Vai al contenuto

ebreovenutodallanebbia

Scrittore
  • Numero contenuti

    77
  • Iscritto

  • Ultima visita

Reputazione Forum

26 Piacevole

Su ebreovenutodallanebbia

  • Rank
    Sognatore

Visite recenti

Il blocco dei visitatori recenti è disabilitato e non viene mostrato ad altri utenti.

  1. ebreovenutodallanebbia

    Beretta Mazzotta Agenzia Editoriale

    @G.A.M.T.grazie mille per i consigli preziosi.
  2. ebreovenutodallanebbia

    Beretta Mazzotta Agenzia Editoriale

    Intendevo dire che non ci sono indicazioni sui collaboratori e sui generi verso i quali sono orientati.
  3. ebreovenutodallanebbia

    Beretta Mazzotta Agenzia Editoriale

    @Beppe71 anche a me stessa risposta dopo cinque giorni dal consenso. Quali sono i generi che il mercato cerca e che l'agenzia spiega nella mail?
  4. ebreovenutodallanebbia

    Beretta Mazzotta Agenzia Editoriale

    ho inviato il materiale, ho ricevuto la mail da Chiara Cappelletti, ho autorizzato la lettura preliminare, ora aspetto il responso. L'unica perplessità, se dovessi arrivare al termine del percorso, è che il manoscritto sarà inviato ad altri agenti, i quali potrebbero non essere d'accordo con l'editing e non ritenere il teso maturo. Insomma, non so se troppi passaggi disperdono le energie. Grazie dei suggerimenti.
  5. ebreovenutodallanebbia

    Contagiati - salotto Ensemble

    Fino a
    presentazione di "Contagiati". Ne parla con l'autore, Ignazio Pappalardo. A finse serata quattro chiacchiere e un bicchiere di vino.
  6. ebreovenutodallanebbia

    Factotum Agency

    ciao, sul sito dell'agenzia ci sono le istruzioni per l'invio dei manoscritti. Dicono che sono sempre alla ricerca di nuovi progetti di narrativa e di saggistica.
  7. ebreovenutodallanebbia

    Giunti Editore

    So di una scrittrice che l'anno scorso ha pubblicato con Giunti tramite l'agenzia letteraria Walk About. Comunque meglio non demordere e tentare anche gli invii spontanei.
  8. ebreovenutodallanebbia

    Contagiati

    "Contagiati" sbarca alla libreria Antigone di Milano. Niente paura. non ci sarà bisogno delle mascherine. L'unico contagio ammesso sarà quello delle idee
  9. ebreovenutodallanebbia

    Lorem Ipsum

    Su, lasciaci dubitare. Dubitare è bello e costruttivo
  10. ebreovenutodallanebbia

    Lorem Ipsum

    Devo infatti ricredermi. A un secondo invio, tanto per rompere le balle e perché avevo modificato qualcosa nella storia, la risposta è stata la medesima. Quindi template standard.
  11. ebreovenutodallanebbia

    Divergenze Edizioni

    Leggo stamattina sul loro sito: "Il catalogo di letteratura è completo sino a dicembre 2024, pertanto ringraziamo chiunque abbia pensato a noi per proporre un’opera di narrativa, ma oltre ad essere orgogliosamente slow book, non abbiamo la forza finanziaria di produrre più titoli di quelli già inseriti in calendario. Sarà invece possibile inviare testi di teatro o di saggistica varia. Ogni lavoro sarà letto e valutato con la massima cura da trentasei consulenti, i cui tempi di lettura variano da quattro a sei settimane."
  12. ebreovenutodallanebbia

    "Contagiati" Ensemble Edizioni caffè letterario Le Murate

    La quarantena è il periodo di segregazione cui è sottoposto il contagiato, il diverso, una fase probatoria necessaria a smascherare la malattia, un luogo di isolamento in cui la salute è sospetta, spiata da dietro un vetro di diffidenza. Fino al momento della diagnosi, la condanna alla solitudine forzata è preventiva, perché la salute degli uomini è troppo precaria per rischiare, e l’untore va isolato. Il virus fa tanto più paura quanto più viene da lontano, perché le vie sconosciute percorse dal diverso non possono che essere strade pericolose, terre infette. Così, lo spauracchio del contagio separa mariti da mogli, genitori contagiosi da figli deludenti; i seni nutrienti delle madri divengono ricettacolo di batteri, il latte veleno trasmesso con l’inganno della vita. Perfino l’amore diventa un sospetto episodio virale, quando l’inverno lo spoglia dei suoi fiori e ne rivela i frutti guasti. In dodici storie inquietanti e visionarie, Andrea Mauri ci racconta la sua ossessione per la malattia e il disagio del vivere moderno, proponendoci la scrittura come unica terapia efficace contro le infezioni della vita. Andrea Mauri è nato e vive a Roma. Dal 1995
  13. ebreovenutodallanebbia

    IoScrittore

    Anche a me è arrivato lunedì.
  14. ebreovenutodallanebbia

    Contagiati

    La quarantena è il periodo di segregazione cui è sottoposto il contagiato, il diverso, una fase probatoria necessaria a smascherare la malattia, un luogo di isolamento in cui la salute è sospetta, spiata da dietro un vetro di diffidenza. Fino al momento della diagnosi, la condanna alla solitudine forzata è preventiva, perché la salute degli uomini è troppo precaria per rischiare, e l’untore va isolato. Il virus fa tanto più paura quanto più viene da lontano, perché le vie sconosciute percorse dal diverso non possono che essere strade pericolose, terre infette. Così, lo spauracchio del contagio separa mariti da mogli, genitori contagiosi da figli deludenti; i seni nutrienti delle madri divengono ricettacolo di batteri, il latte veleno trasmesso con l’inganno della vita. Perfino l’amore diventa un sospetto episodio virale, quando l’inverno lo spoglia dei suoi fiori e ne rivela i frutti guasti. In dodici storie inquietanti e visionarie, Andrea Mauri ci racconta la sua ossessione per la malattia e il disagio del vivere moderno, proponendoci la scrittura come unica terapia efficace contro le infezioni della vita.
  15. ebreovenutodallanebbia

    Emersioni

    secondo me hai fatto bene. Basta saper attendere.
×