Vai al contenuto

INTES MK-69

Scrittore
  • Numero contenuti

    330
  • Iscritto

  • Ultima visita

Reputazione Forum

78 Popolare

Su INTES MK-69

  • Rank
    Sognatore

Contatti & Social

  • Sito personale
    https://ilmiolibro.kataweb.it/utenti/343891/mirko-micheletti/?refresh_ce

Informazioni Profilo

  • Genere
    Uomo

Visite recenti

942 visite nel profilo
  1. INTES MK-69

    Mezzogiorno d'inchiostro 135 - Topic ufficiale

    Complimenti al vincitore @Lo scrittore incolore ma li voglio estendere a tutti i partecipanti, i racconti erano veramente godibili tenendo anche in conto del poco tempo avuto a disposizione per scriverli. Saluti, Mirko
  2. INTES MK-69

    [MI 135] L’ULTIMA CASA

    Grazie @Edu, @Emy, @ivalibri per il vostro gradito passaggio Saluti, Mirko
  3. INTES MK-69

    [MI 135] Andiamo a scuola

    Ciao @ivalibri, un bel racconto che prende spunto dalla situazione attuale per narrare la nostalgia di un ragazzo per la sua scuola ( e non lo avrebbe mai immaginato). Correttamente sei andata a indagare gli stati d'animo dei ragazzi di oggi che si trovano ad affrontare una situazione assolutamente nuova con la quale la generazione dei loro genitori e della maggior parte dei nonni non ha dovuto fare i conti prima e quindi è impreparata e non può aiutarli. Basta vedere i docenti che fatica fanno ad usare la tecnologia x fare lezione tanto x fare un esempio sempre legato all'ambiente scolastico. Grazie x il tuo bel racconto, Saluti, Mirko
  4. INTES MK-69

    [MI 135] Sogno di una notte di mezza est…

    Ciao @Edu, frizzante e divertente questo tuo racconto e anche ben scritto. Un romanziere costretto dalle circostanze ad aver a che fare con i suoi personaggi. Fortuna che i tuoi erano simpatici e tutto sommato innocui, non sempre è così, ma te li sei scelti apposta con quelle caratteristiche x poter farne un racconto brillante e ci sei riuscito. Sì, mi è piaciuto Saluti, Mirko
  5. INTES MK-69

    [MI 135] La prima notte degli uomini

    Ciao @Lo scrittore incolore, un bel racconto il tuo, un antropologo non umano se ho ben compreso che viaggia nel passato per studiare le origini degli umani. Nella piccola comunità preistorica ci sono già riassunte tutte le caratteristiche degli umani, l'invidia, la sete di potere, l'incomunicabilità, la violenza. La scrittura è scorrevole e ben curata, nel poco tempo che hai avuto a disposizione hai fatto un ottimo lavoro. Saluti, Mirko
  6. INTES MK-69

    [MI 135] L’ULTIMA CASA

    Grazie collega @Poeta Zaza per le belle parole ci rivedremo presto nella sezione poesia, grazie anche ad @AnnaL. si il finale, hai ragione avrei dovuto essere in grado di scriverne uno migliore, vedrò di rimediare grazie, un grazie anche ad @M.T. le velelle sono delle piccole meduse a forma di piccole vele, da qui il nome, che in primavera si spiaggiano sulla costa ligure emanando un forte odore, un grazie anche a @Kikki, sono orgoglioso che ti garbi il mio stile, è per me un onore perché sei bravissima, un grazie anche a @Befana Profana e a tutte le sue gradite pulci, indispensabili x .migliorarmi quindi grazie di cuore, felice di essere piaciuto allo @Lo scrittore incolore, per questo ti dico grazie, e infine grazie ad un'altra collega poetessa e scrittrice @Ippolita2018 per le sue pulci e tutto il resto. Saluti, Mirko
  7. INTES MK-69

    [MI 135] L'appuntamento

    @Kikki il tuo racconto mi è piaciuto molto. L'ho trovato molto curato, non sembra nemmeno che tu l'abbia scritto in così poco tempo. Eppure so che è così, diamine. Hai descritto perfettamente i pensieri e i sentimenti di un adolescente, mi è sembrato quasi di tornare indietro nel tempo o che stessi descrivendo mio figlio meglio di come potrei farlo io che sono suo padre (Beh, d'altronde tu sei una donna, probabilmente una madre e non posso competere lo ammetto). MI è piaciuto anche come hai chiuso. In tempo di coronavirus anche un adolescente viene messo di fronte al pensiero della morte che è la vera novità (purtroppo) della generazione dei nostri figli. Prima solo ai tempi della seconda guerra mondiale i giovani erano costretti ad avere simili pensieri. Che altro dirti, brava davvero. Saluti, Mirko
  8. INTES MK-69

    [MI 135] La landa dei morti scriventi

    Ciao @M.T., premetto che ovviamente concordo in pieno con il tuo messaggio che arriva chiaro. Mi piace anche il tono quasi da fiaba del racconto. Ho notato alcune imperfezioni stilistiche che però visto lo scarso tempo a disposizione per sviluppare il racconto ci stanno assolutamente. Unica vera pecca è che secondo me sei stato a tratti un poco retorico, errore nel quale sono caduto anch'io, quindi possiamo tranquillamente stringerci la mano. Saluti, Mirko
  9. INTES MK-69

    [Io resto a casa] Informazioni e link utili sulla quarantena

    Ciao a tutti, scrivo qui solo per informarvi di un'iniziativa a scopo benefico. I tipi dell'Avalon comics art di cui fa parte mio fratello hanno indetto un'asta il cui ricavato verrà devoluto all'ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo città purtroppo duramente colpita dall'epidemia. Oggetto di quest'asta sono sette disegni d'autore, opere che sono state generosamente donate dagli artisti che hanno aderito a questa iniziativa. Augurandovi buon'asta vi lascio di seguito il link. https://avaloncomicart.com/asta-di-beneficenza/ Saluti, Mirko
  10. INTES MK-69

    [MI 135] In braccio alla luna

    Ciao @Poeta Zaza, il meglio di questo tuo racconto è venuto fuori, secondo la mia opinione, nel dialogo con la piccola ospite dell'ospedale. In quel frangente è uscito fuori il tuo animo da poetessa dolce e hai rischiato la notte. Nelle fasi iniziali del racconto invece, secondo il mio parere, dovresti essere un poco più asciutta evitando di dilungarti troppo in spiegazioni non necessarie. Il tuo animo da poetessa si è sentito forte e chiaro comunque, e questo per me è un bel complimento. Saluti, Mirko
  11. INTES MK-69

    [MI 135] I piedi sotto alle coperte

    Ciao @Almissima ho visto che le pulci te le hanno già fatte. Di mio aggiungo questa perchè mi sembra non sia uscita ancora fuori: quella che voleva essere una vendetta. Il racconto è leggero e simpatico, devo constatare che come al solito noi maschietti facciamo la parte degli orchi o cattivi o depravati. Sebbene non nego che vi siano persone di sesso maschile con simili caratteristiche, mi pare che ultimamente si generalizzi un po' troppo finendo per descrivere gli uomini solo in questo modo. Concordo con chi ti ha detto che all'inizio hai dato l'impressione di descrivere un bambino e non un ragazzo. Sebbene è possibile che vi siano ragazzi un poco meno "svegli" dei coetanei, questo non mi pare in sintonia con la descrizione che hai fatto del protagonista da un certo momento in poi quando si è dimostrato ben scaltro. Comunque mi è piaciuto molto il finale e in generale il racconto l'ho trovato godibile. Saluti, Mirko
  12. INTES MK-69

    [MI135] Non so scrivere con la luce accesa

    Ciao @Emy e @Ton, siete stati molto bravi a scrivere questo racconto in poco tempo a quattro mani e uniformando così bene i vostri stili (che immagino diversi, non credo di aver mai letto nulla di Ton, ma potrei sbagliare ed è colpa mia comunque, sia che lo abbia letto e mi sia scordato, sia se non l'abbia mai letto) da sembrare scritto da una sola persona. Quindi il vostro esperimento è riuscito perfettamente anche in considerazione del fatto che il racconto è suggestivo e ha un buon finale. Quel soffio che finalmente spegne tutte quelle candele che fanno luce impedendo alla bambina di scrivere sono una bella idea. Qualche imprecisione lungo il racconto c'è e ve le hanno già fatte notare credo tutte, senza farvi nessuno sconto (spero che mi venga riservato un trattamento simile, sarebbe antipatico il contrario). Quindi per me, pollice in su. Cordiali saluti, Mirko
  13. INTES MK-69

    [MI 135] L’ULTIMA CASA

    Ciao @Almissima, intanto ti ringrazio per il tuo gradito passaggio. Sì, il pistolotto finale. Vero, nel tempo concesso, che poi era lo stesso risicato vostro, non sono stato in grado di trovare una formula meno diretta. D'altra parte quando scrivo qualcosa lo faccio perché voglio dire qualcosa se no cosa scriverei a fare. Facile quindi scadere nel troppo diretto e/o troppo retorico. Ovviamente ho già in mente un altro finale (ancora più onirico a dire il vero), ma non posso correggere ciò che è già stato dato in pasto al contest. Saluti, Mirko
  14. INTES MK-69

    [MI 135] I poveri non hanno i denti

    Ciao @Ippolita2018, difficile commentare questo tuo racconto, non so perché ma lo sento molto vero, molto sentito, forse un poco personale? Non so, ma lo sembra. Lo stile è diretto e fluido, non mi sono mai inciampato nella lettura e visto il poco tempo che hai avuto a disposizione non è cosa da poco. Qualcuno potrebbe dirti che è troppo esplicito, che un poco fa la morale. Per quel che mi riguarda preferisco un racconto che dica qualcosa come il tuo. Meglio avere un contenuto anche a rischio di sembrare retorici piuttosto che essere vuoti. Saluti, Mirko
  15. INTES MK-69

    [MI 135] L'ultimo uomo

    Ciao @Befana Profana, sei la prima che ho letto al momento, che ha scelto la stessa mia traccia. Ho trovato il tuo racconto ben scritto, soprattutto tenendo in considerazione il poco tempo che avevi a disposizione. Non so te, ma io al mio sono riuscito a dargli solo una veloce riletta. Non lo nascondo, confido nella vostra pignoleria per metterlo a posto. Qui di seguito le scelte stilistiche che mi hanno convinto di meno con le mie eventuali correzioni (sono scelte stilistiche differenti che possono ovviamente non convincerti, nel caso buttale pure nel cesso senza problemi). spingerlo per fargli... L’aveva trovato in fondo al giardino, dietro al tronco del pesco non ha nemmeno l’ombra di Leo con cui parlare Parlando dei contenuti e non delle pulci, la cosa che mi ha convinto di più del tuo racconto è stato il personaggio con il quale dovevi confidare i tuoi timori. MI è piaciuto perchè prima di prendere una precisa identità (che poi gli ha dato il protagonista) poteva essere qualsiasi cosa. Una scelta molto intrigante. Ciò che invece mi ha convinto meno è stato quello di aver insistito, in maniera secondo me eccessiva, sulla solitudine. Ovvio che è un tema importante per l'ultimo uomo rimasto sulla faccia della terra , però mi sei sembrata a tratti involuta. A pensarci bene, non è l'unico problema che deve affrontare l'ultimo uomo sulla terra. La traccia che ci siamo scelti non era per niente semplice, quindi a mio avviso hai superato la prova a pieni voti, però ti devo anche dire che, come me, sei stata anche un poco masochista. Saluti, Mirko
×