Vai al contenuto

Black

Moderatore
  • Numero contenuti

    4.357
  • Iscritto

  • Ultima visita

  • Giorni vinti

    19

Black ha vinto il 20 aprile

Black ha inserito il contenuto più apprezzato di quel giorno!

Reputazione Forum

2.195 Più unico che raro

Su Black

Visite recenti

6.882 visite nel profilo
  1. Black

    Adriano Russo

    Penultimo appuntamento con il nostro viaggio verso casa: La Rinascita.
  2. Black

    Parolacce e bestemmie perche ci piacciono (?)

    Che viene da "Madonna". Si tratta però di un intercalare, come ti ho detto, ed è comunissimo nella lingua italiana. Non credo ci sia bisogno di cancellare nulla, volevo solo farti notare come la censura è più limitata di quanto pensi, perché molte parole sono di uso comune e pochi continuano a considerarle ancora delle vere e proprie bestemmie.
  3. Black

    Auguri, Luca!

    @luca c. Mi dispiace, e spero che l'operazione sia andata bene.
  4. Black

    Parolacce e bestemmie perche ci piacciono (?)

    @Kuno Io ho cercato di spiegare perché, secondo me, le bestemmie non si trovano facilmente nei romanzi (sono superflue, gratuite e non raccontano nulla); non intendevo spiegare razionalmente le eventuali reazioni dei lettori. Infatti non viene inserita prima di tutto perché offende una fascia di lettori, però non vengono fatte eccezioni come invece accade con altri argomenti offensivi proprio perché non serve a nulla. Io non credo, comunque, che ci sia una censura così grande come la descrivi tu. È vero, c'è chi come dici reagisce in maniera esagerata, ma considera anche che molte bestemmie vengono usate oggi come intercalari. Tu stesso ne hai appena fatto uso nel tuo post, immagino senza volerlo. Non penso che si offenderanno in tanti per questo.
  5. Black

    Auguri, Luca!

    Buon compleanno, @luca c.!
  6. Black

    Ripristinare la "barra dei lettori"

    Abbiamo riscontrato alcuni problemi con la loro integrazione. Risolveremo al più presto.
  7. Black

    Parolacce e bestemmie perche ci piacciono (?)

    Personalmente, nel caso di una bestemmia ben contestualizzata non ci trovo nulla di male. Ho letto un testo, per esempio, in cui una ragazza che ha perso la fede si ritrova a litigare con un amico ancora credente e finisce per dire una bestemmia. L'ho trovata molto sensata, ben contestualizzata e pure necessaria, dato che mette in moto gli eventi successivi. Lo stesso vale per le parolacce. Non m'infastidisce il loro uso, bensì il loro abuso (e questo vale per qualsiasi cosa). Stimo però molto quegli autori che riescono a elaborare dialoghi verosimili di personaggi poco raccomandabili senza utilizzare parolacce. Spesso non farlo rende molto più difficile far comprendere al lettore la loro personalità e ci vuole una certa abilità. In ogni caso, @Niko ha ragione. Da un punto di vista commerciale usare bestemmie nei propri testi corrisponde al darsi una mazzata sui piedi. Perché quasi sempre le bestemmie sono gratuite, ovvero non necessarie. E ti faccio notare che la violenza va bene solo quando è ben contestualizzata, mentre quella superflua viene spesso criticata, e lo stesso vale per il resto del tuo elenco. La differenza sta nel fatto che seppur gratuiti la violenza, lo stupro, la pornografia e la droga raccontano una storia, mentre l'uso di una bestemmia non lo fa. Ed è una differenza fondamentale quando si pubblica un romanzo.
  8. Black

    Insicurezze dopo riletture

    Sì, certo, credo che capiti a tutti almeno una volta nella vita (fosse solo una ). Il fatto è che il nostro cervello si lascia influenzare pesantemente dall'umore e dalle emozioni; per questo motivo una stessa "cosa" (un testo, ma anche un disegno, un oggetto, un evento o persino una persona) un giorno ci trasmette certe sensazioni e un altro giorno ce ne trasmette altre. Quando hai scritto il tuo testo per te era reale, ti ci eri immerso, mentre alcuni giorni dopo e a freddo le emozioni precedenti vengono meno e lo leggi con occhio più critico (a sua volta influenzato comunque da altre emozioni). Quando succede prova a concentrarti su ciò che di buono hai scritto, non sulle parti scritte male o copiate da altri autori; altrimenti rischi di finire nel loop da te citato, di scoraggiarti e di gettare tutto il testo nel cestino. Sfrutta invece le parti migliori come fondamenta per le revisioni successive e punta sempre a pensare positivo, perché tutto può essere perfezionato.
  9. Black

    I racconti della Quinta Luna - quarto ciclo

    Dato che nella quarta settimana sono stati inseriti soltanto due racconti, abbiamo deciso di unirli a quelli della settimana precedente. Ecco quindi la nuova lista dei racconti della mia settimana (sostituisco @queffe): Mio cugino Colloquio privato Alleluia Il sorriso della pioggia La donna con gli occhiali Il libro della discordia Gretije de Wyjkz, inchiesta flautolente Nel pugno La regina scalza La forma dell'uomo Indaco Giulio e la statistica La prima volta in bicicletta
  10. Black

    Ripristinare la "barra dei lettori"

    @Rewind È tornata.
  11. Black

    Domande su contratto e correzione bozze

    Quello era il primo campanello d'allarme. Fai attenzione quando firmerai il contratto; leggilo bene e, se possibile, fallo leggere a qualcuno competente. Mi dà la sensazione di una casa editrice con poca esperienza.
  12. Black

    I racconti della Quinta Luna - quarto ciclo

    I racconti della mia settimana: Mio cugino Colloquio privato
  13. Black

    Letto Bolaño, cambiato mestiere

    Ricordatevi sempre che prima di arrivare a quel livello (in cima all'Everest) gli autori erano a quell'altro livello (ai piedi dell'Everest). Fare confronti con autori già affermati non ha molto senso, perché per forza di cose è difficile raggiungerli. Avete letto come scrivevano i primi tempi? Avete visto quante modifiche sono state fatte durante ogni revisione e quante altre ha apportato l'editing? Fate come @libero_s: sfruttate i grandi romanzi per imparare, non per demoralizzarvi. E magari un giorno lo raggiungerete anche voi quel livello.
  14. Black

    Domande su contratto e correzione bozze

    Concordo con @Spartaco per Tempesta Ed. e @Niko. Aggiungo soltanto una cosa: Questo dipende dal contratto. Idealmente una casa editrice dovrebbe sempre prevedere una fase di editing, perché altrimenti si corre il rischio di pubblicare un romanzo che non è ancora pronto. Tu non hai ancora firmato, ma dato che si stanno già occupando della correzione bozze allora mi sa che non verrà fatto.
×