Vai al contenuto

v.boni

Scrittore
  • Numero contenuti

    130
  • Iscritto

  • Ultima visita

Su v.boni

  • Rank
    Sognatore

Visite recenti

545 visite nel profilo
  1. v.boni

    Citazione testi canzoni

    Sì, stesso nick e stessa mail.
  2. v.boni

    Citazione testi canzoni

    Niente da fare. Dice che il mio nome utente e la mia mail sono già stati inseriti (giustamente, dato che sono stata io), ma che risultano ancora inattivi. Quando clicco su invia mail per attivazione, mi dà l'ok però poi nella mail non mi arriva nulla, né in inbox né in spam.
  3. v.boni

    Citazione testi canzoni

    Sì, in realtà avevo già provato ad iscrivermi la scorsa settimana, ma non mi era arrivata alcuna email di conferma, ci riprovo.
  4. v.boni

    Citazione testi canzoni

    Ah, ma quindi così si può fare? Perché anch'io in un romanzo ho un personaggio che ad un certo punto canta tra sé e sé una strofa di una canzone dei Pink Floyd, ma da quanto leggevo nei post precedenti mi era parso di capire che non si potesse senza autorizzazione dei diretti interessati (i Pink Floyd in questo caso).
  5. v.boni

    Quando nel tuo romanzo citi una leggenda esistente

    Necessario direi proprio di no.
  6. v.boni

    Che ne pensate dei ringraziamenti a fine libro?

    Attenzione a non dimenticare nessuno, però!
  7. v.boni

    Meglio una piccola CE o il selfpublishing?

    devi solo imparare a disegnare
  8. v.boni

    Frasi abusate

    Io ultimamente sto affogando in un lago di sangue: mi son trangugiata tutta la serie Commissari della RAI e le vittime vengono sempre trovate in un lago di sangue. Sempre. Da orticaria, sembra quasi un tomentone. Epperò, quello che mi chiedo è: è così anche per il lettore? O magari lago di sangue viene ormai "letta" come un'unica parola come vittima, assassino, sventrato, dissanguato... cioè, è entrata talemnte tanto nell'immaginario collettivo da non esser neppure più notata come frase fatta? In questa scelta c'entra più la pigrizia dell'autore o la ricerca della familiarità con il lettore?
  9. v.boni

    Frasi abusate

    Bella, è tua?
  10. v.boni

    Frasi abusate

    Io userei la parola che siginfica, letteralmente, freddo come il ghiaccio, ossia... gelido!
  11. v.boni

    Riferimenti a fatti/cose/persone reali

    come legge non so, come prassi direi di sì: è pieno di libri dove la gente si scrive utilizzando Facebook o Whatsapp, e tanti romanzi italiani hanno per protagonisti giovanni che vanno in determinate scuole (Tutti giù per terra, Jack Frusciante, Due di due etc.)
  12. v.boni

    Occhi e capelli: il solito cliché?

    Eh, un po', calcolando che se lei è in piedi e tu le gardi le mani, le guardi anche un'altra cosa situata alla stessa altezza ahah, sì, magari era un modello snodabile... Ma poi non c'è il problema che il lettore se lo immagini in modo diverso? Se a pagina 3 dici che Roberto ha gli occhi marroni e poi a pagina 50 dici che ha i capelli rossi, chi legge ha avuto tutto il tempo di immaginarselo con i capelli bruni, o biondi...
  13. v.boni

    Il gioco del "se fosse"

    in effetti suona un po' Hannibal Lecter
  14. v.boni

    Cosa fareste al posto mio...

    In potenza sì, in sostanza dipende.
×