Vai al contenuto

FrancescoGrimandi

Utente
  • Numero contenuti

    21
  • Iscritto

  • Ultima visita

Reputazione Forum

0 Neutrale

Su FrancescoGrimandi

  • Rank
    Sognatore

Contatti & Social

  • Sito personale
    http://francescogrimandi.weebly.com/

Informazioni Profilo

  • Provenienza
    Modena-Bologna
  1. FrancescoGrimandi

    Arduino Sacco

    Ho pubblicato con Arduino. Il problema sono i costi piuttosto alti per singola copia. Ne ho discusso con l'editore, ma purtroppo è così. Un altro neo è la mancata distribuzione presso le librerie. Per il resto c'è da rimboccarsi le maniche.
  2. FrancescoGrimandi

    Mozambico missing

    Grazie Dorian. Il racconto/frammento in questione è uno dei primi che ho scritto, anni fa. In effetti il tuo rilievo è giusto. Da allora ho cercato di migliorare lo stile. Ma quello che trovo sia più difficile è appunto trasmettere una sensazione forte a chi ci legge. E per riuscirci credo esistano innumerevoli modi, uno meno ortodosso dell'altro.
  3. FrancescoGrimandi

    Affresco Veneziano - Romanzo storico

    Recensione ad opera della scrittrice Barbara Risoli: http://autoriesordienti.forumcommunity.net/?t=37122063 Ciao a tutti!
  4. FrancescoGrimandi

    Mozambico missing

    Lascio qui un indirizzo per chi fosse interessato http://francescogrimandi.weebly.com
  5. FrancescoGrimandi

    Concorso letterario "I brevissimi" - Casa editrice Freaks

    1) La casa editrice Freaks indice la prima edizione del concorso di narrativa e poesia “I brevissimi”, per racconti e poesie brevi che saranno pubblicati in un'antologia. 2) Il concorso è gratuito, a tema libero e aperto a tutti senza limite d’età. 3) E' possibile partecipare inviando opere fino al 31 maggio 2010. 4) Sono previste due sezioni: narrativa e poesia. Ogni partecipante può inviare un solo racconto o una sola poesia, a tema libero. 5) Per la categoria narrativa è possibile inviare un racconto della lunghezza massima di due cartelle (30 righe per 60 battute ciascuna). Per la categoria poesia è possibile inviare una poesia della lunghezza massima di 30 versi. Non saranno ammesse al concorso opere con contenuti osceni, offensivi o intolleranti. 6) Le opere non devono essere già state pubblicate. 7) I lavori dovranno pervenire alla casa editrice Freaks via email, all’indirizzo: info@freaksedizioni.it. Devono essere accompagnati da una nota contenente i dati dell’autore: nome e cognome, indirizzo, e-mail, numero telefonico e una breve nota biografica. Nel caso in cui il partecipante sia minore di 18 anni, il materiale dovrà essere accompagnato dalla liberatoria firmata da un genitore o chi ne fa le veci. La liberatoria va scaricata dal seguente link: http://www.freaksedizioni.it/liberatoria.pdf e va inviata via fax al numero 0546 041108 o via email al nostro indirizzo. 8) La partecipazione al concorso costituisce automatica autorizzazione alla pubblicazione dei lavori inviati senza aver nulla a pretendere come diritto d’autore. I diritti rimangono comunque di proprietà dei singoli autori. La partecipazione vale inoltre come liberatoria per l’uso dei dati anagrafici ai fini del concorso stesso e per l’inserimento nella nostra mailinglist (da cui si potrà richiedere la rimozione in ogni momento). 9) Chiusa l’iscrizione, le opere saranno valutate da un comitato di esperti in ambito editoriale, tra cui gli scrittori Lorenzo Bosi e Maria Viteritti, il cui giudizio sarà insindacabile. 10) La giuria effettuerà una selezione di 60 lavori, che saranno pubblicati in un’antologia acquistabile sia online che in libreria. Inoltre, grazie alla collaborazione con Clappo.it, saranno messi a disposizione ricchi premi per i dieci autori delle opere più meritevoli, oltre alla pubblicazione. La giuria selezionerà una rosa di dieci autori che vinceranno dieci pacchi regalo a sorpresa, da due chili circa, che conterranno libri nuovi o antichi, riviste d’epoca, cartoline. La giuria si riserva inoltre la possibilità di selezionare un numero minore o maggiore di elaborati da pubblicare, a seconda della qualità delle opere prevenute. Tutti i partecipanti riceveranno personale comunicazione degli esiti del concorso. Per far fronte alle spese organizzative non è previsto l’invio di copie omaggio dell'antologia. Per ulteriori informazioni preghiamo di contattare la casa editrice via e-mail: info@freaksedizioni.it Il concorso si concluderà con una giornata di premiazione prevista il 27 giugno a Faenza (RA)!
  6. Partecipazione gratuita Sezioni: Poesia inedita / Narrativa inedita - sul tema dell’Arno e-mail: biblioteca@comune.lastra-a-signa.fi.it Web Site: http://www.comune.lastra-a-signa.fi.it Qui trovate il bando: http://www.comune.lastra-a-signa.fi.it/ ... 202010.pdf
  7. FrancescoGrimandi

    Tutto il mondo è paese

    Devo dire che è particolare. Soprattutto ho apprezzato lo sforzo di rendere nel dialetto di ciascuno lo spirito del personaggio. Ha un suo inizio accattivante e in presa diretta, che io amo molto. Poi il finale, la satira politica e mondana... non sono male. Premesso, sono un lettore semplice. Mi piacciono gli scrittori alla Andy McNab o Martin Cruz Smith, e per chi vuole invito a leggerli. Qui sono anni luce fuori dalle mie piste. Però apprezzo chi sa proporsi così bene. Ho letto anche il tuo racconto precedente, tanto per dire. Tutti i punti -trama, contenuti, grammatica, personaggi, stile- sono pienamente rispettati. Un buon lavoro. Spero di essermi fatto perdonare.
  8. FrancescoGrimandi

    Mozambico missing

    Ohibò! Se mi avete preso per uno lo spocchioso... lungi da me. Non volevo dare questa impressione e me ne scuso. Comunque non penso che esistano persone che scrivono solo per se stessi. La scrittura è una forma di comunicazione e in quanto tale è rivolta a qualcuno. Poi, esistono persone molto brave, a cui piace scriversi addosso. Però non sono così. Il contrario. Semplicemente, il tema mi aveva colpito e l'ho voluto veicolare. Un saluto ai lunghi coltelli.
  9. FrancescoGrimandi

    Mozambico missing

    I rilievi fanno crescere e sono sempre accetti. Tuttavia, mi appello alla libertà artistica. Ognuno sceglie la via espressiva che più gli aggrada. Ne sono un esempio i pittori: tanti sono i modi di dipingere quanti gli occhi che vedono il mondo. Ognuno è libero di giudicare, anzi guai se non accadesse. In fondo, questa è come una mostra dove si possono apprezzare piccoli e grandi quadri. Se il racconto pizzica qualche corda interiore va già bene. Non ha la pretesa in così poco spazio di spiegare l'universo, ma solo di comunicare qualcosa.
  10. Regolamento Edizione 2010 Il Rotary Club Cairoli (Distretto 2050), l’Associazione Tracce di Territorio e la Provincia di Pavia bandiscono l’edizione 2010 del Premio Letterario Nazionale “Tracce di Territorio”, da assegnarsi secondo le modalità indicate dal presente regolamento. Il fine di questo premio è quello di abituare ciascuno di noi a guardarsi intorno per scoprire ciò che un particolare territorio italiano, rappresentativo di una delle innumerevoli realtà locali della nostra penisola, realmente ci dona e ci comunica al di fuori di ogni condizionamento: un pensiero e un comportamento consapevolmente locali, centrati sulle differenze anziché sull’omologazione e sull’indifferenza. 1. Il premio si articola in tre sezioni. -Sezione “Riccardo Bacchelli”- A tale sezione possono concorrere opere di narrativa nelle quali si ritrovi un riferimento preciso di descrizione e di conoscenza dell’ambiente fisico e umano, relativo ad una particolare realtà territoriale italiana. A tale sezione non possono concorrere opere di poesia. -Sezione “Cesare Cantù”- A tale sezione possono concorrere opere di saggistica storica legate alla memoria di un territorio italiano particolare. -Sezione “Narrare con l’immagine”- A tale sezione possono concorrere opere di fotografia nelle quali l’immagine fotografica diventi strumento di conoscenza e di valorizzazione di un determinato territorio italiano, in relazione ai suoi più vari aspetti. A tale sezione non possono concorrere opere aventi per tema le grandi aree urbane e le “città d’arte”. 2. Le opere concorrenti devono essere pubblicate per la prima volta in volume nel periodo intercorrente dal 1° gennaio 2007 al 31 marzo 2010 e regolarmente in commercio. 3. Gli editori o gli autori che intendono partecipare devono inviare entro martedì 20 aprile 2010 (fa fede la data di spedizione documentata) tre copie dell’opera con la quale intendono concorrere. Le tre copie dell’opera devono essere inviate alla segreteria del premio (all’indirizzo indicato al punto 9 del presente regolamento) a titolo gratuito e non verranno restituite. I partecipanti dovranno inoltre allegare una scheda nella quale dovranno indicare: il proprio nominativo se autori o la ragione sociale se editori, il titolo dell’opera, l’anno di pubblicazione, la sezione alla quale intendono partecipare, l’indirizzo, un recapito telefonico e un indirizzo e-mail. La stessa opera può partecipare a più sezioni del premio. 4. Le giurie sono due. Una, definita “Giuria Letteraria”, è composta da: Mino Milani (coordinatore), Gian Battista Ricci e Angelo Ricci (segretari e ideatori del premio), Tino Cobianchi, Bianca Garavelli, Giuseppe Polimeni, Paolo Pulina. L’altra, definita “Giuria Popolare”, è composta da studenti dell’Istituto Tecnico Statale “Caramuel” di Vigevano, dell’Istituto Tecnico Statale “Casale” di Vigevano, del Liceo Scientifico Statale “Omodeo” di Mortara e dell’Istituto Professionale Statale “Pollini” di Mortara. 5. Le opere di narrativa e le opere di saggistica storica sono sottoposte al giudizio della Giuria Letteraria. Le opere di fotografia sono sottoposte al giudizio della Giuria Popolare. Le scelte delle giurie dovranno essere sostenute da una motivazione scritta. 6. I due premi assegnati dalla Giuria Letteraria e quello assegnato dalla Giuria Popolare sono costituiti da una somma di cinquecento euro ciascuno. 7. I tre premi sono assegnati ad insindacabile giudizio delle rispettive giurie. 8. La consegna dei premi avverrà sabato 12 giugno 2010 alle ore 17, presso il Palazzo del Moro, a Mortara (PV). I premi devono essere ritirati personalmente dai vincitori. 9. Le opere devono essere inviate a mezzo posta al seguente indirizzo: GIAN BATTISTA RICCI FERMO POSTA VOGHERA CENTRO 27058 VOGHERA (PV). 10. Le opere partecipanti verranno donate a biblioteche comunali, scelte successivamente. 11. Per motivi organizzativi non verranno effettuate comunicazioni ai partecipanti, ma solamente ai vincitori. L’esito del premio e i nominativi dei vincitori potranno comunque essere consultati sul sito http://www.traccediterritorio.it
  11. FrancescoGrimandi

    Premio SETTEMBRINI, LEONILDE E ARNALDO - REGIONE DEL VENETO

    Struttura di riferimento: U.P. Attività Culturali e Spettacolo Data Scadenza: 17/04/2010 Pubblicazione nel Bollettino Ufficiale Regione Veneto (BURV): n. 24 del 19 marzo 2010 Tel. Ente Appaltante 041/980499-041/2792733 Fax Ente Appaltante 041/2792794 E-mail Ente Appaltante premiosettembrini@regione.veneto.it Data Pubblicazione nel web: 19/03/2010 Importo in Euro: 9.000,00 Testo o Estratto Bando di Gara TITOLO COMPLETO Premio Letterario "Regione del Veneto - Leonilde e Arnaldo Settembrini - Mestre" XLVIII edizione anno 2010 - bando di concorso. DESTINATARI Autori Editori. NORMATIVA DI RIFERIMENTO Legge Regionale n. 49/1989. FINALITA’ Memoria di Leonilde e Arnaldo Settembrini. ULTERIORI INFORMAZIONI Premio dedicato a raccolta di novelle edite a stampa in volume unico pubblicato entro il biennio precedente la data di scadenza del presente bando. La scadenza per la presentazione delle candidature è fissata per sabato 17 aprile 2010. Le opere (18 copie accompagnate da un curriculum dell'autore) dovranno pervenire entro tale data alla Segreteria del Premio Settembrini - Via Carducci, 32 - 30171 Mestre (VE). In caso di raccomandata farà fede il timbro postale. Per informazioni: 041/2792733; 041/980499 Allegati Per i testi pubblicati in formato PDF è necessario scaricare il lettore Acrobat PDF Reader. Per la lettura dei files si consiglia di cliccare su ciascuna riga con il tasto destro del mouse e di salvare i documenti sul proprio PC. Così facendo sono consultabili più velocemente in qualunque momento senza necessità di ulteriori connessioni. [1] Deliberazione della Giunta Regionale n. 577 del 09 marzo 2010 [file pdf - 49 Kb] http://www.regione.veneto.it/NR/rdonlyr ... 032010.pdf [2] Bando - Allegato A [file pdf - 14 Kb] http://www.regione.veneto.it/NR/rdonlyr ... ABando.pdf
  12. FrancescoGrimandi

    A volte sento ancora l'acqua scorrere

    Ciao. Tra i tanti mi sono soffermato sul tuo racconto Di per sè noto un'eccellente capacità descrittiva, nonché un ottimo stile, e perdono gli errori rilevati da altri perchè guardo più al contenuto che al contenitore. Tuttavia, rilevo una debolezza sostanziale nell'idea portante del racconto. Il trauma va bene, ma avrei voluto una motivazione più articolata. Magari avrei risparmiato spazio, sorvolando su qualche dettaglio, e avrei esplicitato di più la condizione psicologica del personaggio. Ha una storia? C'è un prima, a parte la disgrazia, e ci sarà un dopo? Come quando si guarda una foto, si coltiva sempre la suggestione di immaginare le persone ritratte in un quadro più ampio. Di entrare nei loro pensieri. Ci si chiede: che tipo di carattere avrà questo tizio? Il finale mi piace. Ha il senso di chiusura circolare tipico dei racconti anglosassoni.
  13. FrancescoGrimandi

    Mozambico missing

    Thx! Comunque, se interessa, su questo sito e sparsi in Rete ci sono altri miei lavori. Giusto per conoscermi. Oddio, l'ho detto! :oops:
  14. FrancescoGrimandi

    Mozambico missing

    É questo il posto dove lavori? É uno studio molto lussuoso. Il lampadario in cristallo, le librerie di mogano e i tappeti intrecciati a mano - su cui sto camminando - devono costare parecchio. Cose così in tutta la vita non me le sarei mai potute permettere, ma sarei vissuto tranquillamente lo stesso, dato che non immaginavo neanche esistessero. Resta a sedere alla scrivania, non voglio che ti scomodi. Sono venuto qui solo per parlare. Io e te abbiamo la stessa pelle, eppure mi hai trattato peggio di un animale. Avevo cinque anni quando mi avete rapito dal villaggio di capanne col tetto in lamiera, vicino a Nampula, dove abitavo. Prima di uscire per acquistare qualcosa per cena mia madre aveva detto: “Jacinto, aspettami in casa”. Poi siete arrivati voi. Quando è tornata sentivo che mi chiamava, disperata, ma non potevo risponderle, e ho pianto tanto. Le voci sgarbate, i sobbalzi della jeep, la puzza di vomito sul sedile di dietro… Tutto si confondeva. Siamo arrivati a quel magazzino in mezzo al deserto. Non ci volevo entrare e mi avete picchiato. Ricordo la tua faccia piegata su di me, mentre mi pungevi con la siringa, prima che i miei occhi si chiudessero. Perché urli? Gli altri uffici sono vuoti e siamo all'ultimo piano: nessuno può sentirti. Sei un dottore e avevi giurato di aiutare chi soffre. Lascia stare i libri, è inutile che me li scagli addosso. Non puoi farmi più male, più di quello che mi hai già fatto. Il mio aspetto è rivoltante. Hai scavato nelle mie orbite, estirpando ciò che ti occorreva. Hai inciso le mie carni squarciandole come un macellaio per asportare gli organi. Dov'era allora la tua coscienza? Alzi le mani per proteggerti, ma sono ancora intrise di sangue che grida vendetta. Le cose che dici non hanno senso. Sudi e stai tremando. Hai pagato la polizia perché zittisse le denunce, ma esiste una giustizia che va oltre quella degli uomini. Indietreggi, vacillando fino alla finestra, l'apri e ti getti nel vuoto. Un salto di cinque piani, poi il tonfo sordo sull'asfalto tra le auto parcheggiate. Davvero pensi sia così facile sottrarsi alla punizione? Il rimorso ti perseguiterà per sempre... non appena ti rialzerai.
  15. FrancescoGrimandi

    Nero n.9 di Massimo Junior D'Auria

    Grande Massimo! Ti ringrazio per avermi fatto conoscere questo sito stupendo e ti auguro un grande in bocca al lupo per i tuoi progetti. Se continui così, tra un po' ti vedremo svettare accanto a Faletti & C.
×