Vai al contenuto

Banana In Pigiama

Scrittore
  • Numero contenuti

    19
  • Iscritto

  • Ultima visita

Reputazione Forum

22 Piacevole

Su Banana In Pigiama

  • Rank
    Sognatore

Visite recenti

95 visite nel profilo
  1. Banana In Pigiama

    Arduino Sacco

    Stavo per scrivergli quando mi sono accorto che, secondo quanto è scritto sul loro sito web, distribuiscono i loro libri solo tramite richiesta per email (!). Ho fatto un giro sul web e sembra vero, nessuno dei loro libri è disponibile né su Amazon né su altre piattaforme. Io boh. A sto punto firmo un contratto editoriale col kebabbaro di fronte casa mia, ho più visibilità.
  2. Banana In Pigiama

    Valentina Cucinella

    Guarda ti dirò, sono al 999% convinto che se un ipotetico Stefano Re esordisse oggi in Italia con un Carrie sarebbe un flop atomico. E forse si beccherebbe anche il linciaggio del web da parte di qualche giornalista femminista. I tempi, le tendenze e i mercati di oggi variano a raffica, e se l'editoria affonda è anche e soprattutto per la sua incapacità di adattarsi e di investire su nuove idee. Se uno ha le palle di investire, ha già la mia stima c:
  3. Banana In Pigiama

    Nulla Die

    Riscontro telefonico avuto, molto gentili e professionali, nulla da dire. Ma come gli ho spiegato, ho rifiutato per una semplice ragione: col self publishing prendo moooolte più royalties, almeno su Amazon ci sarei (e avrei anche i vantaggi della spedizione gratuita e Bonus Cultura), tutti i diritti saranno sempre miei, ISBN gratis, e la potenza promozionale sarebbe praticamente la stessa di un piccolo/medio editore (anzi, sembra che anche alle big non gliene freghi niente di investire sui suoi autori). In libreria non ci sarei? Non ci sarei comunque mai stato, quindi perché sperarci invano? Anzi, metto in conto vendita e sto prima. Quindi perché mai dovrei firmare un contratto col diavolo? È veramente stupido. Ok che l'editoria è ormai ai ferri corti per tante ragioni, ma o inizi ad investire seriamente sulle tue risorse (come ogni imprenditore dovrebbe fare) o cambi attività. Quasi ogni ambito artistico si è adattato ai repentini cambi che il web ha imposto a tutti. Se non ti adatti, chiudi. Semplice. E io non voglio stare 20 anni al guinzaglio di un business destinato a morire.
  4. Banana In Pigiama

    Nulla Die

    Come non detto, ho spulciato il topic proprio ora e mi sa che rifiuterò in tronco lol
  5. Banana In Pigiama

    Nulla Die

    Aiuto ragazzi, mi hanno scritto interessatissimi al mio manoscritto e vogliono un confronto telefonico. Esperienze?
  6. Banana In Pigiama

    R. Vivian Literary Agency

    Infatti è il paradossale circolo vizioso dell'editoria, ma tutto ciò non ha alcun senso. È come se oggi nella musica uscissero band col sound di 50 anni fa, e ci si stupisce se tra le nuove generazioni la lettura di romanzi come attività è quasi del tutto estinta. Non si investe su nuove proposte, non si fanno campagne pubblicitarie, non si cambiano stili e approcci, e mal che vada si strizza l'occhiolino ai giovani pubblicando qualche libro col nome di un influencer ma rigorosamente scritto da un ghost. Questo non è un rant dettato dal rifiuto eh, sia chiaro (anche perché nella fattispecie non ho mai ricevuto risposta lol), ma semplicemente è il mio disgusto nei confronti di un ambiente che ritengo davvero molto importante incentivare e promuovere ma che invece sta inesorabilmente morendo, e questo lo stiamo osservando ogni giorno.
  7. Banana In Pigiama

    Meucci Agency

    Non ero riuscito a copia/incollare l'estratto del manoscritto per un qualche tipo di bug (non so se per colpa del loro sito o il mio), quindi scrivo supermegaveloce che le avrei inviato il tutto via mail per non perdere la priorità (più ci penso più mi viene da ridere). Aspetto un po' per correttezza, poi le scrivo. Mi rispondono che non importava perché ciò che gli avevo inviato non "le aveva preso" (solo la sinossi in pratica). Io boh.
  8. Banana In Pigiama

    R. Vivian Literary Agency

    Da quello che mi è parso di capire sembra che non gliene freghi pressoché nulla di smistare nuove proposte. Anch'io ho inviato, dopo una settimana ho chiamato per conferma (mi ha risposto e riattaccato con aria davvero molto seccata) e mi ha chiesto di rinviare di nuovo la mail perché non la trovava più. Da lì in poi basta. Se avessi la stessa svogliatezza sul mio posto di lavoro sarei licenziato in cinque minuti.
  9. Banana In Pigiama

    Valentina Cucinella

    Sono felice per te e ti faccio i miei auguri! Per ora non mi fido di nessuno mi chieda subito delle cucuzze in mano. Non perché sia un poveraccio (cioè, anche...) ma per una questione di principio. Spero che in futuro tu possa aggiornare il forum con altre tue esperienze in merito.
  10. Banana In Pigiama

    Lorem Ipsum

    Ho provato ad inviare in manoscritto con procedura a pagamento (30 euro ci può stare), rispondono incuriositi chiedendomi l'intero manoscritto. Responso finale negativo. Pareri di rifiuto estremamente generici (dubito perfino che l'abbiano letto, non hanno menzionato una singola cosa del romanzo), usano tante belle parole per comunicarti nella fattispecie nulla di costruttivo, e le motivazioni sono altamente contrastanti rispetto a tanti altri pareri di altri agenti. Inoltre esondano le mail di spam (a questo punto, ne deduco, per ovvie ragioni). Diffidate altamente. Con 30 euro fatevi una pizza con amici, piuttosto...
  11. Banana In Pigiama

    Correttore Bozze

    A chi potrei rivolgermi senza spendere un polmone per la correzione di un manoscritto? All'incirca 170 cartelle. Personalmente mi interessa solo la correzione di eventuali refusi, tempi giusti ecc., giusto per essere sicuro che il romanzo sia stato controllato da un occhio esperto a livello grammaticale. Grazie mille
  12. Banana In Pigiama

    Valentina Cucinella

    Buongiorno, ricevuto responso positivo. Mail molto piena di complimenti (a quanto pare è una prassi dell'agente), ma da questo forum mi sembra che valuti bene fin "troppi" manoscritti, e per me questo è un campanello di allarme (o siamo tutti bravissimi, meglio così). Ci sono esperienze? Vale la pena? Mi posso fidare?
  13. Banana In Pigiama

    Kalama

    Sarò contro corrente ma invito tutti voi amici scrittori a non farvi infinocchiare da queste agenzie. 300 euro sono davvero tantissimi. La scheda di valutazione, sinceramente, la vedo davvero come un servizio inutile e superfluo, e perfino dannoso a livello artistico. O investi su un romanzo, perché ci vedi del potenziale ed è anche tuo interesse valorizzarlo/migliorarlo, o neanche lo prendi in considerazione. Salassare una persona che ingenuamente e con la buona volontà crede in un sogno mi sembra una cosa davvero scorretta. Senza contare che tantissimi scrittori del passato e del presente furono considerati non idonei alla pubblicazione svariate volte, per poi diventare best seller milionari. È tutto davvero molto volatile e soggettivo nella letteratura. Fine dell'OT, scusatemi, ma quando leggo certe cose non posso non passarci su!
  14. Banana In Pigiama

    Panda edizioni

    Ho chiamato stamattina il titolare che mi ha espressamente detto che sono free. Boh.
  15. Banana In Pigiama

    Grafèin

    Stessa roba anche per me: molto positivi, soliti elogi del caso. Rappresentanza ed editing tutto al solito preventivo. Non so se accettare o meno, oramai ogni volta che ho responsi troppo positivi mi guardo intorno per capire dov'è la fregatura...
×