Vai al contenuto

Elisa Audino

Scrittore
  • Numero contenuti

    853
  • Iscritto

  • Ultima visita

Reputazione Forum

283 Strepitoso

Su Elisa Audino

  • Rank
    Sognatore
  • Compleanno 02/09/1977

Informazioni Profilo

  • Genere
    Donna
  • Provenienza
    Monviso
  • Interessi
    Troppi

Visite recenti

6.841 visite nel profilo
  1. Elisa Audino

    Solido liquido gassoso

    Sì ed è stato strano leggerti, mentre cercavo qualcosa da commentare. Una piacevole scoperta anche per me, grazie @Adelaide J. Pellitteri.
  2. Elisa Audino

    Solido liquido gassoso

    Ahah, @Roberto Ballardini, anche la mia risposta è minimal. Questo commento me lo conservo come trofeo .
  3. Elisa Audino

    Solido liquido gassoso

    Grazie @Johnny P, le quadre sono una cosa mia, che uso frequentemente, ma le frecce le ho molto amate di Fast, di J. Graham. Recentemente ho letto che per Caproni ogni poesia aveva una sorta di architettura tipografica. Credo sia qualcosa di simile anche per me, seppur sia qualcosa tra l'intuitivo e l'amore per una certa poesia americana e sebbene i miei risultati siano di gran lunga inferiori.
  4. Elisa Audino

    Solido liquido gassoso

    Grazie di cuore @Ippolita2018, in realtà sai che non rifletto mai molto su quello che scrivo e come al solito mi sono mossa più per assonanza di significato che per reale volontà di esprimere delle metafore. Ma hai ragione, quel fare esercizio (fisico) ha bisogno di una veste migliore. Ci devo pensare un po'. Sto tornando, finalmente, il WD è mancato anche a me (ma le tue poesie non ho potuto fare a meno di cercarle sempre tutte ).
  5. Elisa Audino

    Solido liquido gassoso

    Sono una donna in evidente stato d'abbandono, la cura del corpo prevede attenzioni che non sempre desidero manifestare [vestire la forma→depilare il piacere→ tingere gli anni→fare esercizio→ stendersi sul banco del mercato]
  6. Elisa Audino

    [LP10] Imperdonabile errore

    Ciao @Adelaide J. Pellitteri, sai che ti dico? Hai ragione, al diavolo l'accettazione! Già il doversi prendere cura del corpo è segno degli anni. A venti potresti uscire esattamente come sei, a trenta inizi a darti una sistemata, di lì in poi lo scostamento tra il come ci vediamo, nel senso di riflesso di quel che abbiamo vissuto, e di come siamo è perenne. La vita dovrebbe aggiungere bellezza anziché toglierla, in corrispondenza con i dolori che si sono provati, che hanno una loro fragilità e quindi rendono più umani, nel senso positivo del termine. E invece questo maledetto tempo e questa maledetta aspettativa del 'doversi presentare come' ci obbliga a una seppur minima forma e a uno scostamento, anche, tra un desiderio che è più consapevole di quel che era a vent'anni e, insieme, meno presentabile. La natura del tempo, ma anche la natura della società, e anche il dover essere donna. Non arrivi a caso, perché la poesia che sto per postare attraversa questa stessa linea, sebbene con una linea diversa. Ma veniamo al tuo andare a capo, alla tua poesia. Non una sbavatura, non un'ovvietà nell'uso delle parole, semplice ma non banale (per farlo avresti potuto concludere con un lieto fine) è sempre un certo lirismo, un io che si alza e dice no, senza forzare. C'è un'unica inversione, anima mia, che io non avrei usato, ma che ha tutto sommato un senso e non stona. Amo gli attacchi frontali, il tuo 'imperdonabile errore' commesso dalla natura è una dichiarazione e attira subito l'attenzione. E poi passi a guardarti quasi allo specchio e a lamentarti della natura, sempre minuscola, con cui, lo ribadisci esattamente quando ci si aspetta una pacca sulla spalle, non sei affatto d'accordo. Perché bisognerebbe accettarlo? Mi viene in mente Woody Allen che della morte dice qualcosa di simile a 'non sono d'accordo'. Neppure io, sai? E questo è attaccamento alla vita.
  7. Elisa Audino

    Lista, Giuria stagionale e Annunci

    Hai ragione, sono stata occupata dalla prosa. Ma la poesia sta tornando in questi giorni.
  8. Elisa Audino

    Lista, Giuria stagionale e Annunci

    A mia parziale colpa/discolpa credo di essere stata in disaccordo numerico sulla maggior parte delle poesie.
  9. Elisa Audino

    Blackout poetry 1 - Off topic

    Diciamo che hai fatto bene a ricordarmi la data. C'è qualcosa di questa tecnica che potrebbe essere nelle mie corde.
  10. Elisa Audino

    Lampi di Poesia 13 - Off topic

    Uh, ma @Anglares, hai postato il buon Alessandro Piron, che oltre a essere un gran mimo con la poesia un rapporto molto stretto. Non posso che rimanere sintonizzata.
  11. Elisa Audino

    Riunione di condominio

    No, scolpito nell'ebano ha un'altra accezione. Ti rimando alla poesia nera americana o a Langston Hughes o anche all'autobiografia di Miles Davis. Il senso e il tono in qualche modo ne risentono, l'ebano ha un significato preciso.
  12. Elisa Audino

    Cosa state leggendo?

    Ho letto tre libri di poesia di Lorenzo Caschetta: Carta annonaria, Convalescenze e Antelucana. Ha ragione Maurizio Cucchi quando sostiene che sia uno dei migliori tra i poeti quarantenni. Una parola pesata al millimetro, asciutta ma non banale, con un vasto serbatoio di vocaboli presi dalla terra, quella si prende per mano e si percorre nei vicoli, a piedi. Un io e un tu che all'inizio, in Carta annonaria, sono presenti e che, infine, in Antelucana quasi spariscono. Molti enjambements, dosati con sapienza, e frequente tiro al ribasso, alla voce povera, di chi si sente ultimo, ma che sa, all'occorrenza, usare anche qualche modalità un po' più dissacrante, come nell'accostamento della figura della donna con la fede al dito e il suo non perdere pregi quando sta seduta sul cesso. Per quel che è la mia sensibilità, consiglio di partire da Carta Annonaria, che è anche il primo in senso cronologico, ma è una sensibilità che predilige una certa vena intimista, le altre due raccolte sono di altrettanto livello.
  13. Elisa Audino

    [LP12] Voglio fare un picnic al cimitero 

    Vengo anch'io @Ippolita2018! Che meraviglia.
  14. Elisa Audino

    Lampi di Poesia 12 - Off topic

    Scusate. Ho avuto un contrattempo lavorativo oggi. Vi leggerò.
  15. Elisa Audino

    Lampi di Poesia 12 - Off topic

    Pure io avevo letto 26 ottobre, ahah. Mi sembrava...un po' distante. Cerco di esserci.
×