Vai al contenuto

glenngould08

Utente
  • Numero contenuti

    38
  • Iscritto

  • Ultima visita

Reputazione Forum

1 Neutrale

Su glenngould08

  • Rank
    Sognatore
  • Compleanno 06/01/1962

Contatti & Social

  • Sito personale
    http://bonsaisuicidi.wordpress.com/

Informazioni Profilo

  • Genere
    Maschio
  • Provenienza
    Milano
  • Interessi
    Musica, lettura, scrittura, gatti, mare, montagna, non sempre nello stesso ordine.
  1. glenngould08

    Misantropo

    Grazie a tutte/i :-) Sono stato un po' assente ultimamente, ma sto maturando cose nuove e lavorando parecchio. A rileggervi.
  2. glenngould08

    Misantropo

    ok Le pulci sono quelle che i commentatori fanno agli scrittori, che a loro volta sono commentatori e così via. Ce le passiamo a vicenda
  3. glenngould08

    Misantropo

    È vero, c'è qualche limatura da fare sulla successione degli eventi ed è difficile credere che dopo le prime battute caustiche uno stia ancora ad ascoltarlo, ma conosco il tipo e si fa scoltare nonostante tutto Grazie per le pulci.
  4. glenngould08

    Cosa state leggendo?

    Sto leggendo Sabato di McEwan dopo avere finito (si fa per dire, visto che non finisce) 1Q84 di Murakami. Il giapponese mi ha un po' deluso, non l'ho trovato all'altezza di Norwegian Wood e Kafka Sulla Spiaggia. McEwan all'inizio mi irritava - per descrivere il protagonista che si gratta un orecchio ci mette tre pagine di pensieri e riflessioni - ma poi mi ha preso. Sono a tre quarti e non è successo quasi nulla, ma sa scavare nell'anima come pochi. E descrive un pezzo di blues come solo un musico-scrittore sa fare.
  5. glenngould08

    Vi capita mai di emozionarvi per un libro?

    Mi sono letteralmente commosso sull'ultima pagina de La Versione di Barney, da nodo alla gola
  6. glenngould08

    Misantropo

    Commento Misantropo Oh ciao! Auguri! Grazie, ma di che?
 Il compleanno. 
Di chi? 
Il tuo. 
Ma non è oggi.
 Ah già, è domani. Be’, allora auguri per domani. 
E per oggi? Non mi auguri niente? Cosa? Quindi oggi mi può succedere la peggiore disgrazia, tanto il compleanno è domani. Ma no, auguri anche per oggi allora.
 Di cosa?
 Di molti altri anni.
 Anni come?
 Ma…
 Che ne sai di come è stato quest’anno per me?
 Ma io…
 Potrebbe essere stato il peggiore della mia vita e tu me ne auguri molti altri così?
 Ma no, è un modo di dire. Al compleanno si augura lunga vita…
 Già, tipico dei superficiali come te, perché quella che conta è la quantità, non la qualità.
 E va bene. Specifico meglio. Auguri di buon compleanno per domani. Ti auguro di passarlo in compagnia. 
In compagnia di chi? 
Ma che ne so?
 Prima mi fai degli auguri generici che mi prospettano una lunga vita da derelitto, infermo, senza un ausilio, tra spazzatura ed escrementi e nessuno che mi venga a trovare…
 Ma cosa vaneggi?
 …e adesso mi auguri di trascorrere il giorno del mio compleanno assieme a sconosciuti, che si installeranno a casa mia e dovrò chiamare la forza pubblica per sgomberarli.
 Ma stai maleee! Io ti volevo augurare solo di trascorrere il giorno del tuo compleanno con chi ti faceva piacere avere accanto. 
 Con chi? 
Ma che ne soooo?
 Vedi che continui ad essere superficiale? 
Ma no, è che ho perso le coordinate della tua vita privata.
 Ah, hai perso le coordinate.
 Ma certo! Stai ancora con Giovanna?
 No.
 Ah, mi dispiace.
 Perché?
 Be’, perché era simpatica e carina. 
è per questo che se ne è andata.
 Cioè?
 Ha beccato uno come te che la trovava simpatica e carina, aveva otto carte di credito, una macchina sportiva, villa a Cap Ferrat e cottage a St. Moritz. Siete proprio dei bei tipi voi che trovate simpatiche e carine le donne degli altri. 
E allora? Sarà mica colpa mia adesso.
 Mah…
 Va be’, e Alessandra la vedi ancora?
 No.
 Come mai? 
Voleva venire a vivere a casa mia.
 Non mi sembrava una cattiva idea. Iniziare una convivenza, un percorso di vita assieme è sempre un’esperienza interessante.
 Parla per te: mettermi in casa un’estranea, quella mette le radici e chi la sradica più.
 E ti pareva….e la Franchina, non ci andavi d’accordo? Sembravate fatti l’uno per l’altra.
 Eh sì, è vero, ci andavo d’accordo, solo che poi ha cominciato a farmi strani discorsi.
 Tipo? 
Che il suo spirito guida le diceva delle cose. 
Il suo che? 
Lo spirito guida, pare che tutti ne abbiano uno. Il suo era una specie di stregone della Patagonia che le dettava ricette tremende di beveroni fatti con radici e funghi, che ingurgitava a caraffate e pretendeva che li bevessi anch’io. Una volta l’ho fatto e ho vomitato cose che neanche sapevo di avere mangiato. Lei mi diceva che mi stavo liberando della mia vecchia pelle come fa il serpente. Io le rispondevo che alla mia vecchia pelle ci ero affezionato e non avevo intenzione di perderla assieme alla vita, avvelenandomi con gli intrugli di un indio, mica per niente morto, probabilmente ammazzato dai suoi commensali sopravvissuti. E così ho invitato la Franchina a prendersi le sue cianfrusaglie esoteriche e filarsela col suo patagonico, prima che mi venisse in mente di piantarla in giardino come un oleandro. 
Capisco. Uffa, non pensavo…io volevo solo farti piacere con gli auguri di buon compleanno. Tutto qui.
 Tutto qui?
 Sì.
 Quindi volevi solo augurarmi buon compleanno?
 Ma certo! Va be’, allora grazie. 
Prego.
 Ci vediamo.
Ciao.
 Ciao. Ah scusa.
 Sì?
 Giusto così, per essere precisi fino in fondo, ma il mio compleanno è il mese prossimo.
 Ma vaff…
  7. glenngould08

    Il Drago di Carta (ovvero il blocco dello scrittore)

    Bello, tecnicamente interessante, divertente, indovinate le metafore, tutte in tema, molto geografiche ed evocative. "Un origami di Dio" mi piace tantissimo, è potente anche se di carta. Palude delle Banalità è maiuscolo, perché pianure dell'Ovvio no? Non ho capito i contuinui "a capo". Che senso hanno? Complimenti. Resta una curiosità: il narratore uscirà dal Maelström dell'Incipit e confluirà finalmente nel fiume del Pensiero fino al Mare della Creatività?
  8. glenngould08

    Buio!

    Monica, tutto quello che dici è vero, era quello l'intento: i nomi stranieri sono un uso attuale; le parole modificate ritengo che attribuiscano più realismo; Mirko è bistrattato, ma fa anche un po' pena e, se esistesse un seguito, mi piacerebbe che traesse forza e sensatezza dal dramma che sta vivendo; a Mirko scivola la pistola di mano perché viene accoltellato alle spalle - era buio e non si è accorto di chi aveva dietro - e gli vengono meno le forze. Grazie
  9. glenngould08

    Dura la vita!

    Sarà perché ho due gatti e ho scritto molti racconti su di loro. Un po' di pelo sarà rimasto sul palo
  10. glenngould08

    Ciao ciao

    mah, io parlavo di comunicazione, non di vendita o di guadagno. La comunicazione prescinde il vile denaro Se suono per i miei amici e loro mi stanno ad ascoltare sono un musicista, perché sto comunicando emozioni. Van Gogh faceva la fame coi suoi quadri, Ligabue li distruggeva. La comunicazione è spesso un'esigenza che si esprime in vari modi, alcuni vendibili, altri no o, almeno, non subito.
  11. glenngould08

    Buio!

    Ok , ma vorrei capire meglio, letterariamente parlando. Pensi che rappresentare una realtà negativa del fenomeno dell'immigrazione tolga fascino al racconto solo perché è luogo comune parlarne negativamente? è questo che stride secondo te?
  12. glenngould08

    Ciao ciao

    Gli anglosassoni, che hanno una lingua atta alla sintesi (a volte troppo, fino al semplicismo, ma pensiamo al verbo To Play quante connotazioni e sottosignificati) definiscono writer chiunque scriva, sia il romanziere, sia il saggista, sia il giornalista. Il discrimine è la "comunicazione": se ti fai leggere, se comunichi, se susciti sensazioni, emozioni, riflessioni, sei un writer. Quindi...
  13. glenngould08

    voglio presentarmi...

    Ciao, benvenuta e buon lavoro.
  14. glenngould08

    Rinascere

    Tutte osservazioni molto interessanti, Nanni, cercherò di farne tesoro. L'unica cosa che provo a giustificare con la malaccortezza nell'uso dell'editor - era il mio primo tentativo di postare un racconto - è la mancanza di "a capo", veramente opprimente. In origine gli "a capo" c'erano, ma il "copia e incolla" li ha annullati e io non li ho ripristinati. Proverò a riscriverlo un po' meglio.
  15. glenngould08

    Dura la vita!

    Fatacarabina: intanto complimenti per il nome che mi fa impazzire In quanto al realismo che sono riuscito a ricreare, una mia amica, quando ha letto la prima riga si è spaventata: sapeva che tempo fa avevo avuto un incidente e ha pensato che davvero mi avessero investito di nuovo
×