Vai al contenuto

Alice Bassi

Scrittore
  • Numero contenuti

    120
  • Iscritto

  • Ultima visita

Reputazione Forum

12 Piacevole

2 Seguaci

Su Alice Bassi

  • Rank
    Sognatore
  • Compleanno 31/01/1987

Informazioni Profilo

  • Genere
    Donna
  • Provenienza
    La Spezia

Visite recenti

1.982 visite nel profilo
  1. Alice Bassi

    Neri Pozza [01/03/19]

    Ho recuperato il vecchio bando: confermo che allora erano esclusi dal concorso solo gli autori già vincitori del premio.
  2. Alice Bassi

    Neri Pozza [01/03/19]

    Ci mancherebbe! Riporto però dal bando ufficiale: "Sono esclusi dal concorso gli autori che abbiano già vinto il Premio o che siano già pubblicati dalla casa editrice Neri Pozza." Quindi, in effetti ora a posteriori mi perplime la presenza della Viganò. Senza nulla togliere alla sua bravura e professionalità, è chiaro.
  3. Alice Bassi

    Neri Pozza [01/03/19]

    A dire il vero fra i 12 finalisti della mia edizione c'era anche Valeria Viganò (con il romanzo "L'ultimo blu a ovest"), già autrice Neri Pozza dal 2004.
  4. Alice Bassi

    Neri Pozza [01/03/19]

    Confermo, sono arrivata seconda nella sezione Under 35 del 2015. Ero anche presente nei 12 finalisti della sezione maggiore. Solo io e Plevano eravamo esordienti puri.
  5. Ok, aggiorno per dire che ho avuto un'idea risolutiva, quindi potete chiudere il topic.
  6. Ciao, capisco il tuo suggerimento e ti ringrazio per avermelo dato, ma, nonostante lo accoglierei volentieri, non mi è possibile. Tutto il mio romanzo si svolge lungo la Route 66 per motivi specifici, perciò anche volendo non potrei cambiare ambientazione. Dal canto mio, posso dirti che conosco vari amici che hanno vissuto da quelle parti per anni, più un parente che abita proprio nel Maine da trent'anni, e tutti loro mi hanno parlato a lungo di ogni aspetto necessario della vita americana. Poi, probabilmente avrai ragione tu, mi rendo conto che sia un grande azzardo e che probabilmente non ne caverò un ragno dal buco; tuttavia, vorrei provarci. Purtroppo i due non possono litigare né per una ragazza, né per politica, religione o sport. Pensavo che magari il cosiddetto Ugo scoprisse qualcosa sul passato di Piero, inavvertitamente o compiendo una qualche azione a fin di bene, magari inviando dei suoi test o qualcosa del genere a un college (dico cose a caso, so bene che non funziona così), ma non riesco ad avere le idee chiare o a farmene piacere una in particolare.
  7. Buon pomeriggio a tutti Premessa: da mesi sono bloccata su un romanzo. Dopo vari tentativi falliti, purtroppo mi sono ritrovata a buttare via centinaia di pagine. Al momento sono paralizzata. So che fa parte del gioco e che uscirò da questo pantano, ma sono demoralizzata. Oltretutto è un progetto che mi coinvolge molto, emotivamente, tanto da impedirmi di riuscire a scrivere altro. Detto ciò, vi illustro il problema. Romanzo americano (ci si prova, so che sarà dura). Sfondo sociale di povertà, arretratezza culturale e scarse opportunità di lavoro. Due ragazzi fra i 18 e i 22 anni, che chiameremo Piero e Ugo, sono amici per la pelle. Il protagonista, Piero, era bravo a scuola ma come molti ragazzi disadattati ha finito per mollarla. Vive solo con il suo fratellino, che per lui è la cosa più importante al mondo. E' pieno di sogni di mollare tutto e andarsene insieme all'amico verso ovest, ma non può farlo perché è povero e anche per via del fratello, non lo lascerebbe mai. Lavora in un'officina spaccandosi la schiena per pochi spiccioli l'ora. E' uno sconfitto che però continua a sognare a occhi aperti, un autolesionista, depresso, represso, con un passato orribile alle spalle che Ugo non conosce; Piero ha molto da nascondere sulla sua identità e la sua infanzia ed è terrorizzato all'idea che qualcosa salti fuori. Per tutta la sua vita non ha fatto altro che scappare ogni volta che si sentiva braccato. Ugo è il suo unico amico. Lui studia sodo per andare al college, per andarsene da quel paesino, e vorrebbe che anche Piero lo facesse, ma non riesce a farlo tornare a studiare. Lavora in un fast food e spesso ospita a sue spese Piero ai pasti, o gli porta qualcosa di caldo, dato che Piero è messo proprio male con i soldi. Potrebbe (dico potrebbe perché anche qui ho varie versioni in mente, non uccidetemi) essere balbuziente e non venire apprezzato dal padre, che invece apprezza Piero, che non pesa sulla famiglia ed è un "vero uomo". Quale potrebbe essere il motivo per cui i due potrebbero litigare di brutto, tale che Piero massacri di botte Ugo e scappi col fratellino, terrorizzato di avere ucciso l'amico, ma anche ferito a morte da quanto Ugo gli ha fatto? Ugo dovrebbe pensare di aver agito per il suo bene, anche se nel modo sbagliato. Poi, scoprendo determinate cose, dovrà rendersi conto di aver commesso uno sbaglio colossale, interpretando male il motivo per cui Piero ha reagito così, e partire per cercarlo. Io ho un paio di idee, ma temo manchino di originalità. Purtroppo ci sono sopra da così tanto tempo che non riesco più a essere creativa. Mi riesce difficile trovare una soluzione che mi piaccia e sia anche in linea con lo stile di scrittura e le sensazioni che vorrei trasmettere: una sorta di lento trascinarsi, di fuga disperata, sconfitta, vaste lande desolate, ruggine, abbandono, speranza. Non voglio in alcun modo un thriller o troppa suspense. Scusate per la lunghezza del post, spero di non aver chiesto l'impossibile o aver spiegato troppo poco. Grazie in anticipo!
  8. Alice Bassi

    Premio Internazionale di Letteratura Città di Como [15/06/2018]

    Ragazzi, da pochi giorni sul sito del Premio hanno scritto che l'inedito vincitore verrà pubblicato da Francesco Brioschi Editore... mi dispiace ammetterlo ma non è una CE che conosco. Che ne pensate? Sinceramente dal bando non saltava fuori questo nome... scusate l'ignoranza
  9. Alice Bassi

    Vicki Satlow

    Ciao! Ho provato a contattarlo anche io, essendo interessata, ma il forum mi dice che l'utente non può ricevere messaggi privati... come posso mettermi in contatto con @Boyle22? Grazie in anticipo 😃
  10. Alice Bassi

    Chiarelettere

    Grazie mille! Purtroppo mi rendo conto che sarà davvero difficile che mi notino, ma in fondo si va avanti per tentativi... speriamo bene. Grazie a tutti per l'aiuto :-)
  11. Alice Bassi

    Chiarelettere

    Uh, grazie mille per le precisazioni e gli auguri So che probabilmente sarà difficile, ma tentar non nuoce! Grazie ancora.
  12. Alice Bassi

    Chiarelettere

    Capisco. Nella mia ignoranza, mi era parso che la collana Narrazioni potesse essere adatta, ma evidentemente ho valutato male quanto ho letto. Chiedo scusa.
  13. Alice Bassi

    Chiarelettere

    Io l'avevo presa in considerazione perché ho scritto un romanzo di narrativa che parla di una piaga sociale della Germania sia attuale che degli anni 90, e cioè il neonazismo. Ed è un argomento che si riflette anche sui recenti episodi neofascisti nel nostro Paese, quindi su una tematica che potrebbe essere assimilabile all'attualità. Però non si tratta di saggistica. Dici @ElleryQ che forse non è adatto? Inoltre, sappiamo in definitiva se è una CE free?
  14. Alice Bassi

    Chiarelettere

    Nessuno ha news recenti oppure ha avuto contatti diretti con questa CE? Come è la loro distribuzione? Stavo valutando di inviare un mio manoscritto ma vedendo qui che è ancora da testare mi sono sorti dei dubbi
×