Vai al contenuto

Luca L.

Scrittore
  • Numero contenuti

    50
  • Iscritto

  • Ultima visita

Reputazione Forum

9 Neutrale

Su Luca L.

  • Rank
    Sognatore
  • Compleanno 09/06/1971

Informazioni Profilo

  • Genere
    Uomo
  • Provenienza
    Bologna

Visite recenti

1.437 visite nel profilo
  1. Luca L.

    Cairo Editore

    Ciao Mirtillasmile, avrei voluto una risposta, anche se negativa, da parte di questa CE. Manoscritto inviato in Luglio del 2014 e sono ancora in attesa di una risposta (epilogo chiaro ormai da qualche mese). Ormai nessuno spende tempo nelle risposte, il tempo è denaro...ed essendoci la crisi... In bocca al lupo per il tuo sogno. Luca
  2. Luca L.

    Le doppie virgolette basse, sparite dalle tastiere.

    Ciao Tagliacarte, grazie per l'info, scrivendo il mio primo libro ho risolto nel modo che mi hai suggerito. Ora invece, credo a seguito di aggiornamenti o robe varie, quando imposto i simboli e lancio "trova e sostituisci" mi cambia il tutto non con le virgole basse ma con quelle alte (queste "). Prodigi della tecnologia! Grazie comunque. L.
  3. Ciao a tutti, mi trovo ad avere un problema, sicuramente stupido e banale. Scrivo il mio romanzo su Ipad ed alla sera scarico tutto in Word con una mail. Nella tastiera di Ipad non esistono le doppie virgolette basse (quelle che si usano o forse si usavano per aprire e chiudere una parte parlata) e nella tastiera del pc non le ho. In pratica, quando riporto il nuovo pezzo sul pc devo ripassarlo tutto, punto per punto, per aprire e chiudere i discorsi. Esiste un programma per scrittura che possa ovviare a questo problema, tradotto c'è un programma che mi faccia magicamente apparire le virgolette basse nel mio tablet? Grazie a tutti! Luca
  4. Luca L.

    Parallelo45 Edizioni

    Grazie per l'info e per aver condiviso la tua esperienza. E' comodo avere delle opinioni da parte di è riuscito a pubblicare. Chiaramente l'appunto di aver scritto un capolavoro era ironico se fosse stato tale sarebbe già stato pubblicato e quindi non vi stresserei per avere pareri o semplicemente per sfogarmi. E se fossi realmente convinto di aver scritto un libro pazzesco (visto che, come ho già detto, nessuno lo pubblica) mi sarei già cosparso di semini e fatto sbranare dai criceti. Scherzi a parte trovo giustissima l'idea di farlo leggere a persone sconosciute, l'ho fatto e qualche "ideuzza" comincio a farmela. Grazie e tutti (come sempre) ed in bocca al lupo.
  5. Luca L.

    Parallelo45 Edizioni

    Ciao PaulSacz, No puoi inviarlo (a scela) per posta: Cristiano Repetti Villaggio Trebbia 7, Lentià di Travo 29020 (PC) Fabrizio Filios Via Papa Giovanni XXIII 14 29027 Podenzano (PC) Oppure per mail info@parallelo45edizioni.it Info prese dal sito nella sezione contatti Ciao e buona fortuna!!!!
  6. Luca L.

    Cairo Editore

    Grazie Melvin e grazie PeMo, se non dicessero nulla sarebbe un peccato, anche se leggendovi sono sicuro che l'epilogo sarà il silenzio. Nel mentre continuo ad essere (moderatamente) fiducioso. Posterò sviluppi (se ci saranno). Grazie 1000 a tutti voi! In bocca al lupo a tutti. Luca L.
  7. Luca L.

    Cairo Editore

    Ma non rispondono nemmeno alla prima mail con l'indice, capitoli, presentazione etc etc?
  8. Luca L.

    mi hanno chiesto di mandare il mio romando in pdf come devo fare non avendolo?

    Hai ragione gogol scusami! L'influenza persiste e continuo a perdere colpi.
  9. Luca L.

    mi hanno chiesto di mandare il mio romando in pdf come devo fare non avendolo?

    La correzione dei refusi ed errori vari credo sia il primo passo ed anche una forma di rispetto verso chi cerca di leggerci. Se poi il libro possa generare vendite una volta stampato non siamo noi "creativi" a poterlo sapere. La cosa buffa, mi permetto di scrivere un mio pensiero che forse non c'entra nulla. Ho sempre amato scrivere ma questa passione si è regolarmente infranta contro ad una completa mancanza di basi e di studio. Allora ho cominciato a riversare piccoli aneddoti su carta, serate con amici e stupidate varie, mi piaceva l'idea di fissare momenti della mia vita in modo da non poterli più dimenticare e comunque da poterli riprendere quando i momenti diventano bui. Una sorta di Tavor fatto in casa. Una sera parlando con Michele (amico che conosco dalla notte dei tempi ed anche coautore del libro), ho preso coraggio e gli ho mostrato l'enciclopedia che avevo scritto. La storia del manoscritto è cominciata così. Non avevamo nessuna idea di pubblicarlo, ci chiedevamo a quale persona potesse interessare conoscere la vita, gli aneddoti, gli amori e le cavolate di due sfigati. La cosa buffa (scrivevo qualche riga sopra) è che dopo il primo invio ad una casa editrice (che per inciso non è una cosa emotivamente semplice ad esempio l'ho vissuta come se stessi mandato una mia foto tutto nudo ad uno sconosciuto), da "non m'interessa assolutamente se lo pubblicano" diventa una guerra totale! Mi scuso quindi se qualche volta, per un eccesso di Ego, mi scateno contro le Case Editrici che non rispondono. E per finire, come scriveva giustamente Mery "Se persegui il sogno non devi scrivere nessuno lo pubblicherà mai". Hai ragione, ogni tanto mi faccio prendere dallo scoramento ma dobbiamo essere noi i primi a credere nel nostro lavoro! In bocca al lupo a tutti quelli che scrivono, correggono, pubblicano e leggono in pratica a tutti noi
  10. Luca L.

    Cairo Editore

    Seguendo il link postato da Sybilvane ho inviato quanto richiesti dalla C.E. per una prima valutazione, ovvero: Lettera di presentazione nostra e del nostro lavoro. Indice. Riassunto ed eventualmente 1 o 2 capitoli a scelta. e se dovesse interessare verrà richiesto l'invio del manoscritto completo Incrocio tutto l'incrociabile! Vi terrò informati. Luca L.
  11. Luca L.

    mi hanno chiesto di mandare il mio romando in pdf come devo fare non avendolo?

    Tutti dobbiamo imparare la cosa buffa però è che nessuno ci può (ed aggiungo non ci deve) insegnare. Quando si parla di sentimenti e sogni tutto si complica. Spiegando il come fare si creano cloni che con la fantasia c'entrano terribilmente poco. E' buffo come la creazione del primo romanzo ed avvolte anche del secondo segua uno filo molte volte comune, ad esempio ho cominciato il mio dalla fine per poi passare all'inizio ed a quel punto perdermi totalmente in una miriade di capitoli. In pratica mi sono trovato ad avere quasi 3 pagine di capitoli che non c'entravano nulla tra loro. Lo scriverlo è stato nulla, il problema è nato quando ho dovuto unire il tutto con un filo conduttore abbastanza forte da sorreggere il peso di tutti quei micro racconti. Una volta terminato l'ho inviato a "x" Case Editrici e di queste 2 si sono degnate di dirmi "no grazie" ed una addirittura mi ha inviato una scheda valutativa. Per tutte le altre il silenzio ed è per questo motivo che mi sono permesso di esprimere un parere. Poi, grazie alla scheda valutativa, mi sono reso conto che il libro conteneva una valanga di errori. La prima reazione è stata quella di svenire attaccato ad una tenda...tipo diva dei telefoni bianchi anni 30...poi ho fatto una serie di telefonate ed ho dato il manoscritto ad uno "bravo" che l'ha corretto. A quel punto ho cominciato nuovamente le spedizioni (da ieri). Nessuno lo pubblicherà mai, sono consapevole di questo, ma almeno ora è uno schifo grammaticalmente corretto... Perseguire i propri sogni non è follia è sopravvivenza. Un enorme in bocca al lupo. Luca
  12. Luca L.

    Evadere da un carcere

    In fatto di cacchiate sono invincibile! Tornando serio fai evadere i tuoi protagonisti e libera il best seller che stai scrivendo. In bocca al lupo!!! Luca PS: Se opti per l'evasione gay voglio una copia omaggio!
  13. Luca L.

    Evadere da un carcere

    Proverei una relazione gay con il capo delle guardie, lo farei innamorare follemente e, quando il carceriere è cotto a puntino, chiederei di conoscere i suoi genitori per poi andare ad Amsterdam a sposarci. Essendo ergastolano si renderebbe subito conto che attendere la fine della mia condanna sarebbe impossibile e quindi mi farebbe evadere travestendomi da guardia. Una volta usciti si paleserebbe l'ardua scelta, cambiare il colore del libro da giallo a rosa oppure abbandonare il capo delle guardie. Scusami se l'ho buttata in ridere, ma ho letto che sei una persona di spirito e non ho potuto resistere. Scusami ancora. Luca L.
  14. Luca L.

    mi hanno chiesto di mandare il mio romando in pdf come devo fare non avendolo?

    Ciao Mery, scusa l'intrusione ma come persona che da 1 anno si "cucca" dei no o peggio spesso non si merita nemmeno risposte dalle case editrici ti posso dire non è andata male. Ti hanno risposto in maniera gentile e, guardando la cronologia dei post, in tempi super brevi. Il tuo manoscritto non rientra nella loro linea editoriale quindi tutto ok. Se posso permettermi un consiglio, parti dall'idea che sono una delle ultime persone che dovrebbero elargire consigli, prima di mandare un manoscritto cerca di capire quali generi vengono trattati dalla C.E. questo semplicemente per evitarti perdite di tempo. Per il resto riuscire ad avere un "no" da una Casa Editrice è meglio che non avere nessun tipo di riposta. In bocca al lupo a te, a tutti gli scrittori ed a quelli che provano di esserlo. Luca L.
  15. Luca L.

    Parallelo45 Edizioni

    Ciao a tutti, chiudo il mio intervento ringraziando le persone che mi hanno donato pareri giusti, sensati e garbati. La C.E. mi ha risposto e l'esito non è stato favorevole, ma anche in questo caso la mail è arrivata educata ed in tempi brevi. Con un catalogo così ristretto non mi stupisco che il mio libro non sia entrato nelle loro pubblicazioni, suppongo serva qualcosa di ben più costruito e con "attributi" maggiori rispetto al mio manoscritto (che è un capolavoro ma che forse lo è un pochetto meno di altri). Ancora una volta grazie a tutti. Luca L.
×