Vai al contenuto

IreneZolea

Utente
  • Numero contenuti

    750
  • Iscritto

  • Ultima visita

  • Giorni vinti

    1

IreneZolea ha vinto il 7 gennaio 2013

IreneZolea ha inserito il contenuto più apprezzato di quel giorno!

Reputazione Forum

60 Popolare

Su IreneZolea

  • Rank
    Sognatore
  • Compleanno 15/09/1986

Contatti & Social

  • Sito personale
    http://irenezolea.deviantart.com/

Informazioni Profilo

  • Genere
    Donna
  • Provenienza
    Ρηγίων (Reggio Calabria)
  • Interessi
    Recito a teatro, amo la musica metal, ho "maneggiato" pianoforte e flauto, ma ultimamente strimpello al violino. Amo la scrittura creativa (dettavo racconti psichedelici alla maestra dell'asilo), compatibilmente con i miei impegni corro lungo il mare, sono appassionata di storia e archeologia, e conosco le opere Tolkieniane.

Visite recenti

4.580 visite nel profilo
  1. IreneZolea

    Popoli del Mare (Shardana & Co.)

    Grazie Bradipi, ma è un saggio storico Cerco romanzi sui Popoli del Mare (Shardana inclusi, ovviamente). Grazie
  2. IreneZolea

    Seminario sacerdotale

    Gongola, posso aiutarti io Chiedi pure se hai qualche dubbio irrisolto! Tanti auguri per il racconto ! Ps. Oltre al seminarista, c'è anche qualche Suora ? Solitamente i Sacerdoti hanno una "rete d'appoggio" di altri consacrati, suore comprese (sia di clausura che di vita attiva). Può essere lo spunto per qualche personaggio da aggiungere!
  3. IreneZolea

    A quale pagina abbandonate un romanzo noioso...?

    Ahahaha ciao, bel nome ! Grazie mille per la risposta, credo che siamo anche sulla stessa lunghezza d'onda !
  4. IreneZolea

    Come rendere interessante una convalescenza

    Capisco il problema! Io ho lasciato per quasi cinque mesi il mio romanzo, trovandomi tra le mani un nodo ostico e che può ben rivaleggiare con la convalescenza di cui parli Ho lasciato decantare lo scritto per tutto questo tempo, e adesso sono riuscita non solo a risolvere l'enigma finalmente a mente fresca, ma sto scrivendo con una velocità di cui io stessa mi stupisco. Lo so, è un pò deprimente l'attesa in sè, ma a me ha portato ottimi frutti, perchè sgombera la mente da mille lacci mentali di cui non ci accorgiamo minimamente. Ti abbraccio e torno a farti i miei auguri
  5. IreneZolea

    A quale pagina abbandonate un romanzo noioso...?

    In poche parole, quand'è che comprendete, solitamente, che un libro non fa per voi, è noioso, e lo rimettete sullo scaffale? Oppure proseguite la lettura ad oltranza, sperando che all'ultimo ci sia qualche colpo di scena che dia un senso al piattume precedente? Grazie !
  6. IreneZolea

    Come rendere interessante una convalescenza

    Quesito giusto e interessante, che ciascuno scrittore si pone a meno che non abbia una cornucopia di ispirazione sulla testa...! Ti dirò la mia esperienza personale. Francamente, quando ci sono momenti morti nella narrazione, vicoli ciechi e lentezze narrative, e ho esaurito tutte le carte da giocare, attuo sempre la stessa strategia: mi prendo una pausa. Lascio decantare il racconto nel mio cervelletto, m'interesso di altro, suono o corro lungo la spiaggia, vado a lavoro etc. Non apro proprio il file del racconto, faccio concretamente altro. Poi, per qualche misterioso motivo, ecco che prima di andare a dormire mi viene un'intuizione geniale, e lì dove c'era un punto morto, quello stesso punto morto è diventato un'autostrada di opzioni narrative interessantissime...! Questo è il mio consiglio personale: valuta se può esserti d'aiuto Tanti auguri per il romanzo!
  7. IreneZolea

    La bellezza della lingua italiana

    Straordinario *______* Non ho capito granchè, ma è piacevolissima da ascoltare (e' bellissimo ritrovarti, Unius!!) Rilancio con il riggitanu strittu, perchè la bellezza e le infinite sfumature della lingua italiana, ha la sua radice nella complessità dei nostri dialetti (è mio zio che parla ): https://www.youtube.com/watch?v=iEqL2LH1RYA Per non parlare del grecanico, greco antico della Magna Grecia ancora parlato da mia nonna! https://www.youtube.com/watch?v=wlu4Yx5E784
  8. IreneZolea

    Colonizzazione greca

    Ciao Sebyl ! La mia città fu una colonia greca, e ci è giunta la leggenda della fondazione. Se ti può essere utile, eccola!
  9. IreneZolea

    Popoli del Mare (Shardana & Co.)

    Ciao ^__^! E' da molto tempo che non bazzico su questo splendido forum: ne approfitto per salutarvi tutti !! Come alcuni sapranno, da qualche anno sto scrivendo un romanzo, "Vestita di Gemme", ambientato durante la transizione tra l'Età del Bronzo a quella del Ferro, nel Medio Oriente antico. Ora sto per introdurre i Popoli del Mare nella narrazione. Sapete se qualcuno ha mai scritto un romanzo su di loro? Se fossi la prima, offro da bere per tutti Grazieeeeeee
  10. IreneZolea

    Vestita di Gemme - Prologo (2)

    Sei troppo buono, Stefano Auguro a te e ai tuoi cari un sereno e santo Natale! Ps. Il mio tempo scarseggia.. non ho un minuto per fare commenti ad altri racconti e postare poi il mio capitolo :S Coraggio... attendo che riesca a fare quello che sono riuscito a terminare. Il ha raggiunto il suo finale definitivo. E spero di sentirti presto. Buon Anno E' il miglior augurio che tu mi potessi fare Il portare a compimento un lavoro su cui si spende tanto tempo e fatica..! Sono contenta che tu hai raggiunto il traguardo. Spero che "Vestita di Gemme" lo veda, un giorno di questi..! E' una storia talmente complessa! Ma non posso nè voglio banalizzarla pur di finire prima. Prenderà tutto il tempo che ci vuole, e non mi preoccupo più. A presto ^_^
  11. IreneZolea

    Vestita di Gemme - Prologo (3)

    Ti ringrazio, Ileron, per gli approfonditi commenti che hai scritto sia qui, sia nelle altre parti del mio racconto. Purtroppo diversi post sono oramai bloccati e non mi è stato possibile risponderti, ma lo farò qui Ti sono sinceramente grata per la stima e la considerazione che hai dato agli stralci di Vestita di Gemme: so bene che è un argomento molto di nicchia, e ogni volta mi stupisco nel trovare lettori entusiasti nel leggere sugli Assiri & co! Vorrei tanto continuare a portare avanti la storia (sono ad un centinaio di pagine), ma conciliarlo col lavoro è davvero difficile. Ti ringrazio anche per le minute segnalazioni di errori che mi hai fatto, come ringrazio anche Tiferet per le correzioni ! ..E' sempre tanto, tanto arricchente passare dal forum WD! Vi voglio bene !
  12. IreneZolea

    Vestita di Gemme - Prologo (2)

    Sei troppo buono, Stefano Auguro a te e ai tuoi cari un sereno e santo Natale! Ps. Il mio tempo scarseggia.. non ho un minuto per fare commenti ad altri racconti e postare poi il mio capitolo :S
  13. IreneZolea

    Vestita di Gemme - Prologo (2)

    Ti ringrazio ^_^ Ad essere sincera da molto poco: un anno e qualcosa, ma con luuuuuuuunghi intervalli di mesi e mesi dato che dovevo fare anche la tesi di laurea (concernente anche l'assiriologia), lavoro etc.
  14. IreneZolea

    Vestita di Gemme - Cap. I par. I

    Benritrovato a te, e grazie per aver letto anche quest'altro stralcio di racconto No, chi l'ha detto che dopo i quindici anni non potessero avere i denti bianchi? Tutto dipende, oltre che dalla cura (seppur rudimentale) della dentatura, anche dalla predisposizione genetica alla carie e alle altre problematiche. Al massimo, per lei, l'unico problema che posso pensare che abbia sono le gengive infiammate, che immagino ce l'avessero quasi tutti a quel tempo..! Comunque si, ha sedici anni Mamma un imperativo a un potente signore. Chi gli parla è un braccio destro...oppure si usava come forma gergale?...accidenti al cinema...dimentico che siamo molto tempo fa e poteva anche essere detto così Se leggi i testi dell'epoca, mancano tante di quelle costruzioni di ossequio e altri atteggiamenti da galateo medioevale che siamo abituati ad applicare ai tempi passati...! Non era così nel Vicino Oriente Antico, la situazione era di altro tipo. Ad ogni modo, il milite che parla al Principe ha certamente della confidenzialità con lui, e questo sta a indicare che c'è un rapporto stretto di qualche tipo (gerarchico, familiare o altro, ma non è specificato). Grazie per essere passato, ne sono onorata
  15. IreneZolea

    Vestita di Gemme - Prologo (3)

    Ciao Bradipi Tu pensi a chissà quante migliaia e migliaia di persone, e ciòè frutto di tanti film occidentali in cui si vedono schiere interminabili di eserciti che si attaccano l'un l'altro. La verità storica è ben diversa, soprattutto in quelle zone del Medio Oriente Antico di cui sto parlando, distanti tremila anni fa da noi: le città potevano essere considerate "grosse" anche con solo poche migliaia di abitanti (non si riempirebbe uno stadio di calcio della Serie C..!), e non ho scritto da nessuna parte, nel prologo, che migliaia e migliaia di persone abbiano attaccato una città di chissà quali dimensioni. Anzi, ho sottolineato più volte la decadenza di Karkemis e, l'attacco è condotto da schiere di centinaia di Assiri, forse manco mille, all'interno di una città senza più alcuna organizzazione politico-militare. Quindi, ci sono tutti i presupposti perchè accada quanto ho narrato, con la sorpresa e l'impreparazione generale L’orizzonte è la linea che separa il cielo dalla terra, difficile che cada dentro la città. Se è Tokyo, probabile, ma stiamo parlando di agglomerati urbani di dimensioni molto modeste rispetto a quelle a cui siamo abituati. Quindi non solo si vede bene l'orizzonte, ma anche le stelle di notte ! No, proprio no: i carri servono per attaccare in campo aperto e di giorno, in città con le strade strette non servono a nulla. Ti suggerisco di leggere “Baudolino” nella parte dove parla dell’assedio di Alessandria. Strade strette? Mica siamo nel Medioevo ! Difatti mi citi Baudolino che è proprio medioevale. Bradipi, il periodo di cui narro, e il popolo, sono mooooooolto distanti dal medioevo! Un feto è un feto, “il feto di un piccolo” è una ripetizione. L'intenzione era di usare quel termine come un "rinforzo" visivo Grazie ^___^
×