Vai al contenuto

Mattpaskal

Scrittore
  • Numero contenuti

    3
  • Iscritto

  • Ultima visita

Su Mattpaskal

  • Rank
    Sognatore
  • Compleanno 15/04/1987

Informazioni Profilo

  • Genere
    Uomo
  • Interessi
    Musica, skateboard, ingegneria elettronica, scrittura

Visite recenti

Il blocco dei visitatori recenti è disabilitato e non viene mostrato ad altri utenti.

  1. Mattpaskal

    Invio manoscritto per più editori

    @Wanderer Sì, alla fine concordo con te, era una pura coincidenza. Mi dispiace se ho seguito un iter sbagliato, ma in fondo non credo di aver fatto nulla di male: ho inviato il manoscritto a una decina di editori piccoli, tutti simili, i quali avevo valutato fossero in linea con ciò che avevo da proporre. Non ho la presunzione di pensare che il mio primo romanzo vada bene per nomi grossi dell'editoria italiana. Ho ricevuto alcuni rifiuti e alcune proposte interessanti in linea con ciò che mi aspettavo. Sono consapevole che è una strada lunga e sono pronto a rimboccarmi le maniche e a darmi da fare. La prossima volta starò più attento e invierò ad un solo editore alla volta, magari puntando più in alto. Grazie a tutti per i consigli.
  2. Mattpaskal

    Invio manoscritto per più editori

    Buonasera a tutti, ho un quesito proprio su questo argomento, non sapevo in che sezione formularlo, e questa discussione mi sembra la più idonea (se non va bene per favore segnalatemelo, grazie). Anche io, essendo autore esordiente, ho optato per mandare il manoscritto a più editori. Ma non troppi: ho fatto una selezione fra quelli che conoscevo già e quelli indicati nell'apposita sezione di questo forum; scegliendo quelli che pubblicavano opere più o meno in linea con il mio romanzo. Sono venute fuori circa una decina di case editrici. Così, due mesi fa, ho cominciato a mandare il manoscritto ad alcune di queste. Come è ovvio che sia, hanno tutte tempi di risposta differenti, chi due mesi, chi tre mesi, chi sei mesi e chi non garantisce nemmeno una risposta. Quindi, mi sono preparato ad una lunga attesa. Invece, è successo che proprio la settimana scorsa, a due mesi esatti dall'invio delle mail, hanno cominciato a rispondermi quasi tutti. E nel giro di pochissimo tempo. Le prime tre praticamente dieci minuti una dopo l'altra, tre email di fila. Due con rifiuto, una con una proposta. La quarta un giorno dopo, la quinta tre giorni dopo, con un'altra proposta. Ora, io mi sono chiesto, come è possibile? Possibile che sia una coincidenza? Mi pare strano. L'unica spiegazione che è mi è venuta in mente è che questi editori si affidino a "comitati di lettura" esterni - non saprei come altro chiamarli - che forniscono una scheda di valutazione, e decidono poi sulla base di quella. Scheda di valutazione che magari viene mandata a più editori contemporaneamente... Nulla di male, per carità, non ho niente da ridire sul modus operandi delle CE, non essendo esperto per il momento la mia è solo una curiosità. Però, mi piacerebbe avere conferma o smentita di questo, perché in tal caso aspetterei ancora qualche settimana prima di accettare una o l'altra proposta. Magari ne arriveranno altre nei prossimi giorni. A qualcuno di voi è mai successa una cosa del genere? Magari è normale e sono io a non saperne niente... Ringrazio in anticipo chi risponderà.
  3. Mattpaskal

    Presentazione di un ingegnere musicista

    Si potrebbe dire, leggendo il titolo di questo intervento, ma che c'entra? Hai sbagliato posto, amico! Se mi concedete due minuti del vostro tempo, vi spiegherò tutto, prometto. Iniziamo così, tanto per non sbagliare. Buongiorno, mi chiamo Mattia e ho trentatré anni suonati. Sono un ingegnere elettronico - progettista hardware - e un musicista che suona la chitarra elettrica in ben due band con un discreto seguito (solo all'estero, in Italia poco e niente, ma pazienza). Oltre alla musica e all'elettronica, amo anche scrivere; ed è semplicemente per questo che sono qui. Non sempre aggiungo la qualifica di scrittore nelle mie presentazioni. Questo perché, al sentire troppe qualifiche, viene automatico pensare «è impossibile che questo tizio faccia bene tutto ciò». È forse, è pure comprensibile. Però, ecco, io un libro l'ho già pubblicato. Un diario di viaggio di una della mie tournée, in Messico. D'accordo, era in self publishing, editato dallo staff, però un centinaio di copie l'ho vendute. Quindi un po' scrittore sarò, no? Emergente, inesperto, tutto quello che volete, per carità! Ora ho in canna il mio secondo libro, un romanzo. Oltre a questo, tengo un diario personale dall'età di quindici anni, che ormai è arrivato ad una mole di chilo byte impressionante. Ne vado molto fiero, perché è come un romanzo che racconta settimana per settimana la storia della mia vita. Ringrazio chiunque abbia letto queste righe. Avevo già sentito parlare di questo sito ed ora mi sono finalmente iscritto. Darò un'occhiata in giro, sarò molto cauto ed educato. A prima vista mi pare che ci siano contenuti interessantissimi, e faccio i complimenti allo staff, perché l'impressione che si ha arrivando da fuori come nuovi è che questo sia davvero il sito di riferimento per il mondo degli scrittori italiani. Saluti a tutti e buona domenica.
×