Vai al contenuto

Carrie95

Utente
  • Numero contenuti

    19
  • Iscritto

  • Ultima visita

Reputazione Forum

2 Neutrale

2 Seguaci

Su Carrie95

  • Rank
    Sognatore

Informazioni Profilo

  • Genere
    Donna

Visite recenti

1.276 visite nel profilo
  1. Carrie95

    Icaro Talentagency

    Ho avuto la fortuna di conoscere la Icaro Talentagency nel luglio 2013 e sono felice di potervi dire che ci collaboro attualmente. Il primo approccio che ho avuto con loro è stato proprio nel luglio 2013 quando, dopo aver consultato questo forum, ho deciso di inviare loro un manoscritto di genere paranormal romance. La scheda di valutazione mi è arrivata nel giro di poche settimane e, sebbene il manoscritto non sia rientrato nelle loro attenzioni, mi hanno fornito suggerimenti e critiche così preziose che dopo aver revisionato il romanzo ho provato ad inviarlo a un paio di case editrici e sono lieta di dirvi che è stato pubblicato nell’ottobre 2013 da un editore. In seguito alla stesura di un secondo romanzo ho optato nuovamente per l’invio alla Icaro e dopo qualche settimana di attesa ho ricevuto una risposta positiva, rientrando nei loro interessi editoriali. Ho letto i commenti precedenti e posso ben capire la diffidenza di alcuni di voi, del resto si tratta di un’agenzia letteraria emergente e certe paure sono altamente giustificabili, però ho l’opportunità di far luce su alcuni concetti che probabilmente da alcuni di voi sono stati mal interpretati. Visto che sono state prese delle frasi dal profilo Icaro, non farò eccezione, ne riporterò anche io una. Scrivono: “Un collega: Tu dagli autori pretendi troppo. La gente non è come te, non ha intenzione di ammazzarsi pur di arrivare al sole, è il tuo sogno quello di Icaro. Montanelli avrebbe risposto: un giorno sarò vecchio e avrò perso tutte le battaglie, ma devo continuare in quello che faccio, così potrò vincere quella che ingaggio tutte le mattine davanti allo specchio.” Non so voi ma io ci ho voluto scommettere su queste parole e adesso ho la fortuna di poter condividere una possibile realtà editoriale. La Icaro ha creduto nel mio secondo progetto e grazie alla loro grinta questo è giunto nelle mani di un editore e adesso è sotto valutazione. Sono partiti da zero e giorno dopo giorno non solo conquistano traguardi sempre più lontani ma si impegnano a condividerli con chi li sta vicino e a trasmettere agli autori che seguono la loro stessa intensa passione. Io nel sogno della Icaro ci ho creduto e vi posso garantire che non me ne pento, anzi, non posso far altro che essere loro grata per avermi dato un’occasione. Vi auguro di poter condividere la stessa esperienza!
  2. Carrie95

    I seguaci di Ipnos - L'incubo di Eleonora Mandese

    Scusami non me ne sono accorta! . Non succederà più.
  3. Buonasera, con immenso piacere voglio presentarvi il mio primo libro pubblicato a ottobre 2013. Titolo: I seguaci di Ipnos - L'incubo Autore: Eleonora Mandese Editore: UteLibri Anno: 2013 Genere: Paranormal Romance, Fantasy N. Pagine: 182 Prezzo cartaceo: 13,00 Euro Prezzo e-book: 2,49 Euro Acquistabile in E-book o Cartaceo Trama: Sara Miller è una ragazza come tutte le altre. Ha appena finito il quarto anno del liceo classico, ha problemi con sua madre e si sente prigioniera di una vita che non è mai come vorrebbe che fosse. Quando la scuola termina ed è costretta a trascorrere le vacanze estive da sua zia, la "svitata con i 5 gatti”, non potrebbe pensare ad un'esistenza peggiore della sua. Tutto cambia quando sua zia ha un incidente e una misteriosa ragazza la invita a trascorrere le vacanze da una sua parente in Grecia, un posto che Sara aveva imparato a conoscere solo sui libri. La situazione, peggiora, quando scopre che non esiste nessun parente. Forse, sfugge completamente di mano, quando conosce Gabriel, un affascinante ragazzo dagli occhi verde menta che, sfrontato e apparentemente insopportabile, sconvolge tutto ciò in cui Sara aveva sempre ciecamente creduto... Sheila Vestale e Gabriel Corso sono infatti due dei cinque seguaci di Ipnos, il Dio greco del sonno, ostacolato dal suo gemello Thanatos, il Dio greco della morte. Entrambi, incaricati di conservare l’equilibrio sulla Terra, esorcizzano ogni forza malefica tenti di insinuarsi nella vita degli uomini attraverso il sogno. Quando i demoni riescono a trovare un modo per manipolare la vita reale quasi quanto quella onirica, per entrambi sembra essere arrivata la fine. Il rapimento di Sheila, le incomprensioni tra Sara e Gabriel e l’arrivo di un misterioso personaggio pronto a sconvolgere la vita di entrambi, sono solo l’inizio di un’avventura che trascinerà i lettori in un mondo che non era mai stato toccato prima: IL SOGNO. Pagina Facebook Sito web
  4. Carrie95

    Ciao a tutti!

    Grazie
  5. Carrie95

    Il futuro, che parola grossa...

    Sono d'accordo con te Rain. Mi da molto fastidio l'atteggiamento dei miei docenti o dei miei famigliari quando mi sconsigliano di intraprendere una determinata facoltà semplicemente perché non offre molti sbocchi lavorativi. Conoscere se stessi non significa anche imparare cosa può renderci felici, indipendentemente da un futuro con un reddito più o meno alto? A scuola dovrebbero insegnare che prima di tutto, nella scelta universitaria, occorre la passione. Tanto, per come siamo messi in questo momento in Italia, ogni scelta agli occhi di qualcuno sarà sempre quella sbagliata! Almeno rischiamo felici...
  6. Carrie95

    Il futuro, che parola grossa...

    Grazie per queste bellissime parole, non le dimenticherò. In bocca al lupo anche a te.
  7. Carrie95

    Ciao a tutti!

    Grazie
  8. Carrie95

    Il futuro, che parola grossa...

    Sono interessata ad iscrivermi all'università solo che voglio scegliere quella giusta in modo che possa garantirmi un percorso e un futuro soddisfacente.
  9. Carrie95

    Il futuro, che parola grossa...

    Tra tutte le università è quella che digerirei meglio a dire la verità. E' da ingenui immaginarsi in un futuro che ci appaghi completamente, ma presumo sia anche poco conveniente non informarsi su ciò che potrebbe farci stare bene. Nella mia scuola l'orientamento è soltanto una parola, perciò sto cercando di capire da sola cosa potrebbe piacermi e darmi opportunità lavorative in futuro. Sognare in Italia è sempre più difficile, però...
  10. Carrie95

    Ciao a tutti!

    Grazie
  11. Carrie95

    [Gioco] Ammetto Di...

    Ammetto di preferire leggere piuttosto che uscire con gli amici e questo causa il 90% delle mie litigate.
  12. Carrie95

    Il futuro, che parola grossa...

    Non c'è giorno che passi senza che mi torturi con l'idea di fare qualcosa di sbagliato. Il prossimo anno dovrò decidere quale università frequentare e per il momento tutto ciò che vorrei è trovare una strada che possa rendermi felice. Tutti mi stanno indirizzando a prendere giurisprudenza ma a me la legge proprio non interessa... adoro scrivere. Questa estate ho terminato il mio primo romanzo e adesso è sotto la valutazione delle case editrici, ma ovviamente non mi faccio illusioni. Qualcuno di voi ha frequentato un'università che poi gli ha dato l'opportunità di lavorare nel mondo dell'editoria oppure mi consigliate di lasciar perdere questa strada? Vi ringrazio per la vostra attenzione.
  13. Carrie95

    Buongiorno

    Benvenuto!
  14. Carrie95

    Ciao a tutti!

    Grazie mille a tutti!
  15. Carrie95

    Ciao a tutti!

    Buongiorno, sono venuta a conoscenza di questo forum per caso e sono davvero contenta adesso di poterne fare parte. Mi chiamo Eleonora Mandese, ho 18 anni e la mia passione per la scrittura è cominciata dalla lettura del mio primo libro, Orgoglio e Pregiudizio. Ho sempre pensato che mi sarebbe piaciuto creare una storia tutta mia, immergermi in un mondo in cui avrei rispecchiato parte di me stessa nei personaggi e garantire ai lettori almeno la metà del divertimento che avrei provato componendo il tutto. All'età di 12 anni ho scritto il mio primo "romanzo" che è stato pubblicato nella gazzetta del mio paese e adesso, dopo aver trovato l'ispirazione giusta, tento con il grande mondo dell'editoria nella speranza di poter essere fiera di me, un giorno si spera non troppo lontano! Spero di potermi trovare bene qui con voi. Un saluto!
×