Vai al contenuto

Ragman

Scrittore
  • Numero contenuti

    125
  • Iscritto

  • Ultima visita

Tutti i contenuti di Ragman

  1. Ragman

    Maratta Edizioni

    Ti auguro di riuscire, e che tu abbia il meglio da proporre. In bocca al lupo.
  2. Ragman

    Maratta Edizioni

    D'accordo, io mi riferisco anche, e sopratutto, al fatto che non sono alla disperata ricerca di autori (di ogni età) soltanto per riempire il catalogo, valutano ogni arrivo con attenzione e i risultati danno ragione alla Maratta Edizioni. Prova a toccare con mano inviando.
  3. Ragman

    Maratta Edizioni

    Tre libri nelle top100 delle classifiche di genere Amazon valgono un solo punto? Direi molti, ma davvero molti, di più. Ricordo a tutti che la @Maratta Edizioni ha visto la luce soltanto nell'ottobre scorso. Sarò pure di parte ma, i numeri non mentono. Approfitto dello spazio per invitarvi a dare uno sguardo nella sezione Officina: i nostri libri.
  4. Ragman

    "Il viaggio inesistente" di Anthony Ragman

    Titolo: Il viaggio inesistente Autore: Anthony Ragman Collana: Le arance Casa editrice: Maratta Edizioni ISBN-10: 1657134962 ISBN-13: 978-1657134966 Data di pubblicazione: gennaio 2020 Prezzo ebook: €.4,99 Prezzo copertina flessibile: €.12,45 Genere: Narrativa contemporanea Pagine: 297 Link di acquisto: https://www.amazon.it/viaggio-inesistente-Anthony-Ragman/dp/1657134962/ref=tmm_pap_swatch_0?_encoding=UTF8&qid=&sr= Estratto: Prologo Io sono Filippo, vengo da una cittadina sulle colline pedemontane della Maiella, anonima, come del resto l’intera regione, dove nulla succede che sia degno d’essere notato, a meno di qualche cataclisma, avvolta nell’indifferenza di tutti, da quella di ciascun dirimpettaio e dalla mia. Da quel giorno è passato poco più di un mese, quello dell’attentato alla redazione del giornale satirico Charlie Hebdo. Lo ricordo con precisione, come se fosse oggi. Erano i primi di gennaio e guidavo veloce lungo la corsia sud dell’A14 Bologna-Taranto, pioveva forte quella mattina e ricordo persino a che altezza mi trovavo: al km.405 dello svincolo per Ortona. Stavo rientrando da una riunione di lavoro e al mio fianco c’era Claudio, che aveva spento per l’ennesima volta la radio. Un brutto vizio che m’infastidiva parecchio e di cui era pienamente consapevole. Ci avevo fatto l’abitudine, ormai, ed era del tutto inutile protestare: per lui era come un tic nervoso, incontrollabile. Lo faceva ogni volta gli veniva in mente di dire qualcosa, il che significava mettersi l’anima in pace e rinunciarvi per tutto il viaggio. Non era logorroico ma ci andava vicino, lo definivo un simpatico chiacchierone. Era quasi mezzogiorno quando la sua voce baritonale smise di riempire l’abitacolo. Lì per lì non ci avevo fatto caso, distratto dal traffico e dal fastidioso fischio del vento sugli specchietti. Realizzai soltanto dopo parecchi chilometri che dormiva profondamente. Il mento appoggiato al nodo della cravatta e la bocca spalancata a mo’ di voragine non lasciavano dubbi. E io, felice di vederlo in quello stato catatonico, ne approfittai per riaccendere la radio, facendo bene attenzione di tenere basso il volume per non svegliarlo. Fu in quel momento che appresi la notizia e superato l’iniziale sbigottimento, pensai che se la fossero cercata: Troppe volte avevano stuzzicato il “can che dorme”, per pensare di passarla liscia. Ebbi a pentirmene appena annunciarono il numero delle prime vittime e ricordai la netta sensazione di sollievo pensandomi a diverse migliaia di chilometri da loro. Il sangue doveva scorrere ancora per le strade di Parigi, mentre io avevo in mano la mia vita che non poteva essere diversa da come l’avevo sempre immaginata, pianificata a tavolino giorno dopo giorno: casa; lavoro; serata del venerdì con gli amici; ottimo vino e buon cibo, meglio se pesce; tennis due volte alla settimana; l’ultimo Tg della notte. Ero al sicuro, vigliaccamente, e in quella parte del mondo ameno e sconosciuto. La mia finestra restituiva lo stesso, immutabile, panorama ed era la mia certezza, la consapevolezza della mia normalità e tutto ciò mi andava a genio. Quella strage monopolizzò il main stream, i palinsesti e tutta la carta stampata. Non si parlò d’altro per giorni: “Je suis Charlie.” Mai avrei immaginato che potessi avere qualcosa a che fare con loro, un giorno: Terroristi.
  5. Ragman

    Maratta Edizioni

    Infatti, @FranCorvo non lo è. Considera che la @Maratta Edizioni ha pubblicato sei libri sinora, dei quali tre sono finiti nelle top100 delle classifiche di Amazon (anche la mia in Australia). Tutto ciò la dice lunga sulla serietà e capacità di questa CE, a prescindere dall'età degli autori, non credi?
  6. Ragman

    Maratta Edizioni

    A un mese dall'uscita del mio romanzo, sono in grado di aggiornare la mia esperienza con la @Maratta Edizioni Dell'editing e cura della copertina vi ho già detto, restava da verificare il comportamento nella fase di promozione che, in tutta onestà e per quanto ho sentito e letto all'interno del forum, non era scontato e mi ha sorpreso molto, in modo positivo: trovo il libro in tutti i social e pubblicizzato a pagamento su fb per le prime due settimane; ricevo segnalazioni da diversi blog letterari, credo non meno di cinque; vedo organizzato e pubblicato in rete un'intervista rilasciatami alle undici di sera; un estratto letto dalla bravissima Rosanna Lia di "La Narratrice di Sogni" e pubblicato su youtube. Non so se tutto questo abbia contribuito, o avuto un peso, sulle vendite del romanzo, di un perfetto sconosciuto ma, a ben pensarci, credo che la risposta sia: si. Sono e siamo soddisfatti dei risultati sinora ottenuti, e non ho ancora fatto una presentazione! La ce ha già pronte le copie da portare alla fiera di Lucca, non solo del mio, e mi fa pressioni affinchè mi decida, finalmente, a fissare la data della prima presentazione (che pensavo fosse una cosa semplice da fare), così da preparare per tempo le locandine e tutto l'occorrente per l'evento (anche se non viene garantita una presenza). Quindi? Presto detto: alla mia prima esperienza posso dirmi soddisfatto. Di me, di come è venuto bene il libro (dentro e fuori), della CE e di tutti quelli che hanno contribuito, anche degli amici autori della ce che mi hanno sostenuto. Perciò, penso di essere caduto sul morbido.
  7. Ragman

    Maratta Edizioni

    Credo che @Maratta Edizioni abbia risolto il problema di caricamento del link, ad ogni modo si può inviare una semplice mail, come ho fatto io e @Bambola
  8. Ragman

    Maratta Edizioni

    Certo, nessun obbligo. Va da sè che ogni autore ha tutto l'interesse affinchè si facciano, impegnandosi in prima persona. Il booktrailer l'ho realizzato personalmente con un sito che trovi facilmente in rete.
  9. Ragman

    Maratta Edizioni

    Per chi fosse interessato a inviare la propria fatica alla @Maratta Edizioni, posso tirare le somme alla metà del guado della mia personale esperienza con loro. Dalla firma del contratto e sino alla pubblicazione del 1° gennaio, l'editrice è stata presente quotidianamente; sia telefonicamente che attraverso i social, aggiornando tutti gli autori sull'andamento delle attività e la scaletta degli impegni futuri, non ultimo la fiera di Lucca del prossimo aprile. Il mio manoscritto ha subìto due giri di editing (saltando a piè pari la correzione della bozza) e una lettura finale per l'ok si stampi, ed è stato curato da Giovanna Barbieri (si può citare?), che non finirò mai di ringraziare, curata (disegnata a mano) e realizzata la copertina. Tutto questo gratuitamente, come contrattualmente previsto. La CE si sta muovendo bene anche nella promozione, il libro ha avuto quattro segnalazioni da diversi blog letterari, sinora, e investito in pubblicità su Fb per due settimane. Dovrò individuare una location per la presentazione, entro due mesi dall'uscita, oltre a una presentazione video e un booktrailer. Fatti quest'ultimi, vi aggiornerò. Colgo l'occasione per ringraziare tutti gli amici sopra che hanno voluto sottolinearmi. Passatemi OT.
  10. Ragman

    Maratta Edizioni

    Non riesco a tacere! La @Maratta Edizioni ha reso possibile il mio esordio, ieri sera!
  11. Ragman

    Maratta Edizioni

    Ciao @Romins potrei infilarmelo in tasca, se solo ti decidessi a proporlo... Ti auguro il meglio, il nuovo anno è qui.
  12. Ragman

    Maratta Edizioni

    Allora prendi il coraggio a due mani e buttati! Accettano tutto tranne poesie e saggi, se non sbaglio. Il tuo di che genere si tratta?
  13. Ragman

    Maratta Edizioni

    @Romins cosa stai aspettando? Invia subito.
  14. Ragman

    Maratta Edizioni

    Uscirò a gennaio con questa casa editrice e non vedo l'ora. Siamo al secondo giro di editing a cui seguirà la lettura finale per l'ok si stampi. Professionali, disponibili e meticolosi. Mi sarei aspettato nulla di meno e sono davvero soddisfatto.
  15. Ragman

    Maratta Edizioni

    Grazie per il "giovane", @cheguevara , in effetti me la cavo ancora bene...
  16. Ragman

    Maratta Edizioni

    Hai ragione @ElleryQ , l'ho fatto senza pensarci.
  17. Ragman

    Maratta Edizioni

    Complimenti @cheguevara, ci toglieremo delle soddisfazioni con la @Maratta Edizioni , ne sono convinto. Niente di più vero.
  18. Ragman

    Maratta Edizioni

    Siete riusciti a inviare i manoscritti?
  19. Ragman

    Maratta Edizioni

    @Obs Snow la @Maratta Edizioni è nata da poco, ma l'editore (editrice) sa il fatto suo. Non è di primo pelo, anzi, e la prima uscita è lì a dimostrarlo. Ho firmato con loro e le apettative sono alte, sopratutto da parte loro.
  20. Ragman

    Maratta Edizioni

    E' appena uscito il primo romanzo della @Maratta Edizioni , una partenza niente male: Marcella Ricci, già autore Mursia!
  21. Ragman

    Maratta Edizioni

    @ElleryQ , non capisco perchè questa CE sia ancora qui, da testare, avete necessità di altre testimonianze, di una verifica stringente ed esaustiva?
  22. Ragman

    Finalmente posso presentarmi a tutti voi💖

    Ciao @Tiziana Riccio benvenuta in questo posto magnifico.
  23. Ragman

    Felice di essere con voi

    Benvenuto Marco, sei nel posto giusto, qui non potrai che arricchirti!
  24. Ragman

    Maratta Edizioni

    Ho inviato il mio lavoro il 18 ottobre e ricevo risposta affermativa dopo pochissimi giorni: il 23. Troppo in fretta: "avranno letto almeno la sinossi?" mi chiesi alquanto perplesso. Il giorno dopo ricevo una telefonata dall'editore, ebbene, aveva letto almeno la metà del manoscritto e conosceva trama e personaggi! Che dire? Il 24 mi inviano il contratto e firmai il giorno dopo. Curano tutto gratuitamente, dalla bozza all'editing e sino alla copertina, con professionalità e tatto umano. Hanno iniziato l'editing del mio romanzo domenica scorsa, si, domenica, e ho capito che fanno le cose seriamente, pretendendo la massima collaborazione dagli autori. La casa è appena nata e sono certo che conquisteranno spazio in questo mondo. Sulla distribuzione e tutto il resto non posso ancora esprimermi, vi terrò aggiornati. Lo consiglierei? Certo.
×