bellissimo.
  3. grafo965

    [Editor] Sabrina Scansani

    Ho inviato a Sabrina le sinossi di due storie che mi accingerò a scrivere per ricevere una valutazione prima di passare alla scaletta. Sabrina mi ha restituito un'analisi profonda e dettagliata, piena di spunti e di riflessioni sulla struttura, sui personaggi, sugli snodi narrativi, sugli intrecci e con tanti suggerimenti utili ad approfondire o rivedere certi aspetti che non convincevano neppure me. Interessante il suo approccio ricco di domande e di perché, che ti costringono a riflettere su quanto hai messo su carta. Penso che se in futuro dovessi avere bisogno di una consulenza o di un tutoraggio durante la fase di stesura non avrei dubbi sul fatto di rivolgermi di nuovo a lei. Grazie ancora per l'opportunità che mi hai dato. Riccardo
  4. grafo965

    E adesso dove andiamo?

    È la sera dell'ultimo giorno dell'anno quando Eugenio invita il figlio Gabriele a darsi una mossa perché bisogna partire. Cosa sarà successo di così grave per mollare tutto mentre il mondo intero si prepara a far festa? Se Elisa, moglie di Eugenio e madre di Gabriele, è scappata di casa e ha inviato solo qualche generico SMS per tranquillizzare la famiglia, vuol dire che una buona ragione c'è. E magari anche più di una. Ma forse ha lasciato una traccia, e a questa ci si deve affidare. Il primo vero viaggio con il figlio adolescente dovrà servire a Eugenio a tante cose: fare i conti con se stesso e con i suoi conflitti irrisolti, risolvere la crisi con Elisa, trovare la chiave per entrare nel mondo inesplorato di Gabriele. Ma soprattutto provare a raccontare al ragazzo una storia finora rimasta segreta.
  5. A me sembra che si parli del nulla. Le regole sono chiare. Non si è mica obbligati a partecipare, ma se lo si fa le si accetta. Altrimenti, è meglio lasciare perdere. Vi porto la mia esperienza: avrei dovuto partecipare a questa edizione del Calvino, ma avevo il dubbio sulla possibilità di iscrivermi, dato che avevo già pubblicato due romanzi con piccole CE non a pagamento. Ho mandato una mail alla segreteria, chiedendo lumi e specificando i nomi delle stesse. Mi è stato risposto che per pubblicazione loro intendono fatta con CE a diffusione nazionale. Quindi, mi avrebbero ammesso. Poi, non ho partecipato, perché ho ritenuto che il mio lavoro avesse poche possibilità di arrivare tra i finalisti. Ecco, se invece di disperdere le energie in polemiche sterili, le utilizzassimo per migliorare i nostri lavori, forse qualche possibilità in più ce l'avremmo tutti.
  6. grafo965

    Eden Editori

    forse mi sono espresso male. Intendevo dire che mi mandano il contratto solo se sono d'accordo con quelle condizioni anticipate via mail. Per adesso non c'è niente da firmare. E comunque avevo già firmato con Leucotea!
  7. grafo965

    Eden Editori

    Non mi hanno ancora mandato il contratto. Era scritto nella mail, insieme alle percentuali di compenso previste in funzione delle copie vendute. In allegato c'era anche la scheda di valutazione dell'opera. Mi mandano il contratto solo in caso di accettazione della proposta.
  8. grafo965

    Eden Editori

    Manoscritto inviato a metà febbraio, ho ricevuto una loro proposta di pubblicazione. È tutto a loro carico tranne l'editing (hai detto niente!). Mi posso arrangiare per i fatti miei pagando qualcuno, oppure posso utilizzare il loro editor (sempre a pagamento). Non la vedo molto free, sinceramente.
  9. grafo965

    Gruppo editoriale YNDI Books (Lupieditore)

    Mi ha riscritto l'editore Jacopo Lupi, dopo due settimane di silenzio, insistendo con la sua proposta di pubblicazione del mio romanzo. Alla modica cifra di oltre 1.200 euro mi propone, grazie al suo laboratorio di editing, i seguenti servizi: impaginazione, lavorazione grafica, editing, tutti i servizi come da contratto, distribuzione nazionale, tutor personale per promozione (punto e a capo lab), ufficio stampa personale. Però la pubblicazione è gratis per l'autore.
  10. grafo965

    Gruppo Edizioni Leucotea

    In effetti, rileggendomi sembra la mia ossessione... non più inconfessabile
  11. grafo965

    Gruppo Edizioni Leucotea

    Grazie per la tua testimonianza. Io non sto a giudicare una CE che non conosco, ci mancherebbe. Sono d'accordo con te quando dici che non si può valutare un testo in due giorni, è troppo complesso e non è certo come il vino. Ma penso che glielo chiederò, in sede di valutazione del contratto.
  12. grafo965

    Gruppo Edizioni Leucotea

    Mi puoi dire dopo quanto tempo dall'invio del manoscritto hai ricevuto la proposta di pubblicazione? Grazie.
  13. grafo965

    Gruppo Edizioni Leucotea

    Scusa Kateuan, non è questione di restare allibiti. Ho sollevato una perplessità, che mi pare anche legittima. Ho mandato il manoscritto nel tardo pomeriggio di sabato, e ho ricevuto una proposta di pubblicazione questa mattina. Non dico che sia giusto aspettare dai sei mesi a un anno una risposta da una casa editrice (quando arriva), ma tre giorni sono davvero pochi per valutare un lavoro. E lo sarebbero anche se la mia fosse l'unica opera ricevuta dopo mesi e mesi! Tu, se posso chiedere, dopo quanto tempo hai ricevuto la proposta di pubblicazione? E quanto tempo fa? Grazie.
  14. grafo965

    Gruppo Edizioni Leucotea

    Ecco, il punto è proprio questo. Anch'io ho avuto la sensazione che la qualità del testo non fosse in cima alle loro priorità. Nella prima mail di risposta, che mi hanno mandato subito dopo l'invio del manoscritto, hanno posto l'accento sul fatto che l'opera fosse libera da qualsiasi vincolo o modalità di pubblicazione, e su che tipo di promozione intendessi fare. Perché, siamo sinceri, che tipo di valutazione riesci a dare a un testo di 73.000 parole in 72 ore (con la domenica di mezzo)? Penso che glielo chiederò.
  15. grafo965

    Gruppo Edizioni Leucotea

    già, un manoscritto di oltre 70.000 parole.
×