Vai al contenuto

ChiaraX

Lettore
  • Numero contenuti

    5
  • Iscritto

  • Ultima visita

Su ChiaraX

  • Rank
    Sognatore

Contatti & Social

  • Sito personale
    scoprireinviaggio.com

Informazioni Profilo

  • Genere
    Donna
  • Provenienza
    Italia
  • Interessi
    Scrivere, leggere, viaggiare, mangiare, disegnare, l'arte e la storia.

Visite recenti

Il blocco dei visitatori recenti è disabilitato e non viene mostrato ad altri utenti.

  1. ChiaraX

    In un romanzo storico

    Grazie della risposta @Lizina, avevo già intenzione di leggere i Leoni di Sicilia e adesso ne sono ancora più incuriosita. Questo metodo comunque mi sembra più rischioso perché il romanzo storico in genere è costruito nel modo in cui tu pensi di scrivere il tuo; credo che soprattutto se si è alle prime armi sia più facile da gestire una struttura più "classica", altrimenti potrebbe davvero sembrare un romanzo alternato a sezioni tratte da un saggio di storia.
  2. ChiaraX

    In un romanzo storico

    Quali sono questi due romanzi? È una strategia curiosa. Per il resto sono d'accordo con @AnnaL.
  3. ChiaraX

    legge sugli sconti dei libri

    Non lavoro nell'editoria ma conosco persone che si sono impegnate perché questa legge venisse approvata; sicuramente non sarà esattamente come la proposta formulata dalle associazioni di librai e editori però può essere un primo passo. Un aspetto interessante della legge è che dovrebbe anche limitare il ruolo dei supermercati nella vendita dei libri, perché oltre alle vendite online e alle librerie di catena le librerie indipendenti soffrono anche quella concorrenza. Per quanto riguarda poi gli sconti non sono convinta che sia sempre il prezzo dei libri a scoraggiare la lettura. Se qualcuno non può permettersi di comprarli ma desidera davvero leggere va in biblioteca, eppure non mi sembra che ci sia un boom di prestiti da quando è iniziata la crisi economica. È soprattutto un problema culturale e visto che un libro richiede tempo e un minimo di concentrazione spesso chi ha tempo libero preferisce la fruizione più veloce di un serie tv. Inoltre il fascino degli sconti fa presa anche su chi ha disponibilità economica: chi è che vedendo lo stesso libro a prezzo pieno o scontato del 15% non è subito attirato da quello con lo sconto? Ridurre gli sconti può essere un aiuto in più per i librai da questo punto di vista (anche se uno dei principali punti di forza di Amazon oltre al prezzo è la velocità con cui fanno arrivare il libro a casa, ma questo è un altro discorso). Sono però d'accordo con @greenintro quando dice che le piccole librerie devono anche cercare di diventare centri culturali o reinventarsi, come ha fatto la Farmacia letteraria di Firenze. In ogni caso dovremo aspettare ancora un po' per vedere le conseguenze della legge. Speriamo che questo possa essere il segnale di un maggiore interessamento della politica all'editoria e in generale al tema la lettura e che gli interventi a loro sostegno non si fermino qui.
  4. ChiaraX

    Presentazione

    Grazie! Per rispondere a @Kikki, mi piacerebbe un po' tutto, dal lavorare nell'ufficio stampa, al collaborare per la selezione di manoscritti o per l'editing. Visto che non mi dispiacerebbe il settore della saggistica, forse avrò qualche possibilità in più di avvicinarmi a questo mondo, perché credo che in generale chi vuole lavorare nell'editoria sia più attirato dalla narrativa. Anche il tuo avatar è molto bello @Ippolita2018
  5. ChiaraX

    Presentazione

    Ciao a tutti! Mi sono registrata al forum perché qui ho trovato moltissime informazioni interessanti sul mondo dei libri e sulla scrittura. Vorrei lavorare nell'editoria e riguardo allo scrivere... si vedrà! Per adesso mi guardo intorno e leggo i post di questa bella comunità
×