Vai al contenuto

johnnycombat

Scrittore
  • Numero contenuti

    19
  • Iscritto

  • Ultima visita

Reputazione Forum

0 Neutrale

Su johnnycombat

  • Rank
    Sognatore

Visite recenti

Il blocco dei visitatori recenti è disabilitato e non viene mostrato ad altri utenti.

  1. johnnycombat

    Beretta Mazzotta Agenzia Editoriale

    Grazie della precisazione @sarasaretta78. Interessante, sì, il servizio che hai ottenuto, ma ti confesso che il fattore costo non è del tutto secondario. Per quanto onesta professionista sia Chiara, dovrei capire di che cifre parliamo per consulti di questo tipo, per capire se rivolgermi a lei o meno. Anche perché, come testimoni anche tu qui, non si tratta di un una tantum fine a se stesso, ma percorso che implica (anche se non obbliga) ulteriori tappe... quindi sarebbe utile capire da che base partiamo per interventi di questo tipo.
  2. johnnycombat

    Beretta Mazzotta Agenzia Editoriale

    Ciao @sarasaretta78 benvenuta. Potresti essere un po' più specifica riguardo la prima chiacchierata? Hai contattato CBM con la richiesta di un consulto (gratuito?) o cos'altro? In che modalità si è svolta (telefono... videocall...)? Te lo chiedo perché anche a me piacerebbe farmi un chiacchierata con lei sulla mia situazione, ma non so bene come approcciarmi... Altra cosa: quando dici "se affidarmi nuovamente" non capisco, ancora, se intendi in modo informale o professionale, cioè acquistando uno dei suoi servizi e quale.
  3. johnnycombat

    EDDAY

    Quest'ultima. Pubblicare, ovvero, ancora prima, riuscire a farsi leggere etc
  4. johnnycombat

    EDDAY

    L'iniziativa, oltre che esordienti speranzosi, penso sia anche rivolta a soggetti particolarmente giovani e inesperti della filiera editoriale. Io appartengo a questi ultimi, non avendo esperienza della piccola o media editoria. Mi piacerebbe capire se i kit forniscono degli strumenti per capire come arrivarci o se contengono sono una radiografia panoramica del mercato e nulla più.
  5. johnnycombat

    EDDAY

    Mi pare che il primo kit costasse 185€.
  6. johnnycombat

    EDDAY

    Ciao! Qualcuno di voi ha acquistato i kit della Beretta Mazzotta dalla piattaforma Edday? Che racchiudano cose interessanti, data la fonte, non ho dubbi... ma sono efficaci? Valgono la cifra richiesta??
  7. johnnycombat

    Loredana Rotundo

    Non ho capito @Beppecoraggio il libro uscito per NC è stato rappresentato da Loredana Rotundo e beneficiato della sua mediazione o sei rimasto legato al contratto precedente, di cui ho letto alla pagina precedente (se ho ben inteso il discorso)?
  8. johnnycombat

    Scuola Raul Montanari

    Cari Sognatori, sto valutando l’iscrizione al prossimo ciclo della scuola di scrittura di Raul Montanari. Prima di farlo, vorrei capire se può essere adatta a me. Per questo, gradirei raccogliere pareri e magari fare una domanda a chi volesse condividere qui, o meglio ancora in privato. Data la natura della richiesta, invito a intervenire (almeno in prima battuta) solo chi ha effettivamente partecipato al corso, avendone quindi avuto esperienza, non per sentito dire, oppure opinioni personali sulle scuole di scrittura in genere eccetera. Grazie fin da ora.
  9. johnnycombat

    Scuole di scrittura giuste

    Scusa, @cheguevara o chi altro possa, riesci a fornire link o titolo della discussione / thread dove sarebbero già stato affrontato l'argomento? La questione posta da @EvaK è anche di mio interesse e ne condivido la formulazione, quindi, non vorrei far ripetere cose già dette, ma vorrei anche approfondirne la lettura... Grazie.
  10. johnnycombat

    Damster

    Ma quindi? Se uno aspira a pubblicare in cartaceo senza pagare, il free lo praticano solo per la collana Comma 21, genere giallo e noir. Quando poi uno come @Jhonjey scrive un noir non va bene lo stesso e allegano preventivo. A questo punto non capisco se si tratti di doppio binario o EAP mascherato, con specchietti per le allodole vari... vedi il concorso letterario sotto, cui, a questo punto, non so quanto convenga partecipare... http://www.giallofestival.it/index.php/concorso/bando-2020 @MarcoPeluso tu che hai pubblicato con loro, se riesci a fugarci qualche dubbio, incluso che Distributore avrebbero... grazie!
  11. johnnycombat

    [Editor] Franco Forte

    @Beppecoraggio grazie per il contributo. Mancano ancora indicazioni sul genere e tipo di scrittura, però. Non vuoi soddisfare la mia curiosità? Vorrei sapere a che livello vola uno che ce l'ha fatta
  12. johnnycombat

    [Editor] Franco Forte

    @Beppecoraggio scusa, Beppe, ma questa mi sembra un po' una panzana... dopo tutto questo lavoro a un dato momento salta fuori che l'opera non troverebbe molto spazio nelle librerie per via dell'argomento... chi lo stabilisce? Franco Forte e i tre Saggi interpellati? Se l'argomento è così invalidante, poi, perché non dirlo subito? Magari l'esperienza ti sarà stata utile a maturare come scrittore, ma visto che prima di scrittore sei cliente, magari non a tutti va di ricevere lezioni di scrittura su un testo destinato a non vedere la luce in libreria! Quanto poi al fatto che pubblicare in ebook per Delos ti dia lustro o ti possa aprire delle porte, come scrivi altrove, sono scettico ma facci sapere.. in questo campo c'è sempre da imparare. A me pare che non esistano argomenti che precludano una tiratura o uno sbocco in libreria di per sé, ma dipenda poi da come vengano trattati, anche se è vero che alcuni possono risultare più ostici di altri. Ne so qualcosa. Comunque, dato che hai scritto tanto, vorresti metterci a conoscenza anche dell'argomento del tuo libro, a questo punto? Grazie.
  13. johnnycombat

    [Editor] Franco Forte

    @Cerusico La mia esperienza con Franco Forte risale ad alcuni anni fa e rispecchia in gran parte quanto si è detto in questo filone di discussione, in particolare questo intervento di @Beppecoraggio, che riprendo qui per comodità. Ma, appunto, questo lavoro non può definirsi "editing", tutt'al più una revisione approfondita e professionale (per quanto, visti i costi, mi sarei aspettato un ufficio, anziché un bar come luogo della riunione e delle note a margine ben leggibili, anziché scritte in corsivo...). L'editing è un lavoro di tipo diverso e dovrebbe iniziare subito dopo questa prima ricognizione, sia pure puntuale e prodiga di spunti su tecniche di scrittura di cui fare tesoro anche oltre l'esperienza della revisione. L'editing, dicevo, comporta un dialogo fra lo scrittore e l'editor, che suggerisce e indirizza, o, in certi casi, risolve in prima persona i punti critici, sciogliendo le catene che impedivano al testo di prendere quota. Si tratta di un lavoro che procede passo a passo fra editor e scrittore, in certi casi concordando delle scelte, in altri agendo forse in modo più categorico, ma sempre attivo. Per questo motivo l'editing comporta, inoltre, un rapporto personale, perché bisogna fare squadra, ciascuno dei due è coinvolto. Non a caso gli scrittori affermati hanno un loro editor di riferimento, con cui vanno più d'accordo eccetera. Franco Forte non fa niente di tutto ciò. Si ferma alla revisione. Semmai rilegge e rivede, a distanza. Punto. Dire, come avete scritto voi in altri interventi: io ti do lo solo lo spunto, ma poi lo fai tu, sennò il testo diventa mio e non più tuo è troppo comodo e, nel migliore dei casi, un ragionamento che definirei più da scrittore che da editor, appunto. Però poi chiede compensi pari a un editing... è un libero mercato, ciascuno chiede le cifre che vuole, d'accordo, ma a me questo non sta bene. All'epoca mi rivolsi a lui, in parte anche condizionato da quanto avevo letto su questo Forum, ma forse senza tutti questi dettagli, oppure ho letto con superficialità io. Non ricordo. Non voglio, ora, recriminare, ma, almeno, adesso che ho chiara la distinzione fra le due cose, facciamo chiarezza. Se vi rivolgete a Franco Forte non otterrete un editing. Il fatto che altri editor professionisti operino in maniera simile vuol dire solo che, a fianco all'editing vero e proprio, offrono anche quest'altro tipo di servizio, che, in realtà, preluderebbe poi all'editing stesso. Che poi uno l'editing sia in grado di farselo da solo dopo una lunga chiacchierata con Forte non è cosa da escludere, ma credo limitata a pochi casi sporadici. Dopo la revisione di Forte e la vostra riscrittura consapevole dei suoi preziosi rilievi, probabilmente il testo necessiterà comunque di un editing (se volete affrontare un editore che non sia Delos). Non so se lui offra anche questo tipo di servizio, ma mi pare di aver capito che, dal suo punto di vista, sia più redditizio effettuare queste revisioni, cui si può dedicare nei ritagli di tempo e comunque "a senso unico", da professionista a dilettante, senza un vero e proprio scambio, che non accollarsi l'editing di un romanzo che, per quanto possa poi arrivare con lui a un prezzo più elevato, gli risulterebbe molto più oneroso. Proprio perché più coinvolgente, sul piano personale.
  14. johnnycombat

    Mi presento

    @Lizz Il pessimismo fa parte della mia scrittura, ma anche l'ironia, d'altro canto. Grazie per l'invito alla vostra iniziativa, ma in questo momento non riesco, poiché riservo i miei rari sprazzi a stendere appunti sparsi circa un possibile prossimo abbozzo di un'idea che mi ronza per la testa, ma procedo molto a rilento e il progetto potrebbe afflosciarsi da un momento all'altro, dato che l'autostima e il Sogno sono ormai ai loro minimi storici.
  15. johnnycombat

    Mi presento

    Ciao Lizz, sai che ci avevo pensato anch'io, senza nemmeno aver sentito girare questa voce? Purtroppo, il mio livello di Inglese è molto buono ma non di padronanza madrelingua e avrei bisogno di un traduttore, ma la spesa sarebbe onerosa, oltre che difficile trovare la persona indicata a questo compito. ps ho scritto un paio di romanzi a cavallo fra l'autobiografico e il noir (ma niente a che vedere con cadaveri, commissari, scena del crimine...), tutti rigorosamente inediti.
×