Vai al contenuto

redlie

Utente
  • Numero contenuti

    45
  • Iscritto

  • Ultima visita

Reputazione Forum

0 Neutrale

Su redlie

  • Rank
    Sognatore
  1. redlie

    Casini Editore

    Il fatto che ci pubblichino non significa che allora dobbiamo accettare passivamente tutto quello che fanno o dicono. Una mia lettrice ha criticato il mio editore perché non aveva il metodo di pagamento paypal nel proprio sito, e l'editore ha deciso di inserirlo proprio dopo uno scambio di email con lei. Le critiche servono principalmente a crescere, non solo a noi lettori, ma anche alle CE, soprattutto quelle più "giovani" Penso che che critiche costruttive siano sempre ben accette, il disfattismo o l'insistenza che si leggono in alcuni casi sono del tutto sterili.
  2. redlie

    Casini Editore

    Ciao, grazie per i complimenti. Non frequento molto i forum, mi capita di leggere qualche post, ma non rispondo mai (questa è un'eccezione perchè, indirettamente, si parlava anche di me)... e per la promozione ho preferito "insistere" con altri mezzi. Come ho scritto, apprezzo il lavoro di questo forum, ma per il poco che ho letto, ho notato da parte di molti utenti una sorta di diffidenza nei confronti delle c.e., anche quando sono free. Non condivido questa posizione. Le case editrici sono imprese e non enti di beneficenza, se non ottengono utli devono chiudere. Del resto è sacrosanto che NON chiedano soldi agli autori: noi e le nostre opere costituiamo a tutti gli effetti le loro scelte di investimento, ma siamo anche il loro rischio d'impresa. Visto che qui dentro siamo tutti autori e speriamo tutti di trovare una ce che ci pubblichi, non vedo per quale motivo dobbiamo discutere (e a volte denigrare) dell'operato e delle logiche commerciali proprio di coloro ai quali chiediamo di pubblicarci. Mi sembra un controsenso. Dario88, sto leggendo il tuo libro, e, come tutti i libri di Casini, lo trovo ben scritto, fluido, intelligente e anche curato. Se metti a confronto una casa editrice giovane con quelle che hanno decenni di esperienza (come Sellerio), può essere che queste ultime abbiano una fama di maggior qualità e prestigio, ma è anche vero che sono molto più restie a scegliere autori esordienti e credimi quando ti dico che non si tratta solo di una scelta di "qualità". Per esempio ho parlato tempo fa con un editore locale "storico", che fa libri bellissimi ma NON legge nemmeno i lavori degli esordienti perchè non vuole rischiare su nomi di sconosciuti che potrebbero NON vendere. Come vedi è sempre il vil denaro che la fa da padrone.
  3. redlie

    Casini Editore

    Ciao a tutti, Anch'io come Mariodm sono al secondo libro con Casini e il motivo per cui non l'ho pubblicizzato qui è semplice: ho messo un post promozionale del primo libro e non ha ricevuto commenti, non ho creduto opportuno insistere. Non ho mai avuto problemi con il mio editore che devo soltanto ringraziare per aver creduto nei miei romanzi, lo dico sempre nelle interviste, così come dico sempre che ringrazio Writer's Dream per la lista di editori free in cui ho appunto trovato il link al sito di Casini. Casini come tutti gli editori deve vendere (si tratta di una semplicissima regola di mercato), ha una sua linea e una sua filosofia molto particolari, che magari lo distingue da altri editori, non mi sembra un punto di demerito, anzi! Buona notte. A.
  4. redlie

    436 di Anna Giraldo

    Titolo: 436 Autore: Anna Giraldo Editore: Casini Editore Prezzo: Euro 16,90 N. Pagine: 480 Cosa ci fa un giaguaro in carne e ossa nel cuore di Londra? Cosa sono tutte quelle reminiscenze di un passato remoto? E le visioni sanguinose che perseguitano Redlie, diciassettenne venuta dall'Italia, ospite a Londra della sua squinternata zia Daisy? Da quando è arrivata tutti continuano a dirle che la sua luce è abbagliante, ma lei non sa cosa significhi. Né sa perché l'ossuto e grigio David la perseguiti in maniera così spietata e violenta. Né sa che lo splendido e tenebroso giovane dalle abitudini e dai comportamenti misteriosi sarà il grande amore della sua vita, ma anche la sua maledizione. Una battaglia all'ultimo sangue attende Redlie. È la battaglia per il suo amore, per i suoi amici, per la sua vita. Leggi qui il primo capitolo: http://issuu.com/casinieditore/docs/436
  5. redlie

    Casini Editore

    Credo che i tempi di lettura si siamo allungati, c'è qualcosa in proposito anche nel blog, sul loro sito.
  6. redlie

    Casini Editore

  7. redlie

    Casini Editore

    Ciao a tutti. Il mio libro esce a marzo. Per ora tutto ok con la Casa Editrice anche se ancora l'editing non è iniziato. Ho trovato disponibilità anche nel discutere dei miei lavori futuri, visto che il contratto, come avete letto anche nei post precedenti, guarda molto al futuro... In questo periodo di "limbo", prendo spesso in mano i libri editi da Casini che mi è capitato di acquistare (Kizo no Kuma e Amon). Sono belli e molto curati (copertina, edizione, grafica). Tutto ciò mi rincuora sempre molto... ...e sono felicissima di essere in buona compagnia: Mariodm, dario88, thedog (conosciuti qui e su fb), Paola Boni (che ho conosciuto di persona) sono persone adorabili. Io sono un (po') più grande di loro e del tutto nuova al mondo della letteratura e dell'editoria: non mi aspettavo proprio di essere accolta con tanto calore.
  8. redlie

    Premio Nazionale IoRacconto III Edizione

    Ciao a tutti. Faccio i complimenti a tutti i finalisti. Però non ho capito una cosa... avevo stampato un bando in cui era indicata la scadenza del 30 settembre, poi quando (25-26 settembre) sono tornata nel sito del concorso per registrarmi e verificare le modalità di invio, la data di scadenza era il 15 settembre. Ci sono rimasta di sasso, se non avessi avuto il bando stampato avrei pensato ad un mio abbaglio. Qualcun altro si è accorto di questa anomalia?
  9. redlie

    Aliberti

    Io ho chiamato il centralino. Mi è stata data una mail a cui mandare una proposta (no manoscritto), a seguire mi hanno autorizzato a inviare il plico. Se non ricordo male vogliono il cartaceo. Cmq con me sono stati gentili e hanno risposto abbastanza rapidamente. Mi son piaciuti.
  10. redlie

    Contrappunto

    Anch'io ho parlato durante una fiera con un'autrice seguita da Contrappunto. Le ho chiesto se avesse pagato per la pubblicazione e lei mi ha risposto: "Ma certo! Nessuno è disposto a investire su un esordiente!". Insomma la solita solfa che non solo le era stata inculcata dall'editore, ma anche dall'agenzia... Nella fiera successiva ho fatto caso al ripetersi di questa situazione: Contrappunto ha sempre un grande stand, tutto pieno dei suoi autori, ma non ho mai visto nessun loro rappresentante. E' solo un'impressione, forse, o c'è qualcosa che non va?
  11. redlie

    Casini Editore

    Io penso di amare la tua mentore. Anch'io. E' già sposata? Sposatissima
  12. redlie

    Casini Editore

    Io manco sapevo che esistevano case editrici a pagamento... Il primo contratto con richiesta di contributo che mi è arrivato è stato una doccia gelata. La mia mentore (giornalista letteraria) mi ha detto "Se lo firmi ti picchio". Da allora ho cominciato a guardarmi intorno e sono approdata in questo forum. Quanto allo "spamming" spietato invece lo rifarei. Per quanto ti informi sulle linee editoriali rischi sempre di tralasciare qualcuno che invece potrebbe essere interessato. Anche per questo giro per fiere: vedo cosa espongono i vari editori, sfoglio, acquisto e se ritengo che sia il caso posso chiedere se sono interessati ai miei lavori rubando solo 30 secondi di tempo. Qualcuno si ferma anche a chiacchierare ed io imparo sempre molte cose. Ti auguro che Casini ti risponda presto. Ciao ciao. A.
  13. redlie

    Casini Editore

    Beh, Valerio, io ho fatto 52 proposte tra invii dell'intero manoscritto, inquiry corredate di sola presentazione e sinossi e inquiry "semplici". Ho ricevuto: 7 manifestazioni di interessamento vario comprese le proposte a pagamento e qualche commento affettuoso non corredato da adeguato contratto di edizione 11 rifiuti :? Tutti gli altri li hai sentiti? :x Considera che alcuni dei nonresponder il avevo interpellati personalmente in giro per saloni e fiere varie, avevo lasciato loro il mio biglietto da visita ed erano stati gentilissimi "Ma certo! Ti leggo e poi ti so dire!" oppure "Ci sentiamo via mail!". Vanto anche il primato di non esser stata filata per niente da una casa editrice a pagamento della mia zona che pubblica chiunque. E nei conteggi sono esclusi tutti coloro che in seguito a mia richiesta o per mia valuzione sono stati considerati "fuori linea" (circa 20). :geek: Da mio file di excel riesumato per darti una risposta precisa.
  14. redlie

    Casini Editore

    Ciao Valerio. Non ho aspettato molto a dire il vero. Penso di averlo inviato anch'io a maggio, forse aprile... da un certo punto in poi ho smesso di tenere il conto... Però ho una mia idea: quasi tutte le case editrici dicono che catalogano i manoscritti e li leggono in ordine di arrivo. Ora: è come se ti servissero le patate, andassi al supermercato e perdessi un'ora a vagliare i pacchetti di biscotti solo perchè sono nello scaffale più prossimo all'entrata... Andiamo! Io penso che le case editrici leggano le sinossi oppure sfoglino i manoscritti poi decidano le priorità di lettura in base alle loro strategie. Quindi io non dispererei più di tanto, magari il tuo genere gli verrà utile tra qualche mese. Detto questo, io al supermercato perdo sempre un'ora davanti ai pacchi di biscotti... :roll:
  15. redlie

    Casini Editore

    Grazie mille. Speriamo bene!!
×