Vai al contenuto

Nearco

Utente
  • Numero contenuti

    23
  • Iscritto

  • Ultima visita

1 Seguace

Su Nearco

  • Rank
    Sognatore

Informazioni Profilo

  • Genere
    Maschio

Visite recenti

1.166 visite nel profilo
  1. Nearco

    sito per documentazione medievale

    C'erano comuni anche nel sud italia: http://it.wikipedia.org/wiki/Comune_medievale
  2. Nearco

    Da quest'altezza.

    Chiedo scusa. Grazie per aver spostato.
  3. Nearco

    Paradiso od Inferno?

    Semplice ma comunque profonda. Anche a me è piaciuto "l'imberbe cuore". Una cosa che ho notato (non so se voluta o no) e su cui ho riflettuto, è che hai descritto inferno e paradiso, prima soffermandoti su ciò che danno, poi c'è una cosa che mi è piaciuta, il bene risplende nelle sue ali maestose, perciò si da per scontato che voli, che si stagli alto nel cielo e sia visibile da tutti a qualsiasi distanza, ma oltre ad indicare la via e la propria presenza non fa altro; il male, lungi dal mostrarsi a tutti si insinua fin dentro il cuore senza neanche proferir parola, quindi si nasconde agli occhi ma agisce segretamente tormentando le persone dall'interno. Questa mia riflessione per dirti che mi è piaciuto come hai saputo (volutamente?) cogliere questi due aspetti. La conclusione neutra descrive come sceglierai ma non il cosa, e lascia aperta la riflessione senza voler essere di per se risposta. Non male.
  4. Nearco

    Da quest'altezza.

    Commento http://www.writersdr...te/#entry191152 Da quest'altezza. Davanti a me la finestra. A destra. La scala per il secondo piano. A sinistra la porta del salone. Dietro, il corridoio. In effetti ho una casa grande. Potrei dire anche bella, e arredata con gusto. La finestra aperta da su una strada non troppo chiassosa. Al di là c’è un palazzo di otto piani. Dignitoso. Da quest’altezza riesco a vedere il secondo piano anche dal centro della stanza. C’è una ragazza in finestra. Non proprio in finestra, è in camera da letto. Ma si vede dalla finestra. E’ in intimo. Ha un corpo molto bello. Delicato. La pelle bianca. Le forme armoniose. Si muove per la stanza. Indaffarata. Ha dei capelli rossi. Bellissimi. Per un attimo guarda davanti a se nella mia direzione. Ha un’aria assorta, gentile. Scommetto che ha una voce dolce. Adesso sta leggendo sul letto. Il tipo di persona che mi è mancato. Che ho desiderato incontrare. Spero che a lei vada meglio. Bah. Dondolo un poco. Lo sgabello cade. Così rimango appeso al mio respiro. Scalcio un poco nell’aria. Poi vedo bianco. Bianco. Come la pelle di quella ragazza.
  5. Nearco

    Eccomi nel nuovo mondo

    Benvenuta!
  6. Nearco

    Eccomi qua, per condividere il sogno

    Benvenuto nel forum!
  7. Nearco

    Er merlo

    C'avrai pure solo er cognome, ma je rendi giustizia anzi che no. La poesia tutta è bella, ma le ultime quattro strofe, un po' malinconiche, le trovo piene di tenerezza, mi ci ritrovo anche un po'.
  8. Nearco

    Napoleone, quello vero.

    Bel racconto, bella riflessione, mi piace l'idea e anche come l'hai resa in lettere. Lo stile mi piace moltissimo, mi ricorda delle biografie non-sense che scrivevo al liceo storpiando spegazioni di professori vari, con la differenza che la tua è ben scritta e parte da una riflessione non priva di spessore.
  9. Nearco

    Buongiorno

    Lasciando fuori questioni personali, e senza entrare in questioni storiche, una guerra si vince perchè la si sa condurre a proprio vantaggio, per le motivazioni per cui si combatte, per la determinazione che ci si mette, per la disponibilità di mezzi, per il sostegno che si ha e per culo. La cosa più importante è la determinazione poi viene la capacità di condurla poi tutto il resto, ma nessuna di queste vale da sola, apparte forse la determinazione. Nello specifico tutti i punti di cui sopra si posso applicare ad una guerra mondiale o a una colluttazione per strada. Riguardo alla tua domanda, Bradipi, molti hanno perso guerre pur sapendo cosa dovevano fare, perchè qualcosa che non potevano controllare è andato storto o perchè hanno commesso errori. Nel mio caso specifico la determinazione c'è, la motivazione anche, quindi provo ad accrescere le mie capacità. I mezzi verranno coi soldi e il sostegno coi risultati. Buoni o cattivi dipende da come si vede il mondo. Guerra si, guerra no, anche. Spero di aver risposto. Se non fosse così chiedete pure ancora.
  10. Nearco

    tragica luna (ditemi se è banale)

    Non la trovo banale. Forse leggermente pessimista, non è che di notte avvengano solo tragedie, ma a parte questo mi piace.
  11. Nearco

    Chi dice e chi fa

    Anche la mia era una costatazione, riguardo al romanesco intendo, infatti credo che la tua poesia si esprima bene così e che non ci sia bisogno di rispolverare forme dialettali vecchie di secoli. Però "magara" si sente ancora in giro.
  12. Nearco

    sito per documentazione medievale

    Riesumo questa discussione sperando di fare cosa utile, avendo studiato a fondo l'argomento mi sento di dire (riassumendo molto) che: il sito medievallegend, lungi dall'essere un sito con materiale filologico, è un negozio virtuale in cui si può trovare un assortimento di oggetti che va dallo "storicamente attendibile" fino al "fantasy completo". Oltretutto bisogna considerare che dall'anno mille fino al barocco la moda e la tecnologia subiscono continui cambiamenti. Come ora non ci sono più così tanti pantaloni a zampa d'elefante in giro, anche nel medioevo-rinascimento scomparivano mode e atteggiamenti nel giro di 30 anni circa (se vogliamo dare un lasso di tempo), quindi non tutte le armature o i vestiti vanno bene per un dato periodo. Per vedere un sito serio (sempre un negozio ma serio) provate qui: http://www.armabohemia.cz/ Per quanto riguarda ciò che dice galgano, è vero in parte, lo sviluppo della metallurgia, già alla metà del '400, permise di avere non solo armature e armi costose ma anche versioni più economiche, diciamo come il rapporto tra lamborghini e bmw. Le armature da parata sono molto più elaborate di quelle mostrate da medievallegend, che invece in qualche caso risultano adeguate ad un campo di battaglia. Un modo semplice per documentarsi, comunque, oltre i musei, sono i libricini della osprey. Poi ci sono i tomi da vero approfondimento che sono migliori, ma molto costosi. Comunque sono disponibile a qualsiasi delucidazione sull'argomento. Spero di poter arricchire i vostri scritti con informazioni attendibili.
  13. Nearco

    Un incontro interessante

    Direi che sei riuscita ad esprimere alla grande ciò che ti eri prefissata.
  14. Nearco

    Ferite non mortali

    Sono d'accordo con Neal e non dico che fossero esperto infatti, un sicario esperto difficilmente lascia in vita, a meno che la vittima non si accorga di tutto in tempo e non sia "esperta" anch'essa, ma a quel punto si tratterebbe di una colluttazione, ben più difficile da descrivere. La maggior parte degli agguati può andare storta per cose che in un libro risulterebbero a dir poco ridicole, anche perpetrati da sicari professionisti, quindi mi terrei sul banale.
  15. Nearco

    Un incontro interessante

    Mi è piaciuta. Molto personale, ottimo realismo. Lo stile tronco mi piace moltissimo (forse perché è anche il mio). Ma è tutto vero o hai aggiunto del tuo? Come dice melocactus: Ci vuole la virgola, da molto più senso. Concordo: "con" gli occhi. Questa frase mi sembra leggermente fuori contesto, nel senso che la immagino poco detta da qualcuno in quella situazione, ma se è successo davvero questo commento non ha valore. A parte questo, bella. Mi ha preso allo stomaco, mi ha molto turbato e trasmesso un senso di impotenza molto gravoso, quando dici che afferra le tue mani, ho pensato che la climax era giunta al culmine e che sarebbe potuta finire peggio che solo con una "stretta" di mani. Bella soluzione infilargli la cartolina nella maglietta, se è vero anche questo, complimenti per la reazione e per la trasposizione letteraria. Nel complesso, a parte le poche cose già detta, la lascerei com'è. Forse avrei concluso con una riflessione personale, ma anche così va bene.
×