Vai al contenuto

ophelia03

Lettore
  • Numero contenuti

    601
  • Iscritto

  • Ultima visita

  • Giorni vinti

    1

ophelia03 ha vinto il 30 marzo 2012

ophelia03 ha inserito il contenuto più apprezzato di quel giorno!

Reputazione Forum

334 Straordinario

3 Seguaci

Su ophelia03

  • Rank
    Sognatore

Informazioni Profilo

  • Genere
    Donna

Visite recenti

3.867 visite nel profilo
  1. ophelia03

    Pubblicazione ebook di un manoscritto già inviato

    Se autopubblichi il tuo manoscritto - ebook o cartaceo cambia poco, diventa comunque di un testo edito - avrai molte più difficoltà a trovare un editore. Dunque, se la tua volontà è quella di pubblicare con un editore, aspetta i responsi e, se dovessero essere negativi, vedrai come muoverti (ovvero potrai decidere di inviare ad altri, di sottoporre il tuo testo a un editing, se non lo hai già fatto, di ragionare sul self ecc. ecc.). Se invece vuoi tentare il self da subito, fallo, ma con la consapevolezza che a venir notata è una strettissima minoranza di romanzi, spesso appartenenti a generi specifici, molto venduti su amazon. Anzi, per correttezza, se dovessi autopubblicarti, sarebbe bene che tu avvertissi chi ti sta selezionando della tua decisione, in modo che sospendano la valutazione.
  2. ophelia03

    Bibliotheka Edizioni

    Ho pubblicato con loro vari anni fa (adesso il contratto di edizione è scaduto) e il mio contratto non prevedeva alcun obbligo economico a mio carico, né come acquisto copie né come partecipazione ad altre spese. Inoltre devo sottolineare la precisione nella rendicontazione e nel pagamento delle royalties.
  3. Una amica ha da poco deciso che autopubblicherà il suo libro. Aveva ricevuto varie offerte da CE free, ma non era felice. Quando ha finalmente deciso che la sua strada, in questo caso, era il self, si è sentita contenta della sua scelta ed è partita in quarta per realizzare copertina e impaginazione (l'editing era già stato fatto). Insomma, a prescindere dalla strada che scegli di percorrere, se non ti senti felice di quello che adesso ti viene offerto, aspetta.
  4. Te lo hanno già detto in tanti, ma grazie per la testimonianza, @Francesco Wil Grandis. Il problema non mi si porrà mai e quindi per me resta un qualcosa di lontano, vagheggiato, tuttavia ti auguro il meglio per il tuo futuro di scrittore e di editore. Mi sono fatta la domanda: e se, per un colpo di cu... una magnifica occasione, capitasse a te? La risposta che mi do è che non credo riuscirei a dire di no, in ogni caso, ma forse nella mia risposta è implicito che Ophelia: casa editrice big = realtà : unicorni rosa (non so manco strutturare una proporzione decente, suvvia!).
  5. ophelia03

    Lisciani

    Ho letto un paio di cose di questa casa editrice, molto molto belle!
  6. Non creso nel mito del genio incompreso, l'ho scritto subito, ma credo molto meno nel fatto che i talenti, oggi più di ieri (ma anche ieri spesso venivano compresi con un grosso ritardo), siano sempre riconosciuti. E credo ancora meno che le vendite decretino il talento. Io mi faccio sempre molte domande e solo talvolta riesco a trovare le risposte. Si tratta di opinioni - la mia come la tua - non verità assolute su come va il mondo. Come tu hai le tue ferme certezze, io ho osservato bene il mondo e ho maturato convinzioni che derivano dalle mie esperienze (di vita, di lettura, di osservazione di quello che ho intorno) e dalla mia sensibilità. Ripeto: non voglio convincerti, le opinioni non sono dogmi.
  7. La mia esperienza dice che non è così e ho visto persone smettere di fare ciò che sapevano fare perché nessuno (o troppo pochi) si accorgevano del loro talento, per me cristallino. All'obiezione "vuol dire che non amavano davvero quello che facevano" rispondo che a volte invece è proprio perché lo si ama troppo e il fallimento - ognuno ha la propria soglia limite - logora fino all'abbandono di ogni velleità o desiderio. Ci sono tanti fattori individuali che modulano questo rifiuto. Naturalmente non ci convinceremo a vicenda: ognuno ha maturato le proprie esperienze e da queste derivano dei convincimenti solidi.
  8. Se va sfatato il mito del genio incompreso, per me, di questi tempi, va sfatato anche definitivamente quello del "se sei bravo prima o poi qualcuno se ne accorge". Non solo nel campo della scrittura, ho incontrato decine di persone piene di talenti che invece sono rimasti ai margini. Ma del resto non è una novità. A questo proposito consiglierei la lettura di un libricino che racconta le vicissitudini di alcuni scrittori famosi, usi a una sorta di self-publishing ante-litteram. Non si possono pubblicizzare titoli e quindi dovrete indovinare! Ci sono molti scrittori aspiranti che sono presuntuosi e poco consapevoli della necessità di lavorare sodo, ma ce ne sono altri - in che percentuale non saprei, immagino inferiore - che scrivono (molto bene) cose che oggi non rientrano nelle scelte precipue dei grossi gruppi (i temi principali sono pochini, a dirla tutta) e dunque resteranno emergenti a pelo d'acqua per sempre. Se i primi li ignoro, per i secondi mi dispiace molto. Questo è il mio punto di vista, nulla più.
  9. ophelia03

    Dopo un invio, come ci si comporta nel periodo di attesa?

    In genere in questi casi è indicata una data di invio del responso o un lasso di tempo (60 giorni, entro tre mesi, robe così) entro cui ti faranno sapere qualcosa. Cerca molte informazioni, soprattutto se il pagamento è consistente, perché il rischio di ricevere un no è molto alto e credo sia opportuno capire se valga o meno la pena tentare.
  10. ophelia03

    Youcanprint

    Chiedo a un moderatore se non sia il caso di unire questa conversazione con quella di Youcanprint, in modo che sia la stessa a chiarire le idee ad Annalaura e a informarla sui tempi che ha per decidere. @Kikki
  11. ophelia03

    Youcanprint

    L'autopubblicazione non ha un costo, hanno un costo i servizi editoriali (editing, correzione di bozze, impaginazione, copertina) che rendono il tuo libro un prodotto professionale. Se ti sono stati offerti questi servizi, chiedi magari se hai un tempo per decidere se accettare o meno.
  12. ophelia03

    Youcanprint

    Se il tuo desiderio è pubblicare con una casa editrice (è difficile, ma non impossibile), aspetta gli altri responsi e poi, se non ti convincono o sono negativi, magari fai valutare la tua opera da un professionista - per un editing o una correzione di bozze, preludio necessario al self - e poi autopubblica su Youcanprint. L'autopubblicazione è una scelta tua: non ha vincoli o scadenze.
  13. ophelia03

    Edizioni Esordienti E-book (EEE)

    Allora forse sarebbe bene aggiornare il nome della casa editrice nel titolo? Chiedo ai moderatori! @Niko
  14. ophelia03

    Youcanprint

    Non ho capito benissimo, a dire la verità. Tu avevi inviato a Lettere animate? Comunque Youcanprint è una piattaforma di self-publishing. Quindi credo che tu debba chiederti soprattutto se vuoi autopubblicare. L'autoeditore, quale è un autore indie consapevole, deve pensare all'editing, alla correzione di bozze, alla copertina, all'impaginazione, al marketing. Alcuni di questi servizi possono essere svolti dall'autore medesimo (la copertina, se hai competenze grafiche, per esempio), altri devono essere richiesti a professionisti. Parlo in particolare dell'editing e della cdb. Youcanprint secondo me offre un ottimo supporto all'autopubblicazione e io con loro mi sono trovata bene, la volta che ho deciso di provare questa strada. Tuttavia, la prima cosa che dovresti fare è pensare a quale sia il tuo obiettivo.
  15. ophelia03

    Edizioni Esordienti E-book (EEE)

    La casa editrice è diventata Edizioni Tripla E o sono rimasti i due marchi? Comunque mi piace molto la direttrice editoriale, Piera Rossotti, che ha un canale youtube.
×