Vai al contenuto

Alberto Tosciri

Lettore
  • Numero contenuti

    8.006
  • Iscritto

  • Ultima visita

  • Giorni vinti

    19

Alberto Tosciri ha vinto il 19 luglio 2019

Alberto Tosciri ha inserito il contenuto più apprezzato di quel giorno!

Reputazione Forum

1.938 Più unico che raro

Su Alberto Tosciri

  • Rank
    Osservatore
  • Compleanno 23/03/1958

Informazioni Profilo

  • Genere
    Uomo
  • Provenienza
    Sardegna

Visite recenti

21.611 visite nel profilo
  1. Alberto Tosciri

    Tutta colpa di un rotolo

    @lucamenca Io divago spesso nei miei commenti, mi piace andare oltre la lettera, in base alle sensazioni o suggestioni che sento...
  2. Alberto Tosciri

    Nascita di una madre

    Ciao @Poeta Zaza Io non commento quasi mai le poesie, perché pur amando e leggendo poesia non mi ritengo un competente. Il mio commento è molto semplice. Però questa poesia mi è piaciuta, mi dice cose che mi colpiscono, mi interessano, che condivido, che sento di poter amare. Si parla di una madre? Ben venga che si parli ancora di madri nelle poesie. Madri gioiose di aver dato alla luce un figlio addirittura! Gioia ed emozione di aver dato alla luce una creatura. Un istinto umano, ancestrale, unico. Ci vedo questo e siccome lo condivido, lo amo. Il latte materno, meraviglia delle meraviglie che oggi si vogliono cancellare! Il latte materno è la vita, rappresenta la vita, e il sangue ribolle vittorioso, oh sì: vittorioso per aver dato alla luce una vita. Quale orgoglio più grande, quale sensazione più alta e nobile di vittoria per una madre? La sensazione di vittoria che da la consapevolezza di far parte della Natura, di averla assecondata, condivisa, amata, non combattuta... La sensazione di avere ricevuto un dono, la facoltà di dare la vita, non per propria capacità personale, come se si dovesse produrre un manufatto consumistico di un certo livello, ma perché la Natura vuole, consente questo da sempre, senza frequentare corsi particolari, senza avere permessi speciali, almeno quasi fino a oggi, pur con tanti interrogativi e speriamo che si vada avanti... La donna che ha dato alla luce un bambino può essere una tigre? Certamente sì. Deve esserlo. Per difenderlo. Anche se spesso non basta per evitare che al bambino vengano fatte prendere altre strade da taluni adulti... Cosa ne sanno taluni adulti della sensazione di aver sentito dentro il proprio corpo il battito di un cuore? Oh ma gli uomini non possono saperlo? E chi lo ha detto? Quando morì mia madre io sentii qualcosa staccarsi dal mio petto in quel preciso momento. Non so cosa fosse. Una sensazione mai sentita, dolorosa, di distacco, ma un qualcosa che era sempre stata presente dentro di me e che forse non faceva parte di me. Una sensazione che se qualcosa si era staccata, voleva dire che c'era, che era andata da qualche altra parte, una speranza di poterla raggiungere, un giorno. Oh... sono certamente andato oltre nel commento e sicuramente sono a livelli di interpretazione molto primitiva e mi scuso, ma ritengo che una poesia, se scritta con il cuore debba trasmettere sensazioni, emozioni e questo ha fatto in un vecchio orso come me. Ho tralasciato l'eziologia interpretativa metapoetica di turno o di moda di questi dimenticabili anni Venti che verranno e di ciò non mi dolgo...
  3. Alberto Tosciri

    L'angolo libero della risata

  4. Alberto Tosciri

    L'angolo libero della risata

  5. Alberto Tosciri

    Aforismi

    Tanto tempo fa, quando studiavo arabo, diversi insegnanti madrelingua mi dissero che la scrittura fu inventata tanto tempo fa per un motivo apparentemente molto materiale: in quanto gli uomini cominciarono a non fidarsi fra di loro e nemmeno della loro parola. La parola scritta non si poteva cambiare e permaneva.
  6. Alberto Tosciri

    Unpopular opinion

    Ne ero convintissimo. Io invece ho diverse biografie di Marx, di Gramsci, Togliatti, Mao, Lenin, Stalin, Gorbaciov, Peron, Pinochet, Francisco Franco, Mussolini, Italo Balbo, Hitler, Himmler... Goering, Goebbels... De Gaulle, Patton, Eisenhower, Žukov... De Gasperi, Gentile, Croce, e altri. Tralascio le biografie di santi per non causare malori o denunce per stalking. Per me molti di questi signori di questa (parziale) lista non sono simpatici. Ma io voglio sapere a prescindere dalle mie convinzioni personali e non mi precludo il pensiero, nemmeno se qualche raro amico, sapendo che voglio sapere di tutti, non mi invita in pizzeria.
  7. Alberto Tosciri

    Unpopular opinion

    @M.T. Il discorso è vastissimo, ma certo non è molto fattibile dettagliare, ci sarebbe da scrivere dei saggi, poi si fa la fine di Camus... Mi fa piacere, quasi non ci credo, trovare qualcuno che la pensa come me, perché mi sembrava di essere solo al mondo a pensarla diversamente... un mondo dove tutti hanno gli occhi coperti da prosciutto d'oca, visto che il maiale è fuorilegge... Ti dico solo, e sono certo che capirai fra le righe, che nel secolo scorso molti statisti europei avevano previsto quello che sarebbe successo in Europa, se certe idee avessero prevalso. Fecero di tutto per impedirlo, provocati e sobillati ad arte da quelle stesse nazioni che poi intervennero a portare il modo di vivere che abbiamo oggi e che quelli statisti volevano impedire. Quando fu evidente in Europa che avrebbe prevalso l'attuale modo di vivere, molti che non lo volevano, parlo di semplici uomini, fra i quali molti militari di gradi inferiori, preferirono morire combattendo fino all'ultimo o suicidandosi per non assistere alla nascita dello sfacelo. Senza contare quelli uccisi a tradimento alle spalle o dopo essere stati disarmati off course. Altro che scrivere saggi. Ci aveva provato Pansa. Apriti cielo. È un mondo difficile. Molto difficile.
  8. Alberto Tosciri

    Unpopular opinion

    @M.T. La gente si sta incattivendo, ma non alza la testa. E chissà perché. Se qualcuno si trova davanti la scena di un ladro che sta aggredendo un vecchio per rapinarlo e interviene per difendere il vecchio, ha finito di vivere. Perché, da che mondo è mondo, boia faust, per fermare un ladro devi mettergli le mani addosso. O no? Anche per bloccarlo mentre arriva la Polizia. E se gli metti le mani addosso e quello si fa male, perché si fa male, chi è intervenuto viene denunciato, fermato, indagato, processato. Come minimo deve risarcire il ladro, se è "fortunato". Senza contare le spese dell'avvocato, la gogna mediatica e, se il ladro non era italiano da sette generazioni, pure l'accusa di razzismo. Poi se il ladro non italiano è furbo e tutti i ladri sono furbi, dice pure di essere omosessuale, così all'accusa di razzismo si aggiunge quella di omofobia e sono altri soldi... E se lo hai azzoppato fracassandogli il femore con un calcio, devi pagargli l'invalidità permanente, la pensione e la buonuscita per tutti gli anni che non potrà "lavorare". Noi non viviamo in una società civile, dove ci sono stati i latini e i greci (che ormai non hanno nulla a che fare con noi) ma viviamo in una cloaca distopica. Gli antichi romani progettavano ponti che tuttora sono in piedi e in alcuni ci passano anche le auto. Se il ponte crollava all'epoca, gli antichi romani giustiziavano chi lo aveva costruito.
  9. Alberto Tosciri

    Unpopular opinion

    Su internet ho visto che lo scrittore francese Renaud Camus (73 anni) è stato condannato a due mesi di prigione con la condizionale e a una multa, per aver detto quello che pensava e che cioè nella sua patria, la Francia, la storia a venire non avrà più nulla a che fare con la storia cristiana della Francia, ma sarà una storia di altri popoli che non c'entrano nulla con la Francia e che non amano e non rispettano nulla della Francia. La Francia è morta. Su internet ho visto che dei francesi, dico francesi, hanno assalito il teatro dove il loro presidente della Repubblica assisteva a uno spettacolo con la moglie. Volevano linciarlo e il presidente è stato fatto fuggire protetto dalla polizia. Qualcosa non funziona. Nei vari telegiornali nostrani non ho sentito neanche una mezza parola. Va tutto bene madama la marchesa. Qualcosa non funziona. Qualcosa non funziona se chi dice la verità lapalissiana, tanto che pure un cieco la vedrebbe, viene perseguito. Diceva Gilbert Keith Chesterton: "Fuochi verranno attizzati per testimoniare che due più due fa quattro. Spade saranno sguainate per dimostrare che le foglie sono verdi in estate". Profetico. Va tutto bene madama la marchesa.
  10. Alberto Tosciri

    Mi diletto col dialetto

    ABSDMQILOPZRTNCFGHUVE Toccherebbe alla H, ma non mi viene in mente niente. Per autopunirmi metto due lettere successive, la U e la V... In sardo: Usclau = scottato. Mi soe usclau kin s'abba uddia… mi sono scottato con l'acqua calda. Vidazzone = intraducibile con un termine italiano. Veniva chiamato vidazzone nella Sardegna arcaica e fino a meno di un secolo fa un sistema agricolo, che prevedeva l'obbligo di rotazione annuale nell'utilizzazione dei terreni, praticato sia nei terreni pubblici ad uso civici (ademprivio), sia nei terreni privati. Ad esempio il sistema prevedeva un periodo annuale o, in certe zone, biennale, di semina, quasi esclusivamente composta da grano, seguita da un anno a maggese con annesso utilizzo a pascolo per il bestiame al fine di garantire la concimazione naturale, in modo da migliorarne lo sfruttamento. Con questo termine si denotavano, per estensione, anche i terreni in prossimità del centro abitato su cui veniva applicata la vidazzone.
  11. Alberto Tosciri

    Tutta colpa di un rotolo

    Ciao @lucamenca Ho trovato il racconto interessante, piacevole, oltre che ben scritto. Lo spazio tempo mi ha sempre affascinato, in quanto ai déjà vu ho avuto svariate occasioni di averci a che fare nella mia vita, specialmente da bambino. Mi ha affascinato moltissimo l’idea che si possa conoscere tutto quanto è stato e tutto quanto sarà del futuro degli uomini. A patto di non far parte più dell’umanità però, intesa in senso materiale. Sembrerebbe una privazione, una condanna, ma forse no; qui andremmo in innumerevoli speculazioni filosofiche e teoriche sul destino dell’umanità… Anche io ho trovato, come qualcun altro, un po’ diciamo oltre le righe l’accenno ai dinosauri e alla loro fine. Sarà perché questi dinosauri non mi sono mai stati simpatici, da sempre, nelle loro varie e improbabili ricostruzioni, non ultime quelle digitali… E poi mi sono sempre chiesto, non molto oziosamente, come mai in tutta la storia umana non si parli mai di questi dinosauri e loro simili preistorici. Mi è sempre sembrato strano che nessuno ne abbia mai parlato, descritto le ossa che saltano fuori a tonnellate da tutto il mondo… nemmeno un flebile accenno. Mentre invece si fanno riferimenti a miriadi di altri fatti strani, si fanno riferimento all’esistenza di uomini giganti… Il “boom” degli animali preistorici avviene, misteriosamente, dopo la seconda metà dell’Ottocento, guarda caso in concomitanza con la divulgazione e l’espansione delle teorie, sottolineo teorie di Darwin… Mah. Qui hai detto una cosa che mi ha colpito. L’eterna insoddisfazione umana certamente, e questa definizione di “primo mondo”, cioè il luogo dove abita l’umanità presumo, la nostra Terra. Ma io da tempo ho rinunciato ad andare oltre, nel senso che anche io sono convinto che l’uomo abbia esagerato, sia stato messo in condizioni di pensare che la Terra fosse l’unica palla rotante sospesa nel cielo, al centro dell’universo e poi in seguito hanno aggiunto altre palle rotanti e sospese, pianeti, costellazioni, galassie, con la remota ipotesi che ci possano essere altri pianeti “gemelli” e quant’altro… Possono dire quello che vogliono, non riusciranno mai dimostrare niente, ad arrivare a niente… Nemmeno io potrò mai dimostrare che preferisco una terra infinita e in espansione eterna, da sempre, con innumerevoli altre “terre” anche altre dimensioni, di cui noi siamo solo un puntino circondato da ghiacci… Ghiacci che qualcuno ha anche oltrepassato… Il tutto mi appare più sopportabilmente “familiare”: poggio su qualcosa di eterno e infinito e forse il modo di dire “andare all’altro mondo” deriva inconsciamente anche da questo, perché l’inconscio non può essere indottrinato contro natura, a parte casi patologici di cui il nostro mondo è pieno. Il tuo testo porta a varie riflessioni ma ammetto che io forse, nel voler commentare talvolta vado un po’ “fuori”. Ne faccio ammenda se ogni tanto mi permetto di dissertare oltre, ma penso che ogni testo meriti un’analisi anche sui contenuti, sui suoi sviluppi e concatenazioni di idee.
  12. Alberto Tosciri

    Jukebox

  13. Alberto Tosciri

    Jukebox

    perdé....
  14. Alberto Tosciri

    Jukebox

    Tanto era l'entusiasmo che per un punto Martin perdè la cappa... (e manco a questo modo di dire ci azzeccano le nuove generazioni...
  15. Alberto Tosciri

    Jukebox

    Storie e tempi così... i giovani manco sanno di cosa si parla... e non solo i giovani, mi sa... https://youtu.be/GMwnC96uQ6g
×