Vai al contenuto

End of Hope

Utente
  • Numero contenuti

    50
  • Iscritto

  • Ultima visita

2 Seguaci

Su End of Hope

  • Rank
    Sognatore

Visite recenti

1.780 visite nel profilo
  1. End of Hope

    Salve ~ Sono nuovo

    1.1.1 L'utente dovrebbe aprire una sola discussione nella sezione Ingresso, a meno che non sia stato assente dalla community per un lungo periodo. Beh. Ho ritrovato il mio vecchio topic, quindi non serve aprirne uno nuovo, no? Salve... Continuano sempre a chiamarmi Davide (anche se potevo cambiare nome, scegliendone uno!) e adesso vado per i 30. Ho lasciato l'università, ho lavorato, ho fatto schifo in giro e adesso continuo a fare schifo. Perlomeno sono passato dalla sopravvivenza al vivere con coscienza e con gioia, contento di quello che sono, del mio essere. Un modo chic per dire che mi sorrido quando mi guardo allo specchio anziché vomitare. Un bel traguardo! E continuerò ad essere estremamente evanescente... Ma, chissà, magari tornerò a postare qualcosa... See ya around! \o/
  2. End of Hope

    Cosa state leggendo?

    I quattro amori ~ Affetto, amicizia, eros, carità (C. S. Lewis)
  3. End of Hope

    Bianco Oscuro

    Hearts grazie per il refuso! Aleksej doveva trasmettere tutto ma non pace e sensazioni simili... Quindi forse ho fallito. Dopo aver preso ispirazione da Kundera ho cercato di infondere nel testo proprio quello che ho percepito io: tristezza, tristezza per sentirmi così spiazzato di fronte ad una leggerezza insostenibile od ad una pesantezza facilmente affrontabile, per dover star male quando dovrei essere felice e viceversa. Il fulcro quindi è la seconda quartina. La terza serve per dare forza alla seconda, mostrando che anche la vita, che può essere "leggera", a volte è basata su una "insostenibilità", che finirà con una dipartita come la corte francese ai tempi della monarchia. La prima l'ho sfruttata per dare atmosfera e per fare un similsenso di dispersione (una dispersione "ragionata", se si può dire) ma ha un significato anche quella: proprio il fatto di vedere un fatto così grave (il cielo si è fermato! E che diamine!) una cosa da nulla, un "difetto", tralasciando quindi sicurezza e tranquillità... Leggerezza. Che in realtà è insostenibile perché ti sopprimerà (se il cielo non lavora c'è un problema!)
  4. End of Hope

    L'amica insoluta

    Forse è per via dell'immagine che è estremamente azzeccata allo spirito della tua opera... Magari se ne trovassi una per ognuna il risultato sarebbe diverso! ;D
  5. End of Hope

    Bianco Oscuro

    Commento ---------------------------- Mentre tutto scorre il cielo si è fermato: non si chiama orrore ma difetto condizionato. Un adagio pesante, una leggerezza insostenbile: si sente quanto è pressante, questa verità inattaccabile. Un'intera vita fondata sulla morte: come di Francia la corte che andrà verso una dipartita.
  6. End of Hope

    L'amica insoluta

    Molto bella! Simpatico il doppio senso, anche se l'ho trovato un po' pesante, seppur molto fine. Sarà interessante leggere anche le altre dei tuoi libri, dato che più le leggo e più mi vien voglia di comprarne almeno uno.
  7. End of Hope

    Bianco candore

    Scritta quando ha nevicato a Roma... Di getto e mai rivista... La riguarderò certamente
  8. End of Hope

    Bianco candore

    Commento Cadi cadenzato, fiocco, d'un bianco candido, al ritmo di un sospiro. Ti appoggi leggiadro, senza disturbar la quiete, senza alcuna prepotenza. Il calore se ne va, ma alcuna fine è giunta, restando aggrappato.
  9. End of Hope

    Mentre fuori si fa già sera

    Mi lascia indifferente. Non riesco bene a capire il messaggio che vuoi mandare; non la trovo criptica... Probabilmente sono io... Ma cosa volevi trasmettere? Quale era il messaggio? Che bisogna mostrarsi prima a noi stessi e poi agli altri? Se sì, perché? (Io se lo faccio, ovviamente, ho le mie motivazioni) Sull'italiano nulla da dire; non la trovo molto musicale.
  10. End of Hope

    A Nassiria non c'erano asili.

    Bellissimo.
  11. End of Hope

    A Nassiria non c'erano asili.

    Bella... Immagini abbastanza nitide... Non capisco una cosa però: "Vi prego"... Chiaro riferimento agli aerei, giusto? Perché hai messo il punto se è così? Non spezza troppo? non era meglio un punto e virgola?
  12. End of Hope

    Paradiso od Inferno?

    Stata più che voluta... Come il non voler rispondere...Ti ringrazio per il commento ^_^
  13. End of Hope

    Paradiso od Inferno?

    Ok, ho decisamente compreso male io. Scrivendo questi versi ho cercato di mettere su carta i miei pensieri, ai quali ancora non sono io arrivato a conclusione. "Causa-Effetto-Conseguenza" è il miglior metodo che ho per analizzare e comprendere le azioni circostanti, diciamo, almeno di questo tipo... Ma in realtà non saprei nemmeno cosa fare... Ci sono in gioco troppe variabili da considerare... Però di una cosa sono sicuro: sono le azioni che ci spingeranno a scegliere una decisione... E conto su quello. ^_^
  14. End of Hope

    Paradiso od Inferno?

    Questa poesia è nata da una mia lunga riflessione. Senza che mi dilunghi troppo, penso che il "Causa-Effetto-Conseguenza" sia quello che più si avvicina all'obiettività. La scelta della fazione in cui stare deve essere obiettiva. Le azioni scelgono la via. Non necessariamente le mie. Anche.
  15. End of Hope

    La lista della spesa è il mio cavallo di battaglia.

    Benvenuta!
×