Vai al contenuto

Foolwriter

Scrittore
  • Numero contenuti

    129
  • Iscritto

  • Ultima visita

  • Giorni vinti

    1

Tutti i contenuti di Foolwriter

  1. Foolwriter

    Le grandi case editrici leggono gli invii spontanei?

    Il discorso è che la grande editoria ha dei precisi parametri qualitativi, che si apprendono per esempio nei corsi di scrittura creativa e che la maggioranza degli scribacchini non si prende la briga di studiare. Ecco spiegato il motivo per cui alle big si arriva "tramite agenzia": gli agenti seri selezionano i manoscritti sulla base di questi parametri, quindi un testo che arriva da un agente è già di per sé sinonimo di "roba buona". Per il resto, parlando con Ilaria Tuti sembra che Longanesi abbia degli incaricati che leggono tutte le proposte spontanee inviate. Altro non so.
  2. Foolwriter

    Trentin Agency

    Un altro piccolo passo verso il Writer's Dream... Mi hanno preso! I testi nuovi li hanno convinti, mi è stata proposta una rappresentanza Ora mi convocheranno a discutere la proposta contrattuale... sperèm! Vi farò sapere.
  3. Foolwriter

    Invio proposte editoriali - scadenza 30 Aprile 2020

    Fino a

    In bocca al lupo
  4. Foolwriter

    Presentazione

    Benvenuta a lei, signora scrittrice.
  5. Foolwriter

    Piemme

    Una CE d'eccellenza, senza dubbio. Quando ero ancora agli esordi, ergo inesperto, provai anch'io a sottoporre loro le mie schifezze chiaramente senza ricevere risposta alcuna: chissà quante grasse risate si sarà fatto l'editor che ha letto quella porcheria Se volete arrivare a Piemme, passate prima tra le grinfie di un buon agente
  6. Ironia della sorte, pare che sia poi fallito Come dire: il problema della "meritocrazia" è globale. Mi domando se i consulenti di tutti quegli agenti avessero studiato alla cepu
  7. Credo sia capitato un po' a tutti i Grandi Maestri: vogliamo parlare di Glenn Cooper? Cioè, aveva scritto un capolavoro di originalità che fu cestinato da (non mi ricordo il numero esatto) una cinquantina di agenti... l'n+1esimo che invece poi ha preso il testo l'ha fatto diventare il noto best seller mondiale.
  8. Foolwriter

    Trentin Agency

    @Amanda opss scusa, dimenticavo di precisare: non parlavo del pitch day (a cui non ho partecipato: non era il mio genere) bensì di alcuni testi per i quali avevo acquistato il servizio di lettura.
  9. Foolwriter

    Trentin Agency

    Camilla è, credo, il braccio destro del big Boss, che da quanto ho capito si occupa di una prima esamina del materiale. Per il resto no, mi ha scritto in seguito dicendo appunto che il dr. Trentin voleva parlare con me e mi avrebbe fissato un appuntamento. Se poi è per ridermi in faccia sulla roba che ho loro spedito non lo so
  10. Foolwriter

    Il titolo "porno"

    L'importante è che la storia sia valida (occhio alle trame intricate e con diverse linee temporali: è un attimo mandare in confusione il lettore - ovviamente non conosco il tuo livello di proficiency). Per il resto tu metti il titolo che meglio ti garba: sarà poi l'editore (serio) a decidere altrimenti.
  11. Foolwriter

    Trentin Agency

    Ho letto nel sito che in questo periodo hanno avuto forte richiesta di titoli YA e Adult in generale. Quindi, se siete amanti del genere sapete dove andare a parare... Comunque, il primo testo me l'hanno bocciato (ma me lo aspettavo) ma avendo notato delle potenzialità mi hanno invitato a spedire dell'altro materiale, che sarebbe stato visionato con priorità. Bene, ho spedito altri due testi sui quali mi ero spaccato parecchio e l'altro ieri mi scrive la segreteria che nei prossimi giorni mi avrebbero contattato per fissare un appuntamento telefonico col Dottor Rossano in persona Fosse che fosse, anche se mi accetta "con riserva" spicco due balzi da canguro che mi fracasso la capa sul soffitto!
  12. Comunque, direi che in ogni caso non gliene 'ngannafodde un biip
  13. Ahh mo' ci sono arrivato ah ah! Beh prova a chiedere al tuo editore se, oltre a IBA (cara), conosce qualche agenzia che si presta a ciò. Posso dirti che io ho pubblicato un romanzo con Bibliotheka Edizioni di Roma che, nel contratto standard (e ovviamente NO EAP) , prevede anche la compravendita dei diritti di traduzione, in occasione delle principali fiere quali Francoforte. Un piccolo grande Editore, te lo consiglio per il tuo prossimo libro.
  14. Nessuno fa nulla per nulla: ingaggiare un traduttore certificato costa un occhio di testa. Se vuoi farti tradurre gratis beh, allora dovresti diventare famoso e pubblicare con le major, che vendono i diritti di traduzione alle loro pari (ovviamente con costi a carico dell'acquirente). In bocca al lupastro
  15. Non ti so garantire nulla circa l'affidabilità ma so che IBA fa servizio di rappresentanza estera (mi pare 900 euro per 4 anni, in esclusiva). Per la traduzione i costi lievitano parecchio ma se vuoi risparmiare prova a guardare il listino di Youcanprint. La vera domanda è: ne vale davvero la pena?
  16. Foolwriter

    La lunghezza di un romanzo

    Le dimensioni sono relative; tuttavia, in linea generale si tende a considerare come romanzo uno scritto di almeno 400mila battute spazi inclusi - questo, almeno, per la grande Editoria. In ogni caso, prima della lunghezza bisogna porre l'attenzione sulla storia: è pacifico che un tomo alla guerra&pace ma con una trama piatta, personaggi monodimensionali etc non se lo fila nessuno. Nell'editoria anglosassone comunque sono più precisi e distinguono tra racconto, novella e romanzo: non mi ricordo la discriminante ma dovrebbe parlarsi di romanzo quando si eccedono le 500mila battute. Considera comunque che i maestri della scrittura creativa insegnano a potare senza indugio in fase di revisione: eliminare le parole/scene inutili è il primo must. S. King ricordava la regola "2° stesura = 1° stesura - 10%". Wulf Dorn ad esempio raccontava di come la sua versione originale di "La Psichiatra" fosse lunga quasi il doppio prima che l'editor della Verlag la mettesse a dieta. Insomma: innanzitutto accertati di avere per le mani una storia solida che rispetti tutti i crismi della scrittura creativa. Poi valuta le dimensioni, ma è qualcosa di secondario.
  17. Foolwriter

    Trentin Agency

    Per il pitch day rispondono solo in caso di interesse: se vuoi anche la lettura critica allora devi acquistare il servizio. Almeno così recitava il bando. Comunque il dottor Rossano è un gran Signore, un vero talent scouter che non specula sul writer's dream. Chapeau.
  18. Foolwriter

    Kalama

    Un piccolo alert che con la mia esperienza editoriale mi porta a diffidare di codesta Società: se guardate nella pagina dei servizi per autori offrono il servizio editing per manoscritti (chiaramente, con le cifre che sappiamo), per quanti volessero poi procedere a proporsi autonomamente a Editori o Agenzie. Ora, una Agenzia letteraria seria (che dovrebbe occuparsi solo di rappresentanza) NON offre servizi di editing bensì solo di valutazione testi: se positiva allora possono proporre un editing interno per testi non 100% pronti ad essere rappresentati, altrimenti correggi e riprova la prossima volta. Del resto, credo che agenzia letteraria non sia sinonimo di studio editoriale. Il caso Kalama mi porta invece a pensare (anche leggendo le esperienze riportate) che in parte indorino la pillola della valutazione negativa per trascinare il cliente ad acquistare l'editing.
  19. Foolwriter

    Brassotti agency

    Le uniche Agenzie con le quali vale la pena di "tentare" sono Trentin Agency e Walkabout Literary Agency. Punto Tutto il resto è pura fuffa.
  20. Foolwriter

    Sperling&kupfer

    *alle* scusate. Questo per il fatto che un Agente serio filtra in primis i manoscritti sottoposti sulla base dei parametri richiesti dalla grande editoria e che il 99,9% di chi scrive non conosce (per diventare Scrittore occorre studiare molto )
  21. Foolwriter

    Sperling&kupfer

    Che credo nemmeno leggano. Con le major si arriva solo tramite una buona Agenzia
  22. Foolwriter

    Brassotti agency

    Lascia perdere! Le Agenzie serie non hanno bisogno di spammare per procacciarsi clienti.
  23. Foolwriter

    Qual è la media di copie che vorreste vendere?

    Se avete un Editore con un ottimo canale distributivo e un altrettanto ottimo ufficio marketing/comunicazioni allora lavorando insieme si può definire un target di un "certo livello", altrimenti... beh, non occorre aggiungere altro.
  24. Foolwriter

    Pseudo case editrici

    Scusa eh, ma io gli ignoranti saccenti proprio non li tollero. Cioè, ti sto argomentando il motivo per cui hai torto e mi rispondi con aria di sufficienza? ah ah,poi magari sono pure quelli che si lamentano perché continuano a venire rifiutati Comunque, tanto per tornare in tema, cara signorina so-tutto-io: Io studio, non parlo a vanvera. Saluti
  25. Foolwriter

    Trentin Agency

    Sì. E' un servizio offerto "in parallelo" solo agli autori che decidono di rappresentare nonostante il manoscritto non sia ancora 100% perfetto
×