Vai al contenuto

Piccoloranocchio

Utente
  • Numero contenuti

    19
  • Iscritto

  • Ultima visita

Reputazione Forum

0 Neutrale

1 Seguace

Su Piccoloranocchio

  • Rank
    Sognatore

Informazioni Profilo

  • Genere
    Donna
  • Interessi
    Lettura e cucina

Visite recenti

1.034 visite nel profilo
  1. Piccoloranocchio

    Muto silenzio - Poesia

    Leggerti è stato dolcemente malinconico. La scrittura come compagnia di vita e la penna come mezzo per viaggiare e non restare soli, fino a quando, mi pare di capire, il sopraggiungere di qualcosa indipendente dalla propria volontà ha reso impossibile anche questo.
  2. Piccoloranocchio

    Burrasca - Poesia

    Leggendo la poesia ho colto, forse erroneamente, un senso di smarrimento, confusione ma anche solitudine nell'animo del poeta. Questa stessa confusione è stata trasmessa alla forma del componimento: ci sono troppe allitterazioni e rime che sembrano siano state ricercate ad ogni costo ma che hanno sortito come unico effetto quello di appesantire il componimento.
  3. Piccoloranocchio

    Ultimo mare

    Leggendo il tuo componimento ho immaginato il protagonista o la protagonista durante la sua passeggiata fino al mare e poi la decisione finale di raggiungere l'amore perduto, l'amore che gli è stato portato via. La poesia non lascia molto spazio al lettore per far emergere emozioni personali. Sembra dire già tutto; penso, ed è solo un'opinione personale, che il tuo componimento si avvicina più ad una prosa descrittiva cui è stata data veste di poesia.
  4. Piccoloranocchio

    Cambiamenti - Poesia

    Poesia semplicemente bella sia nella costruzione sia nei contenuti: determinazione, coraggio, fiducia nel proprio potenziale e poi il raggiungimento della felicità a coronamento della ferma volontà di cambiare senza il minimo turbamento che potrebbe scaturire dalle altrui opinioni. Complimenti
  5. Piccoloranocchio

    Giorni in prestito

    Se ho ben capito, il significato della poesia è il seguente: il poeta trova nell'arte il conforto per le sue delusioni d'amore. All'arte si dedica con lo stesso slancio con cui si approccia all'amore che poi disattende le sue aspettative. Il cuore, ormai istruito, riversa tutte le sue speranze di ritrovare se stesso nell'Arte. Al di là del significato, il componimento risulta poco musicale ed evocativo. Considerazione del tutto personale e opinabile.
  6. Piccoloranocchio

    Esule

    Il componimento colpisce per l'essenzialità e l'immediatezza con cui trasmette fratellanza, solidarietà e condivisione. Complimenti!
  7. Piccoloranocchio

    Una giornata qualunque

    "Il sole nascosto" mi suggerisce l'immagine di qualche essere timido che nonostante ciò riesce a trasmettere il buono che ha in sé ("i suoi caldi raggi") ma è come se per emergere completamente avesse bisogno di "esplodere" e liberarsi di ciò che ha dentro ma non ci riesce, da qui il verso "e ha paura di piovere". Non so se la mia interpretazione è molto fantasiosa, ma la delicatezza del componimento mi piace.
  8. Piccoloranocchio

    anima calma

    Ciao, bella poesia. Per renderla più musicale sostituirei "affluiscono" e "affluisce" con il sinonimo fluire, che conferisce maggiore musicalità al componimento. Per motivo analogo ai versi "sei pensiero costante /che macera la mente che logora la carne.../ieri come oggi eri libero nella mia anima /ora sei pensiero distante....." sarebbe preferibile un più immediato "ieri, lacerante libero pensiero/ oggi distante "
  9. Piccoloranocchio

    A braccia vuote

    Poesia toccante ma per darle più immediatezza toglierei sia il "forse" sia (come già indicatoti) il "sempre". Brava
  10. Piccoloranocchio

    L'estate, in vacanza

    "a uno dei tavolini di cui era seduto e che faceva da sfondo"----------> avresti potuto optare per una forma diversa tipo "della quale aveva occupato uno dei tavolini più in fondo" Presente un errore di battitura (vedi sottolineatura) Potevi dare maggiore immediatezza alla narrazione togliendo la descrizione dell'arredo nella stanza di lui e farla emergere dalla semplice frase successiva "Lei e lui s’intrecciarono proprio come il vimini dell’arredo."
  11. Piccoloranocchio

    Il pensiero di un padre

    Ciao mi unisco alla prima parte delle notazioni che ti sono state fatte da Salvo Honeycutt e se permetti ne aggiungo qualcuna di mio. "Scelta più orripilante che esiste" ------->che esista "Davvero ti prego di credermi...puoi dedicarmi"------>Questo periodo può essere anche omesso. "Quando diventai padre, nel momento in cui hai respirato"----->più corretto "respirasti" Per quanto riguarda la storia in sè beh non mi ha convinto molto perchè come tu dici volevi lasciarla volutamente ambigua. E allora se io dovessi interpretarla come confessione veritiera del padre il fatto che per ogni uomo la nascita del figlio rappresenti un momento di cambiamento perchè da quel momento in poi tutto ciò che si verificherà nella vita del figlio è indissolubilmente legato a quella del padre: orbene questa rivelazione non è presentata come tale o comunque a me non giunge come tale perchè mi sa un pò di "banale, di ovvio" e mi sembra contradditorio che sia una cosa che tutti sappiano ma nessuno deve sapere perciò non capisco il perchè di tanta segretezza o il perchè queste sensazioni generino così tanto strazio. Se invece devo interpretarla come il risultato di una sbronza, l'idea non è molto resa. C'è stato però un momento nello scritto in cui leggendo la frase "e proprio l'altro giorno quando ho sentito quelle cose che non avrei voluto sentire" ho immaginato che forse dovresti rielaborare il tutto partendo proprio da questa frase. mi spiego meglio: un padre vaneggia, forse ha bevuto o forse ancor meglio ricollegandoci alla frase di cui sopra è in preda all'angoscia o perchè no al rimorso per un qualcosa, decide di parlare al figlio articolando un discorso apparentemente senza senso per il ragazzo riprendendo una "più fattibile rivelazione di un qualcosa risalente alla sua nascita", (o il suo discorso può partire da quella che è una certezza (e no una rivelazione anche perchè come tale non mi pare tu l'abbia presentata) e cioè il legame figlio-padre, si accorge di non essere compreso dal figlio e decide di farla finita. A rileggerti.
  12. Piccoloranocchio

    L'autunno

    La poesia è semplicemente stupenda! Nel leggerla mi è venuta in mente la poesia di Pascoli "X Agosto" . Nel tuo componimetno (così come nei versi di Pascoli) trovo tanta tristezza per il presente, per la realtà. Una tristezza accanto alla quale, seppur "celato", non manca di esitere "il desiderio d'amore". Complimenti!
  13. Piccoloranocchio

    Il Sole...

    La poesia manca di scorrevolezza per la presenza di alcune ripetizioni. Il suo contenuto sa di cose ovvie e sotto gli occhi di tutti. Inizialmente pensavo che l'espressione "caro il mio Sole" introducesse ad un dialogo diretto con il Sole, cosa che poi non ho riscontrato nel prosieguo della poesia, ma forse non era nelle tue intenzioni. Ho poi però riletto il componimento e, correggimi se sbaglio, penso che forse il suo messaggio sta in "abbiamo tanto in comune". Mi spiego: molto probabilmente l'intento era quello di un confronto tra l'importanza e la forza proprie del Sole e quella del tuo cuore. Se fosse questo il messaggio, metrica, linguaggio e forma espressiva non lo sostengono.
  14. Piccoloranocchio

    Concezione

  15. Piccoloranocchio

    Presentazione

    Benvenuto
×