Vai al contenuto

Animaoscura

Utente
  • Numero contenuti

    112
  • Iscritto

  • Ultima visita

Tutti i contenuti di Animaoscura

  1. Animaoscura

    Contest nr. 92 - Poesie in prosa

    Bellissimo!
  2. Animaoscura

    Cari amici, buongiorno

    Benvenuto!
  3. Animaoscura

    Cause scomparsa madre

    Sono anch'io d'accordo con Karl, potresti pensare al fatto che lei l'abbia abbandonata per dedicarsi ad un sogno che coltivava sin dall'infanzia. Potresti scrivere molto sulle emozioni della figlia, sul suo dolore e, parallelamente, dedicarti alla vita della madre, al suo sentire. Mi sembra tu abbia avuto una buona idea, c'è molto da dire sull'argomento.
  4. Animaoscura

    Pioggia

    Mi è piaciuta, è il ritratto di una donna depressa. Sola e triste davanti alla finestra, inerte rispetto alla vita che le scivola addosso senza che lei la possa cambiare. Bella e romantica anche la visione dei due che s'incontrano felici dopo la morte di lei. Rivedrei alcuni passaggi che non sono molto musicali e il finale che, a mio modesto parere, poteva essere scritto meglio.
  5. Animaoscura

    Indifferenza o umana capacità di andare avanti?

    L'indifferenza regna sovrana, i principi sono andati tutti a farsi benedire, secondo me. I migliori sono sempre quelli che se ne vanno, quelli che non riescono a reggere. E' capitato anche a me di assistere ad episodi del genere e anche di più spregevoli. Non lo so, forse è soltanto il fatto che ormai esistono soltanto il Business, il Consumismo, il Marketing. Sono i tre dei dell'epoca moderna, siamo tutti spinti e plagiati da un'infinità di meccanismi mediatici e pubblicitari. Siamo tutti obbligati ad essere i migliori. Quello che ci circonda personalmente mi fa schifo, ho il terrore di diventare come queste persone di cui parli ma temo sia un processo obbligatorio per la sopravvivenza. Ci vorrebbero sani scossoni, qualcosa che faccia capire alla gente dove ci sta portando tutto questo. A volte è però impossibile parlare con chi non ha più orecchie.
  6. Animaoscura

    Con gli occhi tuoi guardo il mondo

    Molto bella, mi è piaciuto soprattutto la parte dove parli di "gocce di liquido amore filtrano nel marmo".
  7. Animaoscura

    Mezzogiorno d'Inchiostro nr. 24

    Io vorrei provare, ma è molto difficile? Non ho mai fatto un mezzogiorno d'inchiostro.
  8. Animaoscura

    Tanti auguri Spritz!

    Tanti auguri!
  9. Animaoscura

    Mezzogiorno d'inchiostro nr. 23

    Forse ci provo anch'io...
  10. Animaoscura

    Una vita in gabbia

    Mi piace, hai usato uno stile molto scorrevole e diretto. Le frasi che usi risultano fluide e chiare, di facile comprensione. Tutto il racconto scorre, nella sua semplicità, fino all'ultima frase che mi ha lasciato perplessa. Non mi è piaciuta l'idea del panda gigante nato in uno zoo, la trovo banale e credo che quella frase tronchi troppo ciò che hai scritto. Nel resto del racconto rendi molto bene l'idea della sofferenza inconsolabile dell'animale e, da lettrice, ne sono rimasta coinvolta. Trovo interessanti anche tutti gli spunti di riflessione che si nascondono tra le righe, quel messaggio di fondo che forse hai voluto lasciare. Il finale rovina tutto, secondo me.
  11. Animaoscura

    Ciao a tutti, mi chiamo Nicoletta

    Benvenuta!
  12. Animaoscura

    Siete Giardinieri O Architetti Della Scrittura?

    Giardiniere che cade nelle buche da lui stesso create, si tira la zappa sui piedi e inciampa tra le erbacce.
  13. Animaoscura

    Racconto Vincitore Contest 90 - La Folla

    Complimenti, Unius!
  14. Animaoscura

    Eclissi - Francesco Mastinu

    Complimenti! Ho una curiosità: mi spiegheresti l'illustrazione in copertina?
  15. Animaoscura

    Appena Arrivato!

    Benvenuto!
  16. Animaoscura

    Ester

    Commento: http://www.writersdr...ione-del-cigno/ Questo è un frammento che vorrei sviluppare meglio e trasformare in un racconto humor. Mi sono bloccata dopo la stesura di queste righe e vorrei approfondirlo cercando di suscitare le risa dell'eventuale lettore. Le due del mattino, Ester stava ancora lì a guardare il soffitto immobile in preda ai pensieri più cupi. La giornata era passata monotona, un susseguirsi di ore e minuti interminabili ed insensati. Sempre le solite voci nella testa, sempre la solita minestra riscaldata nel calderone del suo cervello. I passanti, le vetrine, il vento, le auto, i bambini, le giostre, la spiaggia e poi il buio. Di nuovo la luce, di nuovo la vita e poi il buio. La tenacia non era bastata, era piombata di nuovo in quel limbo nauseabondo degno del capolavoro di Sartre. La testa le faceva male, il petto pompava parole non dette. Le due del mattino, Ester stava ancora guardando il soffitto. Lui non era più lì da molto tempo anche se ogni sera si addormentava accanto a lei. Sentiva il suono del suo respiro, osservava i contorni del suo viso ma lui non era lì. La mente di lui viveva un film dove Ester non era più la protagonista, forse nemmeno una comparsa. Faceva freddo, molto freddo in quella stanza. Si stava avvicinando il Natale e lui chissà dove sarebbe stato, le avrebbe portato ancora le pannocchie grigliate o questa volta si sarebbero accontentati di un pasto frugale da fast food? Senza nemmeno guardarsi negli occhi che tanto non c’era più niente da dire. Le loro vite stavano prendendo direzioni opposte, lo sapevano entrambi ma nessuno dei due aveva il coraggio di dirlo all’altro. Le due e venti del mattino, Ester ora guardava lo specchio. Nemmeno lo specchio le sapeva dire la verità, non sarebbe stata la più bella del reame e questo lo aveva compreso da un pezzo. Ristagnava così tanto la loro vita matrimoniale che nemmeno un ramarro inserito in una presa elettrica e trasportato di peso nell’alcova, avrebbe dato uno scossone a quell’aridità diffusa. Erano le due e mezza del mattino, Ester guardava il marito. Si vergognava ad ammetterlo perfino a sé stessa, ma si stava chiedendo perché mai l’avesse sposato. Doppio mento, pancetta, peluria diffusa, olezzi generali emanati da ogni punto del suo corpo e una tendenza alla roncopatia in gravoso aumento soprattutto negli ultimi anni. E la loro vita insieme cos’era diventata? Uno scambio di bollette, un sopportarsi continuo, ogni tanto qualche effusione per non dar modo ai vicini di sospettare nulla. Era questo che aveva sognato per sé stessa? Era questo l’amore? Nemmeno nella peggiore sit-com nata da una mente americana deviata si ripetevano certe scene. Sarebbe diventata una moglie repressa, una comare di paese o peggio ancora una casalinga disperata? Erano le due e quarantacinque del mattino, Ester non sapeva proprio che cosa avrebbe dovuto guardare. Suo marito le pareva un frullato di banane scialbo ed insipido. Una leggera luce pareva attraversare gli infissi, forse i vicini stavano festeggiando.
  17. Animaoscura

    Per quale ragione vivete?

    Non vorrei attirare denigrazioni o frasi consolatorie di vario genere. Semplicemente sono interessata a conoscere le svariate motivazioni delle esistenze altrui. Cerco di spiegarmi meglio, scusate. Cosa vi spinge ad alzarvi al mattino? Cosa vi spinge ad andare avanti nei momenti bui? Cosa vi dona speranza quando a rigor logico non ha più senso averne una? In parole povere: qual è la vostra spinta a vivere? Qual'è il motivo per il quale andate avanti? Come fate a reagire? Grazie per le eventuali risposte.
  18. Animaoscura

    Ester

    Volentieri, procedi pure.
  19. Animaoscura

    Nella Costellazione Del Cigno

    L'incipit è un po' prolisso, secondo me. Mi sarebbe piaciuto scoprire i vari dettagli nelle righe successive. Mi piace l'idea della biblioteca interstellare che contiene le biografie, ma non mi è chiaro come possano esisterne alcune con la sola parola "sì". Come fa un "sì" ad essere una biografia? Questa frase la rivedrei completamente, aggiustando la punteggiatura e le congiunzioni. Nel complesso, il frammento mi è piaciuto abbastanza. Mi pare una buona idea da sviluppare.
  20. Animaoscura

    Le Presentazioni Sono Davvero Necessarie?

    Qui mi hai fatta sorridere perchè condivido parecchio. Io se mai riuscirò a pubblicare un libro in vita mia ("Sogna, ragazzo sogna", citando Vecchioni) credo che sarei terrorizzata dal momento della presentazione. Tuttavia, penso che sia utile allo scrittore perchè purtroppo stiamo entrando sempre più in un mondo dove visibilità e pubblicità sono tutto. Puoi anche proporre un ottimo libro, essere lo scrittore del secolo, ma se nessuno lo viene a sapere resterai tale soltanto per te stesso. Detto, ciò credo che dipenda da come viene fatta la presentazione e che serva anche ad attirare la massa che non legge.
  21. Animaoscura

    Tecniche Di Memorizzazione

    Utilizzate delle tecniche di memorizzazione? Avete dei metodi di studio/apprendimento che usate spesso e ritenete validi? Qualche consiglio per potenziare la memoria? Mi riferisco soprattutto a quei periodi insonni e stressanti, quando concentrarsi e memorizzare è impossibile e ne risente notevolmente anche la scrittura.
  22. Animaoscura

    Buongiorno A Tutti!

    Benvenuto!
  23. Animaoscura

    Racconto Vincitore Contest 90 - La Folla

    Chi vince? Chi vince? Son curiosa! E come funziona? C'è una classifica o soltanto il nome del vincitore?
  24. Animaoscura

    I Vostri Pareri Su Questa Trama

    Io l'idea della lista la eliminerei proprio, mi ricorda troppo un romanzo che ho letto poco tempo fa dal titolo "Voglio vivere prima di morire" di Downham Jenny che è basato proprio su questa famosa lista. Non la trovo una cosa originale, si è letta orma in in tutte le salse. La trama che proponi non è delle più innovative, ma potresti lavorarci trasformandola in un thriller psicologico. Per quanto riguarda l'ambientazione, io opterei per un luogo fantastico o magari una città del futuro.
  25. Animaoscura

    Salve Writer's Dream!

    Benvenuta!
×