Vai al contenuto

butch

Scrittore
  • Numero contenuti

    336
  • Iscritto

  • Ultima visita

Reputazione Forum

110 Popolare

2 Seguaci

Su butch

  • Rank
    Sognatore
  • Compleanno 29/09/1978

Contatti & Social

  • Sito personale
    https://www.facebook.com/lalibellulaarmata/

Informazioni Profilo

  • Genere
    Uomo
  • Provenienza
    Italia, Abruzzo

Visite recenti

1.875 visite nel profilo
  1. butch

    Premio DeA Planeta [28/02/19]

    Io sono nella stessa situazione. Per questo ho pattuito fin d'ora una clausola rescissoria che accontenti sia a me che la casa editrice. Non vedo grossi problemi, ma a onor del vero la CE con cui sto per firmare si è dimostrata estremamente corretta e disponibile fin da subito, e non so se questo rappresenti la regola. La penultima esperienza mi farebbe dire il contrario, visto che bastava una semplice domanda in più per farli imbestialire...
  2. butch

    Ciesse Edizioni

    Ho scritto, cancellato, e riscritto questo mio contributo più volte, giungendo alla conclusione che per evitare qualunque strascico mi limiterò a dire che ero a un passo dal firmare con loro e poi non se n'è fatto più nulla per manifesta incompatibilità. Aggiungo qualche considerazione. Credo che un autore, in assenza di qualunque commento negativo o positivo sulla sua opera, abbia il sacrosanto diritto di domandare, educatamente e senza presunzione, che cosa ne sarà del suo lavoro. Io non posso accettare a scatola chiusa qualunque cosa venga fatta al mio romanzo. Se un editore pensa di poter stravolgere il mio lavoro, di cambiarne il titolo, di eliminare un personaggio o di fare tutte e tre le cose insieme, vorrei che me lo dicesse tranquillamente prima che io firmi qualunque cosa. Magari sono d'accordo. Magari non lo sono, né per una piccola, né per una grande, né per una enorme percentuale sugli utili. Certe cose non sono in vendita. Per me, almeno, è così, e non potrà che essere sempre così. Le alternative non mancano, gli editori non sono tutti uguali, così come gli autori. Scusatemi se non aggiungo altro.
  3. butch

    Cosa state leggendo?

    Finito "Il Cane di Terracotta" di Camilleri, iniziato "Latte di Jena" di Antonio Mocciola.
  4. butch

    Tanti dettagli o tanta immaginazione?

    Per me le descrizioni devono avere uno scopo preciso. Devono, ad esempio: essere utili alle emozioni del/dei protagonisti ("il taglio radente di luce su quella parete di roccia gli ricordò lo stesso identico colore dei capelli di Dora quando, illuminati da dietro, rilucevano e sembravano vivere di vita propria") essere utili all'avanzamento della storia ("la cella in cui fu rinchiuso non accettava compromessi. I due metri quadrati, le pareti unte e la branda di legno esigevano tutta la sua determinazione per non infilarsi una corda al collo alla prima occasione") essere particolarmente belli ("Le finestre illuminate, discontinue, sembravano uno spartito sulle facciate dei palazzi del rione, che a suonarlo ti saresti sentito ubriaco, e forse felice"). evocare da un singolo particolare qualcosa di più sulle caratteristiche di un personaggio ("Non c'era una sola cornice diritta in tutta la stanza, o forse lo erano tutte, ma solo per gli occhi annebbiati di Marco, che con un ago in vena per la maggior parte del tempo, forse aveva ben altro a cui pensare"). E via dicendo. Insomma, personalmente, le uniche descrizioni che tollero o addirittura apprezzo sono quelle imprescindibili e quelle dei punti sopra, con tutte le valide eccezioni del caso e senza essere troppo rigido.
  5. butch

    Premio DeA Planeta [28/02/19]

    Io parteciperò di sicuro. Nessuna casa editrice finora mi ha considerato (tranne una, che ho scartato), ma sono risultato tra i 27 segnalati dello scorso premio Calvino e so di avere un libro che, pur con le sue imperfezioni, i lettori "beta" hanno divorato in pochi giorni, quando non in poche ore (e parlo di 320 pagine circa). Penso anche io che, a rigor di logica, il vincitore dovrà essere un nome di richiamo, ma tentar non nuoce, no? Per quanto mi riguarda spero solo che in qualche maniera misteriosa, in fase di valutazione, il mio romanzo possa stuzzicare le sinapsi di un editore annoiato. :-)
  6. butch

    Bombardamenti e oscuramento

    Purtroppo non mi viene in mente nient'altro che il film "Memphis Bell". Lo vidi anni fa, e non lo ricordo benissimo, ma dato che racconta nel dettaglio l'ultima missione di un bombardiere alleato, forse qualche spunto potrebbe dartelo. E siccome è una storia vera, forse qualche libro al riguardo entra ancora di più nello specifico. Non saprei dirti altro.
  7. butch

    Far conoscere due personaggi

    Mi sembra che tu ti sia dato la risposta da solo... ma non capisco perché non sia fattibile. Se una banale passeggiata ti pare un presupposto noioso, cosa ti vieta di inserire la loro conoscenza in un'altra situazione? Io ho fatto conoscere due personaggi mentre caricavano un'auto aziendale, e altri due nel backstage di un concerto rock. Falli incontrare e conoscere dove vuoi, pensa a come hai conosciuto i tuoi amici, scatena la fantasia, è l'aspetto più piacevole della scrittura: l'assenza di limiti.
  8. butch

    Cosa state leggendo?

    "Pista Nera", di Manzini, prima indagine del vicequestore Rocco Schiavone. Hemingway rinviato...
  9. Mi è successa la stessa identica cosa, ma con la seconda tornata di invii (distante circa dieci mesi dalla prima). Dato che si trattava di una casa editrice appena nata la cui risposta è arrivata a nemmeno una settimana dall'invio, ho preso tempo dicendogli onestamente che non mi aspettavo una simile celerità. Sono consapevole che potrei perdere l'uovo oggi, ma visto che non ho niente da perdere e non muoio se non pubblico, io punto alla gallina domani.
  10. butch

    Ripetere gli stessi errori

    Breve aggiornamento, che possa essere d'incoraggiamento a quanti sono o saranno nella mia stessa situazione. Oggi ho iniziato a scrivere la scaletta, senza entrare nel dettaglio delle singole scene o capitoli, ma descrivendo comunque in che modo avanza la trama. Sono arrivato praticamente al finale, delineando grossomodo tutto. Fin qui, niente di strano. Quello che però in qualche modo mi ha davvero stupito è il modo in cui alcuni momenti finora "nebulosi" della trama si sono svelati praticamente da soli, e sono venuti alla luce personaggi nuovi ai quali mai avevo pensato, scontri inediti anche tra personaggi secondari, tensioni esplicitate in modo concreto, e molto altro ancora. Tutto questo semplicemente poggiando il culo su una sedia e iniziando a digitare una parola dopo l'altra. Ora, so che probabilmente le prime soluzioni sono anche le più prevedibili, e non mi entusiasmo certo dopo un'ora di lavoro, eppure non posso fare a meno di gioire quando il miracolo delle intuizioni si ripete. Concordo con quegli autori che si ritengono indegni di ricevere, chissà in che modo, le idee e gli spunti per le loro storie.
  11. butch

    Cosa state leggendo?

    Spero proprio di sì, amo Hemingway, e se non dovesse piacermi, potrei sentirmi un lettore di serie B, incapace di apprezzare un classico del genere.
  12. butch

    Cosa state leggendo?

    On writing di Stehen King, per poi passare a "Per chi suona la campana", di Hemingway.
  13. butch

    Ripetere gli stessi errori

    Grazie Luigi, Aspirante Scrittore e Marc Dumont!
  14. butch

    Ripetere gli stessi errori

    Grazie anche a te, Fraudolente. In effetti, c'è poco da rimuginare: bisogna scrivere.
  15. butch

    Ripetere gli stessi errori

    Bibisco non lo conoscevo. Stavo valutando Scrivener pensando fosse l'unico software (o quasi) al momento disponibile... Grazie della dritta, in ogni caso!
×