Vai al contenuto

Allyson

Scrittore
  • Numero contenuti

    38
  • Iscritto

  • Ultima visita

Tutti i contenuti di Allyson

  1. Allyson

    Altromondo editore

    Il tuo commento precedente non mi è apparso... comunque esatto sono rimasta turbata proprio da come iniziava la e-mail come se fossero loro a fare un favore a te. 700 euro sono decisamente troppi per un ebook, non vedo quanto rischio possa esserci per un editore nel creare solo l'ebook di un'opera togliendo in questo modo il 50% che dovrebbero dare al distributore nel caso avessero anche il cartaceo da distribuire. Quindi di per sè già far pagare per creare l'ebook lo vedo inutile. Ci sono tante case editrici che si occupano solo della produzione digitale in modo totalmente gratuito e quindi non avrei proprio bisogno di rivolgermi ad Altromondo, che mi chiede di pagare, nel caso volessi imboccare solo quella strada. In ogni caso le royalties al 25 % penso proprio si riferisso solo all'ebook e sono in linea con quanto offrono le altre case editrici, da vedere quanto ti spetterebbe se stampassi anche il cartaceo e in che modo potrebbero inserire tutti questi dettagli in un contratto.
  2. Allyson

    Altromondo editore

    Ciao, ho appena ricevuto una email che mi ha fatto capire che ho fatto bene a non firmare con loro. Li avevo contattati a quanto pare nel febbraio 2019 (forse non erano ancora classificati come a pagamento) comunque ho ricevuto da loro un contratto con una serie di punti che non mi convincevano e ovviamente la richiesta di acquistare 30, 60 o 100 copie. Sono dovuta andare a controllare le email per ricordarmi. Comunque avevo rifiutato e nonostante questo stamattina mi arriva una email da parte loro dicendomi che mi ricontattavano dato che tempo fa avevano valutato positivamente il mio lavoro e chiedendomi se fossi interessata a una pubblicazione solo in formato ebook (per un max di 500 pag) proponendo poi la pubblicazione, a quanto dicono, su tutti gli store del mondo grazie a una piattaforma di cui non fanno il nome, editing e grafica per un totale di 700 euro. Sottolineano poi che se in futuro vorrò anche stampare il libro dovrò assicurargli l'acquisto di 50 copie a prezzo scontato. In pratica una proposta del genere mi verrebbe sui 1300 euro come minimo. L'e-mail inizia con una visione catastrofica in cui a causa di questo virus chiuderanno quasi tutte le librerie fisiche rendendo, di fatto, l'ebook l'opzione più valida. Cosa che io non condivido... ma mi porta a pensare che avevo ragione quando, in questi giorni, ho pensato che in questo periodo anche molte case editrici avrebbero colto la palla al balzo, premendo sulla voglia di un autore di pubblicare, per poter proporre contratti veramente poco convenienti.
  3. Allyson

    Minerva Edizioni

    Ciao, qualcuno ha avuto esperienze? Grazie.
  4. Allyson

    Un consiglio

    Personalmente per tutti questi dubbi che hai ti sconsiglio di firmare. Meglio non avere fretta e fare una scelta ponderata. La mia prima esperienza con una ce non è andata proprio bene dettata proprio dall'emozione della prima proposta. Ci sono tanti segnali strani e come ti hanno detto di case editrici più chiare e trasparenti ce ne sono, anche io sono alla ricerca di nuovo e sto facendo una selezione accurata basandomi molto sulle esperienze del forum.
  5. Allyson

    Triskell Edizioni

    Si ma la mia riflessione era quella non solo per il Kindle unlimited ma anche perchè sfruttano il print on demand di Amazon rendendo di fatto il libro disponibile solo su Amazon come lo sarebbe in self publishing e rendendo allo stesso modo difficile promuovere un libro che si trova disponibile solo su un sito (con impossibilità di trovarlo in altri siti o nelle librerie). In ogni caso non tutti i libri hanno bisogno di editing e se ne avessero bisogno sono servizi non troppo onerosi secondo me. Poi chiudo qui il commento per non andare off topic.
  6. Allyson

    EKT - Edikit

    A me non piace granchè quando nei contratti vengono messe limiti alle royalties in base alle vendite o anche quando scrivono tipo che ti pagheranno quanto ti spetta solo se vendi tot copie. Non vedo la cosa come un'indizio di trasparenza da parte della casa editrice.
  7. Allyson

    Laurana Editore

    Ciao, non accettano quindi romanzi di esordienti?
  8. Allyson

    Talos Edizioni

    Qualcun altro in questi anni ha avuto esperienze da raccontare?
  9. Allyson

    Triskell Edizioni

    Alla fine ho spulciato ancora sul sito e nella sezione "invio manoscritti" ho letto: " Per le proposte ROMANCE e RAINBOW, abbiamo attivato una nuova opzione di pubblicazione, che si affiancherà a quella più tradizionale: Triskell Unlimited Con questa opzione, l’ebook verrebbe caricato in vendita esclusivamente su Amazon e inserito nel programma Kindle Unlimited da subito, e la stampa in print on demand verrebbe distribuita solo su Amazon." Questa modalità mi ricorda un po' il semplice self publishing di amazon e non è la prima volta che leggo che una casa editrice se ne avvale... mi verrebbe da pensare che se il mio libro venisse pubblicato attraverso questa modalità non farei prima a usare io stessa la piattaforma amazon per autopubblicarmi che è gratuita e mi farebbe anche avvalermi direttamente delle royalties? Sbaglio?
  10. Allyson

    Ivvi Editore

    Anche io non concordo nel pubblicare tutti indistintamente mi spiace dirlo ma non tutti i libri sono ben scritti. Con questo non dico che il mio lo è però capirete che essere pubblicati con una casa editrice che ha pubblicato anche libri scritti veramente veramente male (e tutti ne abbiamo letto almeno uno nella vita) non fa un bell'effetto nel momento in cui qualcuno interessato al tuo libro finisce sul sito di quella casa editrice. La fama di un libro e la fama di una casa editrice vanno di pari passo per come la vedo io. In più anche se loro specificano che dopo 25 copie pubblicherebbero il cartaceo non solo fa capire che sanno già in precedenza che pubblicheranno libri che faranno fatica a raggiungere quell'obiettivo... e 25 copie sono poche (fra conoscenti e familiari uno già ce la dovrebbe fare in linea di massima), in più per me avere sempre o inizialmente il solo formato digitale di un proprio scritto limita molto perchè ci sono ancora moltissimi amanti del cartaceo (come me) che hanno bisogno di sfogliare un libro per leggerlo e che quindi lascerebbero perdere la tua storia per dirigersi verso altre.
  11. Allyson

    Triskell Edizioni

    Sul loro sito si legge "A far data dal 1 marzo 2020, Triskell Edizioni si avvarrà del servizio di distribuzione di Messaggerie Libri. Tutti i titoli pubblicati a partire da tale data, saranno disponibili in versione cartacea presso le librerie e su Amazon, senza distinzione di collana." Qualcuno li ha già contattati per chiedere ulteriori informazioni? I generi trattati sono ancora romance con lieto fine?
  12. Allyson

    Words edizioni

    Mi hai incuriosito, provo ad inviare qualcosa anche io... pensi che leggeranno anche se il periodo è "particolare"?
  13. Allyson

    Parallelo45 Edizioni

    Sul loro sito nella sezione "chi siamo" mi sembra citano altre ce che gestiscono e mi riferivo al sito di una di quelle dato che riferivano essere dedicata agli esordienti quindi si puo immaginare che potrebbe capitare che ti mandino un contratto sotto quel marchio
  14. Allyson

    Parallelo45 Edizioni

    Ero interessata ad inviare il mio libro a questa casa editrice nonostante alcuni commenti contrastanti qui sul forum. Però sul loro sito indicano come casa editrice per emergenti gestita da loro una certa Elladelibri ma cliccando sul link ti riporta a un sito di vendita scarpe la cosa mi fa strano... l'ha notata qualcun altro?
  15. Allyson

    risoluzione contratto di edizione

    Il contratto penso sia meglio che non lo mostri anche in privato, in ogni caso è l'unica modalità che hanno previsto x sciogliere il contratto? Non riesci a trovare inandepienze da parte dell editore per chiedere a loro di sciogliere il contratto (qualche scadenza, qualcosa scritto nel contratto o che per legge avrebbero dovuto specificare)
  16. Allyson

    Info recesso

    Buongiorno a tutti, spero sia l'ultimo post a tema che scrivo. Mi sono finalmente decisa a mandare una e-mail chiedendo il recesso dal contratto con la casa editrice con cui appunto non mi stavo trovando più. Nella e-mail oltre a citare le varie motivazioni ho chiesto se dovessi mandare loro una pec o una raccomandata. Mi hanno risposto oggi (dopo una seconda e-mail in cui sollecitavo la risposta) dicendomi che è sufficiente la prima e-mail che gli ho mandato e stop. Questa frase e basta. Ora mi chiedo è davvero così? Io so che l'e-mail normale non ha valore legale e poi non ho bisogno di qualcosa di cartaceo? Da premettere che ho SEMPRE parlato solo con il "customer care" (si firmano così) e anche in questo caso mi hanno risposto loro. Ma continuo ad avere dubbi... cosa faccio stampo tutte le varie e-mail e chi si è visto si è visto oppure...?
  17. Allyson

    Consiglio

    Ciao a tutti, a qualcuno va di consigliarmi una casa editrice con cui si è trovato bene? Grazie.
  18. Allyson

    Titani Editore

    Ciao a tutti io avevo firmato con questa casa editrice e mi spiace mi tocca sconsigliarla. Era il primissimo rapporto con una ce quindi non ho fatto caso al fatto che mi avessero risposto dopo appena 8 giorni (cosa ne so io dei tempi di una ce) e del fatto che il contratto proposto fosse così semplice che non spiegava neanche i tempi dell'editing. L'unica cosa che posso confermare è che non c'è obbligo di acquisto copie anche se allegano il modulo al contratto, c'è un numero minimo di 50 copie però nel caso uno scegliesse di comprarle. E' una casa editrice che fa parte di un gruppo che si chiama gruppo pressobeton una cosa del genere (in cui fa parte anche un'azienda di ceramiche(?)). Non ho mai avuto contatto con l'editore o altre persone solo pochissimi contatti via e mail e sempre con il "customer care" che ti rispondeva in modo gentile (anche se sintetico) ma che lavoro ho fatto per farmi rispondere ad ogni e-mail (che pur sono state poche, alcune anche a distanza di mesi per chiedere aggiornamenti) nel senso che mi ignoravano. Inoltre questo customer care probabilmente non è rappresentato da una sola persona ma da più persone tanto che ricevevo e-mail contrastanti. Il numero di telefono (che loro non ti lasciano ma che devi cercare su Internet) ti rimanda ad una specie di centralino e il signore che risponde non fa altro che dire "riferirò la sua richiesta e nel caso le faccio inviare una email". Non hanno mai chiesto neanche i miei di recapiti, in ogni caso... ma come può una ce non avere neanche il numero di cellulare di un suo autore?. Ammetto che ad un certo punto ho anche cercato su google maps se effettivamente esisteva la sede di questa casa editrice tanti pochi contatti ho avuto. Dopo aver firmato loro sono completamente spariti e ancora adesso a distanza di un bel po' di tempo non riesco a capire cosa sta succedendo con questo contratto. Quindi NO. Non vi mettete in pasticci solo per poter dire "ho firmato con una ce".
  19. Allyson

    Info recesso

    Grazie allora penso che farò così, che a loro vada bene o meno anche perchè, appunto, non voglio che mi facciano storie quando, si spera, firmerò con qualcun altro.
  20. Allyson

    Info recesso

    Si anche io appunto ero più propensa per avere una prova scritta o per mandare una pec. Ho provato a chiedere se quindi potevo ritenere nullo il contratto e ovviamente non mi hanno risposto. Loro appunto come ho scritto avevano detto che andava bene l'email ordinaria. Ma non mi stupisce che non facciamo le cose come si dovrebbe... quindi dite di mandarla anche dopo questa risposta? Loro ovviamente non mi hanno mai dato contatti se non la mail del "customer care" ma comunque online si trova tutto e ho trovato anche l'email della pec nel caso.
  21. Allyson

    Dubbi su di un contratto.

    Io non me ne intendo ma questo mi sembra proprio un bel casino e anche un gran imbroglio. Come possono avervi pubblicato un libro senza prima aver firmato un contratto? Assurdo...e poi tutti quegli errori sono imperdonabili. Avete pagato (che già di per sè non è così scontato) e non vi hanno neanche offerto un servizio di editing... hanno guadagnato i soldi prima del contratto quindi in "nero"? Il contratto anche se non lo firmate (e io non firmerei con una casa editrice che ha creato una situazione del genere) mi viene il dubbio che comunque siete cascati in un brutto intoppo perchè un libro pubblicato non è un libro inedito quindi sarà difficile presentarsi a un'altra casa editrice che accetti di prendere in carico un libro con questa storia. Mi sa che vi tocca una consulenza con un avvocato, purtroppo. Questa è solo la mia opinione, di una ragazza che anche ha sbagliato a firmare il primo contratto.
  22. Allyson

    Piccolissima casa editrice

    Io andrei di persona all'inps o al comune, per lo meno, a chiedere chiarimenti. Per queste cose meglio farsi spiegare nel dettaglio ogni passaggio per non ritrovarsi poi pieni di debiti per qualche cavillo che non si è seguito.
  23. Allyson

    Leone Editore

    Ciao a tutti, avevo mandato qualche giorno fa il mio "manoscritto" tramite e-mail a questa casa editrice. Ho letto solo ora tutti i vostri commenti e sono rimasta abbastanza stupida dall'enorme cifra che era stata chiesta in tutti questi anni. Per quanto mi riguarda ho ricevuto una e-mail oggi in cui si esprimeva che erano interessati ma mi proponevano di pubblicare nella loro piattaforma "book road" quindi di crowdfunding. Io ho rifiutato perchè questo tipo di pubblicazione non è comunque quello che cerco: per poter "meritarti" la pubblicazione devi riuscire da solo a far preordinare qualche centinaio di copie poi per avere l'editing mi sa che ci vogliono altri preordini... per avere pubblicità ancora e così via.
  24. Allyson

    Consiglio

    Ti ringrazio per il suggerimento!
  25. Allyson

    Viola Editrice

    Ho ricevuto poco fa una telefonata da questa Casa editrice. La ragazza che mi ha contattato è stata molto cortese mi ha spiegato per bene tutti gli step dalla distribuzione alla correzione delle bozze all'editing in modo chiaro. E come hanno già scritto ha poi detto che loro chiedono un costo solo per la correzione delle bozze e l'editing (anche se poi avrebbero dovuto fare un preventivo, quindi non è un prezzo fisso). Non so se lo chiedono proprio a tutti gli autori. In ogni caso anche se ho rifiutato di andare "avanti" con gli step ho apprezzato questa telefonata perchè per me è indice di trasparenza, che è alla base di un qualsiasi rapporto.
×