Vai al contenuto

Black

Moderatore
  • Numero contenuti

    5.270
  • Iscritto

  • Ultima visita

  • Giorni vinti

    27

Black ha vinto il 8 ottobre

Black ha inserito il contenuto più apprezzato di quel giorno!

Reputazione Forum

3.219 Più unico che raro

Su Black

  • Rank
    Editor & Traduttore
  • Compleanno 8 gennaio

Contatti & Social

Visite recenti

8.466 visite nel profilo
  1. Black

    Dubbi sui Contratti editoriali

    È una clausola precauzionale, presente in molti contratti di edizione. Non preoccuparti. Se il contratto prevede l'accettazione di una nota informativa, questa dev'essere presente. È possibile che si tratti di una svista; in ogni caso, parlane con l'editore prima di firmare. Non è comune tanto quanto la clausola precedente, ma non è strana di per sé. Ciò che conta è il contenuto della nota informativa (assente). Se le specifiche e i parametri tecnici sono facilmente rispettabili, allora è una clausola accettabile.
  2. Black

    Test della personalità

    Non ricordavo di aver già fatto il test, tre anni fa. A quanto pare ho cambiato personalità.
  3. Black

    Test della personalità

    Stesso risultato!
  4. I racconti della mia settimana (29 ottobre / 4 novembre): Storia dell'acqua La gara Lei sulle tue dita [rivisitato] L'argonauta lunare Ramòn Lei sulle tue dita Speedy Paolino Motopesca oceanico Tortorelli Il volo di Gandulfo In ascensore [revisionato] Il cambiamento di Telemaco Sfinge Autunno e Primavera Giuditta e Oloferne Tutto procede secondo i piani Editor's crisis Nicolò e la noia Tutto quel buio Ben 18 racconti, questa settimana. Vi siete dati da fare, eh?
  5. Black

    Struttura di una storia

    Quoto quanto detto da @AdStr, soprattutto questo: Queste strutture fungono da scheletro, da fondamenta della tua storia; poi sta a te elaborarle ed espanderle come meglio credi. Di base, la struttura in tre atti (equilibrio, rottura dell'equilibrio e ripristino o nuovo equilibrio) è presente in quasi tutte le storie che ci piace leggere; tendiamo a inserirla in maniera inconscia, perché è così che funziona la nostra mente (una storia senza rottura dell'equilibrio è noiosa, una senza che l'equilibrio trovi di nuovo stabilità, a prescindere se uguale o diversa da prima, la sentiamo incompleta). Questi schemi non devono limitarti. Al contrario, devono spingerti a sperimentare, tentare nuovi approcci, osare. Se la tua storia funziona, la mancanza di rispetto di uno schema specifico diventa irrilevante. Se invece non funziona, forse dovresti rivederne la struttura, ma sempre ponendo in primo piano la storia stessa.
  6. Black

    Movente di trama

    Quoto quanto scritto da @Miss Ribston; in più, i moventi possono essere più di uno. Nel caso del Trono di Spade, il movente principale (non l'unico) è la conquista del già citato trono e, di rimando, dei Sette Regni. Per quanto riguarda Il Signore degli Anelli, c'è una piccola variazione fra le due parti: il movente dei protagonisti è la distruzione dell'anello per fermare il Signore Oscuro; per gli antagonisti è il suo recupero e quindi il suo sfruttamento per dominare o distruggere il mondo. Rimanendo sul fantasy, nella Trilogia del Mare Infranto il movente degli antagonisti e degli alleati dei protagonisti è mantenere o espandere il proprio controllo sulle varie nazioni; quello dei protagonisti, invece, è dimostrare il proprio valore, trovare un posto nel mondo, essere accettati per quello che sono. Nella saga di Harry Potter, Voldemort desidera il dominio sul mondo, mentre Harry vuole soltanto proteggere i suoi cari. Dato che parli di manga, ti cito Full Metal Alchemist, dove il movente dei protagonisti è recuperare una pietra filosofale per ripristinare i loro corpi e riportare in vita la loro madre (movente che cambia radicalmente a circa metà storia); quello dell'antagonista (spoiler) è aprire un portale per entrare in contatto con Dio e conoscere la "verità". Come vedi, quindi, i moventi dei vari personaggi principali possono anche non coincidere; ciò che conta, oltre a trovare dei moventi efficaci, è far sì che il loro perseguimento porti protagonisti e antagonisti a scontrarsi.
  7. Perdonami, @ultor, ma che intendi con "mentre si sta firmando"? Se non hai ancora firmato, non hai alcun dovere legale. Puoi avvisare la piccola casa editrice che hai cambiato idea e firmare con la grande. Se invece hai firmato, sarà necessario scindere il contratto. Nel contratto stesso di solito viene riportata la sua durata, la procedura di scissione e l'eventuale costo per farlo.
  8. Black

    Dialogo dentro un dialogo

    Anch'io, come @Marcello, ti suggerisco di usare la forma indiretta quando possibile. In caso contrario, la forma che hai adottato va bene, ma ricordati di non inserire uno spazio dopo le sergenti di apertura o prima di quelle di chiusura! Es: «Ciao!» e non « Ciao! ». Sicuro non fosse il contrario? Di solito in inglese si usa la virgoletta alta singola per i dialoghi e quella alta doppia per i dialoghi nei dialoghi o le citazioni.
  9. Black

    I racconti della Decima Luna - Quinto ciclo

    Non è stato semplice, perché ho trovato diversi racconti meritevoli; alla fine quello che più mi ha convinto è stato: È solo il giorno del tuo compleanno di @Roberto Ballardini Complimenti!
  10. Black

    Ho deciso d'iscrivermi a Lettere Moderne.

    @Edmund Duke Questo non è un incubo; a dire il vero, non è correlato a nulla in Documentazione. Sposto in Agorà. Buona fortuna per la tua iscrizione. Per una correzione bozze efficace è utile un parere esterno, ma conoscere bene l'italiano aiuta parecchio anche l'autore.
  11. Black

    Il Canto della Sirena

    @Ippolita2018 Ho capito. Sì, nei miei propositi il ragazzo ha sedici anni quando incontra la sirena (per questo ha bisogno di un'auto per minorenni). La frase "ho terminato la scuola, ho conosciuto una ragazza e stretto molte amicizie" non indica in realtà una consequenzialità, (non ha terminato la scuola e dopo conosciuto una ragazza e stretto amicizie; lo ha fatto nel corso dei tre anni); capisco però che può essere letta in questo modo. Dovrò rivedere l'ordine, magari così: Grazie ancora!
  12. Black

    Il Canto della Sirena

    @Alessandro Trocini @Lauram @Ippolita2018 Grazie anche a voi per i commenti! Vittime del canto ammaliatore, non dell'annegamento. PS: le pulcette sono sempre ben accolte. In realtà prende in considerazione l'idea di noleggiare l'auto, ma poi non specifico se lo fa davvero (spoiler: non lo fa). Però sì, fra autobus e treni ci sono diverse spese e andrà modificato. Magari spera che sua madre non si accorga dei soldi presi in prestito, oppure prende i mezzi senza pagare il biglietto (pratica abbastanza diffusa in Italia, purtroppo). Vedremo. Ho sempre pensato che il sale avesse un suo odore caratteristico, ma adesso comincio a dubitarne. Farò alcune ricerche in proposito! Un corpo eccitato emette molto calore ed è percettibile anche se la parte superficiale è fredda; in più, nella mia mente il corpo della sirena è idrorepellente (i suoi capelli sono asciutti e l'acqua le scivola addosso), ma non volevo scendere troppo nei dettagli. Non so, mi pare un dettaglio poco rilevante, ma ci rifletterò sopra. Per quanto riguarda la sabbia, cosa intendi? Nel passo che hai citato ho scritto "ci sdraiamo sulla sabbia"; intendevi altro? Sai che non conoscevo questo racconto? Lo leggerò. Quando andavo al liceo, durante le gite cercavamo sempre di metterci nei posti centrali, in modo da avere gli "animatori" al centro e gli altri tutti intorno; in quelli più in fondo andava chi preferiva rimanere da solo. Eravamo una classe molto unita, però, e forse si tratta di un'eccezione alla regola. Perché? Pensi che il cambiamento del protagonista avvenga troppo in fretta? E io ringrazio te per l'analisi dettagliata. Non ho citato tutte le tue considerazioni, ma mi sono state molto utili.
  13. Black

    Blonk - Libri senza attrito

    @Obs Snow Grazie, aggiornato.
  14. Black

    Richieste abilitazione Narrativa over 18

    @Miriana Fatto.
  15. Black

    Richieste correzione titolo di una discussione o racconto

    @Alba360 Il titolo da correggere era quello dato al topic o quello interno? Nel primo caso credo ci avesse già pensato Kuno, nel secondo... fatto.
×