Vai al contenuto

monteghirfo

Scrittore
  • Numero contenuti

    14
  • Iscritto

  • Ultima visita

Reputazione Forum

5 Neutrale

Su monteghirfo

  • Rank
    Sognatore

Visite recenti

Il blocco dei visitatori recenti è disabilitato e non viene mostrato ad altri utenti.

  1. monteghirfo

    Rossini editore

    Alla fine ho deciso di accettare. Ho firmato il contratto, anche se non senza perplessità. Vedremo come procede. Vi terrò informato.
  2. monteghirfo

    Rossini editore

    Non so se posso dire ancora una cosa, nel caso, ElleryQ, sentiti libero di rimuovere il mio post. Volevo dire questo: ho inviato il mio dattiloscritto il 28 ottobre, il 6 novembre (8 giorni dopo) ho ricevuto via email il contratto da firmare. Mi viene il dubbio che non sia neppure stato valutato. In base alla vostra esperienza, cosa ne pensate? Grazie.
  3. monteghirfo

    Rossini editore

    Capisco. Grazie del punto di vista.
  4. monteghirfo

    Rossini editore

    Dopo conversazione con l'editore, svelato l'arcano. Questoeè quanto mi è stato spiegato del contratto: "Si può non selezionare l'acquisto di copie (in fase di pre-ordine) , ma così facendo, le eventuali copie autore acquistate dopo saranno a prezzo pieno. Quindi per me è a pagamento.
  5. monteghirfo

    Rossini editore

    Preciso che l'opzione minima selezionabile sul contratto è di 35 copie.
  6. monteghirfo

    Rossini editore

    Buongiorno a tutti. Anch'io ho ricevuto una proposta da parte di Rossini Editore. Posso confermare che nel contratto al punto 17 è indicato di scegliere quante copie richiedere in "pre-ordine". NON è presente l'opzione nessuna copia. Ho chiesto chiarimenti, appena avrò risposta vi aggiornerò.
  7. monteghirfo

    Herkulesbooks

    E comunque una quota assicurativa che potrebbe avere senso, trattandosi di assicurazione culturale, come quota annuale, ovviamente di 30 o 40 euro non di più, non può esplicitamente valere solo per la pubblicazione del libro in questione, altrimenti non è più una quota associativa ma spese di pubblicazione.
  8. monteghirfo

    Herkulesbooks

    In effetti anche a me nella proposta da poco ricevuta mi è stato chiesto in contributo di 195€ come quota assicurativa, peraltro valida solo per la pubblicazione del libro in questione, quindi a mio avviso trattasi esclusivamente di un contributo per la pubblicazione. Mi dispiace particolarmente perché h avuto il piacere di conoscerli personalmente in altre occasioni. Oltretutto sulla loro pagina Facebook campeggia io logo Editoria Non a pagamento, anche per quello avevo inviato il manoscritto. Davvero sempre più deluso dal mondo editoriale.
  9. monteghirfo

    Edizioni Della Vigna

    In effetti il sito non è più attivo e il database sono giù, credo proprio che abbiamo definitivamente chiuso i battenti. non sarà che quando si pretende troppo si finisce senza nulla in mano?
  10. monteghirfo

    CTL Editore Livorno

    sulla loro home page scrivono in grande:"CTL EDITORE LIVORNO, editoria non a pagamento", tuttavia poi si parla effettivamente anche di self-publishing ecc. Non è chiaro se sia effettivamente una CE free o a pagamento. Avete qualche dettaglio in più? Grazie.
  11. monteghirfo

    Mi presento, Stefano Monteghirfo

    In effetti mi piace scrivere di fantascienza ma, soprattutto di scienza, di confine però. Ho appena terminato il secondo libro della trilogia e iniziato il terzo, chissà se qualcuno mai li pubblicherà.
  12. monteghirfo

    DrawUp edizioni

    Ciao a tutti, anche io ho ricevuto una proposta, con tanto di contratto per la ri-pubblicazione con la loro casa editrice del mio primo romanzo precedentemente auto-pubblicato. Anche a me hanno chiesto lo stesso contributo che ha citato @mastersofnumbers. Non è tanto quello che mi lascia dubbioso, quanto piuttosto il fatto di non aver ben capito se pubblicando con quella casa editrice i libri saranno realmente fisicamente presenti nelle librerie, almeno in alcune, o saranno sempre "on-demand". Qualcuno sa rispondermi? Grazie. Stefano
  13. monteghirfo

    Mi presento, Stefano Monteghirfo

    Buongiorno a tutti, come da regolamento inizio col presentarmi. Ex Biologo e Medico di Genova, da alcuni anni ho scoperto di avere piacere di scrivere. Prima dell'anno scorso non avevo mai scritto nulla ma avevo una storia fantastica che da tantissimi anni mi girava per la testa almeno dell'inizio della storia, tutto il resto era ancora da creare. L'anno scorso ho voluto fortemente portarla a compimento e ho scoperto che mi piace tantissimo scrivere. Dopo avere pubblicato il mio primo racconto di fantascienza ho deciso di scriverne molti altri, mi piace scrivere e come si dice l'appetito vien mangiando. Grazie, Stefano.
  14. Un carcere fatiscente in un futuro remoto, dopo i grandi sconvolgimenti globali che hanno decimato l'umanità e un trasferimento tanto inutile quanto inatteso per Geremia. Sullo sfondo gli esperimenti del vecchio in quell'ospedale abbandonato. Una storia fantastica a cavallo tra vari mondi, ai confini del tempo e della realtà. Geremia, quasi ventinovenne, è stato da molto tempo privato della libertà. Quel vecchio carcere fatiscente fa da sfondo sin dalle prime pagine del romanzo. Il vecchio, così chiamato da tutti, è invece un uomo schivo e poco socievole; nessuno sa davvero chi sia e da quanto tempo stia lì, eppure Geremia sa che deve fare di tutto per scoprirne i segreti. A questo si aggiungerà da lì a poco, il trasferimento in un'altro carcere, proprio quando era quasi venuto il momento della sua scarcerazione, un trasferimento che Geremia ritiene tanto assurdo quanto apparentemente inutile. Da lì iniziano le avventure del giovane in un “luogo maledetto”, sullo sfondo gli esperimenti del vecchio in quel vecchio ospedale abbandonato. Una storia fantastica a cavallo tra vari mondi, ai confini del tempo e della realtà.
×