Vai al contenuto

mikaelcompo

Utente
  • Numero contenuti

    35
  • Iscritto

  • Ultima visita

Reputazione Forum

0 Neutrale

3 Seguaci

Su mikaelcompo

  • Rank
    Sognatore

Informazioni Profilo

  • Genere
    Maschio
  1. mikaelcompo

    Salve a tutti!

    Ben arrivato!
  2. mikaelcompo

    Incipit "volgare"?

    Scrivo Poesie da tantissimo tempo e odio il parlare volgare: le parolacce. Tanti ne fanno a meno, anche io. Peace
  3. mikaelcompo

    Incipit "volgare"?

    Guarda, io sto preparando un esame di filologia romanza, e ti assicuro che nella letteratura medievale di volgarità ce n'è tantissima. Dai trovatori provenzali che usano tranquillamente il verbo "fottere" e si vantano delle loro avventure sessuali a un autore galego-portoghese che scrive "non voglio una donna brutta che scoreggi davanti alla mia porta". E questo è solo il primo esempio che mi viene in mente, perché cambiando sia luogo che tempo la situazione non cambia. Quindi non so, se per "classici" intendi solo Manzoni e i romanzi vittoriani posso anche pensare che non contengano volgarità, ma basta allontanarsi un po' dagli autori strettamente cristiani e già la situazione cambia di netto. Io per classici intendo: Edgar Allan Poe, Herman Hesse, Dumas (al massimo ha detto babbeo), Hugo...
  4. mikaelcompo

    Incipit "volgare"?

    Sarà che io non creo situazioni con personaggi volgari. Sono tutti gentiluomini squartatori di capre ignoranti.
  5. mikaelcompo

    Incipit "volgare"?

    Quindi tu a un camionista che tampona un auto faresti dire perdindirindina? Di certo sarebbe una espressione meno inflazionata. Specialmente in questo periodo. I miei autori di riferimento son i classici. Non c'era e non c'è (a mio punto di vista) l'impellenza del volgare. Anche fra i scaricatori di porto esistono i gentiluomini come nei camionisti...
  6. mikaelcompo

    Pseudonimo anglofono

    Pienamente d'accordo
  7. mikaelcompo

    Quanto siete politicamente scorretti in quello che scrivete?

    Io intendo per essere "politicamente scorretto" non essere allineato alla massa. Moltissimi scrittori hanno questa visone del mondo. Io leggo e provo a scrivere agli esseri che si differenziano.
  8. mikaelcompo

    Incipit "volgare"?

    Lo so di sembrare antiquato. Ma credo, e lo pratico anche nella mia scrittura, che le volgarità possano essere del tutto escluse. Si può benissimo rendere crudo e violento lo scritto. Un libro che come incipit incominciasse con parolacce colorite lo considererei onesto. Ma non lo comprerei di certo. Se voglio sentire volgarità gratuite basta che accendo la tv
  9. mikaelcompo

    Pseudonimo anglofono

    Io uso uno pseudonimo. Non l'ho scelto per attirare o meno più lettori esteri. L'ho scelto per ragioni del tutto personali. Non credo neppure che usare un nome italiano (anche il proprio nome reale) possa essere un danno, nel caso vorremo pubblicare all'estero. Mi sembra che Saviano, Baricco, Eco... non hanno cambiato nome per farlo.
  10. mikaelcompo

    Ciao!

    Benvenuto! Ti auguro di trovare una CE seria il prima possibile
  11. mikaelcompo

    Mi presento

    Benvenuta, è un piacere!
  12. mikaelcompo

    Damster

    Sembra che ci sono alcune novità ambigue. Sul sito viene detto che per la spedizione dei manoscritti di autori esordienti è stato aperto un nuovo sito http://www.scriptor.it/ E' curioso leggere un po' ovunque nelle loro pagine che "non sono editori a pagamento". Poi se spulciate bene scoprirete nella pagina "Servizi editoriali" che si paga tutto! Compresa la lettura! (costa 80 Euro) Propongo una nuova verifica per questa CE.
  13. mikaelcompo

    Mi presento

    Un benvenuto da parte mia.
  14. mikaelcompo

    Mi Presento

    Un benvenuto, anche da parte mia
  15. mikaelcompo

    Fabbri

    Il link non è funzionante.
×