Vai al contenuto

EnzoRossi

Scrittore
  • Numero contenuti

    23
  • Iscritto

  • Ultima visita

Su EnzoRossi

  • Rank
    Sognatore

Visite recenti

Il blocco dei visitatori recenti è disabilitato e non viene mostrato ad altri utenti.

  1. E in generale nessun del publisher vende sottocosto.
  2. Dai, ragazzi, ma adesso anche il self publishing dobbiamo sopportare? Sarebbe come accettare che ci siano sfigatelli che fanno video su YouTube sperando che qualcuno li guardi. Su YouTube può pubblicare video chiunque, non c'è filtro, ci saranno solo quello scartati dalle tv. Oppure che un tizio qualsiasi crei un social network da solo. Chi vuoi che si iscriva? Io resto su MSN, non so voi, lì c'è un'azienda seria alle spalle. Ora vi saluto, devo andare a mettere 20.000 lire di benzina super. 😊
  3. EnzoRossi

    Fare beneficenza con un libro

    Ciao, provo a riesumare questa discussione perché vorrei fare la stessa cosa. Il dubbio è: Sulla royalties che amazon ci paga dobbiamo pagare le tasse. Se amazon ci paga 100 euro di royalties è tu fai una donazione di 100 euro in beneficenza, comunque su quei 100 euro guadagnati pagherai le tasse, no? Quindi ci stai mettendo dei soldi tuoi oltre alle royalties. Sbaglio? Grazie e complimenti per il gesto!
  4. EnzoRossi

    The Italian Literary Agency

    Rispetto la tua opinione, ovviamente. La mia è che il messaggio rappresenti la mia opinione sul tema. Certo, magari in modo poco convenzionale. Ti assicuro che quando rappresenterò lo stesso concetto sul forum dell'Ansa lo farò in maniera molto più puntuale (del tipo "Contattata agenzia stop Ricevuta proposta stop Rifiutata proposta stop Saluti da Zanzibar stop") . Su un forum di scrittori ho pensato di poterlo fare in maniera leggermente più creativa, comunque senza la presunzione di essere apprezzato. Cordialmente 😊😊
  5. EnzoRossi

    The Italian Literary Agency

    Ciao a tutti, volevo raccontarvi la mia esperienza con un'agenzia che offriva un servizio come questo. Ho preso in considerazione l'idea di inviare in valutazione il mio manoscritto perché,nel 2019, avevo appena ottenuto la tredicesima, che ammontava proprio a 850. Dopo aver preso in considerazione l'idea di inviare il mio manoscritto in valutazione però, ho trovato un biglietto aereo andata e ritorno per Zanzibar, con resort 4 stelle per una settimana, proprio al prezzo di 850 euro. Sono partito a gennaio 2020. Neinte, la mia esperienza con i lettori a pagamento è finita lì. Spero che la mia esperienza possa essere utile per qualcuno. Saluti.
  6. EnzoRossi

    Petizione delle CE al Consiglio dei Ministri

    Semplice, perché il governo i soldi per fare questa (e altre cose) li prende da noi, senza chiedere. Più iniziative (costose) si attivano e più soldi dovremo versare. Preferirei poter disporre liberamente di questo mio contributo alla cultura. Tutto qui.
  7. EnzoRossi

    Antologie di racconti? No, grazie.

    Confermo i razionali delle CE. Ho pubblicato una raccolta di racconti e non vende niente. Lasciatemi l'illusione che la colpa sia solo del genere scelto, e non della qualità 😅
  8. EnzoRossi

    Petizione delle CE al Consiglio dei Ministri

    Non condanno l'iniziativa, sicuramente migliore di tante altre che sono state finanziate, ma non sono favorevole. Volendo semplificare, mi si imporrebbe di spendere personalmente 10/15 euro per regalare un libro scelto da una casa editrice ad una persona scelta dal governo. Preferisco spendere gli stessi soldi per regalare un libro che sceglierò io a una persona che sceglierò io. Come faccio sempre 😊
  9. EnzoRossi

    Meglio una piccola CE o il selfpublishing?

    Opinione mia, la qualità di stampa di Amazon, seppur criticata in modo ben argomentato, mi sembra superiore rispetto alla qualità media dei libri pubblicati. Ci sono le eccezioni, ovviamente, e ognuno di noi è legittimato a sentirsi tale. Corretto parlare di approccio "professionale". Un approccio professionale me lo aspetto per un professionista. Quanto libri tra quelli pubblicati in Italia ogni anno sono partoriti dalla mente e dalla mano di un professionista? 100? Per tutti gli altri parlerei di produzione amatoriale. E per una produzione amatoriale, sempre a mio modesto avviso, la qualità di Amazon è anche troppo alta. Poi c'è chi vuole mettere il motore di una 500 nella carrozzeria di una Ferrari. Liberissimo di farlo. Ora sotto con le frecce rosse, dallo zoccolo CE oriented di questo forum 😊😊
  10. Ne sono convinto anch'io. Sulla strada, ad esempio, è alla posizione 1.600. Ho sempre pensato che Kerouac si auto comprasse le copie.
  11. EnzoRossi

    Aspettative di vendita

    Mi dispiace che questa discussione si sia fermata, a mio avviso un confronto su questi dati è sempre utile per capire se le cose stanno andando bene o male. Da ieri sera il mio libro, una raccolta di racconti, è in vendita nella versione Kindle. La versione cartacea è in revisione. Il tutto in self publishing. Non ci saranno copie vendute a parenti o amici, che non sanno dell'esistenza del libro. Ad ora ho già venduto zero copie, e non ci sono motivi per pensare che il trend diminuirà, quindi mi aspetto che almeno rimanga stabile. Vi aggiorno. Anche voi però, uscite i numeri!
  12. EnzoRossi

    Non riesco mai a finire quello che comincio

    Anche a me capita spesso di non finire quello che ho com
  13. EnzoRossi

    L'angosciante autopromozione

    Sono perfettamente d'accordo con chi sostiene che un autore non debba auto pro muoversi, e che sarebbe compito dell'editore. Ma quanti editori fanno promozione? Ormai molti editori non fanno più nemmeno editing
  14. EnzoRossi

    Non so come interpretare questi risultati

    Secondo me entra nei forum, incuriosisce, e poi torna dicendo "Le risposte alle vostre domande le trovate nel libro". Ed ecco che vende 600 copie
  15. EnzoRossi

    Aporema Edizioni

    Sinceramente capisco l'approccio di Aporema. Ricevere libri già "editati" riduce i costi, e permette alla CE di dare spazio ad altre attività. In un mercato così competitivo è difficile non me la sento di criticare la loro scelta. Il rovescio della medaglia è che l'importanza di avere il supporto di una CE in questo modo si riduce, togliendo un'altra freccia dall'arco degli editori.
×