Vai al contenuto

Sissy

Scrittore
  • Numero contenuti

    113
  • Iscritto

  • Ultima visita

Reputazione Forum

22 Piacevole

4 Seguaci

Su Sissy

  • Rank
    Sognatore
  • Compleanno 12 marzo

Informazioni Profilo

  • Genere
    Donna
  • Provenienza
    Paesi fra le acque di un lago e il profilo scolpito delle montagne

Visite recenti

2.898 visite nel profilo
  1. Simidion II - Demoni del Passato

    Segnalazione: http://autoriditalia.blogspot.it/2018/01/nuove-uscite-puntata-15-1-dicembre1.html
  2. Favola per Sognatori Perduti - Simona Pafundo

    Oggi, sabato 3 Febbraio alle 18 presenterò "Favola per Sognatori Perduti" presso la Libreria Volante, in via Bovara a Lecco.
  3. Oggi prima presentazione del mio romanzo! :D

    1. Marcello

      Marcello

      In bocca al proverbiale lupo!

       

    2. Sissy

      Sissy

      Grazie! Sono davvero emozionata.... spero di non bloccarmi tipo bella statuina xD

  4. Richieste al Comitato di Lettura e Lista Recensioni realizzate

    Nome Romanzo: Favola per Sognatori Perduti Autore: Simona Pafundo Editore: BLŌNK - LIBRI SENZA ATTRITO Genere: Narrativa Pagine: 118 Disponibilità del formato: versione cartacea e digitale Quarta di copertina: A volte, compaiono persone che ci aiutano a vedere i nostri limiti. Possono spronarci a cambiare. Una bambina dai biondi riccioli vi condurrà in un bosco incantato. Una donna con il volto della luna saprà aprire il vostro cuore. Nel profondo della natura fatata, emergeranno le passioni e i veri desideri di un uomo che si era smarrito, ma che saprà trovare la sua strada per la felicità. “Prendi ciò che ti verrà offerto, nell'amore, ma lascia che gli altri siano distinti da te. Rispetterai i tempi e ciò che ti verrà donato. Giungerà la ricchezza e l’abbondanza. L’amore abbraccerà ogni cosa e ti riscalderà.” Link al Topic di promozione nella sezione LIBRI:
  5. "Favola per Sognatori Perduti" è una realtà! :D

  6. Titolo: Favola per Sognatori Perduti Autore: Simona Pafundo Collana: Narrativa Casa editrice: BLŌNK - LIBRI SENZA ATTRITO ISBN: versione cartacea 9788897604594 versione digitale 9788897604518 Data di pubblicazione (o di uscita): 31 Gennaio 2018 Prezzo: versione cartacea 12,00€ versione digitale Genere: Narrativa Pagine: 118 Quarta di copertina o estratto del libro: A volte, compaiono persone che ci aiutano a vedere i nostri limiti. Possono spronarci a cambiare. Una bambina dai biondi riccioli vi condurrà in un bosco incantato. Una donna con il volto della luna saprà aprire il vostro cuore. Nel profondo della natura fatata, emergeranno le passioni e i veri desideri di un uomo che si era smarrito, ma che saprà trovare la sua strada per la felicità. “Prendi ciò che ti verrà offerto, nell’amore, ma lascia che gli altri siano distinti da te. Rispetterai i tempi e ciò che ti verrà donato. Giungerà la ricchezza e l’abbondanza. L’amore abbraccerà ogni cosa e ti riscalderà.” Link all'acquisto: https://www.blonk.it/book/favola-per-sognatori-perduti/
  7. Perché sono ottimista

    Rispondo a questo velocemente perché ho poco tempo ora, ma avrei altro da dire (spero di aggiungere il resto del mio pensiero presto). Nella mia esperienza con le case editrici, il lavoro con un editor ti porta via mesi e mesi... oltre a tutte le volte che ho riletto e corretto da sola il testo prima di rimandare all'editor
  8. Perché sono ottimista

    Ciao Il tuo discorso è molto interessante. Io mi trovo in una situazione diversa dalla tua per alcuni dettagli e, nello stesso tempo, uguale per altri. Ho pubblicato sempre con piccole CE e con il primo romanzo ho venduto abbastanza bene. A distanza di due anni, continuo a vendere copie. Quando ho pubblicato il primo romanzo, mi sono detta: "Nessuno mi conosce. Sarà il caso di darmi da fare per promuovere il romanzo." Ho cercato recensioni e segnalazioni, fatto promozione del romanzo su tanti canali ed è andata bene. Io ho un grosso problema: sono molto riservata e mi sto rendendo conto che questo è un ostacolo in questo "mestiere", perché, come scrivi tu, i lettori si "fidelizzano", ma non in senso negativo. Anch'io sono un'accanita lettrice e, quando trovo un autore che mi piace, tendo a leggere tutto ciò che questo autore ha scritto. In più, cerco informazioni su di lui/lei per capire chi è, cosa fa e che percorso ha seguito. Non faccio questo per gusto del pettegolezzo, ma per comprendere con chi ho a che fare. In fin dei conti, quando leggiamo un libro, apriamo un dialogo con lo scrittore. Ho avuto modo di parlare con chi ha letto il mio primo romanzo e ammetto che mi sono trovata in imbarazzo, sia nel caso di critiche, sia in quello dei complimenti. Capisco che la mia timidezza e riservatezza però, vanno attenuare quando si sceglie di scrivere per gli altri, perché, come ho scritto prima, questo implica l'apertura di un dialogo che va sostenuto. Sono ottimista come te e, come te, penso che "essere autore" voglia dire anche non fermarsi al primo romanzo, al primo rifiuto, al primo complimento. Credo che significhi, per me, non fermarsi.
  9. Simidion II - Demoni del Passato

    Immagine di copertina: Titolo: SIMIDION II – Demoni del Passato Autore: Simona Pafundo Collana: #Fantasy Casa editrice: Lettere Animate ISBN: (della versione cartacea e/o digitale) Data di pubblicazione (o di uscita): 13 Dicembre 2017 Prezzo: versione cartacea: euro 13,50/ versione digitale: euro 2,99 Genere: Fantascienza/Distopico Pagine: 236 Quarta di copertina o estratto del libro: La ribellione è scoppiata. Elea sa chi è Nemes e sa che il Capo del Regime non si fermerà, fino a quando non otterrà ciò che vuole. Lei è l’Intermediaria, in passato legata a Vedder nell’anima. Nel suo presente, c’è Rafael, ma i giorni della simidion sembrano svanire nella confusione e nella nebbia che avvolge un monastero. Elea dovrà scegliere, perché solo lei può aprire la porta del Mondo Sottile. La sua strada la condurrà nella centrale operativa del Regime, davanti al Custode. Tra rivelazioni e decisioni, tra gelosie e paure, tra coraggio e devozione, il futuro dei Due Mondi dipenderà dalle scelte di quei demoni del passato che Elea saprà riconoscere. Link all'acquisto: Amazon: https://www.amazon.it/Simidion-II-Demoni-del-passato-ebook/dp/B078H73HSV Sito Editore: https://www.youcanprint.it/fiction/fiction-fantasy-generale/simidion-ii-demoni-del-passato-9788871122663.html
  10. Oltre il primo romanzo: riflessioni

    Trovo questo punto interessante. Quindi, c'è un pensiero rivolto a ciò che potrebbe piacere/non piacere al pubblico? Leggevo su un saggio di scrittura del "patto" che si instaura fra autore e lettore, sul fatto che "chi scrive deve tenere sempre presente il destinatario della narrazione" (riferito alla verosimiglianza di un testo).
  11. Oltre il primo romanzo: riflessioni

    Io invece leggo saggi per passione di filosofia, psicologia, etnologia, scienze naturali, fisica... L'ultimo romanzo l'ho letto questa estate.
  12. Oltre il primo romanzo: riflessioni

    @RitaMas complimenti! @Writerock @Mister Frank È molto bello leggere le vostre esperienze positive. Grazie. A volte, e non mi riferisco al Forum, ma estendo questa considerazione a tanti altri ambiti, parliamo e discutiamo più spesso degli eventi negativi. Passiamo poco tempo a raccontarci ciò che ci accade di bello, piacevole e soddisfacente. Spesso, evitiamo di farlo per una sorta di umiltà che ben capisco, ma io credo che condividere il bello della vita possa dare molto, anche in questo forum. La maggior parte di noi percepisce una vera e propria passione per la scrittura, che non può esaurirsi alla nostra prima creazione e che, poi, trova la sua strada. La bellezza e la soddisfazione di ciò che fate si legge nelle vostre risposte. Sebbene non sia sempre "rose&fiori" (io, per esempio, sto "litigando" con il mio editore per la Cover ), nel mondo dell'editoria si trovano anche persone con cui ci si trova bene e si collabora insieme volentieri, oppure, scegliendo l'autopubblicazione, si trovano soddisfazione e la libertà di esprimersi. Io vorrei solo avere più tempo per leggere, perché leggo tantissimi saggi, ma il numero dei romanzi è sempre nettamente inferiore...
  13. Oltre il primo romanzo: riflessioni

    @Marco ML ho pubblicato con due piccoli editori. Il primo è molto orientato al mercato digitale, mentre il secondo è un editore vecchio stampo. Con il primo, nonostante io non abbia fatto presentazioni né fiere, sono andata ben oltre le 500 copie vendute, con una promozione fatta da me, e si trattava di un romanzo di fantascienza. Ho ottenuto recensioni positive, qualcuno mi ha detto che il romanzo non gli è piaciuto, ma ci sta, i gusti sono gusti! Visto che il romanzo con l'altro editore uscirà a gennaio, non posso parlare delle differenze, con un editore che va ad alcune fiere e organizza presentazioni. Si tratta poi di narrativa, quindi è un settore nuovo per me. È vero, avere un buon riscontro ti dona la carica, l'energia per andare avanti. È anche vero, però, che io non sono ossessionata dalle vendite e dai proventi. Il lato artistico, come tu lo definisci, è per me fondamentale. Scrivere è come dipingere. È una forma d'arte e ciò che mi appassiona è, appunto, la forma. Mi dispiace per la tua situazione. Succede a tutti di bloccarsi, soprattutto quando hai una nuvola negativa intorno. Forse, potrebbe esserti utile fermarti del tutto e dedicarti ad altro, per qualche tempo. Magari leggere qualcosa che ti piaccia. Fare qualcosa che ti piaccia e poi, riprendere in mano i tuoi lavori. In bocca al lupo! @JPK Dike Sì, anche per me è così. È qualcosa che mi appassiona, mi coinvolge e che voglio esplorare senza tralasciare nulla. Sono proprio nella fase "studio tutto quello che mi serve". Manuali di scrittura, ma anche tecniche del cinema, della pittura. Come nasce un quadro? Dalla scelta di come dipingere, con quale stile, quale gamma di colori e via dicendo. Anche un quadro ha, poi, una struttura narrativa. Insomma, è uno stato esaltante che, al momento, non vuole cedere alla logica del mercato (che magari vorrebbe tempi di scrittura non troppo lunghi!) @Valentina Capaldi Sì, probabilmente è una situazione diversa. Io non so cosa verrà fuori da questa fase creativa. Suppongo un romanzo di narrativa "a modo mio", perché le mie storie sono particolari. Scrivo storie strane e probabilmente questo mi porta a escludere la maggior parte degli editori. Quindi, non riuscirei a scrivere per un editore preciso. Che sia un bene, o un male, in questo momento non riesco a dirlo, però scrivo per passione e definire questa passione un mestiere è per me ancora presto. Davvero complimenti per l'ottavo romanzo! Otto è il numero preferito di mia figlia. Mi chiede spesso di scrivere un romanzo per ragazzi, ma io non saprei da che parte cominciare
  14. Oltre il primo romanzo: riflessioni

    Ciao a tutti. Vorrei condividere con voi la mia esperienza. In questo forum, sono tanti quelli che sono alla prima pubblicazione, o che la ricercano, ma ci sono anche tanti autori che sono andati oltre. Sto iniziando a scrivere il mio quarto romanzo. Degli altri tre, il primo è uscito nel 2015, il seguito uscirà fra qualche giorno e un altro romanzo sarà lanciato a gennaio. Pubblicati con editori diversi. Con il primo romanzo, la ricerca di un editore occupava gran parte del mio tempo e delle mie energie. Con gli altri due, meno, molto meno. Ora che mi trovo a scrivere un nuovo romanzo, non penso in nessun modo all’editore. Inoltre, sono meno concentrata sulla storia. Mi spiego. Prima, avevo una storia da raccontare e ho cercato di raccontarla nel modo migliore, mettendo in campo tutto ciò che sapevo, ascoltando i suggerimenti che mi sono stati dati dagli editor, ritornando spesso a rileggere e criticare ciò che avevo scritto. In questo momento, oltre a tutto questo processo, c’è qualcosa di nuovo. Sono molto più interessata a “Come racconto la mia storia?”: oltre alle sottotrame, alle ambientazioni, alle caratterizzazioni, ai dialoghi, sto riflettendo sullo stile. Sto studiando i movimenti del primo Novecento, che mi affascinano molto. La ricerca del “come”, “in che modo” è davvero esaltante e non penso al fatto di riuscire a pubblicare o meno, se troverò un editore o meno. C’è un grande fermento nella mia mente e nella mia anima che coinvolge questo “atto creativo”, che però è libero da altri tipi di preoccupazioni. Qual è la vostra esperienza? Grazie a chi vorrà condividere la sua esperienza!
  15. Bozze arrivate. Bello, tutto bellissimo, certo... peccato che devo finire il controllo prestissimo!! Sono in ritardo. Sono già in ritardo. Un terribile ritardo. Argh! 

    1. wivern

      wivern

      Dai su presto, corri, non fermarti! xD

    2. Sissy
×