Vai al contenuto

apuo

Scrittore
  • Numero contenuti

    146
  • Iscritto

  • Ultima visita

  • Giorni vinti

    1

apuo ha vinto il 24 maggio 2013

apuo ha inserito il contenuto più apprezzato di quel giorno!

Reputazione Forum

32 Piacevole

2 Seguaci

Su apuo

  • Rank
    Sognatore
  • Compleanno 17/05/1962

Informazioni Profilo

  • Genere
    Maschio
  • Provenienza
    Carrara
  • Interessi
    Scrittura, Canto corale, Borsa e Finanza

Visite recenti

2.984 visite nel profilo
  1. apuo

    Le stelle dei Bassani Cavanna

    Le Stelle dei Bassani Cavanna è tra i finalisti del "Premio Massa Città Fiabesca", settore Narrativa edita e del "Premio R.Crovi" a Castelnovo ne' Monti (RE) per la narrativa edita con tema: “L’Appennino: storie, protagonisti, tradizioni, luoghi e racconti”.
  2. Ho voluto raccontare di persone che spesero la vita restando nell'ombra, sconosciute ai più nonostante le virtù e il coraggio che le contraddistinsero. Ho narrato di uomini e donne che avviarono l'editoria tra la valle del Taro, Parma, la Lunigiana e Carrara, combattendo i soprusi subiti durante il fascismo, le leggi razziali e il secondo conflitto mondiale. Voglio oppormi al vuoto esistenziale del nostro tempo, che fagocita idee e ideali e che nega qualsiasi spiraglio di luce al futuro dei giovani, ricordando come altri, sia pure in epoche diverse, siano riusciti a raggiungere il loro scopo superando periodi altrettanto difficili. Questo romanzo tratta la storia della tipografia Cavanna di Borgotaro, attorno alla quale, e inserite nel più ampio contesto storico-culturale, ruotano le vite dei personaggi principali: Cesare Cavanna, il fondatore. Autodidatta, arriverà a parlare tre lingue e sarà primo nello stampare un settimanale culturale e politico per la Valle del Taro: “l’Eco del Taro” (1878), (come riportato dal volume edito dal Prof. A. Ciavarella, Presidente del Museo Bodoniano di Parma in occasione dei cento anni di storia della tipografia). Cesare avrà al suo fianco la paziente Albertina Calderoni, che gli darà tre figli: Dirce, Aldo e Giovanni. Dopo la prematura morte del fondatore, nel 1910, saranno la moglie e i figli a mandare avanti l’azienda. Nel 1918 Dirce, crocerossina volontaria presso l’ospedale militare di Borgotaro, conoscerà un sottufficiale ricoverato: Eugenio Bassani, che sposerà. Eugenio Bassani, ebreo, combatté come membro dell’intelligence diverse azioni in territorio nemico (Trieste). Aderente al partito fascista, partecipò alla marcia su Roma. Aprì una cartolibreria prima a Pontremoli, per approdare poi a Carrara negli anni trenta, diventando in seguito direttore dello IEFA (Istituto Editoriale Fascista Apuano). In seguito alle leggi razziali del 1938/39 si compie la conversione morale di Eugenio, che, discriminato dal regime, ne diventò fiero oppositore oltre che membro effettivo del CLN. Autore della falsificazione di 220 passaporti, favorì la fuga di altrettanti ebrei (come riportato nel volume “Stella d’Italia Stella di David”, di Gina Formiggini ed edito da Mursia). Con i gradi di maggiore delle forze armate USA partecipò ai combattimenti sulla linea gotica e alla liberazione di Carrara.. Cesare Bassani, lo zio omonimo, figlio di Eugenio e Dirce, giovane studente in medicina e fondatore del primo gruppo partigiano di Borgotaro. Rifiutò sempre i gradi. Ai suoi compagni era solito dire: “Prima di saper comandare bisogna saper obbedire”. Morirà armi in pugno a soli venti anni, il 2 luglio del '44. Dopo la fine della guerra, ancora sgomento per la prematura morte del figlio e la scomparsa di quaranta familiari tra uomini, donne e bambini, Eugenio aprirà una tipo-cartolibreria a Carrara, aiutato dal figlio Alberto, mentre il primogenito Alfio, ottenuta la laurea in medicina, si specializzerà in oculistica. Eugenio Bassani, assieme ai cognati Aldo e Giovanni Cavanna, fu tra gli editori “minori” fondatori del premio Bancarella. Aldo ne fu giurato, Eugenio e il figlio Alberto elettori, sino al 1987.
  3. apuo

    Gruppo Edizioni Leucotea

    Con molto piacere, il mio romanzo sarà pubblicato da Edizioni Leucotea. Se son rose...
  4. apuo

    * Volevo dirti che ... *

    Volevo dirti che non aùguro la morte a nessuno, nemmeno a Silvio, mio Signore. Ma almeno, fallo ascendere a te! (Per la Madonna!)
  5. apuo

    Parallelo45 Edizioni

    Evvai, Sanguy! Felicissimo per te!
  6. apuo

    Mi hanno illuso

    Non farci caso. Una collaboratrice esterna mi puzza come un EAP... meglio averla persa!
  7. apuo

    Premio Neri Pozza

    E se facessi un copia e incolla di queste sedici pagine? Sarebbe un bel romanzo breve da spedire! Che mi firmate tutti una liberatoria, grazie! ciauz!
  8. apuo

    Temporalità, salti temporali

    nel mio romanzo, quando ho bisogno di evidenziare un salto temporale, vado a capo di due righe. Così.
  9. Ma ci mancherebbe, Marcello! Magari sono capace di zompare in ogni dove e il romanzo poi fa schifo! Non mi sono offeso, anzi: se noti la mia è una risposta divertita!
  10. Credo che l'essere rigido e schematico sia più di competenza di chi scrive dal primo all'ultimo capitolo, Marcello. Chi pratica il salto del canguro ha una mentalità talmente elastica da revisionare il capitolo 3, inserendo il personaggio, per poi, magari, farlo apparire al 7 o all' otto. Forse anche al nove (così lo faccio diverso dagli schematici bacchettoni) XD.
  11. Sono al mio primo romanzo, Aurora, cominciato ad aprile dello scorso anno. Il salto del canguro, (l'ho chiamato così), viene fatto quando sono stanco di un capitolo e passo ad un altro. Non è un salto nel vuoto, ma un salto di caselle che so già come riempire, avendole studiate tutte a tavolino, in precedenza. Il pericolo della qualità potrebbe essere nei buchi lasciati: l'autore, quando torna indietro, non deve assolutamente essere svogliato e lasciarli senza mordente.
  12. Se ci fossero almeno trecento iscrizioni, io ambirei a finire tra i primi venticinque. O no? XD
  13. apuo

    Suggerimento per un nome

    Scusa, Lem. Scusa Swetty. E grazie.
  14. apuo

    Suggerimento per un nome

    Le Anime Cosmiche; i Kosmici; gli Erramondi (da errabondo); i Quantici; i Transeunte; i Galattici.
  15. apuo

    Vicki Satlow Literary Agency

    Beh! Se a quarant'anni diventassi uno Stephen King e ti avessero rifiutato, risparmieresti la percentuale dell'Agenzia sul libro venduto dall'editore! E sarebbero mica noccioline!
×