Vai al contenuto

Gcl79

Lettore
  • Numero contenuti

    32
  • Iscritto

  • Ultima visita

Reputazione Forum

59 Popolare

Su Gcl79

  • Rank
    Sognatore

Visite recenti

216 visite nel profilo
  1. Gcl79

    Aporema Edizioni

    Buongiorno. Riporto la mia esperienza. Sono stato contattato da Alessandro Cuccuru, uno dei soci fondatori della Casa Editrice, dopo pochi giorni dall'invio della documentazione richiestami. L'approccio è stato molto amichevole, disteso. Durante la chiacchierata, però, mi aspettavo da un istante all'altro l'elenco delle debolezze del mio testo e, consequenter, una stroncatura, visto che nel loro catalogo vi è una prevalenza di romanzi storici(sebbene non ci siano preclusioni per altri generi). Ero pronto, tuttavia, ad ascoltare una persona del "mestiere" che snocciolasse senza remore le mie lacune per poterle colmare. "Ci sono alcuni difetti tipici degli esordienti, come la consecutio e l'infodump. La prosa, però, va bene. Quindi, ci si può lavorare." Queste, in sintesi, le parole riferitemi da Alessandro con rispettosa schiettezza e cordiale disponibilità a fugare ogni mio dubbio o incertezza. Dopo circa una settimana, ho ricevuto la chiamata dell'editor, persona altrettanto squisita, sensibile e ben disposta ad ascoltarmi, che mi ha spiegato nel dettaglio i punti che sarebbe opportuno rivedere in fase di revisione e messa a punto redazionale. Una delle più apprezzabili peculiarità di questa Casa Editrice è la passione, la si percepisce dal loro modus operandi. Sono attenti al dettaglio perchè consapevoli e determinati a investire sulla qualità dei testi in uscita: per questo ritengono che un trasparente lavoro "a quattro mani" sia fondamentale, proprio in ossequio al significato della parola "Aporema". Autori e Lettori sono su due universi antitetici ma di ugual valore. Il fine di questa piccola ma ambiziosa Casa Editrice è creare le basi per un loro incontro: "essere dalla parte di chi scrive, essere dalla parte di chi legge". Da quel poco che ho avuto modo di constatare, in qualità di autore è che... ci riescono benissimo. Sono, quindi, felicissimo di essere entrato a far parte della loro famiglia.
  2. Gcl79

    Castelvecchi

    Ciao ricciapiccia, scusami. Ho letto solo ora. Non ho saputo più nulla..
  3. Gcl79

    Triskell Edizioni

    Ricevuta nell'immediato la mail di presa in carico del mio manoscritto. Responso entro tre mesi circa.
  4. Gcl79

    Giulio Perrone editore

    Ho ricevuto il riscontro alla mail inviata una decina di giorni fa. Oltre ad informarmi che leggeranno il mio elaborato contattandomi in luogo di interesse, fanno promozione di un loro libro auspicandone la lettura.
  5. Gcl79

    Aporema Edizioni

    Ho ricevuto la richiesta di invio dell'intero manoscritto per un esame più dettagliato, all'esito della compilazione del form presente nel sito della CE. Mi è stato, altresì, richiesto in quali orari preferirei essere contattato. Non ho esperienza nel settore ma questo tipo di approccio mi fa sentire considerato, a prescindere dall'epilogo positivo o negativo. La disponibilità a interagire con chi propone la propria opera non è un obbligo ma un valore aggiunto.
  6. Gcl79

    IoScrittore

    Gentile signor Bolle, la mia opinione non assurge a verità incontrovertibile, così come, me lo consenta, la sua e di tutti coloro che la pensano diversamente. Non mi considero, quindi, un avaro di voti oppure un calcolatore per non essere riuscito a dare oltre l'otto di media. Non sono, ex contrario, nemmeno un cherubino per il fatto di non aver attribuito voti inferiori al quattro. Ogni concorrente ha avuto in dote degli incipit e li ha setacciati in base al proprio metro. Nulla quaestio. Si potrà argomentare all'infinito sul diverso approccio critico dei giudici-lettori e non credo sia necessario perché si giungerebbe sempre ad uno scontro. Con tutta onestà, non ne ravvedo l'utilità in quanto la diversità di vedute resterà tale anche in luogo di panegirici provenienti dall'una o dall'altra corrente di pensiero. Detto questo, non ha bisogno di alcuna risposta, così come io non sono nessuno per criticare il suo operato. In questo forum, però, ho espresso la mia idea, così come tanti altri. Come ha fatto lei. In merito all'assegnazione dei voti, la mia perplessità era legata alle medie (dell'1,50, 1,75, 2,50, 3,00, 3,25... e così via), ed avevo avvertito un certo accanimento da parte di alcuni. Non riuscivo a spiegarmi come fosse possibile giungere a tali risultati nella media delle quattro categorie. Io, con buona probabilità, sono stato fortunato a non incappare in testi totalmente ingestibili a livello gastrico. Come lei, ho affrontato gli incipit come lettore ed ho cercato, nel mio piccolo, di essere rispettoso della sensibilità del destinatario. Poco importa se, trattandosi di un torneo letterario, bisogna aspettarsi le bastonate e non la pacca sulla spalla. Sono dell'idea che si possa fornire dei consigli anche senza affossare, senza necessariamente dissuadere dal fare un qualcosa che, forse, resterà un mero passatempo che fa stare bene chi lo pratica. La partecipazione ad IoS non deve essere un'illusione ma un'esperienza. Si può imparare, però, anche senza essere mortificati. Io non sono nessuno per spiattellare ad uno sconosciuto che è un inetto e che dovrebbe, nel rispetto dell'umanità, risvegliarsi dai propri sogni perchè rischia con il suo scrivere di cagionare incubi in chi lo legge. Perché dovrei? Io ragiono così e non per questo mi sento buono o buonista. Nè stigmatizzo chi è perentorio e non si perde in parole melense per dire che uno scritto non ha le basi.
  7. Gcl79

    Adelphi

    Buongiorno, ieri ho ricevuto la mail nella quale, cordialmente, declinano la mia proposta perché non corrispondente alla loro linea editoriale. Ho apprezzato, comunque, il gentile riscontro.
  8. Gcl79

    IoScrittore

    Questa è la mia prima esperienza ed, onestamente, ho iniziato ad avvertire l'orticaria. Tra virgole, punti, puntini, eufoniche, caporali, accenti, apostrofi, stile, carattere e chi più ne ha ne metta, il mio diletto per la scrittura è diventato, in pochi giorni, panico da sintagma. Psicosi da indizi e terrore da voti. La razionalità, poi, riemerge e si ritorna alla quiete, ma l'approccio non è stato dei migliori. Come molti, attenderò da questo "gioco" i miei splendidi "1 - 2 - 3" e, con un sorriso goliardico(con una punta di veleno, consentitemelo) griderò: Stella!
  9. Gcl79

    IoScrittore

    Convengo su quanto riporti. Ritengo, però, che le sezioni FILE dedicate, mostrino molti elementi che si limitano ad esprimere, lapidari, uno sgomento ed un'angoscia all'esito della lettura..da far temere seriamente per la loro salute psicofisica. Ripeto, tutti i partecipanti hanno il diritto-dovere di manifestare pareri e sensazioni provate, ma non è ergendosi ad accademici della Crusca o editori qualificati che si dovrebbe giudicare. Mi sono, in precedenza, soffermato sulle medie riportate da alcuni avventori del cazzeggio: una media di due (o tre), presuppone voti penosi su ogni parametro. Una grammatica da due cosa presuppone per il giudicante? Che tipi di orrori da togliere il sonno? Ed una trama da due? Personaggi da due? Una cassazione netta e senza rinvio sulla scorta di venti, venticinque pagine ed una sinossi? In questo ravviso presunzione, tracotanza. Senza, ovviamente, mettere in dubbio che ci siano testi ai limiti dell'inqualificabile già alle prime battute.
  10. Gcl79

    IoScrittore

    Sarei proprio curioso di illuminarmi con i loro manufatti. E, magari, piazzare un due per qualche refuso o errore veniale.. (visto che alcuni ritengono "deplorevole"la presenza di alcune virgole fuori posto oppure un avverbio in più). Mi prostro al cospetto di così tanti vate letterari..
  11. Gcl79

    IoScrittore

    Ho avuto modo di constatare la rabbia con cui molti si fiondano sugli scritti esaminati. Fioccano medie voti allucinanti, dell'ordine del due o tre. Avevo letto in giro che il modus operandi di molti candidati fosse questo, ma verificarlo mi ha spiazzato. Non voglio entrare nel merito delle opere nelle quali codesti elementi si siano imbattuti, sicuramente avranno i loro metri di giudizio che appaiono avulsi dai miei principi. Resto, tuttavia, allibito da cotanta acredine e spocchia. Riuscirei ad affossare un concorrente(appioppandogli un due o un tre) soltanto se mi sentissi preso in giro, se quel che leggo risultasse, con evidenza, una stupida caricatura(caricata solo per il gusto di far leggere idiozie). Scusate per la riflessione ma avevo voglia di esprimere il mio punto di vista che avalla le ombre da molti ampiamente manifestate illo tempore.
  12. Gcl79

    IoScrittore

    Buon pomeriggio, un altro indizio sul"sentimenti:viaggio"?
  13. Gcl79

    IoScrittore

    biciclette
  14. Gcl79

    IoScrittore

    Anche nel mio caso.
  15. Gcl79

    IoScrittore

    La presenza di troll o di arrivisti che puntano a screditare chi, a loro avviso, appare come un "pretendente" al superamento del turno preliminare, inficia in parte la qualità della competizione. La buona sorte assume un ruolo determinante perchè il ritrovarsi elementi del genere come lettori, risulta sfavorevole ai fini della classifica che verrà stilata. Il mio modus operandi, tuttavia, non cambia perchè la sto vivendo come un'esperienza dalla quale non mi attendo null'altro che qualche giudizio. Mi capiterà qualche "collega" serio, equilibrato ed onesto? Sono speranzoso senza illudermi, soprattutto alla luce delle esperienze dirette.
×