Vai al contenuto

Ottobre18

Utente
  • Numero contenuti

    23
  • Iscritto

  • Ultima visita

Su Ottobre18

  • Rank
    Sognatore

Contatti & Social

  • Sito personale
    http://langweiligmoment.wordpress.com/

Informazioni Profilo

  • Genere
    Non lo dice

Visite recenti

1.064 visite nel profilo
  1. Ottobre18

    Disegnatori

    Figurati e, allora, alla prossima!
  2. Ottobre18

    Disegnatori di comics di tutto il mondo, unitevi!

    Io sarei interessata, tuttavia non sono un'amante di facebook e il video non riesco a vederlo perchè "Purtroppo questi contenuti musicali di EMI non sono disponibili in Germania perché GEMA non ha concesso i relativi diritti di pubblicazione." I disegnatori che ti servono dovranno realizzare solo l'ambiene o il character design dei personaggi? Il disegnatore scelto dovrà occuparsi di disegnare tutta la serie?
  3. Ottobre18

    Disegnatori

    Ciao, ti serve ancora un disegnatore? Ti interessano disegni in tecnica digitale o tradizionale? Qual'è il target del tuo romanzo? Io sono alle prime armi, ma non avendo un lavoro e molti impegni con l'accademia, posso rendermi disponibile. Dimmi ciò che cerchi, io farò qualche bozza e, se ti piacciono, potremo iniziare una collaborazione.
  4. Ottobre18

    Ambientazione di un romanzo.

    Credo che in un certo senso l'ambientazione dipenda dal genere di storia che stai scrivendo, dai personaggi e dai loro passati. Il mio consiglio sarebbe di lasciarti guidare dai tuoi personaggi, cerca di vedere ciò che vedono loro e di modellare il mondo seguendo sia la realtà che la tua fantasia. Google maps e le cartine sono molto utili, ma se vuoi creare la stessa atmosfera di un luogo ben preciso ti conviene informarti attraverso documentari, libri e testimonzianze di gente che ci vive. Quando avrai abbastanza informazioni potrai modificare il tuo mondo a seconda dei tuoi gusti.
  5. Ottobre18

    Informazioni sulle forze di polizia internazionali

    Ok, pensavo fosse considerato spam. http://xoomer.virgilio.it/lpersi/index.html http://www.militariforum.it/
  6. Ottobre18

    Buona sera

    Allora benvenuto anche a te XD
  7. Ottobre18

    Il bambino che finirà all'inferno

    Concordo pienamente, hai già finito il romanzo? (in caso di off topic rispondimi pure in mp).
  8. Ottobre18

    Informazioni sulle forze di polizia internazionali

    Comunque se qualcun altro è interessato ho trovato un forum di nome "Militari forum": sembra interessante, ci sono molte notizie sulla vita militare e sulle esperienze dei diretti interessati. Inoltre ho trovato un sito di nome "LEX - Strumenti per il giurista": ci sono molti link che portano ai siti ufficiali degli organismi di polizia sia dell'Italia, che degli altri Stati (soprattutto Inghilterra e U.S.A.).
  9. Ottobre18

    Il bambino che finirà all'inferno

    Questo è il primo racconto che leggo all'interno di questo forum, mi ha attirato il titolo che mi ha davvero incuriosito. Non sono la persona giusta per parlare di grammatica, quindi passo subito alle impressioni che mi ha dato questo frammento: Il racconto si svolge nell'entroterra siciliana, quindi, provenendo da tale regione, ti posso assicurare che ciò che hai descritto è molto veritiero. Sono sicura che la maestra non è così cattiva, anzi, ciò che la spinge a informare la madre del "peccato" del suo alunno è solamente una forma di rispetto per il proprio credo. Seppur la maestra rappresenti la conoscenza, in questo caso rappresenta "l'ignoranza religiosa" e non di cultura. Persone come queste ne ho viste tante e, spesso, mi hanno fatto rabbia, tuttavia so che non lo fanno per cattiveria, ma per ignoranza. Sono curiosa di leggere tutta la storia, complimenti.
  10. Ottobre18

    Originalità, chi ne usa poca e chi troppa

    Vero, in passato esisteva il buono che era buonissimo e il cattivo che era cattivissimo. Ora tutti hanno i problemi, tutti sono indecisi se la strada che è stata scelta sia quella giusta o meno, però in questo modo c'è molta più caratterizzazione, i personaggi non sono piatti come sogliole ed espressivi quanto un carciofo. Ovviamente, esisteranno quelli che sono ben caratterizzati pur rimanendo senza sfaccettature, ma infondo questo dipende dall'autore e dalla sua bravura. A sto punto se tutto è banale e nessuno riesce a creare nulla di nuovo, perchè continuare a scrivere? Per me il nuovo c'è sempre e, come dice Gollum, l'originalità è soggettiva. Ipotizziamo di fare una passegiata, io mi guardo in torno e vedo una massa di persone che va o meno nella mia direzione. Tutti mi sembrano uguali, tutti sono anonimi. Eppure dei particolari attirano la mia attenzione: l'abbigliamento di una ragazza con i capelli color rosso-parrucca, un uomo che ha i capelli biondi e il pizzetto nero e una signora molto anziana che porta i capelli castani e tinti che si atteggia da giovincella. La gente inizia a sembrarmi meno uguale. Casualmente scambio una parola con un'altra persona che ha un aspetto anonimo e goffo, mi rendo conto che è sveglia e vivace e cambio opinione su di lei. Che punto di vista hai? La gente ti sembra tutta uguale? E i tuoi personaggi sono la visone del mondo che ti circonda? Questo dipende dal proprio punto di vista. Non tutti portano i capelli castani a caschetto e non tutti sono di carnaggione chiara, le culture sono diverse e se hai fantasia ne puoi creare di nuove.
  11. Ottobre18

    Informazioni sulle forze di polizia internazionali

    L'idea del mossad non è male, ma piuttosto che uno stato ben preciso preferisco inventarlo di sana pianta ispirandomi a pregi e difetti di varie nazioni. Tra l'altro il personaggio in questione è una ragazzina che cerca vendetta contro la sua nemesi, che non è mica una figura così pericolosa da spingere le forze segrete antiterrorismo a cercarlo. Grazie per il consiglio, lo terrò in considerazione comunque!
  12. Ottobre18

    Informazioni sulle forze di polizia internazionali

    Salve a tutti. Come ho accennato in altri post del forum sto progettando il mio primo fumetto serio: il prologo (o la sintesi nel prologo nel caso superi 30 pagine) lo esporrò nella fiera del fumetto a Catania e, successivamente, pubblicherò la serie vera e propria in un sito o un blog di mia creazione. In mente ho già il titolo, i personaggi, i loro passati, le loro future relazioni e le scene clou, mi mancano una vera e propria trama e un'ambientazione verosimile. Uno di questi personaggi nel prologo si presenta come una semplice ragazza di buone maniere, a causa del secondo personaggio principale perde la sua famiglia e decide di vendicarsi dandogli la caccia. All'inizio avevo pensato di farla provenire da una famiglia ricca e appartenente all'ambiente criminale (a sua insaputa) per poi farle prendere il comando dell'organizzazione. Conoscendo Miriam, questo è il suo nome, è troppo "brava ragazza" per avere un comportamento così radicale e non la vedo capace di questo cambiamento neanche a seguito di questo trauma. Ieri sera mi ho avuto un'illuminazione: farla entrare nelle forze di polizia. Ho letto quasi tutta la documentazione in questo forum riguardo la polizia italiana, tuttavia le informazioni che cerco sono riguardanti le forze di polizia internazionali. Ancora non ho in mente un luogo ben preciso, tuttavia pensavo di dare un'ambientazione immaginaria, ma verosimile. Sia in Italia, che all'estero (Europa, Asia e America) a che età è possibile entrare in polizia? Dopo quanto tempo si diventa poliziotti? A proposito, la nemesi di Miriam sarà un personaggio ambiguo e trasgressivo, inizialmente non è un criminale, ma ha un passato e (un futuro) nel campo della prostituzione e della droga (su questo devo ancora rifletterci), i genitori della ragazza sono le sue prime e uniche vittime (per ora). Quali rami della polizia dovrebbe prendere la ragazza per trovare l'assassino dei suoi genitori? Grazie per l'attenzione, aspetto risposte.
  13. Ottobre18

    Originalità, chi ne usa poca e chi troppa

    *ma attirare comunque l'attenzione se scritto bene.
  14. Ottobre18

    Originalità, chi ne usa poca e chi troppa

    Esattamente, hai afferrato il mio problema. Ho capito, grazie per la risposta. In sintesi: per essere non-banali bisogna essere spontanei, anche se la spontaneità non è l'unica via e non sempre il risultato è quello che si desiderava. Un racconto può anche non essere originale, ma attirare comunque l'attenzione. Mi sembra di essere a scuola, ma comunque grazie per la lezione. XD
  15. Ottobre18

    Buona sera

    Ciao anche a te!
×