Vai al contenuto

EnzoRossi

Scrittore
  • Numero contenuti

    14
  • Iscritto

  • Ultima visita

Reputazione Forum

7 Neutrale

Su EnzoRossi

  • Rank
    Sognatore

Visite recenti

Il blocco dei visitatori recenti è disabilitato e non viene mostrato ad altri utenti.

  1. EnzoRossi

    Meglio una piccola CE o il selfpublishing?

    Opinione mia, la qualità di stampa di Amazon, seppur criticata in modo ben argomentato, mi sembra superiore rispetto alla qualità media dei libri pubblicati. Ci sono le eccezioni, ovviamente, e ognuno di noi è legittimato a sentirsi tale. Corretto parlare di approccio "professionale". Un approccio professionale me lo aspetto per un professionista. Quanto libri tra quelli pubblicati in Italia ogni anno sono partoriti dalla mente e dalla mano di un professionista? 100? Per tutti gli altri parlerei di produzione amatoriale. E per una produzione amatoriale, sempre a mio modesto avviso, la qualità di Amazon è anche troppo alta. Poi c'è chi vuole mettere il motore di una 500 nella carrozzeria di una Ferrari. Liberissimo di farlo. Ora sotto con le frecce rosse, dallo zoccolo CE oriented di questo forum 😊😊
  2. Ne sono convinto anch'io. Sulla strada, ad esempio, è alla posizione 1.600. Ho sempre pensato che Kerouac si auto comprasse le copie.
  3. EnzoRossi

    Aspettative di vendita

    Mi dispiace che questa discussione si sia fermata, a mio avviso un confronto su questi dati è sempre utile per capire se le cose stanno andando bene o male. Da ieri sera il mio libro, una raccolta di racconti, è in vendita nella versione Kindle. La versione cartacea è in revisione. Il tutto in self publishing. Non ci saranno copie vendute a parenti o amici, che non sanno dell'esistenza del libro. Ad ora ho già venduto zero copie, e non ci sono motivi per pensare che il trend diminuirà, quindi mi aspetto che almeno rimanga stabile. Vi aggiorno. Anche voi però, uscite i numeri!
  4. EnzoRossi

    Non riesco mai a finire quello che comincio

    Anche a me capita spesso di non finire quello che ho com
  5. EnzoRossi

    L'angosciante autopromozione

    Sono perfettamente d'accordo con chi sostiene che un autore non debba auto pro muoversi, e che sarebbe compito dell'editore. Ma quanti editori fanno promozione? Ormai molti editori non fanno più nemmeno editing
  6. EnzoRossi

    Non so come interpretare questi risultati

    Secondo me entra nei forum, incuriosisce, e poi torna dicendo "Le risposte alle vostre domande le trovate nel libro". Ed ecco che vende 600 copie
  7. EnzoRossi

    Aporema Edizioni

    Sinceramente capisco l'approccio di Aporema. Ricevere libri già "editati" riduce i costi, e permette alla CE di dare spazio ad altre attività. In un mercato così competitivo è difficile non me la sento di criticare la loro scelta. Il rovescio della medaglia è che l'importanza di avere il supporto di una CE in questo modo si riduce, togliendo un'altra freccia dall'arco degli editori.
  8. Per me, dipende. Dipende da cosa vogliono cambiare, se mi rendo conto che il romanzo migliorerebbe oppure no, da quello che mettono sulla bilancia (bel contratto). Se ho alternative almeno di pari livello (piccola o grande CE che sia), se la modifica non mi convince, se il "sacrificio" non è ripagato, direi di no
  9. EnzoRossi

    La Scuola Holden di Baricco

    Leggendo questo post, l'unica idea che mi sono fatto è che effettivamente chi entra alla Holden inizia a sentirsi "Elitario". Tutti quelli che sono entrati poi sono spariti...
  10. EnzoRossi

    Cosa state scrivendo?

    Comunque, a leggere le trame, direi che ci sono molte storie interessanti tra gli autori del forum. Molti meriterebbero di emergere, purtroppo pochi ce la faranno. Auguro a tutti di essere tra questi pochi
  11. EnzoRossi

    Autopubblicarsi senza rimpianti.

    Credo che diventerò un autopubblicato senza rimpianti, come recita il titolo di questo post. Una CE disposta a pubblicarmi credo che la troverei senza problemi, nonostante io sia uno scrittore amatoriale. Diciamo che scrivo più o meno come gioco a calcetto il lunedì (forse ora con i nuovi decreti un po' di più). Pubblicando in self guadagnerò di più pur consentendo al lettore di pagare il libro di meno. Mi definisco quindi un sel publisher per scelta. Forse in futuro cambierò la mia decisione e mi proporrò a qualche piccola CE seria (e mi sembra di capire che qui ce ne sono), ma questa prima esperienza me la vorrei giocare così. Certo, se ci fosse l'opportunità di pubblicare con una big probabilmente rivedrei i miei piani (ogni riferimento a infiltrati di editori big non è casuale, potete scrivermi tranquillamente e propormi i vostri generosi anticipi...).
  12. EnzoRossi

    Come orientarsi sulla scelta della copertine?

    Ciao, io sto provando Canva e non mi sembra male, almeno per le mie esigenze e i miei standard. Probabilmente andrò con questo per la base, poi, in base al risultato, valuterò se rifinire il lavoro con Gimp o considerare pronto l'output di canva. Una copertina fatta da un professionista sicuramente sarebbe migliore. Anche andare a lavoro in Ferrari sarebbe più rapido. Il mio libro purtroppo non è la Divina Commedia, per cui credo che una copertina standard andrà benissimo. Mi piacciono i progetti bilanciati. Copertina discreta, libro discreto. Però è giusto che qualcuno più professionale, o anche solo più perfezionista, di me scelga soluzioni più professionali.
  13. EnzoRossi

    Ciao a tutti

    Grazie a tutti per la bella accoglienza
  14. EnzoRossi

    Ciao a tutti

    Ciao a tutti, sono nuovo qui sul forum, anche se è da qualche settimana che leggo. Ho un libro quasi pronto, che credo e spero pubblicherò a breve, brevissimo. Leggendo i suggerimenti di questo forum e di alcuni blog a tema, credo di stare commettendo più o meno tutti gli errori che si consiglia di evitare, ma lo sto facendo in buona fede :-) Obiettivo? Per ora pubblicare. Poi se venderò 10, 100, 1000 copie, saranno 9, 99, 999 in più di quelle che mi aspettavo. Grazie a tutti per i suggerimenti, il fatto che io non li segua non vuol dire che non li ritenga utili.
×