Vai al contenuto

UGONE

Scrittore
  • Numero contenuti

    7
  • Iscritto

  • Ultima visita

Su UGONE

  • Rank
    Sognatore

Visite recenti

96 visite nel profilo
  1. UGONE

    IoScrittore

    Questa é una bella notizia! Ho trovato il tuo modo di scrivere piuttosto 'denso', non so se mi spiego. Sarò davvero lieta di leggerlo, e non importa se non ha passato la fatidica linea dei 300. Vedrai che prima o dopo troverai il modo. .
  2. UGONE

    IoScrittore

    Io mi sono offerta lo scorso anno e ho trovato l'esperienza interessante anche se faticosa. Penso che sia necessario entrare un po' nella mentalità di un editor, se possibile. Poi penso che la cosa ti debba anche piacere, altrimenti è davvero un calvario come dice SeeEmilyPlay, perchè tra tutti quelli che leggi ce ne sono alcuni che davvero ti domandi come abbiano potuto superare la selezione. Forse il concorso è troppo democratico e poco meritocratico.... Comunque, forse per masochismo, mi sono offerta anche quest'anno. E mi armo di pazienza...
  3. UGONE

    Increspature

    Ciao, ho letto il tuo frammento e devo farti i complimenti. Trovo ad esempio molto bella questa descrizione e mi sembra di vedere gli abiti colorati di queste donne avanzare insieme a loro in un ambiente privo di luce come può esserlo un corridoio di un castello. Proseguendo nella lettura ho avuto la stessa sensazione 'visiva', una qualità che non tutti possiedono e devo dire che, nonostante i miei trascorsi classici, questo gusto stilistico che 'osa' scegliendo accuratamente le parole possiede un suo fascino. Su damascena mi prenderei un po' di tempo per riflettere (oltretutto le damascene sono le mie rose preferite e ne possiedo diverse). Non tutti associano questa parola alla rosa, perché si tratta di un termine un po' desueto, giusto per gli amanti dei roseti. Vedi tu. Infine, se posso permettermi, mi sembra di ricordare che profferire si scriva con due effe. Molti auguri e spero nel prosieguo.
  4. UGONE

    IoScrittore

    Scusate se piombo giù dal pero nel bel mezzo di una discussione, ma ho letto pagine e pagine di scambi d'opinione in merito al torneo e, alla fine, ho scoperto di trovarmi d'accordo in tutto e per tutto con Stevenson. Anche io, come molti altri, ho ricevuto giudizi contrastanti, ma dopo tre edizioni credo di aver raggiunto il Nirvana degli scrittori e se c'è una cosa che ho imparato fin da piccola é il famoso non ti curar di lor (fino a un certo punto). Voglio dire che siamo tutti perfettamente in grado di distinguere tra i giudizi buttati lì e i giudizi ponderati. Personalmente ne ho ricevuti sei piuttosto importanti e costruttivi. Sugli altri quattro stendo un velo pietoso e mi dico che, d'altra parte, non siamo tutti uguali a questo mondo e che, per quanto mi riguarda, questi quattro potevano tranquillamente evitare di compiere lo sforzo perché non mi hanno dato niente e non mi hanno tolto niente. Qualcuno dirà che però, grazie a questi quattro moltiplicati per dieci, è come se avessimo lavorato per niente, ed è vero. Mi consolo pensando che però esistono pur sempre gli altri sei e quelli come loro, e li ringrazio di cuore. Tra l'altro, mi domando come mai non sia passato uno degli incipit che ho avuto la ventura di leggere, costruito molto bene da quella che ritengo sia una donna. Molto brava tu e la tua Lucina, se sei un membro del forum fatti viva e fammi avere il resto del tuo romanzo (se ti fa piacere), lo leggerei volentieri. Comunque siano andate le cose, dato che amo la scrittura e la rispetto, mi sono iscritta tra coloro che dovranno leggere e giudicare le opere finaliste, conscia del peso della responsabilità che mi grava addosso. Alla fine, credo che chi merita emergerà, se non è oggi magari domani.
  5. UGONE

    Io scrittore 2020

    Vedo che molti, come me, hanno partecipato al torneo e quindi posso spezzare una lancia in favore di quanti (esistono!) hanno espresso il loro giudizio con serietà. Personalmente ne ho ricevuti 4 su 10, gli altri 6 li classificherei nella categoria che chiamano troll, le ragioni dei quali sfuggono purtroppo alla mia comprensione. Io ho partecipato a ben tre edizioni e ho giurato che questa sarebbe stata l'ultima, scoraggiata da tutto quello che di negativo ho letto in merito al concorso, che sarà anche 'democratico' ma alla fine é un grande baraccone dove ognuno é libero di dire la sua senza pagarne le conseguenze. Chiusa questa parentesi, voglio però ringraziare di tutto cuore quei pochi che si sono impegnati a svolgere il compito di 'giudicanti' con la mente sgombra da pregiudizi e con lucidità. Magari qualcuno é anche tra noi in questo sito. Peccato che non si possa proseguire il dialogo con qualcuno di loro. Ad esempio, c'è stata una ragazza (donna, signora, non saprei) che nel valutare il mio incipit ha aggiunto anche le sue considerazioni sullo stile, il linguaggio, l'ambientazione, i personaggi e il contesto storico. L'avrei baciata! E cosa darei per conoscerla e chiacchierare un po' con lei di letteratura...
  6. UGONE

    Buongiorno a tutti!

    Molto gentile da parte vostra. Grazie. Mi sto aggirando nel poco tempo che ho a disposizione in questo vasto mondo del forum e grazie a @bwv582 ho trovato un link che mi interessa e che vorrei approfondire. Anzi, che cercherò di approfondire. Una domanda in particolare mi corre spesso per la mente: Tolstoj, o comunque uno degli immortali, aveva un editor? Si, no, per la verità non lo credo. Almeno non nella moderna accezione. Ci ho pensato spesso e ci penso ancora, e le conseguenze che ne derivano sono tante e tali da crearmi quel po' d'ansia che alcuni giudicano necessaria, ma per altri è solo motivo di stress. Forse di questo argomento si potrebbe discutere all'infinito o forse sono io ad essere un po' cavillosa. Fatto sta che scrivo, da anni, senza pormi il problema di pubblicare o meno. Ma poi, dopo tanti anni e dopo aver letto tante cose belle e meno belle, mi sono chiesta se per caso non avessi perso del tempo inutilmente. Che non sia la crisi del quarantesimo anno? Ancora grazie a chi ha trovato il tempo per salutarmi.
  7. UGONE

    Buongiorno a tutti!

    Ho resistito finché ho potuto e infine ho ceduto. Non so ancora come funzioni questo forum nel dettaglio (cerco di far pratica), ma dopo anni in solitaria sentivo il bisogno di condividere attivamente la mia passione con chi combatte tutti i giorni per produrre qualcosa di buono. Temo tuttavia di essere un po' all'antica. Sono tra quelli che pensano che, a dispetto dell'industria del libro, quello dello scrittore non sia da considerarsi un mestiere, o, se volete, un lavoro come un altro. Ma questa è un'altra storia. Per ora dico grazie a chi vorrà darmi il benvenuto e mi affaccio per la prima volta a questa interessante finestra con molta aspettativa. Ciao a tutti e buon lavoro!
×